1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Guide alla scelta dei materiali (telai e gomme)

Discussione in 'Guide sui Materiali' iniziata da ricsco, 22 Apr 2022.

  1. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Ciao, mi sono messo nei panni di un tipico principiante o giocatore intermedio che vorrebbe provare delle combinazioni telai+gomme o semplicemente classificare e capire se quello che sta usando è coerente con il proprio stile di gioco.

    Su questo forum ho trovato una guida in una conversazione un po' datata a firma dell'esperto @seguso:
    Gomme Lisce - Guida per scegliere le gomme

    Cercavo qualcosa di più recente e sul sito di Effepi Sport di Giusepppe Pagano:
    Tennistavolo FP sport di Pagano Giuseppe | Vendita prodotti per il tennistavolo
    ho trovato una serie di indicazioni che riporto in file allegati per comodità degli utenti.

    Mi sembrano indicazioni molto sensate. Non si entra nei dettagli specifici delle caratteristiche più particolari da esperti, ma penso che questi consigli che ho riunito in linea di massima possono essere molto utili per i principianti e per chi vuole iniziare a capirci qualcosa nelle infinite possibili combinazioni tra telai e gomme.
    Nelle tabelle allegate non ci sono tutti i possibili telai, nè tutte le gomme, e ovviamente si è liberi di cercare e acquistare tutti i materiali che si vogliono dove si vuole, tuttavia queste guide ripeto possono servire a fare dei ragionamenti in base al tipo di gioco, a capire se ci possono essere alternative o anche solo per convicersi ancora meglio che le scelte che sono state fatte sono coerenti con il proprio stile di gioco.
    Ma anche, come nel mio caso, a dare dei modesti consigli agli allievi o amici che mi chiedono o che arrivano con racchette già assemblate da altri e che vorrebbero cambiare per provare altro.
    Non sono di certo un sostenitore del: "cambia materiali per migliorare il gioco", però un minimo di basi bisogna averle e questa mi sembra una buona partenza.

    Ho anche ipotizzato delle tipiche combinazioni di telai (T1, T2, T3 con gomme G1, G2, G3) che sono tra le più utilizzate nel caso di giocatori attaccanti senza peraltro suggerirne nessuna in particolare.

    La combinazione che uso io attualmente è T2 (TSP Black Balsa 5) con G2 (Yasaka Rakza 7 soft da 2,0 mm sul dritto e 1,8 sul rovescio). Fino a due mesi fa avevo un T1 con G2 (Tsp Black Balsa 7 e stesse gomme), ma mi sono convinto di cambiare. Non è escluso che il prossimo anno magari passi a T3- G3 come regalo di compleanno per i miei 60 anni.

    Vi ritrovate nelle tabelle? Sono coerenti i vostri materiali con il vostro stile di gioco?
    Avete ulteriori considerazioni da aggiungere?

    Se ritenete utile, potreste fare un favore ai potenziali interessati rispondendo qui sotto indicando:
    a) Il vostro stile di gioco
    b) La combinazione telaio + gomme che usate attualmente, utilizzando la codifica qui proposta (T1, T2...; G1, G2... ecc...). Nel caso in cui non troviate i vostri materiali nelle guide qui allegate, cercate di attribuire comunque il codice corretto estrapolandolo dalla banca dati di revspin: Revspin.net - 28,000+ Table Tennis Equipment Reviews
    c) Spiegare come siete arrivati alla vostra scelta e i passaggi che avete fatto nel tempo
    d) Note utili per capire come vi trovate.

    Grazie per l'attenzione.
    R.
     

    Files Allegati:

    A Più scuro piace questo elemento.
  2. T__T-Rex

    T__T-Rex il T-Rex s'è mangiato le scarpe di Timo Boll

    Nome e Cognome:
    Mario Capaldo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASD Polisportiva La Potentina
    Al rientro vicino al tavolo, dopo decenni di assenza, sono partito con G1+T1+G1. Sono attaccante, ho un discreto top di dritto, e quindi pensavo di trovare nella velocità un valido alleato.
    Errore, grosso errore.
    Tirare il top di chiusura, con una racchetta del genere, mi dava sicuramente il vantaggio di ottenere quasi sempre il punto, peccato che poi avevo difficoltà enormi nell'interdizione e nel block.
    Gioco oggi con G1+T2+G1 e per quanto, sulla carta, potrebbe sembrare non sia cambiato quasi nulla, la percentuale di errori, nel "contenimento" dell'avversario, è diminuita notevolmente, pagando come prezzo il dover tirare qualche top in più, ben più piazzato, nella fase di attacco.
    La racchetta è in firma.
     
  3. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Ciao @T__T-Rex , grazie per il tuo interessante contributo.

    Devi però aiutarmi a capire meglio, porta pazienza:
    Le Donic Bluefire Jp-02 sono considerate "G2"
    Le Donic Bluestorm Z2 sono considerate "G2"
    Le Butterfly Tenergy 05 sono considerate "G1"

    Il Butterfly Timo Boll ZlF:
    Timo Boll ZLF
    E' un "G2"
    mentre il zhang Jike super zlc
    ZHANG JIKE SUPER ZLC
    è un "G1"
    Non riesco a capire quindi quale sia il tuo attuale set-up.

    Ti ringrazio se mi chiarisci meglio.
    R.
     
  4. T__T-Rex

    T__T-Rex il T-Rex s'è mangiato le scarpe di Timo Boll

    Nome e Cognome:
    Mario Capaldo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASD Polisportiva La Potentina
    Il setup attuale è t05+Zlf+t05.
    Il szlc è una follia regalatami per un compleanno importante, monta due g2 proprio nel tentativo di "addomesticarlo"...
     
    A ricsco piace questo elemento.
  5. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Bella questa,mentre noi,qui a discutere su racchette dell'attualità o del recente passato,c'è chi s'è spinto oltre,decisamente nel futuro.Vedi alla voce:,

    JANOVA – smart racket by Simon Stützer - Kicktraq
    https://www.kicktraq.com › projects
    Traduci questa pagina
    YOU PLAY. WE TRACK. smart table tennis racket | integrated motion sensors | tailored real-time feedback | AI-powered app.
    ....
    Pare trattasi di racchetta con sensori incorporati nel manico,che visualizzano nell'immediato velocità,angolazione dei colpi,forza impressa o da imprimere per correggere in automatico i colpi che non ci soddisfano.....Un po' come visto fare dai Kraftwerk anni 70,quando pizzicato e deposto il loro violino su un tavolo,questo continuava a suonare da solo,bastava azionare su una manovella nascosta dietro le ante di un armadio.Perso ogni interesse per tale tipo di musica.....impersonale,senz'anima e senza manualità,(n) :eek: :hail::hail: :grev:,senza....
    ettore
     

    Files Allegati:

    • eek.png
      eek.png
      Dimensione del file:
      941 bytes
      Visite:
      0
  6. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Ok, grazie mi confermi quindi il G1+T2+G1; solo per capire perchè almeno per me era importante.
    Ho visto infatti le caratteristiche del tuo SZLC che infatti tu stesso definisci una follia, anche solo per il costo 350 euro di listino. Meno male, adesso mi torna tutto.

    Anche perchè, e qui mi rivolgo ai tecnici come te, è meglio partire da telai elastici e poi eventualmente mettere delle gomme più veloci, piuttosto che l'inverso, ossia telai rigidi da addomesticare con gomme più morbide.
    Meglio quindi combinazioni (per le lisce) del tipo:
    T3- G2->G1> oppure T2-G3->G2->G1
    piuttosto che
    T1-G2->G3
     
  7. T__T-Rex

    T__T-Rex il T-Rex s'è mangiato le scarpe di Timo Boll

    Nome e Cognome:
    Mario Capaldo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASD Polisportiva La Potentina
    T1 ha davvero poco senso almeno fino ai quarta. E' un errore che facciamo in tanti, spesso più che altro perchè sono telai "testosteronici" e facilmente reperibili usati.
    Per quanto mi riguarda sono per l'uso di gomme uguali dritto/rovescio ma è un'opinione personale che, nemmeno a farlo apposta, sto tradendo proprio in questi giorni.
    Avere la stessa gomma dritto/rovescio (G2 o G3) va a conforto dell' omogeneità nei colpi e permette di crescere con equilibrio. Certo, avere due G1 significa dover sapere sempre cosa stai facendo ma per me è stata una scelta ben ponderata perchè ero stanco di testare gomme o comunque di non capire bene se l'errore arrivasse dalla tecnica o dal materiale. Con due Tenergy hai poco da prendertela con la gomma! La scelta di materiali diversi è successiva e si usa per mitigare situazioni di sbilanciamento tecnico o anche semplicemente di sensibilità. Nel mio caso, non avendo ancora acquisito un solido gioco di chiusura col rovescio, sempre rispetto alla mia categoria, sono in una fase in cui miro a prediligere il controllo e lo spin di apertura. La T05 è poco friendly sul rovescio per cui sto per testare qualcosa di più "controlloso".
     
  8. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    OK grazie, molto interessanti questi considerazioni; se poi riesci a condividere le tue impressioni sulle prove che farai condividendole in questa conversazione ancora meglio, perchè vedrai che saranno utili a molti, e non solo principianti;).
    Io sono passato recentemente da 2 mm a 1,8 mm sulla mia Rakza 7 soft "G2" nel rovescio , ma non posso dire di aver trovato differenze significative nel Controllo/Spin/Velocità.
    Devo ancora migliorare la mia tecnica, naturalmente, però al mio basso livello mi voglio divertire un po' a cercare delle differenze e mettermi in discussione. Serve sempre.
     
  9. T__T-Rex

    T__T-Rex il T-Rex s'è mangiato le scarpe di Timo Boll

    Nome e Cognome:
    Mario Capaldo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASD Polisportiva La Potentina
    Sul millimetraggio ho una considerazione che mi deriva dall'esperienza e che conferma l'importanza dell'uso di gomme identiche fra dritto e rovescio: in un open ad inizio stagione ho incontrato un bell'attaccante; beh, probabilmente ci avrei perso lo stesso, ma sono andato in crisi nel block di rovescio mentre non avevo difficoltà sul dritto. La stranezza era che non riuscivo a superare la rete ed avevo costante necessità di "spingere" il block. In quel momento usavo due T05 ma di diverso mm, max dritto ed 1.9 rovescio. Ho sostituito, nei giorni successivi, la 1.9 sul rovescio con una max e subito ne ha tratto giovamento la fluidità del block. Certo, ho dovuto sudare non poco per prenderne il controllo ma è sparita quella sensazione di precarietà che avevo avuto in quell'occasione. Ps: ho certezza che non era il top avversario a mettermi così tanto in difficoltà perchè la sensazione si è ripresentata, per poi sparire al cambio gomma, in allenamenti con un seconda alto.
     
  10. vg.

    vg. Utente Attivo

    "Se ritenete utile, potreste fare un favore ai potenziali interessati rispondendo qui sotto indicando:"

    Sto bevendo un caffè..... ne approfitto per scrivere qualcosa:

    a) Il vostro stile di gioco : walderiano con desinenze moregardiane e due spruzzatine di ito.
    b) La combinazione telaio + gomme che usate attualmente :
    - telaio da OFF+ (Andro Tour Pro) a OFF (Adidas V1.3 - Xiom Zetro Quad - Victas SC)
    - dritto : morbido e grippante (Stiga Mantra M - TSP Superspin - Victas 15 Limber)
    - rovescio : sempre puntino corto grippantissimo (Moristo SP - Victas 101 - Victas 102)
    c) Spiegare come siete arrivati alla vostra scelta :
    - partito con due lisce ma troppi problemi a gestire le risposte di rovescio e il gioco contro il puntino lungo degli avversari.
    d) Note utili per capire come vi trovate:
    Col puntino corto grippante ci fai veramente tutto. Le varie combinazioni oscillano dal piu controllo al piu spin...o alla piu velocità.
     
  11. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Grazie @vg. per il tuo contributo interessante.
    Traduco e la faccio facile per i principianti:
    Telai: "T1"
    Gomme: Dritto "G2"; Rovescio "G7" (E' preferibile infatti usare con le puntinate telai rigidi o semirigidi come in questo caso)
    Ecco quanto si deduce dalle tabelle sul sito EFFEPI (poi ovviamente è sempre più importante "come" si usano le gomme rispetto alla pura teoria):
    Abbinamenti Telaio + Gomma | Tennistavolo FP sport di Pagano Giuseppe
    T1+G2=
    Abbinamento che produce una velocità molto elevata, adatto per attaccanti decisi e di ottimo livello. Controllo sufficiente. Traiettoria della pallina sullo spin (topspin o backspin) tesa.
    T1+G7=
    Abbinamento che produce una velocità elevata, discreto il controllo, adatto per giocatori che utilizzano prevalentemente lo scambio ed il block “spinto” ed anticipato vicino al tavolo.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 27 Apr 2022, Data originale: 26 Apr 2022 ---
    Ulteriore nota esplicativa dei codici per i pigri che non hanno voluto aprire e leggersi i file che ho messo all'inizio...:p
    T1= Telaio rigido (attaccante +)
    T2 = Telaio semirigido (attaccante)
    T3 = Telaio veloce/elastico (all round)
    T4 =Telaio controllo/elastico (all round/difensivo)
    T5 = Telaio molto elastico, (difensivo)
    G1= Gomme lisce tensionate E.C, per attacco +spinto (g.piuma dura o media)
    G2= Gomme lisce tensionate E.C, per attacco (g.piuma morbida, media,dura)
    G3= Gomme lisce tensionate E.C, per attacco/all round (g.piuma morbida, media)
    G4= Gomme lisce non tensionate, senza effetto colla fresca E.C., all round (g.piuma media o morbida)
    G5= Gomme lisce lente non tensionate, senza effetto colla fresca E.C., difensive (con g.piuma media o morbida)
    G6= Antispin
    G7= Puntini medi o corti (con o senza gomma)
    G8=Puntini lunghi (con o senza gomma).
    (Ricordo che le puntinate a legno sono anche identificate con sigla OX).

    Le indicazioni di massima sono: iniziare da T3-G3 e poi variare poco alla volta a seconda del proprio stile di gioco.

    Di norma per le gomme lisce:
    - Gommapiuma dura accresce la velocità della gomma.
    - Gommepiuma più alta o più spessa (Max-2.0 mm) aumenta la velocità ed effetto catapulta con le gomme tensionate E.C., ma diminuisce il controllo
    -Gommapiuma bassa o meno spessa (1.0- 1,5 mm) aumenta il controllo, ma riduce la velocità


    Proprio perché le scelte possibili e combinazioni dei materiali, nonché gli spessori e durezza della g.piuma sono innumerevoli oggigiorno, sarebbe molto utile raccogliere le vostre esperienze in questa conversazione a beneficio di tutti gli utenti che vogliono chiarirsi le idee (ho scritto chiarirsi, mi raccomando cercate di non confonderle, perciò siate chiari e precisi indicando i nomi dei telai e delle gomme con gli spessori in mm, senza abbreviazioni e con la giusta sigla ("T" "G", ecc... )

    Grazie per chi collabora;).
     
    A vg. piace questo elemento.
  12. Sartori Giovanni

    Sartori Giovanni seguace gruppo rinco

    Nome e Cognome:
    Giovanni Sartori
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Leoniana Vicenza
    sono circa 30 anni che gioco,sono partito da giovincello con telaio bty primorac con gomme sriver 2 mm dritto rovescio,con l allenamento dei giovani toppaioli sono passato ad un gergely in carbonio con sriver fx e donic coppa incollate a fresco,poi per problemi di lavoro sono sceso di gradazione e sono passato ad un donic waldner all/off- con gomma mediodura sul dritto(donic m2) e mediomorbida sul rovescio(donic m3),poi nel 2012 grazie ad un artigiano del forum abbiamo creato un marchio tutto italiano di cui io sono ideatore( solo l'idea) ed ovviamente forte estimatore,ho giocato con telai fatti su misura per me tutti tendenti al semielastico con gomme tensionate dure/semidure(mx-s/el-p) dal prossimo anno vorrei passare a fare un gioco misto difensivo sul rovescio(puntino lungo con gommapiuma da 1,3 mm????) e gomma dura tensionata ma non troppo veloce....
     
  13. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Grazie Giovanni per l’interessante contributo, anche se mi hai fatto fare un po’ di fatica, pure tu, per decodificare i materiali che hai usato in questi anni. Inoltre sarebbe stato utile descrivere il tuo tipo di gioco e l’evoluzione nel tempo per incasellarti meglio.

    Dunque se ho capito bene hai iniziato molto prudentemente trenta anni fa circa con un telaio Butterfly Primorac “T3” e gomme Butterly Sriver “G4” , scelta molto saggia e intelligente, facilitata anche dal fatto che il gioco una volta era più lento, meno esasperato e c’erano molte meno possibilità di adesso.
    Quindi: T3-G4

    Poi con la gioventù sei passato al testosteronico (per usare un termine che piace a @T__T-Rex) telaio Butterfly Gergely Carbon “T1” e gomme Butterfly Sriver FX “G4”. Senza conoscerti e scusami se sbaglio, mi sembra una scelta poco bilanciata, nel senso che ti sarai anche divertito a prendere a pallate i più deboli, ma le avrai buscate dai più forti. E ti sta pure bene perché non hai precisato quali Donic Coppa hai usato sul secondo lato (ce ne sono diversi tipi e quindi non posso classificare, ma azzardo un “G4-G3”).
    Quindi: T1-G3-G4

    Poi per fortuna la giovinezza passa, il livello di testosterone cala e sei passato ad un telaio Donic Waldner “T3”, gomme Donic bluefire M2 “G2” e Donic bluefire M3 “G3” (entrambe tensionate, effetto colla fresca), con cui avrete passato bellissime giornate insieme. Direi molto meglio.
    Quindi: T3-G2-G3

    Complimenti per aver iniziato l’avventura con Animusblade (penso siano ottimi telai, peccato costino un pochino troppo per i miei gusti, (magari mi legge qualcuno dei responsabili, gli piace la mia risposta e me ne regala uno!). Il telaio Animusblade Minerva Series 2 Ayous è un “T3” è accoppiato alle gomme Tibhar Evolution MX-S “G1” e Tibhar evolution EL-P “G2”. Mi sembra davvero un’ottima combinazione per chiudere in bellezza.
    Quindi: T3-G1-G2

    Se poi cambi ancora il tuo set-up, come mi sembra abbia intenzione di fare, passa ancora da qui e dicci come ti trovi.
    Saluti e buon divertimento;),
    R.
     
  14. Sartori Giovanni

    Sartori Giovanni seguace gruppo rinco

    Nome e Cognome:
    Giovanni Sartori
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Leoniana Vicenza
    tieni presente che ledonic coppa e la sua versione soft (coppa tenero) e le sriver in qualsiasi versione, erano all'epoca gomme all round, ma se incollate con la vecchia e adesso illegale colla fresca diventavano una vera e propria cannonata
     
    A VUAAZ piace questo elemento.
  15. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Quindi le mie valutazioni precedenti "G3, G4" passano rispettivamente a ”G1, "G2", per effetto colla (immagino sia la famigerata Contra, giusto? oggi illegale).
     
    Ultima modifica: 27 Apr 2022

Condividi questa Pagina