1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Tenergy 19

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da Pikeandre, 29 Mar 2021.

  1. Pikeandre

    Pikeandre Utente

    Nome e Cognome:
    Andrea
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    Audax
    Ciao,
    qualcun o ha provato la nuova Tenergy 19?

    Comparativa e sensazioni d'uso rispetto alla 05?

    grazie a tutti
    ciao
     
  2. CERAGIOLIG

    CERAGIOLIG Nuovo Utente

    Nome e Cognome:
    giuseppe ceragioli
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    asd tennis tavolo villaggio lucca
    Io monto una Tenergy 19 2,1 sul dritto mentre una 05 1,9 sul rovescio, premetto che sono una pippa, ma su altra racchetta monto le Donic Z2 max e ho trovato differenze. La 19 ha un grip fantastico, parabola leggermente più alta della 05, (anche se io, per paura ho la 1,9) ma precisa nei colpi che escono velocissimi a mio parere corrisponde a quanto indicato da Butterfly. In molti mi dicevono di stare attento, puoi trovarti male...minchiate! Ho avuto solo Tibhar MX, Donic ma queste hanno altro passo...mi si dirà del prezzo...durano il doppio!
     
  3. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Bisogna considerare anche che....
    nel raffronto fra la gomma di prima e quella che hai montato adesso intercorre un lasso di tempo in cui uno,disponendo di una gomma più tecnica,moderna e veloce,dopo un periodo d'adattamento,anche migliora assetto,timing,velocità d'esecuzione e quindi prestazione.Cioè s'adatta meglio alle nuove caratteristiche dell'attrezzo o mezzo impiegato.Vale anche per suonare la chitarra,con la vecchia,la prima si produce un determinato suono e determinata musica in rapporto alle proprie capacità di muoversi sul manico,con la nuova sembra tutt'un altra musica. Sì,certo ma nel frattempo è migliorata,cambiata in meglio,si spera,anche manualità e toccata sulle corde.Non è così?O è tutto merito della chitarra?
    ettore
     
  4. caph

    caph Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    andrea|trabucchi
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    TT ACLI Lugo
    Ettore se da una parte sono d'accordo con te, dall'altra mi piacerebbe che lasciassimo più "libertà" a chi da sensazioni sui materiali. Perché è questo che chiediamo, sensazioni e non rigorose valutazioni. Le sensazioni non sono precise, ma credo che si richieda quelle, ti sei trovato bene? tutto qui
    Le tue osservazioni sono corrette, ma sappiamo tutti che la variabili sono così tante che un valutazione avrebbe sempre poco senso
     
    A Antoniogatto, off-ready, Jackcerry e 4 altri utenti piace questo messaggio.
  5. CERAGIOLIG

    CERAGIOLIG Nuovo Utente

    Nome e Cognome:
    giuseppe ceragioli
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    asd tennis tavolo villaggio lucca
    Quello che scrivi è tutto vero Ettore, nel mio caso sono passato, da circa un mese alle gomme Z2 montate su Nittaku Latika, alle Tenergy su Butterfly Viscaria, passo notevole direi!! In un mese la mia tecnica è rimasta identica ed in base a quella ho sentito molta differenza. Mi potrai dire che era evidente...certo...ma io ho risposto al quesito posto da @Pikandre sulle Ty 19 ed io dico che è una gran bella gomma. E poi la mia nonna diceva che l'avvezzo ed il disvezzo dura tre giorni:LOL:
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 30 Apr 2021, Data originale: 30 Apr 2021 ---
    Giustissimo! Io frequento da poco il forum e se posso esprimere un pensiero è che nella sezione "consigli e Test sui materiali" dovremmo essere meno filosofi e più diretti...perché chi scrive o chiede lo fa per conoscere le varie impressioni e non giri pindarici sul nulla.
     
    A SardusPong, Antoniogatto, Tsunami! e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    ritengo sia più facile, in qualche caso, chiedere ad una mucca di iniziare a volare.
    naturalmente ogni riferimento a cose o persone è puramente casuale :D
     
    A vg., linduz, bvzm71 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    IMPRESSIONI ...forse di settembre?
    Impressioni... e giri pindarici sul nulla
    Incominciamo allora dalle impressioni.Molto conosciute sono,almeno in Italia "Le impressioni di settembre",successo dei PFM in versione molto lirica del Rock Progressive degli anni ...insomma quando quella musica lì andava al massimo.Bella canzone tutt'ora,che al solo ascolto delle prime note ti fa viaggiare in quel clima,in quel posto di campagna,in quel momento preciso del cambio stagionale,quando:
    "Già l'odore della terra ha odor di grano sale adagio verso me..."poi la"nebbia",il "respiro" di quella tranquilla camminata",con "cavallo compreso nella brughiera",insomma tutto lo spartito fa ridestare e accomunare in molti di noi che han presente quella melodia,i ricordi più struggenti di quella camminata,di quei luoghi,di quel periodo....tutto sommato tranquillo e svagato.MA....per chi,in realtà?
    E' proprio così?Per tutti? Settembre si presenta con le stesse caratteristiche dalla val d'Aosta alla Sicilia?Lo stesso paesaggio panoramico?lo stesso,gli stessi ambienti?territorio,coltivazioni pure uguali?sensazioni di nebbia pure le medesime?profumo identico?cambiamenti stagionali che coincidono?quando lassù in autunno vanno a sciare,mentre laggiù indossano il costume e vanno in spiaggia?Questo per restare in Italia,se poi ci spostiamo,appena fuori confine...In Val d'Isere,Francia,Vallee Svizzera per non andar lontano,raccolgono le stesse impressioni come in Piemonte o in Lombardia?
    Impressioni di quale Settembre?
    Veniamo al tennis tavolo,quando ricerchiamo una buona racchetta,oppure una gomma adatta per fare di "Top".Tante gomme,tante racchette in giro,ma,stando a quello che si dice e raccogliendo le varie impressioni qui riportate, esiste un solo modo di fare "Top spin" uguale da sempre e per tutti in Italia?
    Sento dire:"Per me,ho provato tale gomma e per il "mio" top va bene,più che bene,la consiglio etc.etc."
    Quindi ottima impressione,magari anche sì,se rimaniamo ancorati alle prime impressioni di ciascheduno,focalizzate solo sulla gomma da comprare e non basandosi sulle diverse modalità d'esecuzione,diverse diverse!esercitando di volta in volta,con il proprio stile di gioco una differente pressione sulla palla,più accentuata o meno,a seconda di come si arriva sulla palla stessa,se da sotto,da sopra,di lato, con movimento ampio o stretto, lineare o circolare,largo o ridotto di braccio,dovendo supplire maggiormente con il polso poi, e il braccio /gomito?sta " giù?",come più canonicamente riconosciuto,ma in certi casi anche "sù" e e da noi pure praticato?colpisco più spesso in fase d'ascesa o quando la palla scende?e perchè no in sella?o quando sta per raggiungere l'apice?


    Ah,qui non si va a spaccare il capello in quattro,basta che ognuno riporti le proprie impressioni.Mi si dice:"Che faremo un trattato di filosofia?".No,certo che no,ma Tizio che fa bene con quella gomma,che top fa?e Caio che reputa quell'altra gomma superiore a quella di Tizio,adotta lo stesso top,quando gioca?
    Una gomma che fa e si comporta bene su tutto e ovunque?
    Da quando un certo Cossuta Alessio,triestino ha introdotto le prime modalità di top in Italia, vincendo pure grazie a questa novità il titolo italiano nel 1968,notiamo che chi lo esegue ha cambiato materiali sempre più innovativi nel tempo,seguendo le mode più all'avanguardia e anche qui da noi, è risaputo.
    Si è altrettanto consapevoli che il top,proprio l'esecuzione del colpo è cambiato nel frattempo?sarebbe meglio dire dei colpi di top, dato che almeno una decina di scuole o più sceglie,studia,ha fatto proprie e poi personalizzato le varie tecniche d'esecuzione,perfezionando e favorendo l'applicazione per i propri giocatori di riferimento.Nomi importanti si sono succeduti nella storia del top internazionale praticato,con diverso uso delle varie parti del corpo,delle leve" giunturali" e poi della forza e/o rotazione esercitata e trasmessa sulla palla,a seconda di dove viene colpita.
    A)Se in fase più discendente si sviluppa un Top con caratteristiche più lente e umane,dove la rotazione ha caratteristiche predominanti sulla velocità. Top alla Surbek,Top alla Jonyer,altri ancora di scuola est europea,i nomi più importanti che,appunto han fatto scuola.
    B)Se in fase ascendente,abbiamo il Top spin piatto,o top veloce di scuola svedese,come lo conosciamo noi in Europa,di solito anticipato sul tavolo o nelle immediate vicinanze.Con caratterizzazioni diverse ,ma richiede grande reattività sulla palla per trasmettere su di essa un alta dose di velocità,anche in combinazione con la rotazione necessaria.Bengtsson a suo tempo Campione mondiale svedese,l'ungherese Klampar a braccio corto,poi chi lo faceva a braccio lungo hanno tracciato la storia e la via di questo modo di fare.
    C) Senza dimenticare i cinesi,con i loro campioni,veri inventori di tutto o quasi nel nostro sport,ma in realtà abilissimi a differenziare ancora,per colpire con evidente e uguale maestria palle poco poco prima dell'apice, come palle appena appena all'inizio della discesa,esercitando in ogni caso e comunque notevole spinta avanti. Anche contro top,qualcuno lo chiama Power Top,che richiede un extra di reattività e di dominanza tecnica,che molti vanno a ..o pensano di ricercare nelle potenzialità della racchetta,....da acquistare.
    Impressioni di quale Top?
    Basta evocare il gioco,il top di casa... mia,per solleticare,far sognare l'acquisto della prossima racchetta?
    Lì il volo pindarico può continuare,costa nulla.
    ettore
     
  8. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Apprezzo il fatto che oggi tu sia stato più stringato, trattandosi della festa del lavoro...
     
    A Jarod64, roberto28 e Jackcerry piace questo messaggio.
  9. guruzz75

    guruzz75 Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Asd futura 94 Ciampino
    Provata
    Gomma pazzesca ritengo gomma nervosa sempre pronta a tirare missili ma con una morbidezza unica ha quella superficie così morbida che trattiene la palla per poi spingere fortemente in avanti
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  10. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Festa del Lavoro, si,ma non per questo dobbiamo smettere di pensare, anche confrontarci su temi e modalità che possano sbloccare da un lato luoghi comuni comunemente e a- criticamente accettati, dall'altro
    favorire una miglior fruizione del nostro Gioco/Sport.Stili di gioco, varietà dei top praticati e conseguentemente scelta delle racchette e gomme consigliate,rientrano fra questi.
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 2 Mag 2021, Data originale: 2 Mag 2021 ---
    La gomma che fa tutto...
    Dai non si può avere contemporaneamente la botte piena e la moglie ubriaca.Dipende sempre dal momento,dalla situazione,dal clima,da ciò che s'intende fare,anche dallo stato d'animo della gentile consorte.,oltre che dalla convenienza nel soppesare il minor danno possibile :cool: :D
    Si dovra'ben scegliere,ad un certo punto...
    ettore
     
  11. Nenad

    Nenad Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Nome e cognome
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Da settembre ho iniziato a praticare ciclismo, anche li ci sono materiali diversi (bici/trasmissione). Si sceglie in base alla condizione fisica e al tipo di strada da percorrere, ma per essere più veloce servono le gambe, il fiato,la tecnica e sapere dosare lo sforzo.
    Penso che anche nel tenistavolo bisogna puntare su questo, condizione fisica, tecnica, e sapere dosare lo sforzo. Molti usano gomme estreme che hanno bisogno di gambe ,tecnica, saper dosare lo sforzo altrimenti la palla va fuori, se hai una bici estrema alla prima salita ti pianti.
     
  12. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    ...nel tennis tavolo bisogna puntare su ....condizione fisica,tecnica e...
    (citato Quote)
    Come non posso essere d'accordo con te.Sottoscrivo ogni parola.Cambierei solo l'ordine dei fattori,metto prima la tecnica e poi
    la condizione fisica da ricercare e ottimizzare in base al gioco scelto e praticato,che si andrà a proporre e rimarcare nei diversi Tornei e Campionati.Temo che il nostro ping pong italico,finora guidato in buona parte da "esperti professori di educazione fisica",abbia fatto la scelta inversa,privilegiando e accentuando la solita preparazione fisica in senso lato e generale,con un alto grado di ripetitività nell'ambito di un ridotto o minimo fattore tecnico conosciuto,oppure che fa moda o trendy del momento, tralasciando e omettendo in secondo piano la peculiarità e i veri cambiamenti epocali che hanno
    contraddistinto l'evoluzione del tennis tavolo moderno in questi anni.Non per addebitare colpe a chicchessia,che magari non ne hanno,ma per non ripetere gli stessi passi falsi e lasciare il Tennis tavolo italiano al punto in cui è.
    ettore
     
  13. CERAGIOLIG

    CERAGIOLIG Nuovo Utente

    Nome e Cognome:
    giuseppe ceragioli
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    asd tennis tavolo villaggio lucca
    Ho fatto ciclismo ad alti livelli per 18 anni per poi passare al Tennistavolo, con il quale mi ero già cimentato da piccolo. Hai detto una grande verità, serve avere le gambe, puoi avere la migliore bici del mondo, ma se non hai gambe non serve a nulla. Poi dipende sempre dall'obbiettivo, io per esempio, adoravo la competizione, le corse, e la ricerca del materiale migliore, del dettaglio, anche fosse stata solo una borraccia, mi caricava mentalmente!! In fondo nel ciclismo come nel tennistavolo gioca molto l'aspetto emozionale legato al mezzo che ti fa stare bene anche se inconsciamente sai che un asino non potrà mai diventare un cavallo.
     
    A Milocco Ettore e Nenad piace questo messaggio.
  14. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Nel ciclismo come nel Tennistavolo tavolo gioca molto l'aspetto emozionale legato al mezzo...
    ( più su...)...puoi avere la migliore bici al mondo, ma se non hai gambe
    non serve a nulla (/Quote).
    Anche lì.. l'importanza della forza,della dinamicità,senza dubbio,tenuto conto che anche gli altri,la concorrenza dispone di simili se non superiori mezzi.Poi c'è la tecnica,quello/quella che può fare la differenza.Ora nel Tennis tavolo c'è ne rendiamo conto,ma nel ciclismo,per dire esisterà pure la tecnica più efficace, più adatta alla ricerca della miglior pedalata?Immagino di si,se rapportata ai diversi territori, dislivelli e alture in cui ci si cimenta.Ma per restare su una corsa classica,mettiamo una cronometro su terreno pianeggiante,ogni ( tipo di) pedalata è ugualmente,o similmente proficua e redditizia,oppure... c'è qualcuno che 'pedala" meglio?Osservando i due Campioni sloveni che si son disputati la maglia gialla all'ultimo Tour de France,mi verrebbe da dire che...quello che era secondo e ha poi
    recuperato tutto lo svantaggio di minuti vincendo la corsa a tappe,insomma mi sembrava avesse una pedalata più fluida,senza mai disunirsi,tecnicamente più valida.
    Se non chiedo all'esperto di cui ciclismo che ora ci segue sul Forum,quando?
    Col Tennistavolo c'entra niente, però...
    ettore
     
  15. Andrew_10

    Andrew_10 Utente Noto

    Secondo me quando qualcuno scrive che si dovrebbe fare meno “filosofia” intende che non è possibile partire da una discussione sulla Tenergy 19 e finire a parlare di storia del ciclismo Sloveno.......a sto punto quasi quasi erano meglio i post sui siti di incontri :(
     
    A Jarod64, SardusPong, vg. e 7 altri utenti piace questo messaggio.
  16. T__T-Rex

    T__T-Rex il T-Rex s'è mangiato le scarpe di Timo Boll

    Nome e Cognome:
    Mario Capaldo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASD Polisportiva La Potentina
    Propongo:
    Ettore, iscriviti ad un forum di ciclismo, così poi verremo lì a capire come va la Tenergy 19!!
     
    A Jarod64, SardusPong, Sartori Giovanni e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  17. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Filosofia(?), ...attrezzature che occorrono per svolgere al meglio il proprio Sport preferito, aspetti psicologici che fanno rendere al meglio,o danno più sicurezza a chi rinnova tali mezzi sportivi a seconda della suggestione pubblicitaria,ma anche della strabordante offerta sul mercato con sempre nuovi prodotti tecnologicamente avanzati,
    somiglianze fra Discipline diverse, ma anche miglior utilizzo di tali attrezzature in simbiosi con i più accreditati e recenti aspetti tecnici in continua evoluzione,perché non basta cambiare il manico della racchetta o portare gli scambi della bicicletta da 6 a 24,se non si sa perché e fare cosa, anche come.
    Il discorso si allarga ..
    Comunque e rispondo per me
    1) Non ho tirato fuori io il tema del ciclismo.
    2)Non ho mai innalzato o abbassato
    i punti del dibattito a mera filosofia,per fare un compendio di "frittologia", si,aria fritta tanto cara a un certo Candini,comico che pare abbia qui numerosi cultori.
    3)Eppure volgo lo sguardo,ogni qualvolta se ne presenta l'occasione,
    per trovare connessioni,similitudini,
    quando ce ne sono,ma anche no (?) "con e su"gli aspetti tecnici,molti di chiara derivazione o basati su elementi fisico/scientifici,che poi hanno prodotto e rivoluzionato i mezzi normalmente utilizzati e comprati da chiunque .
    Basterà pigiare indistintamente sui pedali della miglior bici da corsa Colnago, fare il top generico con la più cara delle Tenergy,per ottenere i risultati che molti qui sperano,dopo tali onerosi acquisti?
    Se qualcuno vorrà rispondere,bene, l'argomento potra' riprendere con maggiori stimoli e ulteriore consapevolezza,traendo spunto dagli interventi che certamente
    qualcuno più addentro e informato di me ci saprà dare,in modo ancor più approfondito.
    Ritorno sulla domanda:"Oltre la bici, c'è qualcuno che pedala meglio,con più tecnica? e perche'?"
    Se ci sarà...qualcuno forse vorrà rispondere o riprendere il tema,pongo già qui la successiva domanda:
    "Tecnica di pedalata e Top eseguito a regola d'arte hanno,non hanno qualcosa in comune?"
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 3 Mag 2021, Data originale: 3 Mag 2021 ---
    Quanta fretta,dove corri,dove vai?
    Parafrasando le parole di una famosa canzone di Bennato,quando si vanno a cercare ardite analogie con il ciclismo o altri Sport,non bisogna aver fretta di arrivare al dunque,arrivare al nocciolo della questione . È come assaggiare un carciofo romano,della miglior qualità"Le mamole",forse chiamate così per il tenero abbraccio con cui avvolgono e proteggono il frutto interno,con foglie coriacee,spine e varie matasse di filamenti,come ostacoli prima di arrivare al punto
    più ghiotto.Un altro po' di pazienza, sfogliando un po' alla volta,ci si arriva,con ancor più sapore,spesso più duraturo,masticando...
    ettore
     
  18. Trilly

    Trilly Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    standing ovation!!!!:clap.:clap.
     
    A vg. e Sartori Giovanni piace questo messaggio.
  19. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    E invece..
    Quando uno dice che non si dovrebbe finire col"...parlare di Storia del ciclismo Sloveno" ,partendo dalla gomma di una racchetta,per di più in un Forum di ping pong! ha Si ragione,se si va sulla Storia di quella Disciplina d'oltrefrontiera,sicuramente,ma...

    Stando il fatto che un nostro forumista che ha praticato il ciclismo per molti anni,qui intervenuto a spiegare l' importanza psicologica dell'acquisto di nuove attrezzature,
    sia bici come racchette per rinnovare l'entusiasmo e la pratica sportiva di ogni giorno,al di là della compatibilità e bontà dell'acquisto
    e ci sta, lì sono intervenuto per chiedergli ragguagli sulla qualità della pedalata vera e propria,confrontandola von i più forti pedalatori del momento,fra cui appunto i due sloveni vincitori delle ultime corse a tappe.Di cui non ricordo neanche il nome,ma non m"e' sfuggita la qualità della loro pedalata nella corsa crono.
    Molto differenti, l'un l'altra.
    Quindi,in dibattito, ho cercato di approfittare della sua conoscenza in merito,o di altri,magari esperti,che volessero interloquire a tal proposito.Magari non c'è differenza tutte le pedalate sono uguali, così come i top sono tutti uguali. Chissà?!Così basta concentrarsi sull'acquisto dell'oggetto tanto desiderato,a prescindere e al di là di come vada impiegato e al meglio utilizzato.
    Oppure c'è effettivamente un rapporto fra pedalata e top,uso delle caviglie,spinta sui pedali ad iniziare da dove,quando e quando,
    distribuzione e miglior riutilizzo
    della forza centrifuga e/o centripeta generata,interrogarsi se tutto ciò ha una relazione financo sulla parabola della tanto ambita gomma
    del nostro "threadt".
    Sai,uno sguardo al di fuori del nostro guardare sull'oggetto e al suo esclusivo piacere di possederlo.al chiuso delle nostre palestre d'oggi giorno.Aiuterebbe a fare acquisti ancor più mirati,penso.Certo, sempre che ciò interessi,nulla a che vedere con la storia.
    ettore
     
  20. bum bum

    bum bum Utente

    a me interessavano le impressioni sulla T19:(. Pazienza
     
    A SardusPong, vg., Antoniogatto e 4 altri utenti piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina