1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Giocare contro un avversario che difende con gomma puntinata, che tecnica e tattica adottare?

Discussione in 'Allenamento e Tecniche di Gioco' iniziata da enzopacileo, 29 Set 2019.

  1. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Sullo spunto dato da @T_T Rex apro questo thread.
    Dite la vostra se vi va....
     
  2. iTzGuG

    iTzGuG Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Guglielmo Di Grazia
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Difende come? Al tavolo, in chop dalla distanza, attivo, passivo... Ce ne sono tanti :D
     
  3. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    A piacere libero....inteso come scelta dei vari stili
     
  4. TableT.maniac

    TableT.maniac The Spin Machine

    Squadra:
    di solito uso il righello
    Iniziamo dalla battuta o risposta.....
    Se batti tu lunga liscia o tagliata poi pronto a tirare una sassata.
    Se ricevi scambia profondo sempre sul puntino possibilmente una palla smorta con rimbalzo medio alto su cui non si può appoggiare più di tanto per sporcare la palla con effetti o traiettorie strane, poi sempre pronto a tirare una sassata.
    Si è forse capito che mi piace tirare?
     
    A Albi e luchetto777 piace questo messaggio.
  5. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Abbastanza:D:D
     
  6. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Servizio lungo sul suo puntino, appena appena tagliato assolutamente non laterale per poi aprire la terza palla.
    Servizio veloce, in modo che lui non abbia possibilità di spingere ma piuttosto debba smorzare la velocità.
    Tendenzialmente quella palla va scambiata, o addirittura schiacciata, liscia sulla sua gomma puntinata.
    Io faccio così quando servo, ma comunque anche se sono in risposta, cerco sempre di mandare una palla liscia o appena appena toppata sul suo puntino.
    L’importante, secondo me è giocare senza lavorar molto la palla con effetti strani per evitare che tornino palle ancor più arrotate difficili da controllare.
     
  7. Francesko

    Francesko Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Francesco
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    Trezzano
    aggiungerei... come ti torna la palla, con un minimo di inversione, con solo disturbo, con palla per lo piu' piatta e corta?

    A seconda dei casi, la palla il "lisciaro" la deve gestire diversamente, idem la tattica su piu' palle consecutive (ma perchè sto dando una mano? io sono puntinato... )
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 2 Ott 2019, Data originale: 2 Ott 2019 ---
    hai dimenticato... la precisione della sassata è importante... se ce l'hai bene, forse vincerai il set ed il match... ma se sbagli tanto... il puntinaro ringrazierà per il regalo
     
  8. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Secondo me le uniche regole fissa da tenere a mente sono:
    - la puntinata inverte, quindi bisogna cercare di farsi restituire palle che si conoscono e che si sanno giocare;
    - la strategia cambia secondo l'avversario, pertanto non si può partire a testa bassa con un'idea, occorre sperimentare e trovare soluzioni nel corso del match.
    A priori non si può stabilire se un determinato servizio tornerà "male" dopo la risposta dell'avversario.
    A titolo di esempio, io servo fortemente topspin/laterale sul puntino lungo, di rovescio o tomahawk, soprattutto se il giocatore è un bloccatore e non un chopper, e tiro forte la palla che torna perché a ME piace QUELLA palla; se non riesco a fare punto poi alterno scambi e palleggi tagliati profondi sul lato del puntino, perché riesco a essere consistente e regolare con questa tattica alternativa.
    Non è detto che le stesse strategie, contro lo stesso avversario, siano adatte ad un altro giocatore anche in apparenza simile a me, perché magari non riesce a leggere correttamente quelle stesse palle che a ME piacciono.
    Ad altri ho visto che piace servire liscio/mezzo tagliato e profondo, altri ancora liscio/mezzo topspin veloce, perché conoscono bene e sanno giocare le palle che tornano con QUEI servizi.
     
    A tOppabuchi, Mikiol, genioboy e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  9. RevanII

    RevanII Utente Noto

    Regole un po' sempre valide per fare punto sono:
    - Giocare profondo sul puntino (la palla corta viene anticipata e spinta in posti scomodi)
    - Giocare rotazioni (o "non rotazioni") nette, in modo da avere sempre il controllo dello scambio (se gioco un taglio o un top forte tendenzialmente mi torna l'inverso... o meglio, il puntinaro può anche variare, ma è più difficile che lo faccia senza che io me ne accorga... se gioco mezze rotazioni può essere che mi torni con una mezza rotazione o senza effetto. Se gioco liscio va sempre bene, tornerà liscia... sono pochi a dare effetto proprio con la puntinata)
    - Attaccare piatto sul puntino (io, che ho il puntino a mia volta, se riesco ad ottenere una palla da schiacciare di puntino faccio quasi sempre punto, specialmente se la palla che mi arriva è liscia/sopra, perchè se è sotto magari schiacciando finisce che do un po' di effetto sopra)
    - Toppare a ripetizione sul puntino. Tolte le anti lisce, non ci sono più gomme che impediscano fisiologicamente di doppiare... la verità è che con un po' di allenamento si può davvero tirare tutto all'infinito, il puntinaro deve avere un chopblock eccezionale per impedire di tirare di nuovo. E' il modo più ignorante di vincere, ma se si ha la tecnica....

    In generale, sia col murettaro che col difensore, i due approcci principali che vedo un po' a tutti i livelli (a seconda del tipo di giocatore che si è) sono:
    - Gioco il più possibile piatto, per tirare la bomba e bucare
    - Gioco continua rotazione, controllando il gioco, evitando di sbagliare e giocando sul piazzamento. Se mi guadagno la palla buona cerco di bucare
    Se poi si riesce ad alternare entrambi gli approcci tanto di cappello

    Io, da puntinaro tagliatore a mia volta, con gli altri puntinari gioco in realtà in modo abbastanza simile a come gioco coi lisci. Tendo a tagliare tutto, variando la rotazione per provocare l'errore o farmi alzare la palla da schiacciare. Una palla che trovo sempre molto efficace è banalmente il taglione profondo di liscia, perchè mi trovo bene su qualsiasi risposta del puntinaro; col taglione si fa anche un numero sorprendente di punti diretti. L'importante è che sia lungo.
     
    A tOppabuchi, Mikiol, eta beta e 3 altri utenti piace questo messaggio.
  10. Sartori Giovanni

    Sartori Giovanni Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Giovanni Sartori
    Squadra:
    Leoniana Vicenza
    è successo ieri...contro puntinato lungo ox,servizio lungo tagliato sotto direttamente sul puntino,ovviamente l avversario blocca,primo appogio/palleggio lungo,e poi tirare top a manetta su entrambe le diagonali...risultato finale , ho perso 3-2(2-11,19-17,11-13,12-10,4-11)
     
  11. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Gli errori:
    -servizio lungo POCO tagliato sotto per far tornare una palla praticamente liscia o appena appena con effetto superiore da scambiare/schiacciare;
    -non toppare su terza palla ma come ho detto sopra, scambiare o schiacciare.
    Il top tenderà sempre ad andare lungo.
    Vero che hai perso perché hai fatto queste cose?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 6 Ott 2019, Data originale: 6 Ott 2019 ---
    Forse non sono stato chiaro, rileggendomi: si serve lungo poco tagliato e si scambia.
    Se non si fanno queste cose diventa tutto più complicato...
     
  12. bvzm71

    bvzm71 Difensore Moderno o Attaccante Antico ;-)

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT... Mah! valuto alternative
    Da vedere in primis se il puntinato gioca solo passivo o se appena può attacca...nel primo caso non c'è la pressione quindi si ha tempo di decidere cosa fare (meglio), nel secondo caso (come giocavo io) si deve sperare di bucarlo con il primo top con poco giro o al massimo con il secondo...
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  13. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Concordo.
    Ed aggiungo che se si è attaccanti naturali...mettersi a giocare a melina col difensore significa sfidarlo proprio sul suo tipo di gioco: praticamente un suicidio.
    Perché l’attaccante quel gioco lì non lo fa mai...mantre il puntinaro lo fa praticamente sempre.
     
    A vg., Francesko e bvzm71 piace questo messaggio.
  14. bvzm71

    bvzm71 Difensore Moderno o Attaccante Antico ;-)

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT... Mah! valuto alternative
    Anche io concordo con te:sisi:
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  15. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Dipende dal puntinaro e dall'attitudine dell'attaccante.
    A volte attaccare ogni tanto dopo aver addormentato il gioco può essere più produttivo, specie con chi choppa da distante.
    Ribadisco invece che le tattiche da utilizzare non possono essere standard, ma dipendono dalle capacità di gestione delle palle anomale.
     
    A Mr. Hero, Mikiol, Francesko e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  16. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Ovviamente. Il mio era una sorta di “linea guida” tattica: ogni giocatore è diverso e le variazioni sono sempre molto positive sè si riesce ad effettuarle nella giusta maniera.
     
  17. vg.

    vg. Utente Attivo

    Mi inserisco in questa interessantissima discussione ponendo la "mea causa propria". Ritengo di essere classificabile come un "attaccante naturale"ma con lo svantaggio di non essere un giocatore di tennistavolo. Riesco a gestire con tranquillità un bilanciere da kg. 100,00 ma il numero massimo di palleggi che riesco a gestire è.......uno.
    caso 1 - il puntinaro taglia, arriva palla a filo di retina bassissima e lunghissima sul mio dritto
    caso 2 - il puntinaro taglia, arriva palla a filo di retina bassissima e lunghissima sul mio rovescio
    caso 3 - il puntinaro blocca, arriva palla a filo di retina cortissima
    Soluzione :
    - alternare 1 palleggio + 1 apertura sapendo che al secondo palleggi la palla è ovunque ma non sul tavolo ?
    - cercare una simil-apertura piatta / palla morta lunga sul suo puntino ?
    - continuare a "tentare" di aprire tutto in top come faccio adesso ?
     
  18. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Con palline nuove ed in assenza di gommacce trattate, se si ha una buona tecnica si può sempre provare a doppiare...è più semplice adesso.
    Fino a qualche anno fa era più difficile.
    Certo se riesci ad alternare top e palle lisce in base a ciò che ti arriva lo mandi un po’ in crisi.
    Il discorso “palla sotto palla sopra” alternate richiede una pazienza che mi pare di capire che tu non hai...quindi va bene provarci ma con riserva.
    Anche l’altro deve comunque lasciarti il tempo di ragionare.

    Insomma...alla fine non esiste un modo standard per giocare: va tutto molto a sensazione ed avversario.
    L’importante è mantenere la calma, non farsi ingolosire da palline che sembrano belle alte e facili ma girano così tanto che fischiano e soprattutto cercare di mettere a segno il nostro colpo migliore su quello peggiore dell’avversario.
    In bocca al lupo!!!
     
  19. iTzGuG

    iTzGuG Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Guglielmo Di Grazia
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Personalmente, più che tirare sulla palla tagliata di ritorno al mio top, preferisco lasciarlo spingere in modo che mi torni liscia e da lì poi io possa spingere di scambio di rovescio/top scarico di diritto e provare a chiudere
     

Condividi questa Pagina