1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Antitop va messo subito o meglio imparare con due lisce prima? Sondaggio

Discussione in 'Allenamento e Tecniche di Gioco' iniziata da acialli, 27 Giu 2023.

?

Antitop da subito o prima due lisce per poi passare a antitop per un principiante?

Sondaggio terminato il 27 Lug 2023.
  1. Si, subito antitop (o puntinata lunga)

    13,8%
  2. No, prima si impara con due gomme lisce

    86,2%
  1. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    Ha ottenuto ancora una volta il suo scopo. E da qualche altra parte in rete qualcuno se la ride di gusto.
     
  2. John Locke QDL

    John Locke QDL Fondatore Gruppo Rinco

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    L'opzione di risposta cita:
    - Si, subito antitop (o puntinata lunga)

    Mi salvo per un cavillo legale :D:D:D
     
    A eta beta piace questo elemento.
  3. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    :rotfl::rotfl::rotfl:
     
  4. John Locke QDL

    John Locke QDL Fondatore Gruppo Rinco

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Quando qualcuno ride io sono felice

    [​IMG]
     
    A eta beta e vg. piace questo messaggio.
  5. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Ecco vedi? Abbiamo perso il filo
    (Eta Beta).
    Eh,no!,era come volevasi dimostrare.E' proprio il filo che manca,...del tutto.Ci si attacca religiosamente alla gomma,ognuno la sua,ma altro non c'è.Oddio sempre un'ottima occasione di dibattito per i nostri "fouilletton" estivi,ma insufficiente per andarsela a giocare sempre e dappertutto.
    ettore
     
  6. vg.

    vg. seguace gruppo rinco

    Categoria Atleta:
    1a Cat.
    Screen Shot 07-13-22 at 02.36 PM.PNG
     
    A John Locke QDL piace questo elemento.
  7. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Il piede di Boll, il topspin circolare, l'orecchio di Fan Zhendong, il mignolo della mano libera di Moregard.

    Il riassunto del Sapere Milocchiano è tutto qui.

    Ai posteri l'ardua sentenza.
     
  8. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    L'orecchio di FZD mi mancava, comunque non mi interessa saperlo...
     
  9. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    A John Locke e Superfrancis...
    Riporto qui un piccolo aneddoto,ma senza spiegarne significato o significante ,che potrete trarre da soli,rileggendo.
    Allora conosco da tempo una Società pongistica,nè dirò quale di preciso,nè dove situata, per ovvie questioni di Privacy,che tempo,poco tempo,molto tempo fa...ebbe a disposizione dei Tecnici stranieri,ma cmq di Federazioni importanti,dove il ping pong conta davvero,non dirò neppure se maschili o femminili,per degli Stages d'allenamento.
    Alcuni di questi Tecnici invitati avevano pure un contratto per giocare nel Campionato della prima squadra,quindi vi si potevano intrattenere per un periodo moolto lungo, offrendo la loro collaborazione ed esperienza tecnica a tutti i pongisti/e di tale fortunata Società.
    Dirò solo che, a prima vista offrivano un bagaglio di colpi tecnici in top,che prima d'allora, almeno stando in Italia non s'erano mai visti,o assai raramente.
    Più o meno nella tal Società il marchio di fabbrica era il gioco di scambio anticipato,dritto e rovescio portato anche in modo ossessionante,ma ortodosso e corretto, molte gomme puntinate, "ca va sansa dir"con cui anche a livello nazionale raccoglievano parecchie soddisfazioni in termini di risultati.
    Passati un paio di anni, nessun componente di tale Società aveva imparato ad eseguire un barlume di top,o forse sì tranne uno che però subito dopo lasciò il tennis tavolo giocato,nonostante il prodigarsi e l'assistenza di un così quotato ed esperto "pool" di formatori tecnici,che il top lo avevano ben incorporato.
    E perchè non avevano imparato?
    Proviamo a vedere a questione dalla parte dei Tecnici stranieri,che pur vi si dedicavano:
    -senza dubbio era anche una questione linguistica,che quegli esperti erano lì,diciamo in Italia,da poco;
    -dopo il primo impatto,non vedevano accrescere interesse alcuno verso tali colpi in top,almeno di quel livello così poco frequenti da noi;
    -i ragazzi/e erano pre-formati e indirizzati verso un altro tipo di formazione tecnica,indubbiamente;
    -la maggioranza non era disponibile a uniformarsi e adattarsi al maggior dispendio fisico, e quindi non sentiva la necessità di prepararsi puntigliosamente e atleticamente per tale gioco innovativo (N.d.R.resta tutto da dimostrare che il gioco di/in top sia più dispendioso degli altri) ,
    -se non c'era feeling per seguire tutte le tappe,mettiamo 10 in fila, necessarie a fare di un top,un buon top,per quale motivo i suddetti Tecnici avrebbero dovuto spingersi un po'più in là?si fermavano semplicemente prima,fra il 5° e il 6° passaggio della scaletta,o non lo approfondivano come sarebbe stato necessario;
    -imparando certi colpi,quelli che fanno la differenza,più il "particolare",ad esempio la tal pre-disposizione o inclinazione di una parte del corpo,ritenuta dai profani insignificante,può risultare all'atto pratico decisivo.Ci vuole indubbiamente la mano esperta del maestro per un lavoro personalizzato, ed è' proprio quel particolare lì,che spesso i Tecnici di quella o di altre Società,se poco stimolati o ancor meno motivati,possono lasciare in penombra,trascurare o saltare del tutto,quindi :" Si passa al successivo punto della scaletta",se non vedono o traggono dal loro punto di vista vantaggio alcuno;
    -che poi i Tecnici stranieri,molti e molti che già lavorano e bene da noi,pagati per ottenere determinati risultati,per quale motivo dovrebbero essi spiegare proprio tutto,tutto, che una volta (ben)imparato anche noi,comuni e normali pongisti di quartiere, che bisogno c'è di prolungare il loro contratto.E così....;
    Questo visto dalla parte dei Tecnici stranieri,non tutti,quelli riferibili a quella Società,a quel tempo.
    Si dà il caso che io conosca o abbia conosciuto alcuni esponenti di spicco del Quadro dirigenziale di quella peraltro forte e ben condotta Società,cui successivamente non potei esimermi di porre loro la domanda:
    "Per quale motivo i vostri ragazzi/e hanno imparato così poco da quell'esperienza,
    soprattutto in presenza di Tecnici che avevano assoluta padronanza dei colpi in top, così magistralmente condotti?"
    Ecco la prima risposta datami"Noi in Italia non abbiamo la mentalità,ovvero non riusciamo a sottoporci alle "forze caudine" necessarie, così connaturate per un Tecnico di altri Paesi e ritenute da lui indispensabili per un vero e proficuo miglioramento dei colpi base".
    Non mi accontento,ovviamente della prima risposta datami,chiedo così ulteriori lumi ad altro esponente,nonchè Dirigente della medesima Società,con cui ho una certa confidenza.Il quale ebbe a dirmi:"Cosa vuoi,noi già così abbiamo raggiunto i più alti traguardi possibili per la nostra Società"
    "In più col nostro gioco ci difendiamo ancora molto bene dappertutto,è il gioco che facevano già i nostri Padri a partire da....(N.d.R. non ricordo da quanto tempo,sicuramente dagli anni di metà secolo scorso),ci riesce facile insegnarlo e subito farlo apprendere per i nuovo iscritti, semplificando il lavoro e l'interazione nelle esercitazioni d'allenamento fra vecchi e nuovi iscritti.
    Il che spiega tutto?Ancora un dettaglio,uscito verso la fine dell'intervista,non meno significativo,sempre dello stesso dirigente:"Va detto anche che noi compriamo interi scatoloni di gomme dal nostro committente,
    rivenditore di fiducia per tutta la Società,ciò basta e avanza per farci interpreti del gioco che siamo abituati fare e ci fa veramente un prezzo che non troverremmo da nessuna altra parte".Aah...
    Gli anni passano e più o meno,gli stessi/e giovani pongisti/e di allora,ora con qualche anno di più e uguale gioco di allora partecipano a vari tornei amatoriali, locali,interregionali,talora
    anche nazionali, non di rado veterani e continuano a vincere e mietere medaglie.
    Probabilmente continueranno a farlo,forse è già tanto e ci basta,ma non è un gioco d'esportazione,dove si deve tener d'occhio la concorrenza,un altro tipo di concorrenza, che c'è. Qualcuno lo pensa?
    ettore
     
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    cit. :

    " 1)Allora la mano parte da sopra l'orecchio con pollice girato, ricordate?

    2)Comincia a scendere cercando subito il contatto con il bordo (con la palla verrà di conseguenza, circa a metà strada) e si cercherà di seguire e mantenere la circolarità dell'azione, per quanto possibile.

    3)Da lassù fate scorrere le ultime tre dita lasciate libere, ovvero medio-anulare-mignolo della mano destra, con movimento arioso e leggero, ma unito come segue:

    a)fin sopra a coprire il muscoletto alla base del pollice, che succede?
    (se manico troppo largo,appoggiate solo un dito,anulare?)
    Oppure
    b)fermate le dita esattamente a metà palmo, che succede ancora?
    (se manico troppo largo,appoggiate solo un dito,mignolo)?
    Non resta che provare...."

    Cmq non te l'ho detto. :)
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  11. superfrancis

    superfrancis Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Rileggendo è una parola forte ... attenzione detta da te è davvero come passare dalle
    Forche Caudine già leggere una volta i tuoi papillomi:eek: è estenuante ...

    Altra frase pesante , quanto mai le tue scritture sono poco chiare ??? :rotfl: o meglio esaustive ???

    Uno che generalizza mi sta un pizzico sul caxxo, figurati uno che usa le forze caudine per giocare a ping pong.
    IN ITALIA non c'è o c'era solo quella realta' ... credo quindi questo IPOTETICO "straniero" ha detto una caxxata (vero o falso che sia)
    Nella piccola e striminzita società in cui giocai oltre 30 anni fa arrivo' un allenatore ESTERNO a pagamento(non pagava la società ma chi si allenava) e ti posso assicurare che lo abbiamo SPREMUTO come un limone per imparare TUTTO quello che poteva insegnarci (io ero un pezzente senza soldi e mi contentavo di GUARDARE avidamente cercando di imparare qualcosa)

    Perchè condannare uno che è arrivato dove non credeva di arrivare ???? senza soldi, senza sponsor e senza canali mediali ??? senza MILOCCO ????:piango:

    A trovarla una società che mi compra i materiali !!!! o_O


    Vorrei conoscere la versione del tuo anedodoto da un secondo punto di vista , magari non "condizionato" da intuibili e scontate visioni di persona sfavorevolmente orientata ...:banana::birra::specchio:

    Sai qual'è la cosa piu' ODIOSA su un forum ??? il saccente che non sa un caxxo.
     
    Ultima modifica: 17 Lug 2023
    A ggreco piace questo elemento.
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Eccola là che riappare il fondamentale mignolo della mano libera! Uno dei must di Milocco.

    Ma non solo, il ruolo del braccio libero, fondamentale per l'equilibrio e per il controbilanciamento dell'arto che impugna, non è mai stato sminuito da nessuno qui dentro. Invece solo Milocco ci ha visto qualcosa di più.. qualcosa che sfugge ai profani, agli infedeli.. ai confratelli..
     
  13. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Leggendo e rileggendo....
    Rileggendo l'aneddoto, si presta a più d'una interpretazione.
    Una potrebbe essere tradotta da un proverbio francese che inizia così "Si un Ange passe...l'acchatre" traduco che è meglio :"Se passa lì vicino un Angelo,acchiappalo,tiralo giù di brutto!",che poi quell'occasione,a quelle ottimali condizioni, difficilmente si ripeterà.
    Parafrasando in italiano:" Sappi cogliere al volo l'occasione opportuna"

    Orbene non tutte le Società pongistiche sono conformate ed ugualmente orientate ,ma allo stesso tempo cristalizzate,inamidate su concetti e qualità di gioco Sì semplificati e produttivi per l'oggi, bastante a sè e per l'immediato,ma,ancorchè sorde e rifuggenti a tutto ciò che può rappresentare la modernità,lo sviluppo e la piena accoglienza di un modo di fare nuovo.Che,ammettiamolo non è semplice, come appunto creare un giocatore o una giocatrice che sappia dare del tu al "top",il gioco vincente d'oggi o perlomeno alcuni colpi ad esso collegati.Il che, in tempi un po' più lunghi, ritornerebbe sicuramente a vantaggio dell'intera Società pongistica per un gioco più completo e innovativo all'interno di essa,con l'aggiunta non meno significativa di poter far affidamento prima su riserve già ben istruite e poi su collaudati e capaci giocatori/...trici titolari,pronti per un salto di qualità,sempre in casa, sotto mano a disposizione, senza il costante assillo di ricercarne di nuovi all'esterno.Sia detto che gioco "moderno",utile e funzionale alla causa può essere anche quello della difesa pura da lontano,o difesa mista adattata al tavolo,perchè no!,ma se capita l'occasione,come quella da me raccontata,di aver a portata di mano Tecnici veramente fuori dell'ordinario,in grado di apportare nuove conoscenze e più approfondite tecniche di gioco e non saperle cogliere,perchè più comodo,tranquillizzante e meno faticoso rimanere fermi e ligi al ping pong dei nostri Padri,è comunque un 'occassione
    (di miglioramento ) sprecata.

    Eh già! leggere è sempre una fatica,vero?
    Rileggendo è una parola forte.....già leggere una volta i tuoi papillomi:eek: è estenuante ...
    (super francis)
    Menandro, un poeta latino già un paio di milenni fa era solito dire:"Chi sa leggere,vede due volte"

    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 18 Lug 2023, Data originale: 18 Lug 2023 ---
    Ehi,ehi,adesso cari amici di Forum,non precorrete e non esaltatevi,non è il caso.
    Ho detto" il mignolo della mano libera?"
    Se siete arrivati fino a lì,siete già a un livello Master di corso universitario.Prima il pollice :approved:,sarebbe già tanto,saperlo staccare,anche piano e poi ricongiungere alle altre dita e rendersi conto del perchè lo si fa(n), o cmq qualcuno lo sta già facendo :sisi:. Stai a vedere che appena qualcuno ci arriva,e sicuramente già lo sta esperimentando,poi,....sicuramente ma subito dopo dirà"Lo sapevo già!Che novità,è questa mai?"
    ettore
     
  14. John Locke QDL

    John Locke QDL Fondatore Gruppo Rinco

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    L'aneddoto era solo per me e @superfrancis, non ti intromettere!!
     
    A eta beta piace questo elemento.
  15. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Qualunque cosa volesse dire si spiega male, se volesse farci capire magari posterebbe video o foto.
    Così fa solo venire il mal di testa...
     
  16. superfrancis

    superfrancis Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Correggiti ogni tanto ... la frase GIUSTA sarebbe :

    leggerTi è una GRAN fatica ...

    ti soffermi su stupidate e non entri nel discorso che non Ti aggrada , classico vacuo da forum.

    Piu' che poeta era commediografo (comico) e giurerei che non conosceva MILOCCO altrimenti avrebbe fatto una commedia sulle miloccate
    Buon divertimento :campione:
     
    Ultima modifica: 18 Lug 2023
    A vg. e ggreco piace questo messaggio.
  17. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Le contraddizioni da chiarire e spostare come auto in sosta vietata,...quando invece non lo sono affatto.
    Ormai voi due siete perennemente appostati coll'indice minaccioso in attesa della "gaffe",o confidate nella classica buccia di banana su cui,spero di no,mi vedreste volentieri inciampare. :bboni:

    Ma perchè LEI fa parte della "NUOVA GUARDIA" ? quale di preciso ???

    Quale sarebbe di preciso la VOSTRA proposta di AMMODERNAMENTO e RINNOVAMENTO del tennis tavolo in ITALIA ??? (vietare le puntinate per esempio ???
    )
    Non lo so neppure io a quale "Nuova guardia" appartenga. (n) Ne ho visto "di ogni",da un gioco confuso in cui era importante palleggiare col minimo coefficiente d'errore,per non uscire troppo presto dai casuali tornei amatoriali cui si aderiva nella preistoria del nostro Sport, agli scambi e top considerati "all'avanguardia" modello anni 1970,dove era ancor facile confonderli gli uni con gli altri,perchè non c'era ancora scuola,al gioco in continua evoluzione di adesso.L'evoluzione non dipende da me, ma la si riscontra nei giocatori che fanno spettacolo,perfezionano i loro gesti,scandiscono e personalizzzano le novità ricorrenti e infine vanno a vincere i Tornei in mezzo Mondo,cioè ovunque.Questa è la "Nuova Guardia":O che altro? Il mio è: "un neanche troppo sottointeso invito a studiare,approfondire e quindi cercare di capirne di più,per un offerta didattica a chi ne fa ricorso, sempre più varia e completa e non solo racchetta dipendente".Più che una "Nuova guardia", un Metodo di studio.Star fermi o girare la testa da un'altra parte,senza dibattito,senza confronto,tipico di una scuola medioevale chiusa,quella che guarda solo all'interno delle proprie mura,cosa serve?che ci ha portato?Finora,dico.

    per riuscire ad accellerare i tempi di reazione si "meccanizzava" il gesto facendo cesti e allenamenti mirati a rendere istintivo il "giusto" movimento.
    Se ho ben capito anche questa pratica a lei non è congeniale quindi andrebbe soppressa .../ (/Superfarancis)

    I gesti non vanno eseguiti per renderli più" istintivi", che poi sul "giusto" ci si può interrogare,bensì più consapevoli e completi, tenendo conto dei cambiamenti già in atto e in voga tutt'ora. Altrimenti,manderemo sempre in giro i nostri giovani atleti azzurri a
    1°"vender cara la pelle"
    e/o massimo
    2° accontentarsi di fare loro una "generica esperienza".
    Quindi ritengo ancor prima prioritario aggiornarsi sulla tipologia e gamma qualitativa del gioco ricorrente nei vari Tornei di prestigio cui aderiamo,con un attenzione maggiore verso quello più proficuo e remunerativo,da parte di chi e come viene praticato. Ovviamente secondo possibilità e capacità del singolo apprendente,poi si passerà alla seconda fase,per rendere quel tal gioco via via più fluido e articolato,in un parola competitivo.
    Il faro deve essere sempre quello che un giorno andremo a giocarcela con i migliori, però troppe volte abbiam scelto armi,situazioni e giocate di basso profilo,quelle che ci sembra tornar utili nell'immediato,,ma evidentemente non basta,non basta ancora. E' sempre il gioco che la fa da padrone,su cui è facile innestare racchetta e gomme adatte,non viceversa.


    Ora nel nostro caso giocando contro una gomma "diversa" si rompe questo "meccanismo" e si fanno gesti indotti da "abitudine" "istinto" ...ma in questo caso non piu' "giusti".(si fanno molti errori)
    Bisogna quindi "imparare" a non giocare solo di ISTINTO o in automatico ma a ragionare un po' ...

    non potrebbe essere un arricchimento ??? uno sprono a fare meglio ???


    Sul fatto di ragionare un po',anzi molto,sempre e soprattutto,pienamente d'accordo. :hail:Bisognerebbe arrivarci, dotando i ragazzi dei mezzi necessari,solitamente allargare o restringere il movimento quel tanto che..,ma anche rallentare il dovuto la giocata al posto di infruttuose e continue accelerazioni,che puntualmente si scontano andando in affanno,
    affinchè in partita possano ricorrere in modo sempre più autonomo a degli autocorrettivi,per raddrizzare ciò che non va.Insomma "i ragazzi, o comunque gli atleti, devono diventare loro stessi padroni,avendo in mano l'acceleratore e i relativi freni,,e non succubi della propria o altrui velocità.

    Sembra una minaccia ... si in effetti lo è ...
    In effetti la scrittura può essere controproducente, e più volte l'altro collega di penna,solerte sostenitore nemmeno tanto nascosto dell'arcinota congregazione,forse infastidito, più volte in modo bieco e sibillino mi ha redarguito di stare attento a ciò che scrivo. Ed io,non temendo alcunchè, a tono rispondo.:nerd: :D
    ettore
     
  18. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Comprensibile,ma.....
    Effettivamente schemi,disegni ben illustrati,numeri,bisettrici,elissi,figure piane o solidi,insomma qualcosa che possa subito appagare la vista e possibilmente toccare con viva mano, per alcuni può essere più congeniale e senza dubbio più motivante,che non la semplice lettura di tutto ciò. Che,non dimentichiamo, rimane pur sempre il mezzo principe,comune a tutti quanti per comunicare sul Forum.
    La scrittura,però arriva dappertutto,anche dentro ciò che avviene nell'animo,o nascostamente nella singola mano e non si può fotografare,solo descrivere.Era il caso della battuta alta di Fan Zhendong.
    In ogni caso bisogna partire dal presupposto che la cosa deve prima interessare,se manca questo presupposto,anche tutto il resto dell "'ambaradan" passa in cavalleria,o fra le cose sentite, ma subito da dimenticare.Poi,forse in un secondo tempo......
    Si tenga infine presente che.... a me,non interessa poi tanto che tutti battano esattamente come Fan Zhendong da Campione del mondo mirabilmente fa,mi basta solo promuovere la curiosità verso il tal modo di concepire siffatto servizio,dal momento che non ho visto,almeno finora in Italia, qualcuno intenzionato o altri disposti ad emularlo . E ancora la scrittura mi sembra il miglior mezzo per raggiungere tale scopo.
    Ovviamente se c'è,o "avverto" anche un minimo sforzo compartecipato ad osservare, coltivare e riprovare per fare ancora meglio, pur non essendo Fan quello là, resto a disposizione per maggiori ragguagli.Scritti,alla mia maniera per ora,non escludo che in futuro....
    ettore
     
  19. superfrancis

    superfrancis Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Ma mi permetti monsignore questo discorso è da lungo tempo che viene propinato e i baldi giovani poca pazienza hanno.
    Alcuni avranno inteso altri no ... i piu' hanno anche mostrato segni di noia a sentire un minestrone trito e ritrito ... che fa persevera ???

    Purtroppo dire che ci vuole un movimento piu' ampio , maggiori allenamenti e bravi maestri a me sembra una presa per i fondelli. (banalità assolute, NULLA DI NUOVO !)

    Caro monsignore faccia le sue prediche arcaiche e ridondanti in luogo consono altrimenti i ragazzi si scocciano e migrano :rotfl:

    P.S.
    Chiedo perdono a tutto il forum ma adesso l'ho preso a divertimento .... non vedo altro scopo se non quello ludico e inutile di caxxeggiare con questo qui ...
     
  20. John Locke QDL

    John Locke QDL Fondatore Gruppo Rinco

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato

    1. Si, subito antitop (o puntinata lunga)
      4 voti
      14,8%

    2. No, prima si impara con due gomme lisce
      23 voti
      85,2%
    :D:D:D:D:D:D:D

    :metal::metal::metal::metal::metal::metal:
    :banana::banana::banana::banana::banana::banana::banana:
    :clap.:clap.:clap.:clap.:clap.:clap.:clap.:clap.:clap.
    [​IMG]

    Evvai, finalmente un compagno di caxxeggio!!
     

Condividi questa Pagina