1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Gruppi sportivi

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da pupone, 10 Lug 2019.

  1. pupone

    pupone Nuovo Utente

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Buongiorno, volevo sapere cosa ne pensavate degli atleti che fanno parte dei gruppi sportivi.
    I gruppi sportivi dovrebbero a mio avviso servire a tutelare gli atleti che fanno parte della nazionale o che in qualche modo seguono un percorso condiviso con i vertici della federazione.
    Nel nostro caso invece mi sembra che ci sono atleti che da ormai qualche anno non vengono più convocati in nazionale e che nemmeno seguono il progetto, giusto o no che sia, dettato dalla federazione.
    Allo stesso tempo ci sono atleti emergenti, vedi Rossi Carlo, Mutti Matteo, Puppo Andrea e Oyebode Jonny che fanno parte a tempo pieno delle nazionali ma che non possono usufruire di questo beneficio.

    E' possibile che la federazione non possa indirizzare le scelte dei gruppi sportivi?
    Che senso ha spendere dei soldi dei contribuenti italiani per giocatori che non fanno in alcun modo parte del progetto della nazionale?

    Bisognerebbe a parer mio incentivare chi può fare qualcosa nei prossimi anni e non sprecare i soldi per atleti che non rientrano più nei piani futuri della federazione.
     
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Questa polemica ha un unico bersaglio, un solo giocatore , che se anche non dovesse più rientrare nel GS militare di appartenenza, potrebbe essere inquadrato nel ruolo permanente effettivo.

    Quindi polemica anonima e pretestuosa.

    Si spera che si creino nuovi accessi per i giovani meritevoli.
     
  3. pupone

    pupone Nuovo Utente

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    A me dispiace per Rech, ma lui ha fatto il suo tempo e non mi sembra che rientra più in nessun modo nei piani della nazionale.
    In ogni caso non è il solo caso.
    Non trovi che sia meglio investire quei soldi su un Mutti o su un Rossi che un domani potrebbero provare a qualificarsi per le olimpiadi.
    O meglio ancora sarebbe utile investire quei soldi su degli allenatori...

    Però ognuno è libero di pensarla come vuole, a me sembra uno spreco allucinante.
     
  4. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Sguizzero! Dov'eri finito?

    Forte il tentativo di intorpidire le acque usando il presente al posto del congiuntivo.

    :D Vecchia ciabatta!
     
  5. cucciolo

    cucciolo Utente Attivo

    Quegli atleti che fanno parte dei gruppi sportivi militari sono militari a tutti gli effetti,al loro finire l'attività di vertice possono decidere di continuare la carriera militare. Non è detto che, se uno decide di lasciare il gruppo sportivo militare, la fitet ha la possibilità di sostituirlo.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  6. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    I posti sono contigentati, ci sono anche atleti di altri sports che avanzano richiesta simile e quindi possono usufruire degli ottimi impianti e dei benevoli orari a disposizione per proseguire gli allenamenti,beninteso dopo aver assolto ai compiti lavorativi. Solo che la richiesta non è poca, bisogna pertanto mettersi in fila per le assunzioni annuali.Così par di capire.Se per altre discipline il bilancio può risultare positivo,nel nostro sport dalle caratteristiche molto "tecniche" la differenza non la fa il sergente di ferro, poco anche l'allenatore consueto simile allo sparring partner,due figure tutto sommato non difficili da reperire in tali sedi,ma la farà sempre il Tecnico,colui che conosce a fondo la tecnica che guida il gioco e sa soprattutto rinnovarsi secondo modalità e concezioni nuove,di livello internazionale perlomeno,per avere qualche prospettiva di giocarcela ed entrare nei tabelloni che contano.Così non è.La terza figura elencata con le giuste caratteristiche tecniche acclarate da noi è merce rara, è già tanto che si riesca a mettere su una "squadra" più o meno decente (cioè non squinternata,ma dipende dai punti di vista) e sufficientemente allenata per gli incontri internazionali. Poi non si può nemmeno addebitare la colpa sempre ai giocatori,se i risultati sperati o prematuramente dichiarati,non arrivano, nè si vede come si possa uscire dallo stato attuale di cose.
    In definitiva un Ente pubblico, come lo sono certi "Gruppi sportivi",non può
    ricercare a prezzi di mercato un Tecnico di sicura affidabilità, scelto fra un ristretto novero di quelli fra i più qualificati, spesso si dovrà accontentare di quello che la Federazione suggerisce, oltre al solito insegnante di preparazione fisico-atletica generalista,che va bene per tutte le discipline.
    Ragion per cui....
    ettore
     
  7. pupone

    pupone Nuovo Utente

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Ma io non volevo dire che il gruppo sportivo deve fare fuori l'atleta in questione. Semplicemente secondo me non ha senso che certi atleti continuino ad usufruire di certe agevolazioni non rientrando più nei piani della federazione.
    Per fare nomi così Eta Beta è contento a me risulta che sia Rech che Baciocchi abbiano deciso loro di andare via da Formia e non seguire il programma della federazione.
    Se loro vogliono rimanere nel gruppo sportivo che ben venga, ma vanno a lavorare e si guadagnano lo stipendio, non che fanno quello che vogliono e magari privano qualche atleta meritevole di questo privilegio.

    Tra gli altri mi sono dimenticato di Amato quando ho citato dei ragazzi che in questo momento meriterebbero molto di più questo beneficio.

    Secondo me se la federazione fosse un po' più forte si potrebbe far sentire di più ed indirizzare le risorse economiche dove servono e non sprecarle per non avere nessun ritorno.
     
  8. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Negli sports cosiddetti "poveri", senza il paracadute del definitivo arruolamento nelle Armi gli atleti, a fine carriera, si ritroverebbero senza previdenza e con precarietà nel mondo del lavoro, avendo dedicato tutto allo sport. Alcuni bravi riescono a continuare gli studi, ma gli altri?

    Non sarebbe stata una belle cosa se questa opportunità ci fosse stata anche ai tempi dei vari Mondello, Piacentini, Giardina e prima ancora : Costantini, Nannoni.. ecc. ?
     
    A magio e mr friendly piace questo messaggio.
  9. pupone

    pupone Nuovo Utente

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Sarebbe stata la cosa migliore del mondo e anche la più sensata!!!
    Infatti io non sto dicendo che i ragazzi che sono dentro ai gruppi sportivi devono essere scaricati e lasciati a casa dai gruppi sportivi. Sto dicendo solo che la federazione dovrebbe avere il potere di dire ai vari gruppi sportivi che tali atleti non rientrano più per svariati motivi, età, comportamento, rendimento all'estero, ecc devono smettere di godere del privilegio di avere uno stipendio senza fare nulla. Se vogliono continuare a mantenere lo stipendio iniziano a lavorare come ad esempio fa la Stefanova.
    Nel frattempo la federazione decide su quali ragazzi spostare le risorse e lasciarli liberi di allenarsi senza avere dei problemi di carattere economico.
    Tutto qui!
     
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    "Godere di uno stipendio senza fare nulla".

    No comment.
     
  11. pupone

    pupone Nuovo Utente

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Se vuoi capire bene, se non vuoi capire fa lo stesso...

    Tutti farebbero 4 ore di allenamento al giorno ma senza nessun controllo da parte di nessuno in quanto non all'interno di un centro federale per 1500 euro al mese.
    Proprio tutti, tanto più che se un giorno non vuoi allenarti non lo fai, se un giorno vuoi andare in piscina ci vai, ecc.
    Non mi sembra sensato che questo privilegio lo abbiano giocatori che con il progetto della federazione non centrano nulla.
    Ben vengano i gruppi sportivi, ma se non hai risultati diamo i soldi ad altri atleti! O secondo te è giusto continuare ad investire soldi su Rech e Baciocchi?
     
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Si possono anche discutere certe cose, ma tranciare giudizi di fancazzismo, di privilegio ecc.. senza conoscere quello che fanno i ragazzi nel corso della loro giornata non dovrebbe essere consentito ad anonimi.

    Ti saluto e chiudo.
     
  13. rommel

    rommel Bruno Di Folco

    Nome e Cognome:
    Bruno Di Folco
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    APD Giovanni Castello
    Lo Stato italiano ogni anno finanzia direttamente lo Sport destinando circa 410 milioni di euro alle Federazioni Sportive Nazionali (la nostra ne prende circa 4 e mezzo) e indirettamente lo finanzia attraverso l’assunzione degli atleti più meritevoli dei vari sport all'interno dei Gruppi Sportivi Militari.

    Attualmente sono più di 600 gli atleti arruolati e che, per questo motivo, possono pensare quasi esclusivamente a gareggiare.
    La scelta di arruolare atleti di uno sport o di un altro, viene fatta direttamente dalla Sport e salute spa, l’agenzia governativa che sostituisce la CONI Servizi spa da poche settimane in comune accordo con i vertici del CONI.
    Le Federazioni non hanno quindi grandi meriti nelle assunzioni (anche se in un recente passato questo era stato sempre fatto credere agli atleti e ai loro genitori e anche alle loro Società) ma tutto dipende dagli accordi ai massimi vertici.
    Non ci sono numeri pre-stabiliti di assunzioni per ogni singola Federazione ne tantomeno ci possono essere dei lasciti o delle eredità.
    Ogni assunzione avviene attraverso bandi pubblici rivolti agli Atleti tra i 17 e i 35 anni dove la Federazione collabora fornendo al Gruppo Sportivo o al Corpo dello Stato dei parametri di valutazione della propria attività. Un titolo Assoluto più di un Titolo giovanile, oppure una medaglia ai Giochi del Mediterraneo più che una medaglia alle Universiadi, ogni Federazione ha la sua attività ed è giusto che i parametri per le assunzioni siano stabiliti e “pesati” proprio dalle stesse Federazioni.

    Quello che dice il pupone è in parte vero ma è difficile comprendere meglio cosa stia succedendo in questa Federazione dove il Progetto Tecnico è una specie di enigma. Pupone però parte dal presupposto che solo il Centro federale di Formia sia parte integrante del Progetto federale ma non dovrebbe essere così visto che neanche il Direttore Tecnico è stabilmente al Centro di Formia ma è presente solo un paio di giorni a settimana. :rolleyes::rolleyes:
    Ci sono degli Atleti arruolati da qualche anno che si allenano all’estero addirittura quindi ….. di cosa parliamo esattamente? :mumble::mumble:

    Inoltre c’è la confusione più totale sulle convocazioni dell’attività internazionale degli Azzurri della Nazionale Assoluta quindi come capire se un giocatore è fuori, dentro oppure ai margini del Progetto tecnico? :mumble::mumble:
    La trasparenza è una chimera in quasi tutte le attività federali quindi è difficilmente comprensibile se un atleta è convocato oppure partecipa individualmente con risorse economiche “proprie” all'attività internazionale. :goccia:

    Chiudo, ricordando che al termine dell’esperienza sportiva, all’atleta arruolato, viene proposto di continuare in altro incarico all’interno dell’Arma di appartenenza e non sarebbe male proporre di continuare nei ruoli tecnici.
    Ci sarebbe così la stessa agevolazione per l'interessato, che potrebbe continuare a lavorare per lo Sport di sui è appassionato e ci sarebbero indubbi vantaggi per il nostro tennistavolo che avrebbe così anche dei Tecnici formati e motivati.
     
    A drago, enzopacileo, cunni e 4 altri utenti piace questo messaggio.
  14. pupone

    pupone Nuovo Utente

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Ciao Bruno,
    grazie della risposta. Come sempre sei stato esaustivo e chiaro nell'esprimere il tuo pensiero.
    Forse mi sono espresso male io in qualche passaggio precedente. Io non intendo che il centro federale di Formia sia uno dei punti fondamentali per cui un atleta debba essere "arruolato" da un gruppo sportivo, anzi, ben vengano che ci siano atleti che riescano a lavorare in modo corretto vicino a casa o all'estero per poter migliorare le loro prestazioni.
    Ora però non me ne voglia nessuno, ma il mio esempio era riferito in particolar modo ad atleti che nel giro della nazionale non ci sono più e che oltre a non essere mai convocati hanno anche espresso il desiderio di andare via dal centro federale perché non allettati da quella vita.
    Se io fossi una federazione forte pretenderei che i soldi che lo stato investa su quell'atleta siano girati su atleti su cui sto puntando, che hanno una classifica superiore e che rientrano in un progetto.
    Rech ora è stato convocato per i recenti giochi balcanici e si è comportato anche bene, ma da quanto non era convocato in nazionale?
    Baciocchi ha voluto andare via da Formia e nel giro della nazionale non è più da qualche anno. Quali sono le sue prospettive di tornarci?

    Perché la federazione non può pretendere che queste risorse siano girate sui giovani emergenti? In primis Mutti Matteo e Amato Antonio (a seguire Rossi Carlo e Puppo Andrea)?

    Facendo così c'è il rischio che giocatori non più nel progetto della nazionale continuino a giocare e altri stufi ogni anno di doversi cercare una squadra che gli dia due lire smettano di giocare.

    Chi viene tagliato fuori dai gruppi non è lasciato a casa, ha il suo lavoro e può decidere di continuare a giocare, ma se non fai attività internazionale a cosa serve essere stipendiato dallo stato?

    Spero di essere stato più chiaro e spero che presto la federazione possa mettere mano a questo.
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  15. rommel

    rommel Bruno Di Folco

    Nome e Cognome:
    Bruno Di Folco
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    APD Giovanni Castello
    Ciao, sei stato chiarissimo anche tu e rispetto il tuo punto di vista. :approved:
    Io però spererei che Antonino, Matteo, Carlo e Andrea così come Jamila e altre, possano entrare nei Gruppi Sportivi senza per questo dover sostituire qualcuno che già è arruolato.
    Il discorso è davvero molto lungo ed importante e ha molte sfaccettature, alcune poco comprensibili, per una certa nebulosità che la Federazione ha sempre alimentato nel "gestire" certe cose.
    Auspico una maggior trasparenza in futuro visto anche, come ho già detto, che discutiamo di posti finanziati con soldi pubblici.
    La Federazione deve vigilare che gli Atleti inseriti nei GGSS facciano una vita di "sacrificio sportivo" e si allenino in ambienti competitivi, aiutandoli il più possibile per raggiungere gli obiettivi comuni.
    Insomma la Federazione e il Gruppo Sportivo devono dare il massimo ma sono d'accordo che anche l'Atleta debba fare altrettanto per guadagnarsi la permanenza nel Gruppo Sportivo.
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  16. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    .....purtroppo non abbiamo un altro modo per valorizzare e consentire la continuazione della carriera sportiva agli atleti predisposti e intenzionati a farlo.Da ciò,essendo la pratica e il complesso iter burocratico per entrare nei Gruppi sportivi nella disponibilità di poche mani e immaginiamo dei soliti noti, ne deriva anche la mancanza di regole certe e le lamentele di chi ne è fuori.Come uscirne?
    Creare una Competizione vera,tipo Coppa Italia?, fra Regioni o Regioni aggregate.Ogni Regione avrebbe quindi il compito di valorizzare appieno i propri giovani alfieri e di trovare gli appositi finanziamenti affinchè ciò avvenga.Si capisce, partecipando alla fine della giostra anche alle più gettonate e importanti Coppe europee,con ben altra visibilità per gli occhi di media e "sponsor ".
    ci vorrà tempo...
    ettore
     

Condividi questa Pagina