1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Bat Tester e FITeT : finalmente è caduta la maschera.

Discussione in 'Regole e Regolamenti' iniziata da eta beta, 22 Gen 2018.

  1. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Vero, se si controllasse una antitop.
    Ma pensa cosa succede se la pallina spinge un solo puntino (e i pochi limitrofi) piuttosto che una superficie piana (peso campione) che poggia su una porzione con più di 60/70 puntini.

    Pochi puntini si deformano porgendo alla pallina anche i loro spigoli superiori
    Se una superficie piana poggia su tanti puntini è come se "surfasse" sulle sommità dei puntini.

    Hai presente le gomme delle macchine da rally quando devono andare sulla neve come sono strette? Stessa forza su minore superficie uguale maggior affondamento.

    Senza contare che il bat tester fa un controllo dell'attrito statico (primo distacco) mentre l'Ittf prescrive un attrito dinamico. Anche se sappiamo che il primo è sempre maggiore del secondo, questo è un altro errore concettuale dello "strunento".


    Dai un'estensione soggettiva alle norme, mentre le questioni di fatto, tecniche e organizzative hanno ambiti ben definiti di reclamo.

    Il controllo racchette ha una sua specifica normativa. Poi c'è il controllo della regolarità del materiale di gioco, ma questa può essere solo quantitativo e non qualitativo, in mancanza di strumenti di controllo idonei (Voc, attrito ecc.).
     
    Ultima modifica: 26 Gen 2018
    A LO YETI piace questo elemento.
  2. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    mi pare che nell'ultima parte dell'allegato si dia forza alle perplessità che vado ad autocitare

    ps
    si parla di video nell'allegato, non li vedo io perchè rinco o non ci sono?
    non è ammessa la risposta: non ci sono ma sei cmq rinco
     
  3. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    "Evidentemente" perché? Quale evidenza ci sarebbe? Evidentemente non l'ho ripetuto abbastanza. :nerd:

    Dove leggi che il PoliMi ha fatto un test col bat tester usando un peso d'acciaio di superficie piana ?

    Il Poli ha fatto delle prove su un proprio piano inclinato, con un peso di 92 grammi ma non ha specificato di cosa fosse fatto. Il Poli non ha collaudato, nè certificato il bat tester finito. Il Poli ha dato idicazioni di massima su come fare un test semplificato, con uno strumento ancora da cstruire, indicando inclinazione del piano inclinato, tratto di controllo, peso del campione, tempo di misurazione e stop!

    Logico pensare che se il coeff. plastica/gomma fosse , che so, il doppio del coeff. acciaio/gomma , il limite del bat tester sarebbe un coeff. 0.25 anzichè 0.50 (prescritto) e sarebbe facile fare una proporzione. Ma concettulmente è come dire che se due pere costano come una mela allora mi porto con me una mela perchè pesa meno di due pere.

    E il giocatore sottoposto a controllo deve avere una fiducia intuitiva sul metodo.

    A me interessano le garanzie per tutti. Nessuno deve essere giudicato con mezzi non certificati.
     
    Ultima modifica: 26 Gen 2018
    A LO YETI piace questo elemento.
  4. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    I video non ci sono perché non sono come caricarli:azz:
     
  5. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    @Sartori Giovanni e @tOppabuchi , ho visto che vi è piaciuto il post di @filiberto50 . Significa che devo ripetere pure a voi che il Politecnico non ha mai visto come è fatto il bat tester finito? :)

    Se mi risponde di non averlo mai collaudato come può confrontarlo con alcunchè e dire che va bene? :mumble: :azz:
     
    Ultima modifica: 26 Gen 2018
    A LO YETI piace questo elemento.
  6. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Mi inchino....:mumble: :hail::hail::hail::hail::hail::hail::hail::hail:
     
    A eta beta piace questo elemento.
  7. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Non era quello: credo che abbiano fatto delle prove comparative per determinare il funzionamento....con materiali diversi.
    È che secondo me si sta esagerando: nemmeno alla NASA fanno tante storie per capire l’attrito rientrando nell’atmosfera.
    Non è stato collaudato dal Poli ma è stato comunque omologato dalla federazione?
    E basta, accettiamolo così com’è....tanto nessuno di noi che ha preso parte alla discussione VIVE di tennistavolo.
    Mi spiace, ma chi è contro le forme di controllo (che magari andrebbero migliorate, certamente) su tutto il fronte....io lo considero in malafede.
    Se non hai di che preoccuparti, se sei sicuro che le tue gomme siano regolari, non vedo dove sia il problema.
     
    Ultima modifica: 27 Gen 2018
    A Andrew_10 piace questo elemento.
  8. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Risposte come questa dimostrano che nonostante la fatica di spiegare e rispiegare, si legga spesso con tale superficialità da stravolgere completamente il senso.

    Vedo se riesco a farmi capire:

    1) il Poli ha semplicemente testato delle gomme. Non ha verificato alcunchè sul bat tester o su un suo prototipo.

    2) Scrivere sui regolamenti che questo strumento è stato collaudato è una balla che serve ad accrescere l'attendibilità dello stesso.

    3) Ogniqualvolta si sottopone a controllo qualcosa, un controllo discriminante che include o esclude qualcuno o qualcosa da una attività di libero accesso, è doveroso fornire tutte le garanzie di terzietà, di affidabilità e di autorevolezza.

    4) il fatto che io non abbia nulla da temere non significa nulla riguardo al Principio.

    5) La NASA non c'entra nulla, basterebbe non scrivere falsità nei regolamenti, fare accertare la bontà dello strumento da qualcuno competente (il Poli, per esempio) e.. morta lì.

    6) dal momento che i controlli fatti bene, con strumenti certificati, mi stanno più che bene, la presunta malafede mi scivola addosso.
     
    Ultima modifica: 27 Gen 2018
    A cunni, tOppabuchi, Ragnolo e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. Andrew_10

    Andrew_10 Utente Noto

    Però anche io Eta fatico un po' a capire questa tua crociata contro il tester onestamente.
    Che sia uno strumento oggettivamente migliorabile e che sia nato un po' dal nulla questo è vero, però è innegabile la sua utilità.
    Proprio grazie alla sua semplicità (che non per forza deve essere un difetto) credo sia lo strumento adatto per INIZIARE il giro di vite alle gomme taroccate.
    Fare tutta questa guerra su qualche cavillo legale o normativo non aiuta la sua diffusione.
     
    A andras piace questo elemento.
  10. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    @eta beta , intendiamoci: io trovo che in linea di principio, tu abbia ragione su tutto.
    La tua buonafede è innegabile: sei tu il primo a dire che il gioco con le gomme modificate fa schifo.
    Di conseguenza vorresti un po’ di pulizia....ma una pulizia fatta bene, nei dovuti modi è regolamentata ad hoc.

    Quel che penso io, invece...è che rimanendo sempre d’accordo coi principi che tu sopra hai citato.... si sta facendo veramente un “cine” (chiedo scusa ai non piemontesi) esagerato per una macchinetta che dovrebbe controllare 4 scarsoni che si riducono a magheggiare gomme in campionati amatoriali per vincere una bottiglia d’olio ed un chilo di riso.

    La mia osservazione era in merito a questo, forse non mi ero spiegato al meglio.
    Come dici giustamente tu, se si vuole sanzionare... gli strumenti atti ad applicare vanno costruiti e tarati in maniera esatta, senza possibilità di un risultato quantomeno opinabile.
     
    A tritticorenale e eta beta piace questo messaggio.
  11. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    C.V.D.

    Repetita juvant.. anche se alla lunga.. stancat! (@Ragnolo, si scrive così? :D )

    La mia non è una crociata contro il bat tester. La mia è una crociata contro l'insipienza, il pressapochismo e l'arroganza.

    Al creatore del bat tester ho chiesto perché non rivestire la superficie del peso campione con una placchetta di plastica. Mi ha risposto che se non mi piace il bat tester così com'è ne proponessi uno mio alla federazione.

    La federazione ha l'obbligo statutario di raccontare cose vere ai suoi tesserati, tantopiù nei regolamenti, invece di accreditare patenti che non sono mai state rilasciate.

    Se il referente delegato dal C.F. , o il C.F. stesso, facesse pubblica ammenda dell'errore e lo rettificasse nei regolamenti mi farò carico io delle spese di collaudo del bat tester attuale, purchè l'esito sia positivo.

    Non mi basta che correggano il regolamento alla chetichella come hanno fatto per ben due volte (tutti i rivestimenti, poi le puntinate lunghe, infine tutte le puntinate). Alcuni di loro governano il tennistavolo senza neanche conoscere la materia.
     
    Ultima modifica: 27 Gen 2018
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  12. nonlacacciodila

    nonlacacciodila Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Toppabuchi quei 4scarsoni sono già passati all'antitop.....;)
     
    A luca.dalco piace questo elemento.
  13. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Hai ragione....come al solito sfruttando una zona nebulosa del regolamento.

    Perdonatemi però se penso male: perché?
    Avessero avuto delle gomme non trattate, perché passare alle Anti?
    Da qui si capisce la malafede...
     
    A andras piace questo elemento.
  14. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Beh considera che alcuni sono passati alle anti scivolose nel momento stesso in cui hanno dovuto lasciare le vetrificate perché vietate o non più omologate.

    Più che in buona fede secondo me.
     
    A Ragnolo e cunni piace questo messaggio.
  15. Andrew_10

    Andrew_10 Utente Noto

    Si ma così non aiuti la causa, anzi la ostacoli terribilmente.
    Credi che in questo omento i taroccatori siano dispiaciuti che l'unico strumento che si sia tirato fuori da anni a questa parte sia bistrattato in questa maniera?!
    Secondo me si stanno facendo grasse risate sotto i baffi mentre noi discutiamo di regolamenti, omologazioni e politecnici.....se continua così, finirà che lo strumento verrà bandito e noi ci saremo fatti il più grande autogol dai tempi di Zaccardo.....però per carità ci avranno chiesto scusa sia il politecnico che la federazione, perciò a posto così........... :muro:

    Con tutto il rispetto (DAVVERO!), però chi sei tu Eta? Sei per caso un ente specializzato ed incaricato a cui loro devono rispondere? sei per caso una emanazione della federazione?
    Conoscendo l'argomento molto controverso, anche io fossi stato lideatore sarei stato molto cauto a divulgare pareri, impressioni e in generale informazioni sullo strumento.
    Perchè le informazioni non sai mai a chi le dai e cosa ci fanno.....
     
    A andras piace questo elemento.
  16. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Magari in un primo momento sì.
    Adesso, non credo.
    Ed io negli anni ho imparato che in questo ambiente “a pensare male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca..”
     
  17. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Rispondo alle due tue obiezioni:

    1) basterebbe sistemare le cose come vanno fatte per benino e la crociata antifederativa (almeno su questo punto) sarebbe bella che finita lì.

    2) io sono nessuno ma:

    sub 1) la federazione aveva il dovere di rispondermi in quanto suo tesserato.

    sub 2) il costruttore mi ha risposto al telefono, non gli ho chiesto segreti industriali, gli ho solo consigliato di adeguare il peso campione, non ha ritenuto di doverne discutere.

    sub 3) Il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica mi ha invece risposto molto gentilmente e in maniera esaustiva, nonostante non fosse tenuto a farlo e nonostante io sia solo un tesserato della Fitet. In un mondo ideale dovrebbe essere sempre così. Per fortuna ci sono ancora persone gentili e che comprendono il ruolo che stanno ricoprendo nella società in cui vivono e operano.
     
    Ultima modifica: 27 Gen 2018
    A BRADIPOSO, tOppabuchi e DivinoSava piace questo messaggio.
  18. off-ready

    off-ready Utente Noto

    Nome e Cognome:
    pier offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Evidentemente l'anonimo ingegnere di @cunni non ha mai provato lo strumento, come tanti altri che pontificano sul tema. Il Bat tester è stato utilizzato centinaia di volte senza contestazioni sulla sua efficacia, perchè la differenza tra gomme regolari e trattate è abissale, a prova di errore e di manipolazione, nonostante i tentativi dei taroccatori "creativi".
    Abbiamo usato il Bat tester con variazioni di umidità dal 50 al 100% e con temperature da 0 a 45°C: la differenza tra gomme trattate e gomme regolari è abissale (i pavimenti citati dall’anonimo ingegnere sono un po’ diversi dalle gomme puntinate, ma non trattandosi di pongista la lacuna è giustificabile).
    Le dotte disquisizioni dell'anonimo luminare non tengono conto del fatto che il Bat tester NON è uno strumento di misurazione, ma di comparazione, quindi segnala quando una gomma è nettamente oltre il limite.
    L’ingegnere perde infine tutta la sua professionalità nelle conclusioni, in cui cambia completamente stile e rigore scientifico (non ci avrà messo la manina qualcun altro?) “scivolando” sui video in cui i suoi amici taroccano il Bat tester, mettendo sul peso campione un adesivo liquido o un olio lubrificante. Naturalmente si possono falsare i risultati dello strumento, più o meno la stessa cosa che si può fare al casinò con una roulette, magnetizzando o smagnetizzando la pallina per far uscire il numero desiderato. Al casinò metterebbero in galera il taroccatore, mentre nel nostro meraviglioso sport c’è la possibilità che il taroccatore venga premiato per la sua genialità.
    Il Bat tester evidentemente non piace all'anonimo ingegnere, ma qualcuno gli ha spiegato che l'unica alternativa "scientifica" finora impiegata è stata la pallina strisciata sulla gomma dall’arbitro?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 2 Feb 2018, Data originale: 2 Feb 2018 ---
    Ho commissionato uno studio sul misurino della rete, analogo a quello fatto dal “Comitato per la salvagardia dei taroccatori puntinati”, specie in via di estinzione grazie al Bat tester.
    Il Gruppo di studio è composto da un fisico nucleare del CERN, da un ingegnere aerospaziale della NASA e da un chimico candidato al premio Nobel, che vogliono restare anonimi per “ovvi motivi”.
    Sintetizzo il risultato, per non annoiare. Il misurino della rete, venduto senza omologazione, senza numero di serie e ovviamente non calibrato (per cui risente, come tutti i materiali, dei fattori climatici come temperatura, umidità ecc.) influisce sulla regolarità delle gare. Infatti se l’altezza della retina è maggiore o inferiore ai 15.25 mm previsti dal Regolamento, la velocità della pallina, la sua energia cinetica e il vettore di forza cambiano radicalmente, creando un endomorfismo, cioè un'applicazione lineare di uno spazio in se stesso: T:Vn→Vn, ma dato che un isomorfismo è un'applicazione lineare tra due spazi , tale che sia biunivoca, e che se esiste un isomorfismo in T:Vn→Wm allora questo implica che n=m, ciò significa che sarebbe quindi T:Vn→Vn, ma allora un isomorfismo è sempre un endomorfismo.
    In sintesi il misuratore di retina è un giocattolo taroccabile e sono in preparazione videotutorial che lo confermano: sarà una bomba mediatica!!!
     

    Files Allegati:

    A Andrew_10 e andras piace questo messaggio.
  19. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Resto sempre dell'idea che uno strumento di controllo esclusivo/inclusivo vada gestito da un arbitro federale.
     
    A cunni piace questo elemento.
  20. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Scusa ma non ho capito l'ultimo pezzo, quello del misurino della rete.....Se sono 15,25 cm sono 15,25.....O no?
    Ma stavi scherzando spero sul gruppo di studiosi.... Se uno ha dei dubbi sull'altezza basta un normale metro....O bisogna scomodare ingegneri, premi Nobel etc etc??? :eek::eek::eek:
     

Condividi questa Pagina