1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

La pagina di storia: solo i dimenticati sono morti.

Discussione in 'Sezione Internazionale' iniziata da takashikon, 24 Lug 2018.

  1. takashikon

    takashikon Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Fabio Colombo
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Varese/TT Lugano
    Anche il tennistavolo pagò il suo contributo al secondo conflitto mondiale: nella guerra persero infatti la vita ottimi giocatori come il ceco Karel Svoboda, gli inglesi Eric Findon e Cyril Merrett , i polacchi Beniamin Landau, Emylles Schiff, Wladyslaw Stefaniuk, Wladyslaw Szumilas e probabilmente anche altri pongisti di diverse nazioni.

    Il vero nome di Emylles Schiff era Gustaw Fluk (soprannominato “Milek” o “Gutek” dai suoi amici). Era nato a Tarnow nel 1919 e cominciò a giocare a dodici anni nella società locale, il “Samson Tarnow”. All’inizio era solo un gioco, Gustaw provò diversi sport ma alla fine scelse il tennistavolo. Era piccolo, leggero e veloce; preferiva il gioco d’attacco con il diritto e vinceva molti punti con servizi carichi di effetto.

    Fu cinque volte campione polacco di singolare (1934, 1935, 1936, 1938, 1939) e vinse anche cinque volte il titolo a squadre col Samson Tarnow. Prese parte a quattro campionati del mondo: nel 1936, 1937 e 1938 giocando per la Polonia e nel 1947 per Israele. Nel 1936 conquistò la medaglia di bronzo a squadre (con Aloizy Ehrlich, Shimcha Finkelstein e Z. Jezierski) e si classificò nei primi otto del singolare, sconfitto dal futuro campione, il cecoslovacco Stanislav Kolar.

    Fu anche un ottimo tennista, diventando campione della Polish Makkabi Association.

    Nel settembre 1939 volò in Palestina . Essendo di origini ebree divenne ufficiale dell’esercito israeliano (in Israele il suo nome diventò Samuel Schieff;) combatté e perse la vita nel 1948 nel deserto di Negev durante la guerra tra Israele e la Palestina.
     
    A ggreco, VUAAZ, Ric Grig e 7 altri utenti piace questo messaggio.
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Molto interessante. :approved:

    Forse è improprio dire che Schieff fu vittima della Seconda Guerra Mondiale, terminata nel '45.

    Come giustamente ricordato, Schieff fu vittima della Guerra Israelo-Palestinese che cominciò nel '48, a seguito e per causa, della proclamazione dello Stato di Israele, nello stesso anno.

    Ma nella Storia tutto si lega: il Conflitto arabo-palestinese è diretta conseguenza delle decisioni prese a seguito degli accadimenti del Secondo Conflitto Mondiale e delle questioni rimaste irrisolte dopo la sua fine.

    Quindi forse non si può dire Schieff perse la vita nella Seconda Guerra Mondiale ma si può dire che questa ne fu la causa indiretta. :approved:
     
    A ggreco e Tsunami! piace questo messaggio.
  3. takashikon

    takashikon Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Fabio Colombo
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Varese/TT Lugano
    Hai ragione, me ne sono accorto quando avevo già postato. In ogni caso un valido sportivo che non poté ottenere altre soddisfazioni perdendo la vita in giovane età.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 18 Ago 2018 alle 21:59, Data originale: 24 Lug 2018 ---
    KAREL SVOBODA

    Karel Svoboda nacque nel 1915 a Brno, nella stessa casa del suo amico e futuro compagno di squadra Jindrich Lauterbach. Insieme andarono a scuola, a lezione di violino e agli allenamenti di tennistavolo, prima nell’ YMCA Brno e successivamente nel Victoria. Nel 1927 al torneo di Bratislava videro giocare l’ungherese Zoltan Mechlovits e ne trassero esempio. Essendosi ben piazzato al campionato austriaco del 1930 ed al torneo di qualificazione ottenne un posto in squadra per i campionati del mondo del 1931 a Budapest. In quella manifestazione ottenne un bronzo nel doppio insieme all’amico fraterno (furono sconfitti dai futuri campioni Victor Barna e Miklos Szabados) ed un argento a squadre con la Cecoslovacchia che oltre ai due schierò Stanislav Kolar, Antonin Malecek e Bedrich Nikodem. Dopo questi campionati il suo stile di gioco divenne allround. Non prese parte ai mondiali del 1932 ma nello stesso anno divenne campione cecoslovacco di singolare. Aggiunse al suo palmares altri tre argenti mondiali a squadre: nel 1933 (oltre a lui Kolar, Oldrich Bleda, Miloslav Hamr, Erwin Koln Korda) 1934 (stessa formazione dell’anno precedente) e 1935 (Hamr, Kolar, Viktor Tobiasch, Bohumil Vana). Fu campione di doppio (insieme a Kolar) agli open di Germania 1934/35. Al di fuori del tennistavolo si laureò in ingegneria al Technical College of Electrical Engineering. Dopo aver svolto il servizio militare (1935-1937) rimase per due anni senza lavoro. Dopo aver lasciato il confine della Germania ed il Protettorato di Boemia e Moravia divenne ingegnere in Moravia occidentale dal 1 ° gennaio 1940. Dopo un mese venne arrestato dalla Gestapo per aver fatto parte del gruppo di difesa Naroda e fu giustiziato il 6 marzo 1943 a Wroclaw.
     
    A Tsunami! e eta beta piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina