1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Balsa: disposizione fibre e caratteristiche del telaio

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da Conteabba, 12 Apr 2009.

  1. Conteabba

    Conteabba Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Squadra:
    Mortise 2000
    Ciao a tutti,
    Ho notato che alcuni telai in balsa hanno le fibre disposte dal manico verso la punta mentre in altri vanno da un lato all'altro, parallele all'equatore del telaio.. mi chiedevo se esistessero anche dei telai in cui la balsa è tagliata con le fibre disposte in verticale, dalla faccia di un piatto all'altra.
    Che cosa cambia tra le 3diverse disposizioni a livello delle caratteristiche del telaio?
    Altra domanda.. ho letto quà e là che la balsa è un legno rigido e leggero che non si può tagliare troppo sottile perchè si spezza, quindi tende ad irrigidire abbastanza il telaio, altrove ho letto che è un legno morbido che serve solo per fare da spessore nel telaio visto che è leggero e che in realtà la giocabilità e le caratteristiche dei telai in balsa dipendono solo dagli strati esterni.. ora mi chiedevo, in un telaio con 6-7 mm di balsa in centro quanto influiscono gli strati esterni di altro legno complessivamente di 1mm per parte?
    Preciso che ho dato già un occhio a discussioni precedenti e qualcosa ho trovato, ma non ho le idee chiare..
    Thanks.
     
  2. ric58

    ric58 Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Malpassi
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    Invicta Pace Grosseto
    Caro Conte, sui telai in balsa si potrebbe scrivere un trattato, tutto influisce (spessore della balsa, disposizione, strato esterni, incollaggio....) Se ti vuoi fare un'idea, vai su http://www.re-impact.de/ è il miglior costruttore di telai in balsa, li fa anche per la maggior parte delle marche (neubauer, linea nimatsu tsunami, ....ecc.) lì trovi oltre a tanti modelli con diverse caratteristiche, anche qualcosa sulle tecnologie costruttive.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  3. mohr

    mohr Nuovo Utente

    il Donic Cayman che ho in firma in questo momento in realtà credo sia fatto dalla Re-Impact, tipica disposizione degli strati e peso 59 grammi
    L'unica differenza che Re-Impact è un artigiano e te li fa su misura, il prezzo di conseguenza è più elevato
    c'è il balsa duro, (bruno chiaro), il balsa medio (rosato chiaro), il balsa da riempimenti (bianco e morbidissimo)
    chiaramente il balsa per le racchette è il primo
    la balsa può essere tagliata in due modi : di testa o di lungo le fibre
    per una spiegazione esatta su cosa sia il taglio di testa e il taglio di fibra ti rimando a
    http://www.isenseebalsa.com/it/industrie/legno_di_balsa.html
    una disposizione come dici tu (cioè di testa per lo spessore della racchetta) darebbe una portanza elevata e una resistenza molto maggiore alla compressione, cose che non servono nel tennitavolo, difficile poi l'incollaggio degli strati superiori e purtroppo rischieresti di avere un rimbalzo diseguale
    va bene con le fibre per il lungo o per il largo, anche qui avevo letto che ci sono delle differenze ben precise ma non le ricordo
    io di balsa ultimamente ne ho provato tanti, direi quasi tutti, ma l'unico che mi è piaciuto è il Cayman, giusto bilanciamento tra strati esterni e strato centrale di balsa
    la balsa è morbidissima (la definisco "sbrodolona) e infatti mi dicono tutti che le schiacciate che faccio con Cayman sono alquanto sbirule
    gli strati alti di balsa sono assolutamente rigidi, elasticità zero
    qualcuno diceva che gli strati bassi tipo il TSP 2,5 hanno elasticità, ma mai provati
    occorrono sempre strati esterni di cipresso o similari, per conferire alla balsa un minimo di precisione e dargli un tocco decentemente duro
    da evitare secondo me i telai balsa + carbonio, operazioni commerciali prive di significato tecnico
     
  4. Conteabba

    Conteabba Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Squadra:
    Mortise 2000
    Anche il telaio che ho in firma, che è in balsa, credo sia prodotto dalla Re-impact..
    Ponevo queste domande perchè ho visto una somiglianza di struttura ed estetica elevata tra il quadriga e il dotec waldner ar. Ho intenzione di provarlo al prossimo allenamento per vedere se tale somiglianza si riscontra anche nel gioco.. gli spessori sono circa gli stessi, la disposizione delle fibre idem, il waldner ar ha gli strati esterni leggermente più morbidi e lenti da quello che ho letto.. entrambi hanno una struttura di "fibre incrociate radialmente" ripo armatura interna che nel quadriga è di carbonio (cross carbon) e nel donic è di dotec (che non ho capito bene che tipo di materiale sia..)
    Però ho visto e provato telai sempre in balsa che però a vederli e come feeling giocando mi erano sembrati anche molto diversi tra loro, soprattutto per rigidità, quindi mi chiedevo se la balsa fosse solo un riempitivo leggero oppure se conferisse proprietà particolari.. mi sembra di capire che in generale è morbida ma non elastica, leggera e di solito spessa.. quindi di contro starebbe meglio con strati sottili esterni più densi e duri, ma elastici giusto?
    - - -
    Ho guardato il link... mmm... credo che la prossima volta che incollo un 4-5 volumi enciclopedici in meno sopra.. non vorrei che in telaio facesse la fine del cubetto..
     
  5. mohr

    mohr Nuovo Utente

    feeling : dipende dagli altri strati..la balsa è sempre quella
    riempitivo no, conferisce proprietà particolarissime..può piacere o no
    strati esterni densi e duri certo, elastici inutile se la balsa è spessa

    il cuore di balsa ha un senso se vuoi fare telai leggeri
    poi devi mettere un bel legno duro e preciso all'esterno e basta
    come fa la Re-Impact sono telai giusti
    il Galaxy T-11 e il Bty Balsa carbon X5 per me sono due telai sbagliati
    la galaxy nel T-11 ha messo il carbonio sopra la balsa così ne ha peggiorato la rigidità, poi ha messo del limba morbidissimo sopra, bene ma è sottilissimo e non toppa, pesa 67 grammi ma è rigido come un palo della luce
    la BTY nel Balsa X5 ha messo pure lei il carbonio, giusto per dire che è un carbon e prezzarlo di più, poi però ha fatto le cose più sensate, c'è molto l'hinoki esterno e tiri, decisamente più equilibrato, però alla fine con tutto quell'hinoki per compensare il carbonio, finisce per pesare 80 grammi e allora che senso ha il cuore di balsa? a 80 grammi fai tutto hinoki e amen
     
  6. ric58

    ric58 Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Malpassi
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    Invicta Pace Grosseto
    quoto! i telai in balsa sono telai diversi dagli altri, con caratteristiche particolari, usare la balsa per fare telai simili a quelli in legno e carbonio non ha senso. Aggiungo che secondo me i telai in balsa hanno senso solo se sono spessi per utilizzare le caratteristiche di questo legno particolare (leggero e soffice) potendo creare racchette che pur essendo rigide e con una velocità impressionante conservano un buon tocco.
    ovviamente sono poco adatte ai "top player" essendo prevalentemete adatte all'uso con puntinata corta e comunque al block vicino al tavolo che a livelli alti è un colpo utilizzato solo "per necessità".
    Io però mi ci trovo benissimo (balsa 12,5 mm), ci blocco una meraviglia e ho risolto anche la carenza di velocità della tenergy. Ovviamente non sono telai per tutti, ci vuole tocco, nel palleggio la palla schizza dalla racchetta e nel top vanno bene solo in quello anticipato, la palla gira meno dei telai "normali"
    In definitiva, secondo me i telai in balsa sono belli "estremi"(grandi, leggeri spessi e velocissimi), con pregi e difetti, altrimenti meglio un bel telaio normale che ce ne sono tanti ottimi
     
  7. corsa46

    corsa46 Utente Noto

    Squadra:
    TT VALLEUMBRA
    riprendo questo interessante post perchè sono convinto che l'utilizzo del carbonio magari "incrociato" sopra la balsa su un unico lato (asimmetrico) renda il telaio ottimo per l'attacco su di un lato e la difesa sull'altro tipo NIMATSU TSUNAMI COMBI e non è quindi "inutile" come si dice.
    E' vero anche che è molto importante il tipo di legno utilizzato per la parte esterna del piatto sia come essenza che come disposizione delle fibre che devono essere in ogni modo le più lineari possibili così da avere il punto di contatto più uniforme possibile.

    :)
     
    A mendmax piace questo elemento.
  8. Semola

    Semola Tuttologo

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    G.S. Regaldi Novara, ora CUS Torino
    Il telaio che ho in firma ha il texalium al posto del carbonio.. per conto mio rapporto velocità-controllo tuttora inarrivabile per un telaio tradizionale..
    Unica pecca, tipica della balsa e del materiale joola in generale direi, non ne trovavi 2 uguali.. io ne ho comprati 4 per poi averne 2 diciamo simili..
    Beh ormai il problema non si pone non lo fanno più..
    Ma il Cayman è quello della Donic col manico di sughero?
    O quello è il Dotec? qualcuno l'ha provato?
     
  9. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    ASD TT Campomaggiore Terni.
    DEAR MOHR,

    Di questo telaio Juic balsa core cosa ne pensi ???


    Juic Cortan Super Light - ultra light, cork handle! : OOAK Table Tennis Shop - Equipment

    Un saluto :)

    Skevros




     
  10. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    il caro Mohr non scrive piu' sul forum da anni (purtroppo), precisamente l'ultima volta che e' stato visto correva il lontano 28 Marzo 2010
     
  11. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    ASD TT Campomaggiore Terni.
    Qualcuno in alternativa ???

     
  12. lionheart

    lionheart Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Luigi Leone
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    ciao Skevros,
    come ha segnalato tsunami, purtroppo mohr non scrive più sul forum da tempo. Peccato perchè la sua competenza era molto apprezzata.
    Provo umilmente ad esprimere la mia opinione. Il telaio Juic da te indicato purtroppo non lo conosco , ma a giudicare dalla descrizione e dalle fotografie che ho trovato su questo sito :
    [​IMG]

    direi che potrebbe essere simile al TSP Balsa 4.5. Lo spessore totale viene indicato in 7 mm, ciò significa che lo strato di balsa centrale dovrebbe essere spesso 4 mm, misura classica per gli allround. I due strati intermedi non sappiamo di quale essenza siano, però gli strati esterni sono di hinoki, legno non troppo duro, anzi direi soffice, ma con caratteristiche uniche. Il legno hinoki ha particolarità simili a quelle della balsa, pur essendo più denso di questa. Se si impatta a bassa velocità ha un tocco morbido che aiuta nel gioco corto, ma se colpisci piatto e forte l'hinoki risponde immediatamente con traiettoria veloce e tesa.
    Io ho giocato per molti anni con telai hinoki, compreso l'ottimo 7 strati Darker 7P-2A. Da un paio d'anni sono passato ai telai con balsa, provando alcuni modelli Giant Dragon, Dr. Neubauer Firewall Plus, il Donic Cayman con cui ho giocato l'ultima stagione, ed attualmente mi sono regalato il telaio artigianale Re Impact Barath con il quale ho giocato ieri sera per la prima volta, con immediata soddisfazione.
    Per concludere direi che, da come si presenta, il Juic Balsa Core sia un telaio di media velocità, elastico. La sua scelta dipende quindi dal tipo di gioco che prediligi. Se sei un giocatore che gioca di anticipo sul tavolo (hit & block) anticipato, non farà al caso tuo. Viceversa, se colpisci la palla nella fase discendente e giochi a mezza distanza, potrebbe adattarsi a questo tipo di gioco. Spero di esserti stato utile e rimango a disposizione, nel limite delle mie conoscenze per eventuali integrazioni.
    Buon tennistavolo :)
     
    A corsa46 piace questo elemento.
  13. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    ASD TT Campomaggiore Terni.
    Grazie Luigi, :approved:

    Le tue considerazioni aiutano a chiarirmi le idee sulle caratteristiche della balsa :sisi:, la fabbrica dichiara che è un telaio nuovo, uscito adesso e lo cataloga come un balsa ALL, forse x questo non c'è gente in giro che lo abbia provato. Rimane da capire se sia un prodotto di qualità, interessante x chi gioca ALL/ALL+, da provare, o siamo nella media. Personalmente non ho ancora sperimentato un telaio in balsa, non so nemmeno quali gomme adattarci x sviluppare un gioco ALL+, cioè con un pò di velocita' in più.....

    Comunque sono benvenuti tutti coloro che abbiano qualcosa da dire a proposito :teach::clap.

    Un Saluto

    Skevros :)



     
  14. lionheart

    lionheart Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Luigi Leone
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Ciao Skevros,
    ti consiglio di leggere questo interessante articolo che descrive le caratteristiche della balsa usata nei telai da tennistavolo. L'articolo oltre a descriverne le principali caratteristiche fisiche, confronta anche alcuni modelli di telaio in funzione degli spessori utilizzati.
    Tieni presente che con telai di spessore superiore ai 10 mm, è consigliabile utilizzare gomme di spessore max 1.8mm e gommapiuma medio/morbida per beneficiare al meglio delle proprietà della balsa, il cui effetto catapulta fa lavorare la gomma come se avesse 0.5 mm in più di spessore.

    Balsa Wood Table Tennis Blades

    Un saluto,

    Luigi


     
    A corsa46 piace questo elemento.
  15. acialli

    acialli Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    Ma chi mi vole più
    Scusate se mi intrometto... Non capisco l'utilità dei telai in balsa, mi spiego, top spin e cambi di rotazione non ne fanno; con la puntinata lunga se da una parte invertono meglio il giro non si può dare i colpi di polso per tagliare un pò di più o meno la palla (chi ci sa giocare contro taglia lungo sulla puntinata poi spara ma se il telaio è elastico riesce a capire meno quanto liscia è la pallina in base a quanto spingi, cosa impossibile con la balsa); tocco di palla zero; possibilità di migliorare il proprio gioco scarsa; i colpi effettati per tenerla più in campo non si migliorano; conclusione mia e di un certo Lo Chen Tsung un koreano che giocava nel Prato fine anni 80 e già conosceva la balsa (era n3 al mondo con la 1615 per sponsor - in realtà usava Young 93-6A) telaio amatoriale! Capisco se lo compro io (ho smesso da anni e sono fermo sulle gambe) ma chi ha intenzione di migliorare i propri colpi (con lisce o puntinate lunghe) con la balsa ci faccia gli alianti da modellismo o ci alimenti il caminetto e sicuramente sarà il modo migliore per migliorare il proprio gioco. Poi ognuno faccia come vuole e scusate se mi sono intromesso.
     
  16. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    no, prego figurati...
    nel frattempo, da quando hai smesso, il tennistavolo ed il mercato si e' un po' evoluto, non e' piu' fatto solo di lisce e puntinate lunghe : ci sono le medie, le corte...e si da' il caso che proprio con medie e corte che la balsa (per quanto mi riguarda, eh, e' una cosa personale) da' il meglio di se'.
    pero' se lo dice mao tse tung del prato allora non ci metto bocca...
     
  17. acialli

    acialli Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    Ma chi mi vole più
    Le puntinate corte c'erano anche negli anni '90 e le leggi della fisica erano le stesse di quelle di oggi. Ieri in palestra in un campionato di bassa serie (c1) cercavano lo stiga allround possibilmente vecchio di 30 anni sostenendo che non sono gli stessi stiga di oggi (questo io non lo so) L'evoluzione del tennistavolo consiste nel non usare la colla fresca per rallentare il gioco, nella pallina da 40 anziché 38 per rallentare il gioco e nel togliere omologazione a gomme che non pagano tangente a ittf Nel proporre telai fatti con la nutella cosi che lo scarsone di turno crede che migliorerà di una categoria o più grazie al telaio miracoloso (ci vuole tanto allenamento ore ed ore solo sul servizio, ecc.) Questa è l'evoluzione di cui tu parli? Comunque la colpa è mia che volevo condividere consigli datomi dai campioni che ho conosciuto bene (Holsmgard, Dai suy yen) ma vedo che non ne vale la pena. Ciao
     
  18. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    sei parente di la fenice per caso ?
    digli di registrarsi e venire sul mercatino, lo troveranno senz'altro.
    ah, prima di mettere l'annuncio devono avere almeno 20 post, nel caso non leggano il regolamento.
     
  19. corsa46

    corsa46 Utente Noto

    Squadra:
    TT VALLEUMBRA
    Il bello della balsa è che è imprevedibile. Se impari a giocarci poi con gli altri legni rimane tutto più facile. ;) Certo se sei uno di bassa serie (c1) non lo puoi capire
     
    A eta beta piace questo elemento.
  20. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    sei crudele.
    vabbe', me lo faro' spiegare da la fenice.
     
    A eta beta e corsa46 piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina