1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per il 40% di sconto sui dispositivi Amazon e QUI per tutte le altre offerte! Fino al 25 Novembre
  3. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it
  4. Ricevi 40€ di bonus aprendo un conto BuddyBank a costo ZERO scaricando l’app e inserendo il codice C3B553

    App per Android:QUI
    App per iPhone:QUI

    Per mantenere il conto a 0€ scegliete “non adesso” quando vi propone il conto LOVE

Telaio elastico con gommapiuma dura o telaio veloce e gomma morbida?

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da Tuot, 12 Ago 2020.

  1. Tuot

    Tuot Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Andrea Cherubini
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Scolasticamente ragionando per sviluppare la tecnica partendo da zero, secondo voi, sarebbe meglio avere un telaio elastico con un buon tempo di permanenza della palla sul piatto su cui montare gomme dure tendenzialmente veloci oppure un telaio rigido e veloce con impatto secco su cui montare gomme morbide per mantenere un buon livello di spin e perché?
     
  2. rozzopicchiatore

    rozzopicchiatore Utente Attivo

    Telaio elastico con gomme medie
    (Virtus stat in medium not in extremium)
     
    A paolom, Andrew_10 e demonxsd piace questo messaggio.
  3. demonxsd

    demonxsd Utente Noto


    Sicuramente gomme dure per comminciare non vanno bene...

    E nemmeno telaio rigido..e nemmeno veloce..
     
    A VUAAZ piace questo elemento.
  4. Andrew_10

    Andrew_10 Utente Noto

    Gli estremi in genere non vanno troppo d’accordo insieme.
    Dico in genere perchè ho già visto combinazioni tipo Gergely&DestoF4 oppure Stiga All Classic & H3.
    Il rischio però è che gomma e telaio troppo “diversi” non lavorino bene insieme o peggio che a seconda del colpo tu faccia lavorare solo uno dei due scombinando completamente il feeling e le sensazioni.
     
    A vg. piace questo elemento.
  5. paolom

    paolom Moderatore Staff Member

    Nome e Cognome:
    Paolo
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Io suggerirei di dare un'occhiatina anche ai pesi degli attrezzi... Non son tutti figli di superman.
     
  6. Tuot

    Tuot Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Andrea Cherubini
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    È possibile sapere qual’è il telaio più diffuso tra gli “amatori” cinesi e quello più diffuso tra gli amatori nipponici?
     
  7. caph

    caph Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    andrea|trabucchi
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    TT ACLI Lugo
    io sapevo che gli asiatici prediligono telai elastici e gomme dure, mentre europei telai rigidi e gomme morbide, quindi alla fine è una questione di allenatori, feeling e sponsor
     
  8. Li ning

    Li ning Utente

    Nome e Cognome:
    Flavio Maietti
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Tt milano
    i più forti al mondo sono cinesi, quindi c'è gia la risposta.
     
  9. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Con un telaio di media durezza, abbastanza elastico...ho modo di “giocare” sulle gomme: più o meno morbide, cambio di spessore ecc...

    Con un telaio duro, secco...non ho queste possibilità: la gomma deve essere abbastanza dura per farlo rendere.
    Se io monto una gommapiuma morbida, la pallina “sentirà” subito il legno duro e non si riuscirà a dare lo spin desiderato in quanto il dwell time diminuisce e la pallina schizzerà via senza che la gommapiuma faccia in tempo a restituire l’effetto fionda.

    In conclusione, per imparare, no a telai troppo duri e veloci.
     
    A ggreco, Tuot, demonxsd e 3 altri utenti piace questo messaggio.
  10. luca.dalco

    luca.dalco utente scarso

    Nome e Cognome:
    Luca Dal Conte
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Sisport Torino
    Se pensi come un cinese e vivi come un cinese, allora puoi comportarti come un cinese:eek::eek::eek:

    Sottotitoli:
    (Se ti alleni come e quanto i cinesi, allora usa i loro materiali, altrimenti non è detto che siano i migliori..;))
     
    A ggreco, VUAAZ, tOppabuchi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  11. demonxsd

    demonxsd Utente Noto


    Se ti riferisci ai materiali, nessuno ha detto siano i migliori ( anche se..)

    Telai in legno versatili accoppiati a gomme medio dure invece di spugne per i piatti, sono i materiali più sensati, almeno per i principiantisia per il controllo e per acquisire sensibilità ( sopratutto se non la sia ha di natura).

    Allenamento è tutto un altro discorso completamente fuori luogo ai materiali.
     
    Ultima modifica: 15 Ago 2020
  12. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Discorso condivisibile, ma a mio avviso occorre specificare dei valori di durezza delle gomme e dei telai.
    Per le gomme io penso siano da escludere gli estremi, diciamo che le medie durezze dovrebbero essere considerate tra 42.5 e 48 scala O (quella usata per le euro-jap ESN).
    Per la durezza ed elasticità dei telai purtroppo non ci sono misure numeriche note...
     
    A demonxsd piace questo elemento.
  13. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Va beh che sembrano tutti uguali,ma
    giocano anche tutti allo stesso modo,fotocopia l'uno dell'altro?
    Per dire l'ultima Finale del Torneo
    di Lingshui,in preparazione per i Giochi Olimpici di Tokio,fra Liang Jingkun e Wang Chuqin, l'uno muscolare e possente che non disdegnava,se costretto a respingere di blocco sul tavolo,l'altro più giovane e agile,in perenne movimento,sempre pronto ad attaccare e arrischiare su ogni palla,
    avrebbero interesse a giocare con gomme e racchette uguali?Sicuramente il materiale usato sarà della miglior qualità,forse simile per certi versi e loro in grado,cmq di fare tutto,ma dovendo impostare una partita in cui già sai di dover fare qualche blocco in più sul tavolo,
    che tipo di legno converrà utilizzare,senza penalizzare troppo la rotazione del proprio top spin?
    Di converso chi proprio è nato e impostato senza mai aver conosciuto nel proprio vocabolario il verbo "bloccare", quindi dovrà indirizzare palle sempre allegre,cariche di tutto e di più,quale vantaggio ne avrà se utilizza un legno tropo rigido,o uguale a quello del proprio avversario?Poi la giusta alchimia si dovrà studiare col proprio Tecnico allenatore,in "camera caritativa" e certo non ce lo verranno a dire.
    Dopo allenandosi si riuscirà a far tutto e bene,ma li' sono specialisti,ognuno dei propri migliori colpi,sempre nell'ottica di preservare le migliori,proprie qualità e di limitare quelle degli altri.
    ettore
     
  14. demonxsd

    demonxsd Utente Noto

    Ti stai confondendo tra linea di pensiero e tipologia di gioco.
    Se la velocità o rigidezza non è necessaria perché usare un telaio con questa tipologia?


    Non vorrai mica dire che certi giocatori sono " nati" usando direttamente telai in carbonio.


    E tra telaio all-round e off- semilastici e rigidi con quale dei 2 insegneresti ad un bambino dia a bloccare che a toppare?.


    Discorso a parte di talento e sensibilità, che ci sono giocatore con telai rigidi e velocissimi con gomme assai dure e avere lo stesso rendimento di tocco che qualcun altro con un telaio 5 stretti in legno e 2 tenerti, livello 2da categoria mica 2 scappati di casa.

    E c'è mai stato un cinese tra i top player che usassi un telaio simile al Primorac Carbon? Ad esempio
     
  15. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    1.Sono consapevole che mi muovo su un terreno minato.Non tutti i legni dello stesso spessore danno uguale "performance",seppur misurati, catalogati e certificati possono differire per vari motivi,che poi la sensibilità del giocatore può compensare giocando di gomma,colla,.....meglio ancora
    accentuazione gestuale o tocco più leggero al contatto con la palla.Insomma arrivare ad una vera e proficua simbiosi tra gioco attuato ed attrezzatura di fiducia.
    2."Ti stai confondendo tra linea di pensiero e tipologia di gioco"(citato)
    E perchè'?Qual è il punto dirimente?Non si compenentrano,in partita,i due aspetti?Sulla tipologia di gioco che gli è più congeniale,uno non può adottare un elemento diverso,nuovo,
    aggiuntivo,sorprendente,magari tattico per quella singola circostanza?Senza cambiare sostanzialmente attrezzatura,per ogni diverso avversario che si va ad incontrare?Anche se non è possibile farlo con risultati sempre ottimali?
    3."Non vorrai mica dire che certi giocatori sono " nati" usando direttamente telai in carbonio"
    (citato)
    Non l'ho detto.Posso lo stesso pensare che certi giocatori,senza nulla togliere(o meno,meno che si può) al proprio gioco, siano tentati di adattare,cambiare seppur di una virgola,cioè poco,poco, materiale e spessore al fine di opporre maggior resistenza ad avversari che sanno essere più mobili e spiccatamente offensivi in determinati frangenti.Provando a sorprendere e rispedire qualche blocco sul tavolo ben indirizzato e alla velocità che si ritiene più indigesta per l'avversario.Poi a livelli alti se attuato come strategia,si perde egualmente,ma a volte ci si accontenta di racimolare qualche punto in più.Quello che fa pendere e decidere,spesso, il risultato finale.Riguardando la partita finale disputata a Lingshui,la condotta di gara di entrambi i giocatori e il suo sviluppo,mi fa ritenere che oltre al gioco anche le attrezzature siano personalizzate,tarate sulla sensibilità e convinzioni tecniche di chi poi le andrà ad utilizzare.Perchè generalizzare,che i cinesi usano tali racchette,tali gomme e quindi,di converso, anche noi?
    Il resto concordo.Con i giovani,giovanissimi,se sapessi già prima di cominciare di allenare in esclusiva,cioè solo lui, un robot che poi è predestinato a diventare un campioncino italiano(via!tanto per esagerare!),non esiterei a fare in tutti i modi per dotarlo di un gioco veloce,più che si può,ma che senso avrebbe?I giovani devono giocare in compagnia,più spesso tra di loro,con attrezzature adeguate al ritmo e alla velocità di marcia che riescono a tenere,poi gradualmente,tenuto conto delle caratteristiche di ciascheduno,poi ancora della concorrenza con cui dovranno confrontarsi,si procederà ad ulteriori scelte.Dopo...c'è tempo...
    ettore
     
  16. demonxsd

    demonxsd Utente Noto


    Secondo me inquadri ad un livello leggermente intermedio.

    Se uno inizia a giocare dovrebbe usare un materiale "umano". Ma anche per i difensori è raccomandato giocare con 2 lisce prima di passare alla puntinata da difesa.

    L'aggiustamento del materiale che si addice di più alle qualità caratteristiche e tipologia di gioco si vede in un secondo momento, una volta stabilite le bassi..che non vanno fate con telai rigidi e gomme veloci. Non ha senso
     
  17. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Secondo me inquadri ad un livello leggermente intermedio...(cit.)
    Giusto,ma con lo sguardo sempre rivolto all'insu'.E non può essere che cosi',tenuto conto della/ delle realta'
    delle nostre palestre,simile o comune in molti casi.
    Forse per il difensore la ricerca di sempre nuovi materiali è più assilante e doverosa,motivata dal fatto che dopo un po' il suo gioco,
    bene o male,viene capito e si dovrà affidare ai materiali "subdoli" :eek: :D
    e più innovativi sempre presenti
    sul mercato.Tanto il gioco praticato,
    come tipologia di colpi,non varia di molto.Piu' o meno.Sia detto con tutto il rispetto,eh!?Ad avercene di bravi difensori.
    ettore
     
    A demonxsd piace questo elemento.
  18. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    I Romani che hanno dominato il mondo dicevano: "In medio stat virtus".
    Occorre però stabilire questo "medio" in cosa consista.
    Al tempo di quando ho imparato (anni 80) il medio consisteva in legni elastici (tipo Butterfly Secretin) con gomme Sriver 1.5 mm: lo Stiga Allround era già sensibilmente più performante.
    Oggi abbiamo legni elastici E veloci al tempo stesso (più o meno tutti i Butterfly ALC, o i 7 strati tipo Ludeack o Clipper) oppure quasi rigidi come i 5 strati OFF- (es. Butterfly Primorac), escludendo i legni difensivi e quelli rigidi OFF+.
    Quale sia la strategia da adottare non saprei per uno che deve imparare, a parte escludere i materiali estremi in un senso o nell'altro.
     
    A tOppabuchi, Milocco Ettore, eta beta e 1 altro utente piace questo messaggio.
  19. SIDESPIN

    SIDESPIN Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ssd ciatt firenze
    Un qualsiasi off- moderno (senza troppi materiali strani) con due evolution fxp da 1,9 basta e avanza per iniziare (e proseguire pure)
     
    A T__T-Rex, demonxsd e eta beta piace questo messaggio.
  20. angiolino

    angiolino Nuovo Utente

    Nome e Cognome:
    angiolino bissoli
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    primavera buttapietra
    Ciao,io uso un telaio balsa tibhar vl con tackifire drive da 2.1 sul diritto e tackines chop da1.1 sul rovescio.Con la chop però non sto lontano dal tavolo ma attacco.devo dire ,ma è una mia opinione che su questo telaio le gomme hanno una resa fantastica(per me).se però su questo telaio metto gomme più rigide non si controlla.
     

Condividi questa Pagina