1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

La gestione migliore della situazione di punteggio

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da Marchese F., 3 Ago 2018.

  1. Marchese F.

    Marchese F. Utente

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    TT Marco Polo
    A stefano_voghera piace questo elemento.
  2. ttsermide

    ttsermide Utente Noto

    Squadra:
    ASD POL.SERMIDE TT
    Io penso di essere del pensiero della "vecchia guardia " poiché in momenti decisivi del match(per esempio sul 10 pari al quinto set)un semplicissimo servizio corto in top (superiore)ti può aggiudicare l'incontro (dato il"braccino di tanti atleti causato dalla pressione psicologica del punto decisivo).in tantissimi anni di esperienza e incontri giocati,io anche sul 12pari al quinto(per esempio) la palla che "esce" la tiro!!!!cosi ' facendo ,gioco a tennistavolo,e.....non passo intere giornate ripensando,sensi di colpa post gare pensando .....avrei dovuto tirare.....e non l'ho fatto.....a livello psicologico meglio perdere facendo gioco che "girarsi il coltello nella ferita recriminando......potevo fare.....e non l'ho fatto".il mio motto da quando ho iniziato davvero a divertirmi profondamente a praticare il tennistavolo è: CHI OSA VINCE
     
    A ggreco piace questo elemento.
  3. TiborKlampar

    TiborKlampar Rabarama's fan Staff Member

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    G.S. Regaldi Novara
    Chi osa perde, anche.....ma molto dipende, secondo me, da che carattere hai e che approccio hai alla vita ( con ovvie contaminazioni e deformazioni professionali). In generale concordo, meglio vivere di ricordi che di rimpianti
     
    A eta beta e ttsermide piace questo messaggio.
  4. genioboy

    genioboy Mille e 1 notte...insonne

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    C'è anche il rovescio della medaglia però: se uno gioca le sue carte migliori sin dall'inizio e queste non l'aiutano a volgere l'inerzia della partita a proprio favore, nei punti decisivi si troverà in una condizione di svantaggio mentale, non potendo più giocarsi il proprio "bonus/jolly". Oltre al fatto che, ammettendo che una battuta vincente mi possa far guadagnare un paio di punti in un turno di servizio, eseguirla sullo 0-0 in un set non ha molto senso, se è vero che per ottenere l'inerzia devo fare tre punti di seguito; a questo punto sarebbe meglio calare il "jolly" sul 2-0 a favore o, appunto, quando per vincere il set mancano uno o due punti, cosicchè lo porti a casa anche senza farti il problema di raggiungere l'inerzia.
     
  5. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    col set agli 11 un piccolo accorgimento se si pensa di avere nel servizio una buona arma è cedere sils ervizio...se invece si pensa di avere una ottima risposta iniziae a servire..........questo xchè chi parte secondo a servire nel caso di 9-9 si troverebbe a servire nel primo terzo e QUINTO set.
    nei momenti difficli il servizio psesso più usato dai pro è il servizio corto quasi liscio con poco back spin....perchè il bracciono spesso fa alzare l'appoggio.
     
    A eta beta e genioboy piace questo messaggio.
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    La mia versione è : "meglio un rimorso che un rimpianto". :)
     
    A TiborKlampar e Ragnolo piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina