1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Tecniche di allenamento mentale

Discussione in 'Allenamento e Tecniche di Gioco' iniziata da emilio68it, 16 Giu 2021.

  1. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!!!!
     
    A vg., Jackcerry, emilio68it e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Come sarebbe a dire?C'era chi voleva continuare,con argomenti pertinenti al tema iniziale del post e chiudere così? A qualcuno potrebbe sempre fare piacere riprendere e aggiungere ciò che non è stato detto.
    Meglio mantenere una "calma olimpica",olimpica in questo caso.
    :book: :whistle: :rolleyes: :whistle:

    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 30 Ago 2021, Data originale: 28 Ago 2021 ---
    Ovviamente il continuo apprendimento della tecnica aiuta anche ad avere una mentalità vincente alimentando la confidenza nei propri mezzi
    Rileggendo un po' quanto è stato scritto,questo mi sembra il giusto coronamento inerente al nostro tema sulle "Tecniche mentali per migliorare le prestazioni nel tennis tavolo".Assieme agli altri talenti, fra cui importante la forza e il vigore agonistico che ci si mette nelle partite,questo del continuo apprendimento,ovvero mantenere,sviluppare e tener sempre alta la voglia di apprendere e rinnovare/si qualcosa nel proprio gioco,sempre e in ogni occasione,nonostante le difficoltà che di volta in volta subentrano per via dell'età e nella vita di ciascuno.Purtroppo questa voglia di apprendere viene meno,risulta per molti scomoda già in giovane età,il che significa mettersi in discussione e aver voglia di cambiare,da adesso in poi..venendo meno anche le vere motivazioni a farlo di proposito.E questo, in certe palestre dove si fa subito partita,non viene favorito e che anzi:"Cosa? cambiare quel top di rovescio?quello che ha fatto la fortuna dei nostri giocatori fin adesso?(N.d.R....quelli del passato!),che poi bisogna cambiare racchetta e pure gomma?Scherziamo?Cosa dirà il nostro abituale fornitore di racchette,che pure è nostro amico?rappresentante di tali gomme,di tale ditta e non di altre? E l'allenatore,nostro tecnico da una vita,che finora...,appunto mettiamoci anche lui,..sostenitore da sempre di tale "fruttuoso" e inappellabile gioco, ha sempre detto che.....,per quale motivo cambiare?(sto generalizzando un po',ma per dare l'idea).
    Ecco,appunto tutto ciò basta e avanza per fare del discreto,mettiamoci pure buon tennis tavolo più che sufficiente per l'uso quotidiano che si fa nelle nostre comuni palestre.Ma,una volta che si esce da quella porta, ci si accorge che non basta,hai voglia di "mettere la testa",tutte le tecniche mentali che vuoi per sopperire e contrastare il gioco più tecnico e quindi più efficace dell'avversario che ci ha appena battuto.Alla fin fine rimane un pizzico di voglia di migliorare e di modificare in qualcosa,almeno nelle intenzioni?Una volta che i nostri ragazzi,succede,succede, arrivano alle porte delle Nazionali metti ragazzi,cadetti o juniores,nelle partite internazionali,amichevoli o meno,si scopre che gli altri giocano e,insomma lo fanno meglio,che si fa?Proponiamo di mandarli in Cina?che sia troppo tardi,per certuni di loro?o perchè non,direttamente i nostri tecnici allenatori federali?che potranno tranquillamente ribaltare le accuse, :" e perchè dovremmo andarci noi e non gli stessi allenatori societari,che hanno fatto finora?"Insomma,per i suddetti motivi, c'è il rischio di fossilizzare,cristalllizzare il nostro Movimento pongistico sulla situazione e sul passo attuale e non si scorgono segni tangibili per cercare di modificare e migliorare in qualcosa.L'antidoto sarebbe proprio quello di tener viva la fiamma della curiosità ,peraltro molto presente nei giovani,anzi alimentare il fuoco nel cercare le domande e preparare insieme le risposte,ben consci che non saranno mai univoche e definitive, così come nella vita d'oggi.Ammesso e non concesso che ciò possa interessare ai più.
    ettore
     
    Ultima modifica: 30 Ago 2021

Condividi questa Pagina