1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Seconda categoria che disputa c2 in TOSCANA

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da Maurizio.stefanelli, 30 Gen 2020.

  1. Lostboi

    Lostboi Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Andrea B
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club - Genova
    Credo che si dovrebbe iniziare a non permettere di giocare in serie Regionali ove la Società ha anche squadre in serie superiori.
    Tipicamente il "fuori" categoria fa 2 o 3 giornate in serie minori per poi salire.

    Ma se non ci sono squadre in categorie superiori, non si può fare molto.. Come dice Cucciolo.. Se un seconda trova lavoro a Sanremo e in tutta la provincia non c'è nulla sopra la C2 cosa deve fare? Andare per forza a Cuneo o Genova magari a proprie spese per non rovinare il gusto agli altri?
     
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Avere una squadra in una serie superiore mica può essere limitante in una inferiore.

    Sarebbe una modifica irricevibile perché creerebbe disuguaglianze.

    Steccati se ne possono erigere purché giusti.

    Stasera ho visto in D3 giocatori che hanno giocato in D1 negli anni passati. Non va bene.
     
  3. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    per l ennesima volta ci troviamo a parlare di questo falso problema ... detto che chi ha postato un link sulla realtà belga, lo inviterei ad andare in belgio e capire perche nn possiamo nemmeno lontanamente aspirare a copiare qualcosa ... io ci sono andato a giocare in belgio in coppa e ho visto cose che noi dilettanti non possiamo permetterci ...

    detto cio, come la pensavo 10 anni fa cosi la penso oggi ... ossia, un tesserato è una risorsa di una società è la società puo schierarlo dove ritiene piu opportuno ...i motivi possono essere svariati e tutti comprensibili ...

    ma comunque, vista la pochezza complessiva del movimento nostrano che impongano o non impongano dei limiti di certo non cambierà ne la storia del tennistavolo italiano, ne del girone rarissimo dove questa problematica si sta mostrando ... anzi potrebbe verificarsi il contrario, ossia un ulteriore ribasso della qualità complessiva, piuttosto che il ritiro di atleti, dettata da paletti (vedi quello delle donne nei campionati regionali) che non hanno ragione di esistere ...

    io personalmente, anche se quarta, ho giocato un anno in d2 ... i giocatori intelligenti che mi hanno affrontato, hanno capito che per loro poteva essere un opportunità maggiore ... quelli stupidi forse no ... io pero' ho giocato a pochi km da casa, e se dovesse ripetersi la cosa, ci tornerei tranquillamente .. non avessi questa possibilità sarei costretto al ritiro, o a fare decine se non centinaia di km in piu ... e smetterei .. ma tanto che io giochi o meno, di sicuro il tennistavolo italiano non ha che farsene
     
    A demonxsd, enzopacileo e Loffo piace questo messaggio.
  4. Alexander

    Alexander Ammazza puntini lunghi

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Io l'ho postato perchè è stato scritto da un mio ex compagno di squadra che gioca, vive e lavora tuttora in Belgio. Io non sono stato, non so se mai ci andrò e quindi mi fido del mio ex compagno di squadra.
    Non so il perchè non possiamo neanche lontanamente aspirare un minimo a quello che fanno loro soprattutto sul problema di far giocare giocatori forti anche in serie inferiori, sono abbastanza curioso.
    Il mio post era solo un modo per far vedere che in altri stati la cosa avviene senza nessun problema.
     
    A adygoro piace questo elemento.
  5. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    tanto per cominciare la mia esperienza in belgio è stata quella di andare a giocare in un "circolo" di ping pong, dove avevano una ventina di tavoli, con tanto di ristorazione e bar .... questo perche è previsto nelle nazioni piu avanzate della nostra che tutti gli sport abbiano dei loro spazi adeguati a "produrre" sport vero innanzitutto e di seguito l amatorialità .... da noi è il contrario ... la maggior parte stiamo in palestre scolastiche utilizzabili solo in determinati orari, e in diverse regioni, tipo la campania, quando la scuola chiude, non ti danno l autorizzazione ad entrare fin quando non riapre... e bada bene questo accadeva a noi che avevamo una società in a1 e un ragazzo fresco campione d'europa con la nazionale italiana junior ... poi noi non abbiamo tecnici capaci nel 90% delle palestre, non abbiamo proprio la struttura societaria ... stessa realtà del belgio l ho trovata in germania ... sono paesi ben piu all avanguardia del nostro .... noi dovremmo vedere al contrario le nazioni "povere" cosa fanno e perche sono piu forti di noi ... noi non abbiamo cultura sportiva .. noi abbiamo avuto 2 nazionali che hanno vinto un europeo .. non sono state chiamate in nessun programma televisivo come ospiti ... qualche anno fa ero in romania, comincia un tg sportivo ... si parte col calcio, si passa al tt e poi al basket ... d'altro canto lo dice il tuo amico .. 11 milioni di abitanti il triplo dei tesserati ...
     
    A eta beta e Alexander piace questo messaggio.
  6. cucciolo

    cucciolo Utente Attivo

    non abbiamo nulla da imparare dal Belgio in merito alla attività agonistica puro dilettantismo almeno per quello che scritto il tuo amico. In Italia siamo molto più avanti e questa proposta che volete portare avanti mi sembra contro tutte le leggi sportive e mi convinco sempre di più che ad alcuni partecipanti nel nostro sport manca una base di etica sportiva e si gioca solo per fare punti e salire in classifica.Per crescere bisogna giocare,giocare e possibilmente con atleti più forti e cosi si crescerà altrimenti si resterà nel solito giro
     
  7. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Uno legge @adygoro , poi legge @cucciolo .. ed è come quando stai guardando un posto su Google Earth e dopo un attimo guardi un posto agli antipodi, proiettato nello spazio terrestre come un missile balistico.

    Solo che è lo stesso posto. :D
     
  8. quovadis5

    quovadis5 Utente

    Categoria Atleta:
    1a Cat.
    Fosse il solo caso, è una vergogna
     
    A Maurizio.stefanelli piace questo elemento.
  9. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    l'anno prossimo probabilmente retrocederemo in D3; io ho giocato un paio di campionati in D1 negli scorsi anni, quindi non potrei giocare coi miei compagni costringendo la società a riformare le squadre rompendo gli equilibri tecnici/umani ? meglio mettere paletti per categorie.
     
    A Alexander piace questo elemento.
  10. Alexander

    Alexander Ammazza puntini lunghi

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Mi sa che non avete capito il post sul Belgio, se andate a leggere bene la mia risposta ho detto di non vedere la prima parte che da noi è irrealizzabile ma solo di concentrarsi come vengono svolti i campionati dove anche giocatori forti scendono e salgono di categorie senza che ci siano problemi.

    Mi associo inoltre a @Tsunami! Io ho giocato anni in C2, D1, sono stato anche 4ª per alcuni anni, ma quando mi è stato chiesto di scendere fino alla D2 per seguire i ragazzi e giocare con loro cosa dovevo dire? No perché ho giocato in categorie più alte e non sarebbe etico?
     
    A demonxsd, cucciolo e VUAAZ piace questo messaggio.
  11. Maurizio.stefanelli

    Maurizio.stefanelli Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Maurizio stefanelli
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    A.s.d.tennistavolo invicta grosseto
    ALLORA non ho capito ma ha cosa servono le classifiche........si potrebbe giocare tutti insieme .....tornei assoluti dalla sesta alla prima .i campionati sono come le classifiche in serie ha non ci può giocare una sesta cat
     
  12. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Io mi riferivo ad impianti .. Ed all organizzazione verso l alto .. Al senso di sport.. Del dilettantismo belga non so molto ..
     
    A Alexander piace questo elemento.
  13. Alexander

    Alexander Ammazza puntini lunghi

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Puoi mettere dei paletti da rispettare come ha postato Eta Beta sopra o appunto fare come fanno in Belgio con delle regole molto ferree
     
  14. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Scusa Maurizio.. Ma che c entrano le classifiche che sono un cosa che riguarda l individuo.. Con i campionati a squadre che sono cosa che riguarda le società sportive? Le classifiche servono a determinare il tuo valore tecnico per l attività individuale.. Mica per altro
     
    A Alexander piace questo elemento.
  15. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Buona idea, che potrebbe avere maggior efficacia se la proposta arrivasse dal tuo Comitato Regionale
     
  16. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Italia Paese di furbi...paghiamo un seconda ctg perché faccia un campionato regionale, magari lo facciamo arrivare da un'altra regione giusto per le partite, per soddisfare l'ego del presidente...e togliamo risorse vitali agli appassionati che si allenano tra loro tutta la settimana, oppure non investiamo nei giovani di quel territorio o che già frequentano la palestra. Così i forti restano tali anche a 60 anni...almeno al cospetto dei ragazzi che non riescono ad emergere perché non vengono intraprese iniziative sul loro futuro pongistici...e perché il 60enne è talmente pieno di sé che si sente ancora Waldner...
    È la nostra mentalità che ci frega...piccoli atleti in piccoli uomini...e dirigenti ancora più piccoli....che te ne fai di una serie nazionale se dietro di te hai il vuoto?
    Paletti? Certamente alcuni potrebbero essere utili, come per esempio vincolare ogni atleta alla serie dove viene schierato la prima volta. E così intanto evitiamo il "salto della quaglia" , non falsiamo interi campionati e non privilegiamo le grosse società a svantaggio delle piccole. Poi per esempio possiamo togliere l'abominevole CESSIONE del diritto sportivo" ...contraria ad ogni legge etica di meritocrazia, meritocrazia che dovrebbe invece essere il presupposto di ogni legge dello sport.
    Ma soprattutto dobbiamo, dovremmo, cambiare NOI.
    Ci sono giocatori stranieri ultra sessantenni che giocano qui da noi in campionati nazionali....facendo solo le partite .Riuscirebbero a fare li stesso nei loro Paesi più evoluti pongisticamente? Non credo...
     
    A eta beta, Ragnolo, luca.dalco e 6 altri utenti piace questo messaggio.
  17. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    E' vero, le classifiche sono individuali, ma consentono di limitare la partecipazione ai tornei in funzione di una determinata categoria, il che evidentemente piace alla maggior parte dei pongisti, che preferiscono confrontarsi con avversari più o meno dello stesso livello (credo che la creazione della sesta categoria risponda proprio a questa esigenza), anche in campionato.
    Personalmente ho sempre preferito giocare con avversari più forti, sin dai tempi dell'A2, in cui ho vinto solo una partita in tutto il campionato, ma capisco perfettamente l'esigenza di un maggior equilibrio di forze, sia in campionato che nei tornei: se questo è quello che vuole la maggioranza dei tesserati, si tratta solo di definire dei paletti, magari meno rigidi di quelli proposti da @eta beta. Se i Comitati Regionali ascoltassero i propri tesserati, portando questioni concrete sul tavolo delle elezioni nazionali, avremmo temi più interessanti delle solite guerre tra bande...
     
    A eta beta, Milocco Ettore e Ric Grig piace questo messaggio.
  18. Mattia30

    Mattia30 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Comunque è un problema che caratterizza tutte le regioni. Vi segnalo il girone F della C2 lombarda: 2 squadre assurde e una terza con un giocatore che con un minimo di allenamento farebbe il c... a molto della serie A1 attuale. Questo deriva anche dal fatto che la C2 è l’ultima categoria regionale e per cui molte squadre ripartono da lì per tentare la scalata.
     
  19. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Assurdo.. Si chiama furbetto uno che cerca di guadagnare 2 lire per uno sport a cui ha dedicato una parte della vita.. Oppure una società che vuole salire di categoria .. È proprio uno sport da scarsi .. Anche massarelli prima categoria in b1 andrebbe discusso allora.. Ma si massarelli .. Che fa che hai dedicato alla palestra una parte importante della tua vita..? Gioca da amatore .. Magari a gratis in A2 .. Tra l altro negli ultimi anni per salire di campionato basta che fai richiesta.. Tanto è la moria delle vacche
     
  20. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Piccolo esempio pratico :

    Una D3, ragazzi volenterosi che si affacciano ad uno sport complicato, difficile, perdipiù incontrano un giocatore esperto con puntino lungo.

    Non ti passa la voglia?

    Secondo me, in un'ottica promozionale la Federazione dovrebbe mettere dei paletti.

    Oppure tornare ad una D3 promozionale e riservata ai bambini com'era un tempo in Piemonte.

    Come scrissi anni fa, in uno sport povero tutto diventa possibile. Nel calcio sono i compensi a regolamentare il tutto in maniera automatica.

    Imho.
     
    A tOppabuchi, off-ready e Ric Grig piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina