1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it
  3. Ricevi 40€ di bonus aprendo un conto BuddyBank a costo ZERO scaricando l’app e inserendo il codice C3B553

    App per Android:QUI
    App per iPhone:QUI

    Per mantenere il conto a 0€ scegliete “non adesso” quando vi propone il conto LOVE

Obbligo di certificato medico?

Discussione in 'Comunicazioni, News, Dubbi, Commenti e Lamentele' iniziata da GTT98, 27 Gen 2020.

  1. GTT98

    GTT98 Utente

    Squadra:
    Spin Club
    Salve a tutti pongisti cari. Apro questo post per avere informazioni riguardanti l'obbligo del certificato medico agonistico.
    Nello specifico, ho svolto la visita per il certificato poco dopo un lungo ricovero per una malattia, e in breve non ho avuto l'idoneità all'attività sportiva agonistica. ( spero sia una cosa temporanea, ma fra visite e controlli vari, i tempi si stanno allungando di molto)
    La mia domanda è la seguente : Per praticare tennistavolo con un "club" NON PARTECIPANDO A CAMPIONATI/TORNEI, FiTET/Csi è comunque obbligatorio il certificato per l'attività agonistica?
    Quali fonti si possono consultare in merito all'argomento?
    Grazie in anticipo a chi saprà aiutarmi.
     
  2. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    per frequentare la palestra dovrebbe essere sufficiente il certificato rilasciato dal tuo medico con ecg a riposo
     
    A GTT98 piace questo elemento.
  3. GTT98

    GTT98 Utente

    Squadra:
    Spin Club
    Grazie per l'interessamento.
    Questo è ciò che sapevo anche io, ma il presidente della società dove giocavo, mi ha disse che quel certificato non ha più validità, e che anche chi non fa campionati ha bisogno del certificato agonistico.. Che sia vero?
     
  4. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    no, se non partecipi ad attività agonistica è sufficiente il certificato di idoneità non agonistica che ti rilascia anche qualunque centro di medicina sportiva.
     
  5. GTT98

    GTT98 Utente

    Squadra:
    Spin Club
    Grazie per la risposta, ma mi è stato che è possibile farlo solo con le società che non sono iscritte alla Fitet e al Csi. Sai per caso dove posso trovare informazioni certe riguardanti l'argomento?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 27 Gen 2020, Data originale: 27 Gen 2020 ---
    Mi è stato detto *
     
  6. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    l'idoneità agonistica serve per avere la tessera fitet
    per frequentare una palestra
     
    A eta beta piace questo elemento.
  7. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Se tu frequenti la palestra e non fai attività agonistica, va da sè che non serva il certificato che ti autorizzi a fare, appunto, attività agonistica.
    Probabilmente il tuo presidente non vuole grattacapi e quindi, di sua sponte, ha deciso di richiedertelo per essere più tranquillo.
    Dipende anche dalla gravità della malattia o infortunio che ti ha colpito.

    Quel che fa non è corretto ai fini “legali” se vogliamo: ma essendo lui un responsabile non mi sento di condannare la sua scelta senza nessuna attenuante.
    Dovesse mai capitarti qualcosa in palestra (con i dovuti scongiuri del caso), lui potrebbe andarci di mezzo in qualche maniera.

    Con l’occasione ti porgo i miei migliori auguri di pronta guarigione anche in modo da non aver più a preoccuparsi di queste problematiche.
     
    A ggreco e luca.franzoso piace questo messaggio.
  8. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    In effetti è difficile, una volta ammesso qualcuno in palestra, verificare che questo non faccia attività agonistica nel senso di un duro allenamento, pertanto le società che fanno agonismo e che non possono fisicamente separare i due tipi di attività in automatico chiedono il certificato agonistico per non avere problemi, concordo però che non sia del tutto corretto adottare questo tipo di politica.
     
  9. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    esatto.
    vabbè, ma non è dovuto il certificato agonistico se non devi essere tesserato.
    no, non effettuando attività agonistica non è necessario il certificato specifico: è coperto da quello per l'attività sportiva non agonistica.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 28 Gen 2020, Data originale: 28 Gen 2020 ---
    io lo scorso anno non ho ottenuto l'idoneità agonistica, e mi sono fatto rilasciare dal medico sportivo che mi ha fatto la visita quello per l'attività non agonistica, che mi ha permesso di potermi allenare regolarmente nonostante le mie rimostranze col medico (un allenamento è molto più duro di un incontro ufficiale, anche lui era d'accordo, ma la burocrazia vuole quello); il mio attuale presidente, persona veramente puntigliosa, ha accettato di farmi allenare con il certificato non agonistico senza per contro tesserarmi : e se lo ha fatto lui, conoscendolo (ha ricoperto per parecchi anni cariche federali in regione), mi sento di dire che su questo fatto sono tranquillo.
    la discriminante è il tesseramento e la conseguente tipologia di visita, l'attività può benissimo essere la stessa per chi è agonista e chi no.
    concordo sul fatto che non sia corretto chiedere qualcosa di non dovuto ove non necessario.
     
  10. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Essere tesserati Fitet o CSI ti mette nelle condizioni, qualora intervenisse un infortunio, di avere un minimo di assicurazione e di tutela. Inoltre la visita agonistica prevede un ECC SOTTO SFORZO che può in qualche modo evidenziare problemi fisici magari non conosciuti. Dovrebbe quindi essere scrupolo senz'altro del Presidente della ASD sottoporre i propri iscritti ad una visita che preveda l'ECC sotto sforzo, ma anche dovrebbe essere interesse del giocatore sapere che può svolgere attività fisica senza rischi. Indipendentemente dal fatto che partecipi a gare oppure no.
    Per questo motivo chi viene in palestra da noi deve OBBLIGATORIAMENTE fare la visita agonistica e viene comunque tesserato almeno CSI, poi se lo merita fa anche le gare . Diversamente in palestra non mette piede.
     
    A off-ready piace questo elemento.
  11. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Io comunque, conoscendo la gente che frequenta le palestre...non mi fiderei a far giocare, anche solo per allenarsi, persone che non abbiano fatto prove di sforzo.
    Non si sa mai.
    Fossi un presidente di una qualunque ASD, per non avere guai, opterei per quella soluzione.
    A chi non sta bene...mi dispiace: il mondo è pieno di palestre, che vada altrove.
    Responsabilità non ne prenderei per nessuno.
     
    A off-ready, Sartori Giovanni e Ric Grig piace questo messaggio.
  12. genioboy

    genioboy Mille e 1 notte...insonne

    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Ma sei tu a dover decidere chi gioca e chi no? Gli altri non hanno la maturità per poter prendere delle decisioni per sè stessi?
    Se non è obbligatorio il certificato agonistico per andare in palestra, non capisco perché il presidente dovrebbe passare dei guai. Anch'io sono dell'idea che l'allenamento sia più duro della partita e quindi il certificato agonistico sarebbe indispensabile a prescindere, ma bisogna distinguere la legge dai consigli e dai suggerimenti.
     
    A Mr Lamb, lupo alberto e ggreco piace questo messaggio.
  13. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Proprio quello il punto...
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  14. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    per non avere guai è sufficiente il certificato NON agonistico
    diverso il discorso è per non avere rimorsi, tutti sappiamo che un all'allenamento serio è spesso più pesante di una gara
    detto questo io, da vecchio libertario, penso che saranno caz dovrebbe essere responsabilità mia decidere ed essere sufficiente una liberatoria. Credo ci siano paesi dove funziona così.
    del resto vorrei vedere se tutti quelli che di luglio alle 15 sono a correre sotto il sole paonazzi e ciondolanti hanno un qualsiasi certificato
    simpaticone
    ps
    ECC estratto conto corrente
    ECG invece ...
     
    Ultima modifica: 28 Gen 2020
  15. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Grazie della correzione Lupo. Con il telefonino in velocità può capitare...
    A parer mio un Paese civile dovrebbe fare prevenzione e non permettere di fare sport agonistico a chi non è in grado di farlo. In questo senso non dovrebbe limitarsi a trovare un responsabile (il presidente della ASD) , ma dovrebbe subordinare il tesseramento alla federazione alla presenza del certificato medico inserito con lo scanner.
    La liberatoria mi sembra vada in direzione opposta.
     
  16. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    ma già adesso il tesseramento alla federazione è subordinato al certificato di idoneità agonistica
    mentre la semplice frequentazione di una palestra è subordinata al certificato di idoneità non agonistica.

    mi sembra questo l'oggetto del contendere.

    il discorso liberatoria è una soluzione, adottata in vari stati, che in effetti va in altra direzione.
    io preferirei questa ma l'argomento della discussione è se con l'idoneità non agonistica si possa stare in palestra senza che il presidente della ASD debba stare legalmente preoccupato
     
    A eta beta e Tsunami! piace questo messaggio.
  17. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Il tesseramento NON È subordinato alla presenza del certificato medico agonistico, ma alla dichiarazione del Presidente della ASD che con la sua firma (digitale tra l'altro, non più cartacea) garantisce la presenza del certificato stesso.
    Se il tesseramento fosse VERAMENTE SUBORDINATO alla presenza del certificato, non si potrebbe procedere al tesseramento in assenza dello stesso, cosa che ora invece può avvenire tranquillamente, per dolo o colpa del Presidente, o anche a sua insaputa se il sistema digitale di tesseramento è utilizzato da un suo collaboratore.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 28 Gen 2020, Data originale: 28 Gen 2020 ---
    In ogni caso, la differenza di prezzo tra il certificato agonistico e non, è irrisoria.. nell'ordine di 10-20 euro, a fronte dei benefici che essa può apportare. Addirittura per i minorenni il certificato agonistico fatto presso le ULS di competenza è gratuito.
    Quindi...basterebbe un pó di maturità e senso civico...
     
    A tOppabuchi e off-ready piace questo messaggio.
  18. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    certo, il tesseramento è subordinato alla presenza del certificato medico agonistico e alla dichiarazione del presidente della ASD che con la sua firma (digitale tra l'altro, non più cartacea) garantisce la presenza del certificato stesso rischiando la galera se non è vero.
    non vorrei però annoiare, ma l'oggetto del contendere è se, in possesso di un certificato non agonistico, uno ha diritto di frequentare una palestra senza tesserarsi a fitet, csi, uisp, e senza che nessuno, tranne il medico, abbia da essere preoccupato.
     
  19. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    L'oggetto del thread è tutt'altro.
    Infatti in Italia è così. Da quanto mi par di capire invece in alcuni altri paesi teoricamente più civili del nostro il certificato di idoneità non è obbligatorio
     
    A dains98 piace questo elemento.
  20. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Lupo...forse non mi sono spiegato bene...prova a tesserare un nuovo atleta alla Fitet e verifica se lo puoi fare, ossia se ti esce la tessera an che SENZA la presenza del certificato medico agonistico. Vedrai che esce lo stesso. Ergo il tesseramento non è subordinato alla presenza del certificato, ma solo alla firma e quindi alla responsabilità del Presidente.
    E per tornare in tema e non sfidare la infinita pazienza di Tsunami dico che, sempre a parer mio, è il Presidente della ASD che sceglie chi far entrare in palestra...e sempre a parer mio, se è un Presidente serio e responsabile non fa entrare chi non riesce a dimostrare di non avere problemi cardiaci.
    Buona notte e buon ping a tutti.
    :birra:
     
    A demonxsd e tOppabuchi piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina