1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Bat Tester e FITeT : finalmente è caduta la maschera.

Discussione in 'Regole e Regolamenti' iniziata da eta beta, 22 Gen 2018.

  1. Renaga

    Renaga magìster

    Nome e Cognome:
    René Agagliate
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Fa parte delle decisioni che il G.A. può prendere durante la conduzione della manifestazione. Non dimenticate che c'è una regola che recita che 3.1.6. - I giocatori saranno sotto la giurisdizione del Giudice Arbitro dal momento in cui arrivano sul luogo di gara fino a che lo lasciano.
    Sarebbe il modo più sicuro di evitare che la racchetta irregolare possa venire usata di nuovo in altri incontri successivi, cosa che comporterebbe l'automatica espulsione dell'atleta per comportamento antisportivo.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 25 Gen 2018, Data originale: 25 Gen 2018 ---
    La regola che parla di giurisdizione del G.A. viene, per esempio, sfruttata quando vi si chiede di arbitrare una partita, soprattutto per quelli che hanno perso nell'eliminatoria.
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  2. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Si ma la racchetta è proprietà privata
     
  3. Renaga

    Renaga magìster

    Nome e Cognome:
    René Agagliate
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Mica me la porto a casa. La tengo sul tavolo della giuria. A fine torneo, quando ti prepari ad andartene, te la restituisco. Avevo scritto "fino alla fine della manifestazione"
     
  4. cucciolo

    cucciolo Utente Attivo

    Ancora non avete capito che non esiste nessun laboratorio in federazione dove mandare una racchetta che un G.A. ha deciso che non sia regolare giusto o sbagliato che sia.
    E' successo una sola volta con l'aiuto della Polizia di Stato che fu presa una racchetta per un successivo controllo (primi campionati italiani di Jesolo) in federazione perchè era scritto sul regolamento che fu cancellato immediatamente.
     
  5. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Successe anche a @Casta a Terni, se non vado errato.

    Piuttosto, già che "sei" qui: sono andato a cercarmi le famose "questioni di fatto", ebbene, il controllo racchette non fa parte di queste perché le questioni di fatto attengono a quanto si verifica durante il gioco dal servizio fino alla fine del punto. E non è neanche "questione tecnica" o "questione organizzativa".

    Cosa sia non si sa. :mumble:
     
  6. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    Su questa mi devo arrendere e buttare il berretto....
    .mitico:rotfl::rotfl::hail::hail::hail:
     
  7. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
  8. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    È già su Facebook....;)
     
    A eta beta piace questo elemento.
  9. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Mica l'ho fatta io:D
     
    A eta beta piace questo elemento.
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Puoi certificarlo ? :D
     
  11. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Se prima non c’è l’omologazione, preferirei non espormi.:rotfl::rotfl::dati:
     
    A eta beta e tritticorenale piace questo messaggio.
  12. Casta

    Casta L'ex presidente!!

    Nome e Cognome:
    Maurizio Castagno
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD - G.S. G.Regaldi Novara
    A eta beta piace questo elemento.
  13. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Dopo aver trattato delle bugie della FITeT, veniamo ora alle considerazioni tecniche sul perché il bat tester, secondo me, non è scientificamente corretto.

    Prendiamo la popolare Wikipedia, che all'argomento Attrito dedica queste note:

    " L'attrito è un fenomeno macroscopico sempre presente nel mondo reale.... la cui origine fisica è fatta risalire alle forze di adesione o coesione tra materiali in interazione tra loro, le quali a loro volta derivano in ultima analisi dall'interazione elettrostatica tra i materiali in questione.

    La causa dell'attrito radente fu però sempre individuata nelle asperità tra le superfici a contatto fino a Hertz, che invece dimostrò come l'attrito radente sia dovuto soprattutto a fenomeni di adesione (legami chimici) tra le superfici a contatto, e modificò quindi il modello matematico del fenomeno. Si osserva in particolare che lastre metalliche lucidate a specchio in condizioni di vuoto spinto possiedono un coefficiente di attrito enorme.

    Infine la spiegazione quantistica dell'attrito ne lega le cause all'interazione elettrostatica attrattiva tra le molecole delle superfici di contatto, come evidente nel modello di Tomlinson."

    Se queste affermazioni sono vere, mi dite come è possibile comparare il peso campione in acciaio con la pallina che è di plastica?

    Se l'Attrito è una questione di "pelle" tra due materiali, mi dite come l'interazione elettrostatica tra la plastica della pallina e la gomma della.. gomma può essere messa in realazione con l'interazione tra l'acciaio del peso campione e la gomma della... gomma?

    Già Galileo De' Galilei "si rese conto grazie agli esperimenti sul piano inclinato che l'Attrito era un fenomeno variabile in base al tipo di contatto tra i corpi, e che non era quindi "proprio" dei corpi stessi".

    Non esiste infatti il coefficiente d'attrito della plastica o il coefficiente d'attrito della gomma .. o dell'acciaio. Esiste invece il coefficiente d'attrito tra plastica e gomma, tra acciaio e gomma.

    E' pur vero che un coefficiente d'attrito può essere doppio di un altro e che quindi questi due valori hanno una relazione aritmetica lineare tra loro. Ma questa relazione (il doppio, la metà) è valida solo una volta accertata e misurata tra coppie di campioni (la gomma di Tizio nei confronti del bat tester.. la gomma di Caio nei confronti del bat tester) e confrontatate le interazioni tra queste gomme e la pallina di plastica. Cosa che non viene assolutamente effettuata. Solo l'osservazione dei dati strumentali di confronto, solo dopo la prova empirica si può affermare che gli attriti gomma/plastica e gomma/acciaio hanno un rapporto aritmetico lineare tra loro; non aprioristicamente
     
    Ultima modifica: 26 Gen 2018
    A luca.dalco e emilio68it piace questo messaggio.
  14. RevanII

    RevanII Utente Noto

    Questa è una questione interessante... ed è l'unica componente del problema che non si risolve con la dinamica di base (forze e piano inclinato). Intuitivamente ti direi che ad esempio se trattando la gomma il coefficiente di attrito plastica/gomma si dimezza, dovrebbe dimezzarsi anche quello metallo/gomma... ma suppongo sarebbe troppo comodo :p
    Diciamo che però anche se fra le due misure non ci fosse una correlazione di linearità (proporzionalità diretta), credo che una correlazione (una curva più complessa) esista. Altrimenti per assurdo trattando la gomma potrebbe diminuire il suo coefficiente plastica/gomma e rimanere invariato (o addirittura aumentare!) quello metallo/gomma... :eek:

    Devo chiedere a qualche amico dell'ambiente :D Intanto se qualcuno vuole cimentarsi con piccoli esperimenti sul piano inclinato si dovrebbe capire abbastanza in fretta se una correlazione c'è :nerd:
    Altrimenti la faccenda si complica parecchio... Per il bat tester servirebbero dei pesetti fatti esattamente del materiale del test ufficiale.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  15. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Oltre a materiale c'è un problema di forma. Il test ITTF che ha decretato un coeff. 0.5 è stato fatto con un tribometro che implementa la pallina. E' abbastanza intuibile che la superficie curva della pallina si impunti maggiormente sul puntino rispetto ad una superficie piana che si appoggi su molti più puntini ! Quindi, la forza applicata dal peso campione è maggiore di quella esercitata dalla pallina ma la quantità di puntini assogettati a questa forza è molto superiore e quindi la pressione è minore.
     
    Ultima modifica: 26 Gen 2018
  16. filiberto50

    filiberto50 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Evidentemente le prove effettuate dal Poli di Milano hanno dimostrato che il pesetto in acciaio, con quella superficie piana, ha lo stesso coefficiente d'attrito della pallina di plastica, sferica. (Mia supposizione)
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  17. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Date un'occhiata all'allegato, contiene un'analisi commissionata ad un ingegnere che non gioca a tennis tavolo e nemmeno simpatizza
     

    Files Allegati:

    A gohan, eta beta e lupo alberto piace questo messaggio.
  18. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Leggendola... ritrovo molte perplessità e interrogativi che già al tempo in cui uscì, furono palesate in questo forum...
     
  19. cucciolo

    cucciolo Utente Attivo

    Porto un esempio se nel regolamento tecnico di gioco si parla di come deve essere una racchetta , una gomma o un telaio penso che sia plausibile che ci sia qualcuno che controlli tutto questo cioè controllare le racchette . Su questo si può protestare perchè lo permette il Regolamento di Giustizia con i reclami verbali su questioni di fatto (come lo intendo io : esempio"corrente" il colore della gomma o che la gomma non copra il telaio o sbordi in maniera eccessiva) o su questioni tecniche cioè che il G.A. ,secondo l'atleta, non interpreta nel modo giusto una regola dei regolamenti di gioco (esempio : l'atleta contesta che l'altezza della gomma sandwich non debba superare i 4 mm).
    Questo è come penso che si debba interpretare quello che fanno chi è delegato a controllare la racchetta degli atleti e che qualsiasi decisione presa dall'arbitro o dal G.A. è inappellabile come succede in tutte le partite di calcio ,basket ed eccc....
     
  20. RevanII

    RevanII Utente Noto

    Beh ma la pressione nell'attrito non dovrebbe contare, solo il peso :mumble:
     

Condividi questa Pagina