1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Tennistavolo in Italia come gli altri sport?

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da Stefano Covis, 19 Set 2018.

?

Dirigenti e allenatori determinati nel rispetto delle regole come negli altri sport?

Sondaggio terminato il 18 Nov 2018.
  1. Si

    33,3%
  2. No

    66,7%
  1. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    Grazie Euge. Vista l'ora del mio post mi sa tanto che ho solo seguito il mio pensiero senza poi pensare che doveva esser interpretato.
    Le asd (in tutti gli sport) hanno difatto regole scritte e non scritte: queste ultime che riguardano gli aspetti pratici di svolgimento delle sessioni di utilizzo della palestra (chi e quando e quanto ) devono esser gestiti da coloro che hanno il ruolo di allenatore (professionista o volontario ) sulla base delle indicazioni ,esigenze, obbiettivi di tutti i soci. E non è un lavoro semplice. ma è pur sempre chiaro che tutti gli associati hanno stessi diritti e anche doveri .
    Il discorso "amatori" è risolvibile se si può disporre di orari dedicati e mai in contemporanea ad altre sessioni. Distraggono allenatori e atleti .
     
    A eta beta piace questo elemento.
  2. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Peccato che proprio le regole NON SCRITTE di utilizzo della palestra e dello svolgimento degli allenamenti abbiano portato alla apertura di questa discussione...e la mia ASD ad uniformarsi a tante altre stendendo il regolamento interno. Tante ASD, come dicevo, non hanno a disposizione grandi impianti e un monte ore tale da poter distinguere orari amatori da turni di agonisti.
    E le persone non sono tutte uguali, pur avendo la stessa passione. Quindi per i più svariati e a volte giustificati motivi, capita che i turni stabiliti seguendo il buon senso e dando fiducia agli interessati non siano seguiti...o che comportamenti "leggeri" di alcuni giocatori che non siano subito fatti notare per il buon vivere di tutti e per non passare da "padrepadronerompi..." diventino per questi una regola non scritta...
    Questo non fa del bene a nessuno.
    Un bel regolamento, se vuoi anche stabilito condividendone i punti con gli stessi giocatori, sottoscritto al momento della iscrizione fuga a mio parere ogni dubbio e fa stare tutti più tranquilli, destinando le energie di giocatori, dirigenti e allenatori in una unica direzione: allenare e allenarsi divertendosi.
     
    A tOppabuchi e eta beta piace questo messaggio.
  3. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    @musicalle

    Eh già, il famoso "quieto vivere" .. che ti porta sempre a reprimere le giuste osservazioni.. fino a quando poi, per esasperazione sbotti.. e allora diventi più che un rompiballe!

    Dopo che hai sbottato la risposta è sempre la stessa : "non potevi dirlo prima?"

    Eh sì, forse è meglio scrivere un decalogo, anche nelle migliori famiglie. Così non devi "dirlo prima" perché lo hai scritto nero su bianco.
     
    A tOppabuchi, Ric Grig, Sartori Giovanni e 1 altro utente piace questo messaggio.
  4. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Regole scritte, ben precise.
    A prova di idiota, in italiano semplice.

    Tanto che nessuno possa dire “non lo sapevo” oppure “non lo avevo capito”.
     

Condividi questa Pagina