1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Gomme Lisce Tibhar Hybrid K3

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da carmelomaf, 19 Ott 2021.

  1. carmelomaf

    carmelomaf Utente Noto

    Certo che passa proprio la voglia..
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 10 Nov 2021, Data originale: 10 Nov 2021 ---
    Io no.
     
    A vg. e Tsunami! piace questo messaggio.
  2. curl t.

    curl t. Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    tt lugo
    Ettore, aspettiamo con ansia una tua recensione di gomme e telai!
     
  3. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    cosa intendi per parabola alta ?
    upload_2021-11-10_14-51-44.png
     
  4. carmelomaf

    carmelomaf Utente Noto

    Non è che quel grafico sia chiaro per me specialmente la curva a che io non capisco

    Cmq rispetto alla mxd fa molta più parabola e questo aiuta lontano dal tavolo, di contro è più lenta
     
  5. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    la curva 'A' starebbe a significare che la palla esce dritta dalla racchetta, analogamente a quanto accade con certe Xiom dove per tenere la palla in campo devi colpire con la racchetta angolata verso il basso altrimenti finisce fuori ; l'angolo di uscita è alto; con le Donic invece la racchetta va tenuta poco inclinata altrimenti la palla finisce in rete, l'angolo di uscita è basso.
    per un gioco vicino al tavolo (max 1 mt) invece le consideri adatte ?
     
  6. carmelomaf

    carmelomaf Utente Noto

    Come hai detto tu dipende sempre da gomma a gomma l'inclinazione della racchetta.

    Il vantaggio che si ha con una gomma molto gripposa è la possibilità di correggere l'angolo della racchetta grazie al maggiore tempo di contatto con la palla

    La k3 è secondo me una gomma molto versatile grazie al topsheet gripposo

    1mt dal tavolo va bene se poi è meglio o peggio di altre gomme non saprei
     
    A vg., Cecio e Tsunami! piace questo messaggio.
  7. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Il mio intervento vuol rappresentare solo un invito alla moderazione,rispetto all'ansia e alla pressione di certe ripetute richieste per ottenere pronta e sollecita risposta,anche in caso di gomme e materiali appena usciti e ancor difficilmente reperibili nei negozi ufficiali.Per il resto non è adulazione,l'esperto di gomme nuove testate e precisi rilievi tecnici sei tu,indubbiamente come risulta dai numerosi quesiti che ti si rivolgono e l'apprezzamento per il tuo atteso giudizio su ciò che esce di nuovo sul mercato.
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Nov 2021 ---
    Per me ciò che conta è sempre il gioco,poi viene la racchetta,facile da trovare quando si hanno le idee chiare sul da farsi.
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 12 Nov 2021 ---
    Quale tipo di parabola,per chi?
    Vediamo quali parabole sono più indicate per chi e per quale tipo di gioco,
    soprattutto per gli attaccanti,non in termini assoluti che ognuno può a piacimento scegliere,adattare e poi anche personalizzare,desunte dalla pratica dei migliori pongisti in circolazione o del recente passato.
    La mia è una semplice e personale riflessione sulle diverse tipologie di parabola,espresse ottimamente da Tsunami con relativi disegni,di cui sopra .Non da prendere come oro colato,ma liberi di apportare le opportune modifiche, se di pensiero diverso o contrapposto.
    Allora si tratta di:
    A-Traiettoria in uscita bassa,...parabola bassa
    B-Traiettoria in uscita media,......
    C-Traiettoria in uscita da subito alta,che quindi la definiamo a parabola alta
    Consideriamo la prima e l'ultima,dove la tecnologia costruttiva di gomme e racchette s'è spesa molto per andare incontro alle specifiche esigenze di ciascun giocatore
    e cominciamo da C:
    Parabola alta:presuppone un gioco di grandi rotazioni,adatto per braccia medio normali,o anche medio corte.Il giocatore può aspettare un momento in più che la palla inizi a scendere,cioè che gli venga più comodamente incontro e colpire con sicurezza.Descrive nell’aria con il braccio racchetta una ruota a forte connotazione verticale,la palla superata la rete,in virtù delle forti vibrazioni impresse, incontra la fortissima resistenza dell’aria e cala bruscamente in campo avversario,perde certamente qualcosa in profondità ,ma è sempre arduo il controllo della stessa ed è di sicuro impedimento per chi vuole contrattaccare.Grandi esponenti di tale gioco sono i” piccoletti” asiatici,che trovano poi vantaggio da un pronto e repentino gioco di gambe per ritrovare,girandosi, la migliore posizione e/o anche finire il punto su palle di ritorno più facili.Migliore esponente di tale gioco,che io ricordi Ma Lin,pluricampione del recente passato,che condiva il tutto con un super servizio,per ottenere di ritorno una palla più favorevole e pronta per il suo gioco.
    adesso A:
    Poca parabola all’inizio,ma poi viaggia con più spinta.Gioco preferito dai normodotati con apertura di braccia lunghe o vedasi spilungoni nordici europei o russi.Essi descrivono nell’aria una ruot(on)a a più forte connotazione bassa e orizzontale.Quando rinchiudono le braccia avvolgendole al proprio corpo,come per effetto di una trottola,la spallata e il conseguente gioco a giro delle “anche” fanno sì che tutto l’insieme risulti più poderoso,la palla esce con una velocità superiore,spiazzano e sorprendono gli avversari già dal primo colpo.Il difficile è poi,su palla di ritorno come pure succede,riposizionarsi a velocità e nell’angolo in cui,l’avversario dotato di buon block mortifero ti rimanda.Questi giocatori non disdegnano su prima palla, in risposta al servizio tagliato, qualche top sorpresa con rotazione simil prabola alta,ma non è il loro gioco,vanno a colpire la palla prima che scenda,possibilmente sempre.Come fanno?Certo l’allenamento,l’abitudine,sono consapevoli di poter arrivarci fin sopra al tavolo ad arpionare con i loro lunghi artigli,il timing non gli fa difetto.I russi che han fatto ultimamente molto bene ai recenti Europei appartengono a questo stile di gioco.

    E Boll?Su palla corta non s’avventa scriteriamente in modo troppo anticipato per trovarsi spiazzato alla successiva,ma poi alla successiva non si fa pregare,arraffa e anticipa tutto e sempre con le sue parabole mancine,basse e tese,spedite nell'angolo lontano ad uscire..Ma è così intelligente,che se incontra poniamo Calderano,è capace di arrischiare fin da subito la giocata importante,per togliere l'iniziativa al più giovane avversario brasiliano di grande prospettiva e in continua ascesa.

    Ciò detto per il dritto,vale anche per il rovescio?Nella maggior parte dei casi e dove possibile si assiste a top sempre anticipati quelli ,tipici di scuola est europea,o vedi il greco Sgouropuolos che lo esegue molto bene,senza dimenticare i vari Jorgic,Pucar e altri.In declino il top da lontano a parabola alta di Kreanga,che sembra non abbia proprio emuli nel gioco moderno,eppure lui a quel tempo di vantaggi ne otteneva....

    Quindi due tipi di top differenti, a seconda se la palla viene colpita prima o dopo l’apice,rigorosamente prima o dopo (a seconda,subentrano altri elementi e diverse tipologie gestuali che entrano in gioco).

    Ci sono giocatori piccoletti che eseguono,se possibile e costantemente il top con parabola tesa e ruota caricata più orizzontale? Certo,ma devono assumere determinati accorgimenti per tenere o meglio forzare quella ruota motrice a rimanere bassa,per esprimere un gioco più incalzante,altrimenti tale ruota,se non ben dominata e controllata,si impenna da sè e perde un tot di spinta,anche di precisione.

    Ci sono "spilungoni",di braccia lunghe che eseguono più spesso top a parabola alta?certo,ma tali top a forte rotazione non sono mai conclusivi,a lungo andare perdono di efficacia e di forza per il continuo roteare di braccio verso l’alto,disperdendone la spinta in avanti e quindi la precisione.Infine non gli conviene ripeterne tanti,perché tali "spilungoni" hanno poi difficoltà a riposizionarsi prontamente dove serve.

    Insomma si può far tutto,poi bisogna vedere ciò che è utile e conviene.
    Il dibattito ,naturalmente può continuare,io vi ho detto dove guardare e cosa fanno,quelli che il top,sia come sia,lo fanno bene…scegliendo la giusta parabola,quella più congeniale e personalizzata al gioco di ciascuno, poi.....
    ettore
     
  8. John Locke QDL

    John Locke QDL Fondatore Gruppo Rinco

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
  9. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Simpatico....:confused::p :D
    ....niente da aggiungere?
    ettore
     
  10. TTLOVE98

    TTLOVE98 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Ciao Carmelo sono molto curioso su questa gomma, ho letto che hai provato anche la rakza z un'altra ibrida, come le paragoneresti queste 2? in termini di velocità, spin, durezza, controllo etc.
    Qua in italia questa hybrid k3 ancora non si trova...
     
  11. carmelomaf

    carmelomaf Utente Noto

    La Rakza fa parabola molto tesa e lunga ed è più dura come feeling
     
  12. Rolli’s tones

    Rolli’s tones Utente

    Nome e Cognome:
    Maurizio Rolli
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    Antoniana Pescara
  13. Jackcerry

    Jackcerry Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Giacomo Cerea
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    Usd Villa Romanó
    Per chi fosse interessato alla K3 l’abbiamo provata io e David.
    Gomma davvero spettacolare che valuterò se usare in partita ufficiale, mi è piaciuta davvero molto

     
  14. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    riporto anche qui ciò che ho postato nel thread del test
    ---
    La uso da un mese sul dritto: ottima gomma, facile da usare anche a bassi livelli (sono un quinta da 5000 punti), bel controllo e veloce il giusto: direi una gomma universale e molto equilibrata.
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  15. carmelomaf

    carmelomaf Utente Noto

    Visto il video.

    Premetto che non sono bravo come voi ma la K3 non è assolutamente paragonabile alla Dignics 09c che è un mattone di gomma anche per peso e di appiccicoso ha ben poco. Sicuramente non utilizzabile sul rovescio a differenza della k3 che è anche meno dura di una MXP-50 almeno come feeling ed ha un topsheet più appiccicoso. Inoltre la 09c è una gomma molto difficile da utilizzare e si deve avere una bella tecnica per non sbagliare troppo.

    Il problema della k3 è purtroppo la tenuta nel tempo.
    A mio avviso perde troppo presto le sue caratteristiche, per ľ appunto da gomma ibrida, già dopo due/tre settimane.
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  16. curl t.

    curl t. Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    tt lugo
    Sono d’accordo quasi su tutto tranne che la 09C non e’ appiccicosa, e’ quasi una cinese. Non finiro’ mai di ripetere che senza booster le dignics non sono giudicabili
     
    A andras piace questo elemento.
  17. Jackcerry

    Jackcerry Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Giacomo Cerea
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    Usd Villa Romanó
    Vero la K3 non sembra per niente una gomma così dura, anche per questo mi è piaciuta molto. Il fatto che viene persa l’appiccicosità presto è un bel problema di queste gomme, qualcuno di voi sa come preservarla al meglio?
     
  18. carmelomaf

    carmelomaf Utente Noto


    a me è sembrata più gripposa che appiccicosa ma l'ho usata anche poco...non mi è piaciuta da subito.
     
  19. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    E' come per gli pneumatici: l'unico modo per preservarli è non usarli!
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 27 Dic 2021, Data originale: 27 Dic 2021 ---
    Attenzione: si tratta di incitazione a delinquere;)
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  20. curl t.

    curl t. Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    tt lugo
    Ma anche una esortazione a non comprarle se non si vuole stare li a brigare con oli vari…io sono tornato alle mxp ad esempio. La k3 mi ispira molto, aspetto di vedere quanto dura l appiccicosita’ e come va dopo un mesetto d’uso
     
    A off-ready piace questo elemento.

Condividi questa Pagina