1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Campagna T.E.D. (Total Equipment Deregulation)

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da eta beta, 6 Mag 2024.

  1. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Campagna T.E.D. Total Equipment Deregulation

    Con questo post voglio dare un primo, timido, annuncio di una campagna che vorrei portare avanti : la totale de-regolamentazione del materiale di gioco.
    Ovviamente questo non implica alcuna salvaguardia delle pratiche nocive per la Salute, ci mancherebbe.

    Ciò che mi sembra assurdo è che vi siano dei limiti antistorici, antieconomici, obsoleti.. tipo lo spessore massimo delle gomme fissato per legge (invece che suggerito dal buon senso tecnico).. oppure la composizione dei telai.

    Ha senso, secondo voi, che vi sia ancora una serie di limiti che fissino al 15% la presenza di materiali compositi nei telai?

    L'industria e lo sport non sarebbero forse in grado di creare materiali di gioco moderni, sperimentando soluzioni efficaci?

    I velocizzatori, per esempio, che fastidio possono dare? Se il materiale diventasse ingovernabile perché troppo veloce chi lo utilizzerebbe? Da ciò anche lo spessore delle gomme sarebbe un limite inutile.

    Con la scusa di voler impedire qualsiasi trattamento fisico o chimico sulle gomme si è posto un limite inutile sulla velocità delle gomme. Ma perché?

    Ok, mi si dira, "alle case il booster non conviene perché costa poco e limiterebbe il conntinuo ricambio". Ma allora perché limitare lo spessore?

    Ditemi la vostra opinione su T.E.D.

    (P.S. si potrebbe pensare anche ad una mascotte : T.E.D. bear ) :)
     
    A Più scuro e enzopacileo piace questo messaggio.
  2. Ikon84

    Ikon84 Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Valerio
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Eh in realtà se lasci campo libero sui materiali compositi, ti ritrovi a giocare con le fionde.
     
  3. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Non so se il paragone sia calzante però, ammesso e non concesso, te ne faccio un altro : un'auto di Formula 1 è velocissima e quindi deve avere ottimi freni.

    Trasposto al nostro sport significa : se il materiale velocissimo mi permette (dato il talento.. la tecnica.. l'allenamento e quant'altro) di controllare la pallina senza bloccare alle transenne.. dove sta il problema?

    Con la pallina da 38 un Primoraç Carbon era un missile Off++ , oggi con l'ABS 40+ quei due più li puoi pure togliere.
     
    A AndreaTT piace questo elemento.
  4. Ikon84

    Ikon84 Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Valerio
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    No, io parlavo proprio di modifiche alla geometria e meccanica dei componenti. Tipo un effetto catapulta ma dove partecipa anche la gomma posteriore e il telaio stesso che si deformano tutti insieme. Intendo veramente una fionda, ma a forma di racchetta. Cioè se togli qualsiasi regola, succede il delirio. Ne perdi di tecnica e spettacolarità (più di quanto si sia già perso).
     
  5. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Faccio fatica a capirti.
     
  6. Ikon84

    Ikon84 Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Valerio
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Scusa, sono anche io che mi spiego male. Se non avessi vincoli sui materiali, proverei ad usare lo stesso concetto che si usa per i topsheet tensionati anche per i telai. Pensa un telaio di un materiale talmente tanto instabile che reagisce come una fionda. Pensa un effetto catapulta dove contribuisce non solo la gomma dove avviene il contatto ma anche il telaio e la gomma posteriore all'unisono. Una sorta di fionda dove invece di tirarla per caricarla, si tende da sola durante la preparazione al tiro accumulando energia cinetica e poi rilasciandola al contatto come farebbe una fionda quando la rilasci con le dita.

    Dico per dire, un esempio banale per intendere che quando togli i vincoli non sai con cosa se ne può uscire la gente.
     
  7. curl t.

    curl t. Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    tt lugo
    Io sono d’accordo specie sulla percentuale di fibra…cambiando quella evolverebbero anche le gomme…o forse non ci sarebbe neanche piu’ bisogno delle gomme chi lo sa.
    Resta il fatto che oggi e’ il caos tra gomme, spessori, materiali, fibre…ben vengano innovazioni ma…che semplifichino il ns sport a chi inizia e a chi guarda
     
    A eta beta piace questo elemento.
  8. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    Mi vengono i brividi solo a pensare cos' altro possano inventarsi per le puntinate, che già i brividi li fanno venire adesso... comunque certi limiti sono veramente anacronistici e senza senso, ci sono solo perché nessuno ha voglia di toglierli...un po' come le accise per la guerra d' Etiopia sulla benzina
     
  9. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    È l'unica cosa che mi troverebbe d'accordo, tutto il resto paradossalmente complicherebbe tutto.
    Un po' come la deregolamentazione in campo economico/sociale/sanitario, paradossalmente complica esponenzialmente le cose ai cittadini/consumatori/utenti/pazienti.
    Ma io ho il bias socialista cristiano...
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 7 Mag 2024, Data originale: 7 Mag 2024 ---
    Esempio: in Giappone hanno inventato la variante Large Balls 44+, che è più strettamente regolamentata, no puntinate OX, no puntinate inverse: è più semplice perché la pallina gira meno, viaggia meno, sta più in campo. Quindi meno regolamentazione NON vuol dire più semplicità.
     
    A VUAAZ piace questo elemento.
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Mi sono già espresso sulla semplificazione che passi attraverso la riduzione della varietà (solo sandwich, millimetraggi anche molto bassi ma niente OX ecc.) ma credo sia poco appetibile per molti.

    Allora rilancio con una provocazione : via tutti i limiti.

    I telai non sono sottoposti ad omologazione (non esiste infatti un telaio marchiato ITTF) ma esistono comunque dei limiti, peraltro non controllabili senza verifiche distruttive.
    Quindi, che senso ha limitare gli strati di composito allo spessore di 3 decimi e mezzo.. massimo 7.5 % dello spessore totale.. per ogni strato (massimo 15% dello spessore totale) ?
     
  11. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    avete idea di quanti telai artigianali fuori legge ci sono in giro?
    con le più fantasiose composizioni e una coroncina di legno a mascherare il tutto?
     
    A eta beta piace questo elemento.
  12. Lostboi

    Lostboi Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Andrea B
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club - Genova
    Concordo anche io che per esempio sui telaio, la configurazione quasi integralmente in legno sia anacronistica. Anche per un discorso di marketing. Lo sport vive di sponsor ed il primo bacino a cui attingere sono gli sponsor tecnici. Avere un evoluzione in telai in alluminio, full carbon ed altro, come per il tennis, lo sci alpino o il ciclismo, mischierebbe un pò le carte e darebbe nuove possibilità ai produttori.
    Ci sarebbero forse alcuni telai più costosi, ma poi ciascuno sceglie con cosa giocare.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  13. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Per esempio l'Andro Kinetic Supreme Hinoki Zylon Carbon ha un bordo di impiallacciatura a coprire il bordo.
     
    A lupo alberto piace questo elemento.

Condividi questa Pagina