1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

La nazionale femminile ed il preparatore atletico

Discussione in 'Allenamento e Tecniche di Gioco' iniziata da enzopacileo, 27 Lug 2017.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Faccio i miei migliori complimenti alla nazionale femminile italiana per aver chiamato il prof. Massimo Oliveri in qualità di preparatore atletico per uno stage a Bolzano.
    Ho conosciuto il professor Oliveri durante i corsi da allenatore e devo dire che la disponibilità l'umiltà e la grandissima preparazione tecnica saranno di grandissimo aiuto alle nostre atlete.
    Mi auguro veramente che sia chiamato in pianta stabile ad affiancare le squadre nazionali perchè è una grandissima risorsa!
     
    A silvio91, lusio e andras piace questo messaggio.
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Le buone scelte le fa la nazionale.

    Le cattive scelte le fa il D.T. e chi lo ha messo dove sta.

    Bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare... anche alla vigilia delle Idi di Marzo, se del caso.

    Buon lavoro al Dott. Oliveri.
     
  3. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Se arriva una rondine mi sembra giusto evidenziarlo ma a dire che sia primavera ne corre....
     
  4. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Ormai in Italia s'è data troppa corda e spazio ai prof Isef,più o meno generici,agli sparring partner esperti del rimandarla di là a comando,poi a ex giocatori di 1a e financo di 2a categoria fermi ai tempi in cui aver buona mano contava davvero,ma senza una visione di gioco complessiva,ad affabulatori che tirano su e giudicano un giocatore solo in base alla durezza,come fosse un diamante,ma ancora da levigare perchè allo stato grezzo,come una pietra,cui manca luce e brillantezza.
    In mezzo a questo stato di cose come dovrà agire e finalizzare il lavoro un "bravo preparatore atletico"'?
    Quali saranno i muscoli,tendini,le leve da rinforrzare, e rendere scattanti,se non è chiaro il gioco complessivo o "in fieri",in divenire,delle proprie assistite?Certo le farà correre in bicicletta,male non farà!
    Ma poi,presentandosi la piccoletta,gambe nervose ed arcuate,braccia corte, tirerà molto e con regolarità,anche frequenti top vicino al tavolo,senza mai forzare,come proseguire nella preparazione fisico atletica?E come differenziare l'attività per quelle lungagnone,stazza alta braccio lunghissimo,schiacciata perentorea,che non disdegnano il gioco difensivo di rimessa,ma capaci di prolungarlo a distanza?Ovvio,per tutt' e due i casi,dovrò avere ben chiaro in mente la tipologia di gioco di ciascuna atleta,cui alla fine dovrà approdare,per render efficace il mio intervento, necessariamente pensato in modo individualizzato.Non dubito delle capacità già acclarate di un singolo professionista,ma senza le giuste direttive e senza un'idea a monte sulle effettive potenzialità per poi dare un gioco il più possibile redditizio per quella precisa tipologia(fisico) di persona ,non c'è il rischio di un accavallarsi di interventi?Ovvero di mantenere l'aspetto della preparazione fisico-atletica e quello del mero gioco tecnico-tattico su due piani paralleli e separati fra di loro?
    Dai,abbi fede ,se vinciamo la prox Coppa Europa femminile,i miei dubbi scompariranno...,la cooperazione fra i vari Tecnici avrà raggiunto il giusto equilibrio per un effettiva promozione e salto di qualità,
    ma fino ad allora....
    non è che mi faccio troppe domande da solo?
    Ettore
     
  5. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Non credo tu ti faccia troppe domande ma in questo caso il buon Oliveri ha l'intelligenza di capire quali distretti muscolari sollecitare, come farlo, ed individualizzare il programma a seconda del soggetto.
    Resta vero comunque il fatto che una cura approfondita ed individuale passa dalla conoscenza del tecnico del tennis tavolo che se è abile a guardare e conosce bene certe dinamiche biomeccaniche deve coinvolgere il preparatore che saprà attuare i correttivi alle problematiche.
    Direi che per il momento dobbiamo accontentarci cosi visto che il prof è uno che capisce in fretta, poi certe problematiche sono a lui note.
    Un caro saluto
     
    A Milocco Ettore e Facini piace questo messaggio.
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina