1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Telai Dopo 4 anni con lo stesso telaio, con quale lo sostituisco?

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da nirvana, 26 Dic 2021.

  1. nirvana

    nirvana Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Ciao a tutti!
    Dopo quattro anni di gioco con lo stesso telaio, mi piacerebbe cambiarlo.
    Attualmente utilizzo un Tibhar Samsonov Force Pro Black Edition (Tibhar Samsonov Force Pro Black Edition vs. some 7-ply wood blades – Comparison), con Gomme Tibhar Evolution MXP 50° sul dritto, e MXS sul rovescio entrambe con spessore max.

    Il mio gioco è di tipo offensivo, espresso a distanza vicina/media dal tavolo. Tecnicamente ho un'ottima accelerazione dell'avambraccio, ma tendo ad essere un pò rigido. Pertanto il mio allenatore mi ha suggerito di non acquistare un telaio eccessivamente rigido.

    Vorrei acquistare un telaio di ottima qualità, veloce ma con delle buone caratteristiche in termini di controllo, in modo da poterlo sfruttare per qualche anno.
    Data l'assenza di uno standard con cui vengono recensiti i vari modelli da parte dei produttori, sto avendo non poche difficoltà a individuare i papabili. Al momento sono incuriosito dai seguenti in ordine sparso di gradimento:

    Tibhar Samsonov Stratus Carbonov
    Butterfly Primorac Carbonov
    Butterfly Viscaria
    Xiom Strato
    Xiom Stradivarius
    Joola Rossi Emotion PBO
    Joola Santoru KL-c Inner


    Che ne pensate? Qualche suggerimento? Grazie in anticipo!
     
  2. Più scuro

    Più scuro Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    AS ROMA TT
    Ciao Nirvana,
    premesso che ne ho provati alcuni di quelli da Te elencati ed altri non solo non li ho provati, ma neanche ne conosco le caratteristiche, dopo questa doverosa premessa, Ti consiglio il Butterfly Viscaria.
    Se vai sul catalogo Butterfly, puoi vedere come il suddetto telaio è posizionato rispetto al Primorac Carbon da Te citato, in termini di rigidità e velocità.
    Se dovessi decidere in tal senso, Ti consiglio di montarci le Andro Rasanter R48 o le Joola ACC.
     
  3. nirvana

    nirvana Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    6a Cat.

    Ciao Più scuro,
    grazie per il consiglio. L'obiettivo al momento è di individuare un gruppo di 5 telai da provare e tra questi selezionarne uno da acquistare. Conosco la tabella di confronto dei vari Butterfly che hai citato. Così come esiste quella di confronto della Joola (https://www.megaspin.net/download/joola/joola-blade-comparison.pdf?1). Ne manca una per telai dei produttori diversi. Certamente il Viscaria, estremamente decantato, sarà tra i 5 da provare. Onestamente sto cercando di guardare anche altri prodotti. Nella mia palestra il Viscaria si è diffuso come il Covid; non mi dispiacerebbe riuscire a bere fuori dal coro, giusto per citare un noto spot.
    Ma al di là di questo, se con il Viscaria non si sbaglia mai, mi chiedo quali possano essere i suoi rivali o alternative con caratteristiche leggermente diverse che possano comunque rendersi appetibili.
     
  4. Più scuro

    Più scuro Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    AS ROMA TT
    Ciao Nirvana, al di fuori del Tuo elenco potresti dare uno sguardo in casa Nittaku ed in particolare il Violin Carbon Innerforce.
     
    A Fabio68 piace questo elemento.
  5. markcinque

    markcinque Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Stiga Ebenholz o Stiga Rosewood, ottimi
     
  6. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    dirò forse una Miloccata ma quelli elencati mi sembrano un pò eccessivi per il tuo livello, sempreché la categoria che hai indicato nel profilo sia corretta.
    io andrei di allround tranquillo o al massimo un off- , ad esempio primorac (no carbon), stiga allround classic, stiga offensive classic, tibhar samsonov premium, stiga allround nct ecc. con un paio di gomme medio-morbide tipo donic m3, x3, jp03, o le ottime gewo oppure andro, tutte con durezza al di sotto dei 45°. Da come dici di giocare e dai materiali che usi dovresti essere già un quarta di buon livello...comincia a buttare di là la palla con più sicurezza e con la certezza che per l'80-90% dei casi rimbalzi nel campo avversario, allena ed affina la tecnica con il tuo allenatore, sali di categoria così avrai modo di confrontarti e migliorare ulteriormente il tuo livello avendo la possibilità di giocare/giocartela con avversari più forti, poi quando il materiale ti andrà troppo (stretto) lento allora se ne riparla di usare un Viscaria con gomme da 50°.
    tutto questo secondo la mia modesta opinione (e quella di Ettore, forse).
    se poi sei già un quarta buono allora passa oltre quello che ho scritto, non saprei consigliarti su materiali per quel livello perchè non ne ho mai usati; ma qui ci sono ottimi e capaci giocatori che sapranno indirizzarti al meglio.
     
    A luca.dalco, lolloping e Jackcerry piace questo messaggio.
  7. nirvana

    nirvana Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Nittaku è un brand che seguirei con piacere, in particolare non il tuo citato Violin, ma l'Acoustic. Il problema è che non riesco a trovare materiale che presenti le caratteristiche tecniche in inglese. Il catalogo ufficiale è in giapponese o cinese.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 26 Dic 2021, Data originale: 26 Dic 2021 ---
    Grazie, non li conoscevo. Sono telai in solo legno? Che ne pensi del Carbonado?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 26 Dic 2021 ---
    Grazie per la sincerità della tua risposta. Incidono più le capacità del giocatore, che le caratteristiche tecniche dell'attrezzatura. Credo si possa riassumere così la tua risposta, ed è esattamente quello che mi viene detto da 4 anni a questa parte, ed è esattamente quello che penso.
    Quando ho iniziato ad allenarmi 4 anni fa, ho sempre rifiutato di fare tornei o campionati perchè ritenevo di dover raggiungere prima un livello tecnico sufficiente che mi consentisse di essere competitivo. Soltanto da quest'anno ho cominciato a fare campionato ed è per questo che mi trovo in sesta. Purtroppo è una scelta di cui mi pento molto e che sconsiglierei ad un neofita.
    Il mio livello tecnico tuttavia è superiore di non poco alla media dei sesta. Stando a quello che mi viene detto, per lo meno.
    I telai che hai nominato sono ben più lenti rispetto al mio (Off 7 starti in legno che utilizza/utilizzava Bernadette Szocs). Ho cominciato con le più morbide delle Tibhar Evolution (fxp) e sono quasi due anni che gioco con gomme dure (47°-53°) con una percentuale di palle in campo decisamente alta. Ora se penso alle gomme morbide mi passa la voglia. Finchè la palla va nell'altro campo mi addormento.
    Il fatto che la palla non va in campo non è sempre attribuibile alla velocità del telaio o alla durezza delle gomme, ma ad uno dei tanti altri fattori che di tanto in tanto intervengono. Magari fosse così!
    Il periodo di adattamento alla velocità crescente del mezzo (il mio mezzo!), partendo da gomme morbide arrivando alle dure passando dalle medie, è ormai terminato.
    Cercavo un telaio più veloce del mio ma che fosse ben bilanciato. Un Off+ non troppo rigido che sia indicato per chi gioca a distanza dal tavolo close-to-mid. In ogni caso grazie molte per il tempo che mi hai dedicato.
     
    A Tsunami! e Più scuro piace questo messaggio.
  8. Più scuro

    Più scuro Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    AS ROMA TT
    Ciao Nirvana,
    anche per l'Acoustic, Ti consiglio la serie Innerforce. Il passaggio da un tutto legno ad un telaio in carbonio, può essere agevolato dal posizionamento del carbonio al centro e non all' esterno, questo fa sì che il passaggio sia graduale (i telai Inner si avvicinano alla sensazione del tutto legno, offrendo però il vantaggio di una maggiore velocità e del centro colpo allargato).
     
    A nirvana piace questo elemento.
  9. nirvana

    nirvana Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    6a Cat.

    L'indicazione che mi hai dato circa il posizionamento degli strati di carbonio offre sicuramente degli spunti interessanti. Specialmente per chi come me arriva da un solo legno. Purtroppo di telai con costruzione Innerforce ce ne sono anche troppi. Solo Butterfly ne ha a volontà (https://butterflyonline.com/Templates/BladeSpecifications.pdf). Per caso conosci qualche link con le schede tecniche possibilmente ufficiali dei due Nittaku, Violin e Acoustic?
     
  10. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    dirò forse una "Miloccata":azz: :mumble: ...sta per ......?:nono: o_O :D (citato..)
    Se riferito a me,sicuramente non sono un tuttologo,tanto meno dispensatore di consigli in fatto di gomme e racchette.Neppure faccio discendere l'uso di un determinato materiale pongistico in base alle categorie o classifiche made in Italy in cui uno gioca.Se gioca in terza che vuol dire?mi piacerebbe sapere se quel tal ragazzino,in realtà un bambino vista l'età ancora,gioca nella categoria Esordienti under 11 e poi compete nel torneo Ragazzi under 13 e infine partecipa ad un torneo Adulti di terza nazionale,vincendolo pure che fa?cambia racchetta ogni volta?ecco che semplicemente i suoi allenatori Bravi!fra l'altro, avran pensato prima di tutto a dotare il ragazzo con un gioco che vada bene,a lui congeniale e in cui credono, e possa esprimersi secondo le proprie possibilità,sicuramente valide per adesso e speriamo per il futuro della propria carriera pongistica.Poi, mettendogli in mano di conseguenza la racchetta più idonea per lui,indipendentemente dal livello dei suoi possibili e futuri avversari.Che a loro volta,se perdono,non potranno giustificarsi e giustificare la sconfitta a causa della racchetta.
    ettore
    P.S.
    Penso solo che tali racchette debbano essere più leggere,compatibili con la muscolatura non ancora formata dei giovanissimi pongisti,ma se alla prova dei fatti risulta che il gioco più veloce sia quello più idoneo ,non mi faccio scrupolo(così penso lo stesso dei loro allenatori) a dotare di strumenti altrettanto turbo,veloci e reattivi,in linea con la mentalità ,attitudine,desiderio innato della lor ancor giovane età e piacere soprattutto di migliorare,migliorarsi.Di conserva impareranno un gioco di maggior controllo,via via strada facendo,....c'è tempo...
     
  11. Più scuro

    Più scuro Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    AS ROMA TT
    Ciao Nirvana,
    su internet trovi il catalogo Nittaku 2018 in inglese: Nittaku catalog 2018 en Pages 1-36 - Flip PDF Download | FlipHTML5
    Sul catalogo 2018, è presente solo l'Acoustic Inner e manca il Violin Inner.
    Comunque, se vedi la tabella a pagina 31 del catalogo, Ti rendi conto di come gli Inner siano più morbidi e meno veloci dei Carbon e più rigidi e veloci dei tutto legno equivalenti.
    Questo vale per tutti i telai Inner, a prescindere se siano prodotti da Nittaku, Butterfly o altri.
     
    A nirvana piace questo elemento.
  12. T__T-Rex

    T__T-Rex il T-Rex s'è mangiato le scarpe di Timo Boll

    Nome e Cognome:
    Mario Capaldo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASD Polisportiva La Potentina
    Riprendendo l'ottimo suggerimento di @Più scuro , ne aggiungo un altro: passare dal tutto legno al carbonio richiede effettivamente un adattamento importante. Esistono telai, come quello in firma, lo zlf, che sono molto meno impegnativi. La presenza di sola fibra consente di mantenere un ottimo controllo e dà quella giusta spinta in più. Ho usato per un anno lo zlc e tutt'ora mi diverto ogni tanto con il superzlc ma il controllo che ha lo zlf è impagabile...
     
    A Più scuro piace questo elemento.
  13. citta74

    citta74 Utente Attivo

    Se vuoi rimanere in casa thibar, ma magari provare una "fibra" che sicuramente è più indicata x il gioco moderno, ma allo stesso tempo mantenendo un ottimo controllo (sicuramente superiore a viscaria e compagnia cantante) ti consiglio il samsonov vs unlimited, personalmente ci ho giocato per 2/3 anni fantastica combinazione tra velocità, controllo, spin.
     
  14. zoro

    zoro Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Zoro Chan
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Io opterei su un donic carbon senso, ci fai di tutto
     
  15. nirvana

    nirvana Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    6a Cat.

    Grazie per il suggerimento. Il discorso sul controllo e sull'adattamento che richiede un telaio con inserti in carbonio/fibra di carbonio è comunque molto relativo, ed è legato ad altri parametri quali gli strati di legno costituenti il telaio e i loro spessori. Senza considerare il discorso gomme o le capacità personali.
    Al momento sto cercando qualcosa di equilibrato ma comunque quasi rigido più sbilanciato su caratteristiche come speed e spin. In questo modo, dopo un periodo di adattamento iniziale lungo, con gomme di media durezza, magari di spessore non max, avrei per le mani un telaio veloce da poter utilizzare per almeno altri quattro anni, utilizzando nel tempo gomme di velocità via via crescente.
    Il mio telaio stando alle recensioni non è veloce come lo stiga clipper cr wrb (considerato tra i più veloci in solo legno), ma è comunque più veloce di un korbel sk7. Se dovessi basarmi sulla famosa tabella Butterfly (https://butterflyonline.com/Templates/BladeSpecifications.pdf), il Timo Boll zlf è addirittura più lento del korbel sk7, a beneficio chiaramente di un maggior controllo.
    L'indicazione di @Più scuro circa l'utilizzo di un telaio con inserti in fibra subito a contatto con lo strato 'cuore' del telaio è sicuramente preziosa. Purtroppo di telai con queste caratteristiche ce ne sono anche troppi!
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 30 Dic 2021, Data originale: 30 Dic 2021 ---
    Grazie! Non l'avevo inserito nella mia lista perchè stando al catalogo thibar ha la stessa velocità del mio ma un miglior controllo. Per questo avevo adocchiato il samsonov stratus carbonov che è il più veloce dei tre pur garantenendo un buon controllo. Il problema di thibar è che è meno trasparente di altri produttori, nel senso che dichiara meno caratteristiche tecniche.
    Quello che mi risulta nuovo, se non altro per quello che ho sentito dire, è che il vs unlimited sia superiore al viscaria.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 30 Dic 2021 ---
    Grazie! Da quel che so è sicuramente un best seller. Stavo valutando qualcosa di più veloce come

    Crest Off
    Original True Carbon
    Elite Carbon
    Waldner Senso Ultra Carbon


    Li conosci?
    Aumentare in generalità, vuol dire perdere in specificità. Ci sono pro e contro di entrambe le strategie.
     
  16. citta74

    citta74 Utente Attivo

    "Quello che mi risulta nuovo, se non altro per quello che ho sentito dire, è che il vs unlimited sia superiore al viscaria"
    Era contestualizzato al tuo caso specifico, cioè al passaggio tra un telaio tutto legno ad uno più veloce in fibra! Sicuramente il vs unlimited è più amichevole rispetto ad un viscaria molto più reattivo è difficile da controllare (a maggior ragione se sei abituato ad un tutto legno) cmq ti dò un ultimo consiglio molto generalista ma sicuramente utile!.... Puoi leggere 1000 post recensioni consigli ecc ecc ma alla fine sopratutto il telaio lo devi provare, provare provare le sensazioni che hai tu con i tuoi movimenti modo di colpire la palla ecc ecc sono ovviamente diversi da quelli di chi ti dà i consigli, quello che x me è eccezionale a te può non piacere x nulla e viceversa!
    Non è il momento giusto data la situazione ma se puoi inizia a farti prestare materiali da amici compagni di allenamento ecc (anche solo per farci 2 palleggi in allenamento) iniziare a capire con più precisione cosa ti piace come tocco di palla, sensazioni che ti trasmette il telaio, ecc, perché se cerchi risposte solo rimanendo sulla teoria non troverai mai una risposta definitiva!..... Rimanendo sulla discussione i 2 telai della donic che hai citato prima il Original True Carbon(che possiedo) Waldner Senso Ultra Carbon(posseduto è provato per molto) pur come tutti i donic essendo molto amichevoli come sensazione di gioco li trovavo molto poco incisivi in fase offensiva.... Ho provato davvero centinaia di telai... Alla fine ho capito che la fibra con cui mi trovavo meglio era "arylate carbon" ancora meglio nella costruzione "InnerForce" capire questo è già molto... Ma pensa che in questa combinazione ci sono decine é decine di telai tutti si simili ma non identici!
     
    A Più scuro piace questo elemento.
  17. Fabio68

    Fabio68 Utente

    Nome e Cognome:
    Fabio Perchi
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Il violin carbon inner si trova tra l'acoustic ed il violino...
     
    A nirvana piace questo elemento.
  18. Jarod64

    Jarod64 Utente

    Io ti consiglio senza dubbio L'Innerforce LayerAlc , ci sono arrivato dopo il Petr Korbel, e poi il Nittaku Acoustic, due ottimi telai certo, ma il Layer è molto meglio.
    Avrai la sensazione di cotrollo di un tutto legno, con la differenza che quando spingi, spingi forte.
    Il top spin è davvero semplice, sia di diritto che di rovescio, così come il blocco e lo scambio.
    Te lo consiglio vivamente.
    Buon Anno a tutti.
     
    A nirvana e Più scuro piace questo messaggio.
  19. Tuot

    Tuot Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Andrea Cherubini
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    A nirvana, Facini e Più scuro piace questo messaggio.
  20. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Suggerimenti per l'acquisto di racchette ne trovi a iosa....
    Trovato un bel sito con esauriente spiegazione in italiano su come scegliere e comprare la miglior racchetta,sia da principiante,che più su fino al professionismo...
    Questo:
    "Top 10 Professional Table Tennis Blades (Excellent Quality)"
    Qualcuno lo conosce già?cosa ne pensate?

    Mi perdonera' chi ha già scelto,con miglior cognizione di causa, o non ha le tali racchette in catalogo.Tant'è...

    ettore
     
    A BRADIPOSO e Facini piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina