1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

esperimento: colla vinilica

Discussione in 'Principianti' iniziata da neko, 9 Giu 2008.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. Roger86

    Roger86 Utente

    Nome e Cognome:
    Ruggiero Rutigliano
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Pol. Dil. Acsi Barletta
    Ma che nuovo metodo è? poi vi voglio a staccare le gomme, attenti a non trovarvi + pezzi in mano :D e poi scusate che siamo a scuola con la vinavil? uahah;)
     
  2. giggin

    giggin Nuovo Utente

    Riporto la mia esperienza usando la colla vinilica pattex! ho diluito la colla vinilica con acqua, grosso modo 50% acqua e 50% vinavil. Ho miscelao per benino fino a che avesse una densità omogenea e con una spatola ho messo la colla sia sul telaio che sulla gommapiuma. Ho aspettato qlk minuto affinche la colla si asciugasse un po e ho incollato facendo attenzione a non fare bolle d'aria e poi fatto stare una nottata sotto un pila di libri.
    La gomma, come risultato, sembra avere le stesse performance di una gomma incollata con colla di marca ed in piu si puo facilmente staccare lasciando il telaio pulitissimo e qlk residuo al massimo sulla gomma, facilmete rimovibile con semplice acqua!Ora sto testando la durata dell'incollaggio!
     
  3. paolillo58

    paolillo58 Utente

    Squadra:
    BSG
    1) ho verificato che dopo 10-15 giorni dall'incollaggio le gomme diventano molto meno reattive (mosce) e necessitano un re-incollaggio che le rivitalizza.
    2) all'inizio non sono riuscito a recuperare il famigerato stick, e quindi mi sono arrangiato con la colla vinilica. Potrei provare a recuperarlo adesso, ma... perche' cambiare se mi trovo benissimo così? Non sono appassionato del vinilico, semplicemente ho trovato una soluzione comoda che funziona (per me). Lo stesso vale per te: se ti trovi bene con lo stick, perchè cambiare?

    Buon divertimento e ciao! :sisi:
     
  4. TableT.maniac

    TableT.maniac The Spin Machine

    Squadra:
    di solito uso il righello
    Ciao il tuo esperimento andato a buon fine mi ha incuriosito.
    Volevo conferma che la colla è la vinilica universale della pattex.
    Poi non ho capito se l'hai diluita con acqua e in che percentuale o l'hai usata pura.
    Inoltre in un altro intervento consigli di passare sul telaio qualche mano di vernice x barche.
    Secondo te io che uso un telaio Kreanga carbon off+ che nasce già verniciato per evitare le scheggiature del legno, dovrei comunque passare quest'ulteriore strato di vernice?
    Grazie tanto per le risposte :D:D
     
  5. paolillo58

    paolillo58 Utente

    Squadra:
    BSG
    Non ho diluito la colla, è invece molto importante spalmarne solo un velo sia su gomme che su telaio (usa una spatola o una carta di ricarica telefonica).
    Il telaio Kreanga va benissimo così com'è, non serve verniciarlo ulteriormente. Tra l'altro un mio compagno di squadra, che gioca proprio con questo telaio, ha avuto ottimi risultati da questo tipo di incollaggio.
    Ciao
     
  6. TableT.maniac

    TableT.maniac The Spin Machine

    Squadra:
    di solito uso il righello
    Ti ringrazio di cuore per i preziosi consigli!:approved:
    Sperimento poi informo dei risultati.
    Ho lanciato un dibattito nella sezione materiali sull'uso dei fogli biadesivi come alternativa alla colla.
    Mi piacerebbe sapere anche la tua e quella degli altri saggi del forum! :teach:
    Ciao ciao :D:D
     
  7. 53mau

    53mau Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Dopo aver seguito questo forum, incollo esclusivamente con la vinilica.Dopo vari esperimenti posoo consigliare di PRETRATTARE il telaio con vernice marina o con il più economico turapori;ciò permette all colla di non attacarsi stabilmente al telaio e migliora la facilità di asportazione. ASTENERSI ASSOLUTAMENTE dal togliere la colla con acqua sia dal telaio che dalla gomma. Sarebbe un procedimento pratico ma per controparte vi ritroverete il materiale con macchie di muffa. Astenersi in ultimo dal diluire la colla (sempre per il problema muffa). IO incollo passando la spatola ed uno strato omogeneo solamente sulla gomma poggiata e mossa un pò sul telaio e poi pressata da 6 volumi della mia enciclopedia formato A4. Il giorno dopo è tutto OK. Buon divertimento! :)
     
  8. mohr

    mohr Nuovo Utente

    Quoto e riquoto
    A me l'argomento ha sempre interessato perchè sono un chimico
    Fossi solo un giocatore, che ci perdo tempo con queste cose?
    Se proprio si vuol fare certi esperimenti, prima sarebbe meglio studiarsi un po' di teoria e si eviterebbe di perdere del tempo...sapere almeno la differenza tra una colla e un mastice, la differenza tra materiali termoindurenti e termoplastici, tra una resina e una gomma...eccetera
    Google e Wikipedia ci sono, usateli prima di fare danni alle vostre amate gomme...

    Parere su Colle al Silicone : lasciate perdere
    I siliconi emettono anidride acetica e acido acetico all'indurimento e per lungo tempo, sono molto più tossici delle vecchie colle, poi particelle di silicone portate dal gas entrano nel naso e si fissano lì
    L'uso continuo di colle al silicone è molto dannoso per la salute
    L'odore acetico lo sentite ancora a naso dopo 1 mese, non passerà mai l'ENEZ subito, forse dopo 6 mesi (ipotesi)
    I siliconi una volta induriti non sono solubili in alcun solvente comune.
    Difficile staccare la gomma senza rovinarla, si può solo tirare a secco e sperare
    Inoltre quello che è entrato nella gommapiuma non lo leverete mai più.
    Basta?

    Parere su Vinavil e polivinilacetati in generale : lasciate perdere
    I polivinilacetati non sono sciolti ma emulsionati in acqua.
    Non è solo acqua, c'è anche l'emulsionante e piccole percentuali varie di solventi (credo glicoli).
    Poi l'acqua evapora e si induriscono (per sempre).
    Forse una volta indurito passa l'ENEZ (fresco non credo che passi).
    I polivinilacetati non sono solubili nei normali solventi, idem come sopra
    La gomma la potete solo levare a strappo, senza alcun solvente che vi aiuti, e quello che è entrato nella gommapiuma non lo laverete mai più via
    Calcolate che alla prima incollata perderete mezzo millimetro di gommapiuma che diventa semirigida, magari qualcuno "sente" meno la botta del telaio e questo lo fa giocare meglio...poi basta, visto che le successive incollate saranno sul precedente strato
    Ci sono in commercio dei polivinilacetati "ammorbiditi": ma che io sappia contengono proprio glicoli o etilacetato per ammorbidirli e se c'è l'ENEZ non so..
    Se diluite il Vinavil in acqua, per ridurne la presa troppo forte, non si formerà uno strato uniforme sotto la gomma, ma indurirà a grumi.
    Con tutte le colle ad acqua (anche quelle a latex) c'è il problema che l'acqua è lenta e difficile ad evaporare, con più acqua sono più problemi.
    Se poi la gommapiuma "respira" poco, sono guai.
    L'acqua non evapora se la gommapiuma è boosterata con nafte od oli e fa da "coperchio". Lo stesso avviene con le gommapiume di molte gomme moderne (Butterfly) che sono gonfiate di gas per fare da catapulta ed hanno una struttura quasi a cellette chiuse per mantenere per mesi questo effetto, in pratica sigillano l'acqua sotto, e andando avanti sarà sempre peggio perchè ormai tutti stanno adottando queste soluzioni nella gommapiuma.
    Restano perciò bolle d'acqua per lungo tempo e il prodotto si indurisce lentamente ed a grumi.

    Se incollate con coccoina e derivati (Pritt, UHU in gel o in stick solido) invece non è male, almeno basta usare acqua calda per staccare la gomma e per pulire il tutto, nei casi più gravi si ricorre all'alcool. Non servono solventi. Però è un'incollatura molto secca confrontata con le vecchie colle a para.

    Il Chack della Butterfly è latex molto diluito (non polivinilacetato), sarà un 30% massimo, il latex ha lo scopo di mantenere morbido l'incollaggio (il solo adesivo ad acqua sarebbe molto secco e duro), poi c'è un forte adesivo ad acqua del tutto uguale al Pritt in gel, per assicurare l'adesione immediata ed evitare questo problema delle bolle d'acqua.
    Se volete incollare ad acqua con un Chack fatto in casa, usate la stessa miscela di latex e adesivo. Funziona, ma con le gommapiume più "sigillate" ci sarano sempre problemi.
    L'unico reale interesse del latex è che può contenere discreti quantitativi di azoto (sotto forma di ammoniaca e ossidi d'azoto) per "gasare" la gommapiuma e su questo stanno lavorando in molti : per il resto, le colle ad acqua sono ancora un disastro...
     
  9. TURBO

    TURBO Nuovo Utente

    Complimenti per la spiegazione, tanto chiara quanto dettagliata!:approved:
     
  10. etnick

    etnick Appassionato Nauseato

    Nome e Cognome:
    Carlo Pandolfini
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Il Circolo etneo
    ........

    e quindi? visto che le colle ad acqua sono ancora un disastro,
    tu cosa consigli?
    se ho ben capito, per adesso Chack, in attesa di novità migliori dalle case, giusto?
     
  11. neko

    neko Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    francesco fabbri
    Squadra:
    alfieri di romagna
    grazie anche da parte mia per la tua spiegazione mohr, ma non ho capito bene cosa intendi per gasare la gomma.........(non c'entra con i lager vero?)..............
    attendo chiarimento..........
     
  12. 53mau

    53mau Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    ESPRESSAMENTE PER MOHR
    IO sono una schiappa, però mi deverte un mondo sperimentare alternative al consueto.
    Dopo il tuo intervento (peraltro condiviso al 100%, anche se non sono un chimico) mi sono guardato intorno per poter utilizzare il Latex. Ho scoperto che ci sono 2 tipi, il naturale e l'acrilico, comunque tutti e 2 hanno bisogno di un collante base per poter funzionare (loro danno solamente l'elasticità). Ora mi trovo in difficoltà per aggregarli, non ho trovato la coccoina liquida, o altri prodotti che potessero essere usati (considerando anche il prezzo finale). Poi ho ritrovato in cantina una confezione di COLLA AMERICANA della Saratoga. Interessante il potere adesivo, la possibilità di essere miscelata a liquidi a base di lattice, ma non ho trovato nulla sulla sua composizione! E' una vinilica? Può passare l'ENEZ ( a scopo di curiosità in quanto non sono interessato dal problema), si può togliere facilmente? Una cosa è certa, è a base d'acqua e richiede lunghi tempi d'essiccazione, visto le caratteristiche delle gomme moderne.
    Ah ultimo problema! I leganti al lattice hanno 24 mesi di vita se conservati in confezione originale. Quelli che noi compriamo sono ordinariamente quasi scaduti (non c'è data di fabbricazione sulla confezione!).
    Mi sai dire qualcosaltro sull'argomento? Grazie, 53mau :banana::banana:
     
  13. mohr

    mohr Nuovo Utente

    continuare a incollare con le vecchie colle, a casa ed a finestra aperta, lasciar asciugare 2 giorni in garage, e siete in regola, luce verde all'ENEZ
    non c'è motivo di passare alle più costose colle ad acqua, tanto effetto colla fresca non ne hanno e allora a che servono...quando costeranno come le vecchie colle, allora cambiate
    se proprio dovete incollare ad acqua (solo se siete allergici alle vecchie colle e vi danno fastidio) ordinate il Tear Mender in USA o il Copydex in UK, valgono tanto come il Chak e costano la decima parte
    il latex puro è cosa nuova, potete sperimentarlo se avete tempo da perdere, pazienza e metodo
    ma nessuno sa ancora bene come usarlo, "work in progress, my friend.."

    all'effetto colla fresca dite addio, probabilmente per sempre
    difficile trovare una nuova formula come la vecchia colla para+esano: la para funzionava da "rilasciatore lento" di esano che teneva gasata la gommapiuma
    la para si può usare ancora
    sono solventi organici volatili come l'esano che non si potranno più usare e quindi niente più gommapiume gasate che fanno un ciak esplosivo quando colpite e rilanciano la pallina a catapulta
    che poi, a voler essere precisi, più che l'esano stesso, erano altre cose contenute nell'esano commerciale a funzionare....
    ora, delle due l'una, non se ne esce da questo dilemma:
    1 - composto organico molto volatile, c'è molto gas, la gommapiuma è ben gasata ma l'ENEZ vi becca
    2 - composto organico poco volatile (tipo le nafte o gli oli dei booster), l'ENEZ non vi becca ma c'è poco gas e l'effetto è scarso, poi dal 1 luglio un ENEZ migliorato potrebbe rilevarlo

    soluzioni basate su gas inorganici per ora non se ne vedono, quelli che probabilmente sono già contenuti in certe gommapiume durano 2 mesi se va bene, risparmiate i soldi
    - - -
    io sto sperimentando il latex naturale come letto su forum USA, dell'acrilico non so di nessuno che l'abbia preso in considerazione
    il latex maturale è un buon adesivo di suo ed ogni strato aderirà perfettamente al precedente
    fai due strati di latex puro (uno sotto la gommapiuma, uno sul telaio) e li unisci quando sono quasi asciutti e cominciano ad appiccicare, adesività più che sufficiente per il 90% dei casi
    solo in due casi finora ho dovuto usare un adesivo aggiuntivo
    1 - gomme ribelli (molto curve, quando non basta un bel librone subito sopra), oppure sigillate o boosterate che non lasciano asciugare l'acqua, allora lascia asciugare completamente i due strati e uniscili con l'adesivo
    2 - telai verniciati idrorepellenti, molto lucidi, per far prendere il latex sul telaio metto un po' di adesivo sul telaio (un Pritt liquido o gel, disponibile ovunque) e lo mescolo con la spatolina al latex
    mi spiace, non so niente della COLLA AMERICANA della Saratoga
    il latex dura per molto tempo se ben stabilizzato con ammoniaca, teme solo il freddo (non conservarlo all'aperto in inverni come questo)
    controlla solo che sia bello bianco e liquido, non ci siano grumi o fasi separate
    spero di aver risposto alle tue domande

    vorrei fosse chiara una cosa: se vuoi solo incollare ad acqua senza tante perdite di tempo, comprati il costoso Chak della BTY o similari, sono prodotti il cui uso è ormai consolidato e sicuro, ma sia chiaro che questi non sono latex puri, sono adesivi ad acqua a cui è stato aggiunto un poco di latex diluito per renderli più morbidi, Tear Mender e Copydex sono uguali ma per uso generico, sono solo meno diluiti del Chak
    da qui si è sviluppata l'idea di provare il latex puro : un incollaggio a latex puro sarebbe morbidissimo, e sommando più strati sottili di latex...
    che benefici darebbe ?
    grandi a sentire qualcuno: è come giocare con due gommapiume (esagerato)
    un disastro secondo altri : non senti più la pallina e rimbalza male (sospetto dipenda da bolle d'acqua residue sotto la gommapiuma)
    comunque ripeto ancora che la cosa è "work on progress"...solo per "smanettatori"
    - - -
    no.. non mi chiamo Adolfo...sono appassionato di lager ma solo la birra
    nel post precedente ti dicevo di come funzionava l'effetto colla delle vecchie colle con VOC
    c'erano due cose ben distinte :
    1 - l'espansione e l'ammorbidimento della gommapiuma erano dovuti al solvente delle prime mani di colla, con relativo tensionamento del sopra, questo lo fa anche un booster, la nafte su questo punto funzionano come l'esano e ora ho scoperto anche gli oli come la vasellina
    2 - ma c'era poi la para sciolta nella colla che rilasciava lentamente il solvente che evaporava, effetto che poi rinforzavi dando una mano di colla prima di giocare, questi gas gonfiavano le cellette della gommapiuma
    quando la pallina colpiva, sentivi il caratteristico ciak, era una specie di esplosione che rilanciava la pallina come una fionda, il cosidetto effetto catapulta
    per essere precisi, non era un' esplosione ma una cavitazione del gas ( e qui come chimico mi fermo perchè sono fuori parrocchia, intervenga un fisico a spiegare)
    questo effetto è perso per sempre, le nafte non evaporano molto e gli oli per niente, quindi niente gas
    occorrerebbe un gas inorganico non tossico, che potesse essere contenuto in una colla....mica facile

    ci sono in rete due o tre studi dell'ITTF che spiegano queste cose, hanno studiato al centesimo gli effetti delle varie famiglie di solventi (pentani, esani, eptani, ottani) e pure un brevetto USA di uno che ha studiato a fondo la cavitazione dei gas nelle gommapiume delle gomme (ma te pensa che buon tempo ha la gente..)


    PS : il latex è lattice naturale di gomma emulsionato in acqua
    il lattice asciutto e polimerizzato lo conosci, due guanti in lattice li avrai usati
    la para è sempre gomma, però stabilizzata per affumicazione o similare, da qui il colore giallastro, due scarpe sportive con suole in para le avrai avute..
    se scioglievi un po' di quelle suole in esano, facevi la colla per le racchette..
     
  14. neko

    neko Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    francesco fabbri
    Squadra:
    alfieri di romagna
    grazie mille, mi ero perso il tuo precedente intervento...........
     
  15. 53mau

    53mau Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    PER MOHR
    GRAZIE, MOLTO GENTILE :campione:
     
  16. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA
    Visto che ormai approfittiamo un po' tutti delle tue conoscenze volevo farti una domanda:
    Una colla fissa ad acqua (in cui sicuramente c'è una buona dose di latex) che è risultata particolarmente densa con cosa poteri provare ad allungarla?
     
  17. mohr

    mohr Nuovo Utente

    beh se è in acqua, l'acqua va sempre bene, no?
    occhio che sia distillata o almeno demineralizzata, quella del ferro da stiro per intenderci..o meglio delle batterie per automobile... il calcare a volte ha effetti disastrosi sulle emulsioni acquose e pure i clorurati che mettono nell'acqua degli acquedotti
    attento che come dicevo sopra il limite di diluizione delle emulsioni non è mai chiaramente percettibile
    ovvero ti sembra che vada ancora bene, ma poi sotto non c'è abbastanza materiale per fare uno strato continuo, si asciuga a macchie, facendo zone dove il prodotto c'è e zone dove non c'è, siccome asciugandosi tira e si ritira, ecco che le zone dove c'è si restringono ulteriormente e diventano più piccole e curve a montagnola, i classico indurimento a grumi
    usare solventi compatibili con acqua (alcooli, glicoli, acetone) è sempre un terno al lotto, il polivinilacetato li tollera abbastanza, il latex naturale molto poco

    occhio che se la colla è dichiarata "ad acqua" non significa che c'è solo acqua.....tutte le colle dichiarate "ad acqua" sono i realtà emulsioni e contengono polimero, acqua, glicoli, emulsionanti e tensioattivi
    altre sono semplicemente "senza VOC" o "VOC freee", a volte sono ancora la vecchia para sciolta in nafte o ragie minerali inodori, senza traccia d'acqua
    se nessuno mette l'obbligo di dichiarare la composizione (scandaloso), da 2 parole 2 messe in pubblicità non è facile capire che colla è...gran casino
     
  18. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA
    Infatti! proprio quello che pensavo. Spero solo non aumenti ulteriormente il tempo di asciugatura che è già abbastanza lungo. Farò delle prove con l'acqua distillata e vedremo cosa succede.

    Grazie!
     
  19. neko

    neko Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    francesco fabbri
    Squadra:
    alfieri di romagna
    ieri ho miscelato ad una colla ad acqua una percentuale di 35% di vasellina effetto magnifico anche se non so quanto possa durare......................
     
  20. bvzm71

    bvzm71 Difensore Moderno o Attaccante Antico ;-)

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT... Mah! valuto alternative perchè non cambia mai nulla..
    hai usato una colla ad acqua da TT o cosa ?

    cosa intendi con "effetto magnifico" ?
     
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina