1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Alcuni manuali di riferimento utili sul tennistavolo

Discussione in 'Allenamento e Tecniche di Gioco' iniziata da ricsco, 11 Dic 2021.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    i miei compagni di allenamento ci sono andati, così come a Londra e Praga; era anche il mio sogno, ma economicamente non me lo potevo permettere: mi sono fermato a Cesano (ottimo persorso veloce, dove ho segnato 2.54) e Milano, che a differenza di NY al posto degli incitamenti delle persone comuni ai lati delle strade eri accompagnato dal suono dei clacson delle auto ferme agli stop impossibilitati a passare :D
     
  2. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Migliorare per far che?
    È evidente che,ad una certa età,mettiamo 48/49 anni,risulta difficile poi vincere anche il Top regionale assoluto,forse bisognerebbe accontentarsi di un buon piazzamento negli over 40 e anche lì la cosa non è semplice.Per dire che la felicità va sempre commisurata con le realistiche possibilità di ciascheduno.
    Ecco che salire sul podio,mettiamo un terzo posto nel Top seniores anche di un piccolo Torneo sociale,può rappresentare lo stesso grado di felicità di un professionista vittorioso nel Grande Slam.Poi c'è un altro tipo di miglioramento tecnico,tattico o di altro genere che sia. È quello che travalica l'affermazione del proprio ego, ricercando esclusivamente il risultato personale,ma su rivolge a più persone. Ovvero,stando al moto "La vita è breve, l'Arte è lunga", se miglioro io in qualcosa,ad esempio cominciando a fare top più efficaci,difendere meglio,chiudere in block mirato e preciso sugli angoli,migliorano in breve anche i compagni di gioco,migliora la propria squadra,si dà alla Società di appartenenza la possibiltà di traguardare più in alto,con una dose aggiuntiva di entusiasmo collettivo,appunto giocando meglio. E....anche questa,magari più faticosamente da raggiungere, dà soddisfazione,chiamala felicità,se vuoi...
    ettore
     
  3. vg.

    vg. seguace gruppo rinco

    Categoria Atleta:
    1a Cat.
    Interessantissimo argomento. Penso che praticamente ogni persona faccia un caso a se; troppe cose fanno la differenza da una persona ad un'altra. Facendo riferimento a me (over 60) faccio alcune considerazioni personali ed alcune premesse.
    Vengo da sport ad alto ed altissimo impatto (qualche decina di fratture e danneggiamenti nei vari distretti muscolari e tendinei nel corpo :D).
    Ad oggi faccio 3 allenamenti di pesi in palestra da 2 ore + 2 allenamenti in palazzetto + partita.
    Mi sono posto molte volte la domanda relativa al fatto che in tutti gli sport che ho fatto è sempre stata esatta la regola "allenamento=miglioramento"; ma dopo una mia attenta analisi posso dire che il fattore tempo e il fattore scolllionamento sono quelli che assumono ora prevelenza fondamentale.
    Dopo 12 ore di rogne tra agenzie delle entrate e agenzia delle dogane. So che per migliorare dovrei fare un allenamento "strutturato" con importante ripetizioni dei colpi ma solo il pensiero di farlo mi distrugge gli zebedei.
    D' altra parte noto pero' che se fisicamente sono a posto e non ho infortuni in corso, i miglioramenti tecnici sono lenti ma costanti e continui in tutti i colpi.

    Lato Fisico
    - elasticità muscolare : diminuita
    - coordinazione motoria : inalterata
    - forza muscolare : aumentata

    Lato Tecnico (Tennistavolo)
    - inizio attività 2016
    - allenatore principale : J.O.Waldner e Truls Moregard "on Youtube" :D:D:D
    - progressione miglioramento dritto : lento (ma costante)
    - progressione miglioramento rovescio : lenta (ma costante)
    - progressione miglioramento tattica : inesistente (ma costante) :D:D:D
     
  4. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    anche io
    [​IMG]
     
    A Fulvio Cenci, vg. e Sartori Giovanni piace questo messaggio.
  5. ILMarco

    ILMarco Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    ...che vince non si cambia!!!
    ...ok, ora capisco come ti sei procurato l'epicondilite... Ti consiglio di usare il braccio sinistro per bere, altrimenti non ti passa più!!!
     
    A Tsunami! piace questo elemento.
  6. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Girare meglio la racchetta è un miglioramento tecnico.
    Poi Tu hai giocato ad alti livelli, quindi hai già utilizzato il Tuo potenziale.
    @ILMarco invece non lo ha proprio utilizzato, forse non avrà mai la potenza di un terza categoria, ma i margini ce li ha, deve solo crederci, capire quali colpi è più portato ad usare e scegliere lo stile di gioco più congeniale (attaccante, bloccatore, difensore).
    Tanti partner per sviluppare la sensibilità nella risposta ai servizi e nel gestire situazioni anomale, tanto lavoro sui servizi, scegliendone un paio e sviluppandone le varianti (ci sono innumerevoli tutorial su internet, ad esempio quelli di Ti Long).
     
    A Tsunami! e ILMarco piace questo messaggio.
  7. ILMarco

    ILMarco Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    ...che vince non si cambia!!!
    Migliorare senza un obbiettivo preciso... perchè quando faccio una cosa, una qualsiasi, cosa cerco di farla al meglio delle mie possibilità, cercando di migliorare. L'obbiettivo è... migliorare. Poi, ovvio, sono consapevole anch'io che alla mia età, avendo cominciato a giocare a 45 anni, dopo sei mesi da un'operazione al crociato anteriore, non posso pensare di arrivare chissà a che livello o vincere chissà cosa... Cercare di migliorami, di migliorare nel gioco e di conseguenza anche nei risultati, mi dà uno stimolo in più per allenarmi costantemente... Certo, poi, di fondo, ci deve essere il divertimento di giocare, sono d'accordo!
     
  8. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Basta migliorare la forma fisica e il gioco migliora, ma il balzo di qualità andava fatto da giovani.
     
  9. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Se devi fare il salto da un certo livello in su siamo d'accordo, se parti da zero hai comunque margini di miglioramento, un salto di qualità da nulla a quinta categoria è alla portata di chiunque abbia un minimo di coordinazione motoria e abbastanza tempo da dedicare...
     
    A vg. piace questo elemento.
  10. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Assolutamente vero! se parti da zero o quasi puoi essere certo di migliorare con un poco di impegno. Ad una certa età oltre un tot non puoi andare, almeno nella mia esperienza, a meno che non fossi già di alto livello
     
  11. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    È proprio il tot da quantificare, mi ricordo un giocatore di Palermo che cominciò agonisticamente a 21 anni e diventò seconda categoria in un paio d'anni...
    Al di là dei fenomeni, se il limite è la sesta, la quinta o la quarta categoria lo si può solo verificare a posteriori.
     
  12. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    a questo non credo, il limite, se esiste, lo puoi verificare iniziando l'attività in età giovanile e opportunamente seguito. Essere seguito e avere testa e voglia a 50 anni non ti porta al livello che avresti raggiunto da ragazzo (nelle stesse condizioni). A me è sempre piaciuto giocare, ero anche bravino ma non avevo nessun maestro a 15/16 anni e a poco a poco ho smesso. Ho ripreso anni fa, 2014, sono migliorato tanto ma non potrò aspirare ad essere nulla di più di un 5° bravino....posto di metterci tantissimo impegno e testa e mal di pancia e ore perse mille paturnie quando si perde.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  13. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Sicuramente il limite è tanto più alto quanto prima si inizia, ma è comunque una questione individuale.
    Due persone che conosco che hanno iniziato a 50 anni circa, uno è diventato seconda categoria, l'altro è rimasto sesta categoria...
     
    A eta beta e emilio68it piace questo messaggio.
  14. ILMarco

    ILMarco Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    ...che vince non si cambia!!!
    Chiaramente, c'è una componente individuale... uno è più portato, un altro è negato... Io volevo cercare di capire se, in generale, sia assodato che dopo una certa età, la possibilità di apprendimento di abilità sportive sia pari o tendente a zero... Non considero i casi eccezionali, sia in un senso o nell'altro.
     
  15. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Non sono del tutto d'accordo.

    Se sul piano fisico è difficile migliorare con l'età (ma l'allenamento è sempre possibile, non ci sono controindicazioni) sul piano tecnico non si smette mai di progredire.

    Ho giocato quasi sempre privilegiando il dritto. Ad un certo punto mi sono accorto di non avere punti di forza.

    Allora ho lavorato di più sul rovescio e ho capito solo allenandolo che era il colpo che ho più naturale ed efficace.

    Non sai cosa puoi fare bene finchè non lo approfondisci.

    Evidentemente ha a che fare con qualche caratteristica personale (l'occhio prevalente.. la lateralità ecc. ).

    C'è invece chi trova miglioramenti passando al puntino o viceversa tornando alla liscia.

    Provare, sperimentare..
     
    A Jackcerry, musicalle, lupo alberto e 6 altri utenti piace questo messaggio.
  16. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Esattamente quello che volevo esprimere...
     
    A vg. e eta beta piace questo messaggio.
  17. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Giusto per avere qualche elemento oggettivo sui miglioramenti: negli ultimi 5 anni, com'è variata la tua classifica?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 12 Gen 2023, Data originale: 12 Gen 2023 ---
    Questa sarebbe proprio da record...io non ho mai conosciuto qualcuno che cominciando a giocare a 21 anni, abbia scalato 4 categorie in 2 anni:eek:
     
  18. Fulvio Cenci

    Fulvio Cenci Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Fulvio Cenci
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TTS Salsomaggiore
    roba di spessore, una delle mie passioni. il gin lo affino direttamente io, fine OT
     
    A Tsunami! e emilio68it piace questo messaggio.
  19. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Te lo cito in privato, se vuoi.
     
    A eta beta e vg. piace questo messaggio.
  20. vg.

    vg. seguace gruppo rinco

    Categoria Atleta:
    1a Cat.
    Giusto per darti qualche elemento oggettivo dei miglioramenti io te lo cito in pubblico : da n. 5500 a n. 2500 ma non è che segua molto la classifica :D:birra: . Cioè se ho la possibilità di scegliare tra : 1 - fare il tiro piu spettacolare della gara (e perdere) oppure 2 - vincere giocando gnegne tutttttttttttttttta la vita soluzione 1 :D:D:D
    Sono pero' molto molto molto piu orgoglioso del massimale fatto a dicembre : Shoulder Press serie finale da 100 kg :king:
     

    Files Allegati:

    • birra.png
      birra.png
      Dimensione del file:
      1,1 KB
      Visite:
      99
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina