1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Forest Stewardship Council e tennistavolo

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da ggreco, 17 Giu 2019.

  1. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Esiste un ente di certificazione che, sulla base dei processi produttivi e di approvvigionamento, certifica l'origine da foreste gestite in modo responsabile dei materiali ricavati dagli alberi come il legno e la carta:
    WHAT IS FSC?
    Forest Stewardship Council - Wikipedia
    Ho scritto in merito ad alcuni produttori di telai per tennistavolo, iniziando da Joola.
    Purtroppo il materiale non è certificato, ma la risposta è stata franca e sincera:

    upload_2019-6-17_21-16-26.png
     
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
  3. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Va detto che tale certificazione è stata rilasciata ad un numero limitato di aziende, per esempio non c'è alcuna azienda sudcoreana certificata, in Svezia ci sono solo 25 aziende certificate nel settore economico:
    upload_2019-6-17_21-36-13.png
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 17 Giu 2019, Data originale: 17 Giu 2019 ---
    Le uniche note sono IKEA e Tetrapak...
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 17 Giu 2019 ---
    In realtà speravo che ci fosse qualche azienda certificata in ambito pongistico, ma ho la quasi certezza che NESSUNA delle aziende che producono legni per il tennistavolo utilizzi materiale FSC certified, in ottima compagnia della stragrande maggioranza delle aziende che operano sul mercato.
    Va altresì detto che si tratta di compagnie dal fatturato limitato...
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 17 Giu 2019 ---
    Del resto, qualcuno ha mai visto qualcuno di questi marchi su un legno per tennistavolo?
    upload_2019-6-17_21-41-54.png
     
    A eta beta piace questo elemento.
  4. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    So che l'abete rosso di molti telai di qualità (spruce) viene dalle foreste della Val Di Fiemme, dove la filiera è controllata. Si tratta di piantagioni di coltura ciclica da centinaia di anni.

    Magnifica Comunità di Fiemme

    Spero e mi auguro che lo stesso avveng in Giappone per il prezioso Hinoki della Valle del Kiso.
     
  5. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Secondo me sì, ma non gli altri strati di legno o l'impugnatura, per questo non sono FSC certified...
    Ma aspetto delle risposte, magari mi sorprendono...
     
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Le impugnature ormai sono quasi tutte in lamelle sottili .. potrebbe essere pure legno riciclato.

    Questo tipo di certificazioni per eco-sostenibilità credo siano su base volontaria e forniscano una bella immagine a chi fa sfoggio del logo..

    ... molto dipende dalla sensibilità del produttore ma pure dal grado di appeal sul cliente.

    L'architetto che deve scegliere un parquet forse fa caso a queste cose.. ma una ditta che commercializzi telai da tt perlopiù fabbricati da terzisti.. ? E noi utilizzatori ci prestiamo attenzione o siamo presi da tutt'altre considerazioni?
     
    A emilio68it piace questo elemento.
  7. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    quest'anno allora i prezzi crolleranno* : non so se avete avuto l'occasione di passare da quelle parti, è una devastazione unica dove per decine di chilometri ci sono alberi abbattuti dalla furia del vento, si parla di 1,5 milioni di alberi abbattuti solo in val di fiemme e fassa; vengono i brividi a passarci accanto in auto, le foto non rendono assolutamente.
    *ovviamente non sono tutti abete rosso quelli caduti.
    [​IMG]
     
  8. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    La certificazione interessa tutta la filiera, nonché la separazione della produzione certificata da quella non certificata, in modo che almeno una parte del legno sia tracciata al 100%.
    Ovviamente i costi salgono, ma francamente un legno prodotto in serie che costi 200 euro potrebbe anche esserlo certificato, non me l'aspetto invece da legni di produzione cinese e/o dal costo basso (< 50 €).
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 18 Giu 2019, Data originale: 18 Giu 2019 ---
    In Cina solo la filiale cinese di una compagnia brasiliana che produce carta, cellulosa, polpa di legno, biotecnologie e selvicoltura è certificata:
    upload_2019-6-18_9-38-4.png
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 18 Giu 2019 ---
    Il fatto che delle aziende di prodotti finali finiti come appunto quelle che operano nel mercato sportivo si certifichino dipende molto dalla richiesta dei clienti finali e dalla loro sensibilità ambientale.
     
    A luca.franzoso piace questo elemento.
  9. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    È una mia idea, non supportata da prove, ma quelle piante, cadute sotto la furia del vento avevano una tale densità per ettaro che si sarebbero trovate costrette a salire molto in altezza per contendersi la luce. Piante altissime con fusti esili. Coltura troppo intensiva o , al contrario, uno sviluppo selvaggio, non regolato dall'Uomo con diradamenti selettivi come si fanno solitamente in montagna?
     
  10. Tuot

    Tuot Utente

    Nome e Cognome:
    Andrea Cherubini
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    A ggreco piace questo elemento.
  11. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    A corsa46 piace questo elemento.
  12. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    per me la seconda, ma potrei sbagliarmi.
    prova ne è che a quasi un anno di distanza è lì ancora tutto, anche se per sgombrare chilometri e chilometri di montagne nemmeno i cinesi se ci si mettono...
     
  13. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Risponde diplomaticamente Butterfly:
    upload_2019-6-24_8-44-34.png
    "as far as we know": bah...
     
  14. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Allora: poche balle!!!
    Mi devono certificare che con quei legni io vinco sempre...se no il certificato non mi serve a nulla.
    Ho detto.
     
    A Tuot piace questo elemento.
  15. caph

    caph Utente

    Nome e Cognome:
    andrea|trabucchi
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    TT ACLI Lugo
    già costano un botto, se in più ci vuoi pure vincere... :rotfl::rotfl::rotfl:
     

Condividi questa Pagina