1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Yasaka rakza 7

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da Pikeandre, 22 Feb 2019.

  1. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    qualora non voleste leggere i messaggi di un utente, c'è la possibilità nel profilo personale di inserirlo nella lista degli utenti ignorati.
    quando si parla di 'bannare' un membro del forum, forse non si sa bene di cosa si stia parlando : una lettura veloce a wikipedia può benissimo chiarire le idee.
    se non si sa cosa sia wikipedia, basta fare una ricerca con google o qualsiasi altro motore di ricerca.
    p.s. non mi rivolgo specificatamente a te, Arise, ho solo approfittato di parte del tuo post per quotare quanto scritto sopra a beneficio di tutti.
     
    A off-ready piace questo elemento.
  2. Arise

    Arise Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    ok grazie, non sapevo si potesse nascondere i messaggi di utenti fastidiosi

    tratto da wiki:

    Il ban ha normalmente uno scopo al tempo stesso punitivo (nei confronti degli utenti a cui viene imposto il ban) e tutelativo (nei confronti della comunità): viene applicato per allontanare quegli utenti che contravvengono apertamente a qualche punto di un eventuale regolamento della comunità o semplicemente disturbano comportandosi come troll

    quest'ultima frase mi sembra corrisponda al caso nostro, direi che il buon Ettore
    infastidisce il 99% degli utenti del forum, mi sbaglio?
     
  3. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    edit - tratto da Wikipedia ------------------------------
    Un troll, nel gergo di Internet e in particolare delle comunità virtuali, è un soggetto che interagisce con gli altri tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso e/o del tutto errati, con il solo obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi.
    ---------------------------------------------------------------------
    è provocatorio ? decisamente no.
    irritante ? può darsi.
    fuori tema ? forse, a volte; ma se è per questo nessuno è esente da ciò (nemmeno io, in questo momento)
    senza senso ? direi proprio di no. prende sempre spunto da un concetto per esprimere il suo parere.
    del tutto errati ? nemmeno.
    disturba la comunicazione ? a volte (vedi fuori tema)
    fomenta gli animi ? il suo scopo non è quello, se non siete d'accordo non avete visto nulla di ciò 'che c'è là fuori'.
    quindi direi che chi non sopporta i suoi scritti può benissimo metterlo tra gli utenti ignorati.
    quanto agli off-topic, attendiamo l'intervento del moderatore-gestore.
     
    Ultima modifica: 29 Mag 2021
    A off-ready e Milocco Ettore piace questo messaggio.
  4. guruzz75

    guruzz75 Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Asd futura 94 Ciampino
    Non sapevo della opzione ignora utente
    Figataaaaa usato e i suoi post eliminati... usatelo....!!!!!
     
    A Più scuro piace questo elemento.
  5. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Arisee...che bel nome,fra l'altro,mi piace perché mi ricorda un po'il nome in origine greco,un po' come il mio. Arise,so ben di averti recato qualche disturbo,vista la tua reazione scomposta e fuori luogo("bannare",come dire in consegna per 4 giorni a pane e acqua,gettiamo la chiave,alla berlina!,accendiamo la pira,fuori gli scomunicati...)ma adesso devi dirci in confidenza:"Quante racchette,quante gomme incelofanate,quante colle custodisci sotto il letto,in attesa di essere vendute al prossimo Torneo di Rimini,o quello immediatamente successivo?"E adesso quello lì viene a parlarci di sensibilità manuale da scoprire e promuovere fin dalla giovane età,ingenerando confusione. Ma allora perché tanto furore iconoclastico alla mia denuncia per fare uscire allo scoperto proprio certi mercanti di attrezzature sportive,soprattutto quelli che battono la grancassa dei loro limitati prodotti,interessati principalmente allo smercio della propria o altrui mercanzia, indifferentemente da chi vi entrerà in possesso,in quali mani e per quale gioco?Ovviamente senza staccare la cedola di regolare scontrino IVA pagata,regalandosi così l'albergo e la permanenza -vacanza in tali località balneari?Tu non sei fra quelle persone interessate a quella tipologia di venditore lì,vero?E comunque i venditori di racchette devono fare il loro mestiere e continuare a farlo.Ricercando possibilmente maggior sintonia e collaborazione con tecnici e gli utilizzatori finali,
    che non sono solo i matusa o gli amici degli amici,che hanno già un gioco e una "performans" stabilizzata unicorde e cercano tutt'al più qualche brivido in più,o soluzione alternativa nel mercato delle racchette,quello che è,ma ci sono anche i giovani,quelli in crescita alla ricerca della loro strada,che desiderano migliorare davvero.Cui semplicemente si dice"Attento,non prendere quella gomma lì,che non perdona il minimo errore,prendi quell'altra che ho io,a disposizione nel mio campionario ".E perchè?Perchè non s'insegna direttamente al ragazzo,seppur per tappe,ad evitare di commettere quegli errori e togliere definitivamente la paura di commetterli,che tanto lo bloccherà per il futuro,nei prossimi anni ancora?
    E qui,dispiace dirlo,il mercato non funziona,troppo condizionato e schiacciato sul parere dei soliti "venditori" che devono rivendere la loro solita merce che tengono sotto il letto,avulso dal percorso necessario di crescita dei ragazzi,in un mondo troppo incentrato sul "hic et nunc"alla ricerca affannosa del risultato immediato,qui e ora,che,a conti fatti,può andar bene per una massa indistinta cui basta giocare,ma non apporta maggior consapevolezza e vantaggi tangibili per chi vuol davvero migliorare. Quindi i venditori di racchette non abbiano paura e non temano alcunchè si continueranno a vendere ancora tutti i materiali,compresi quelli tenuti sotto il letto,tanto si sa quelli"fanno orecchio da mercante".Ma il mio,e qui lo ribadisco,deve essere innanzitutto un invito rivolto soprattutto ai fruitori finali,quelli che comprano e utilizzano le racchette,di porre maggior attenzione alle tappe necessarie al loro specifico percorso di crescita tecnica,ben concordato con i loro tecnici formatori.Ah beh,se poi gli stessi sono anche rivenditori,quelli là che tengono la merce sotto il letto,ecco che il cerchio si chiude,un circuito chiuso a doppia mandata che non fa bene a nessuno,si autoalimenta a stento,a stento,spizzichi e balzi,ma non si rinnova.
    Non lasciamo proliferare troppo i "falsi" mercanti nel tempio,in cui s'odono solo le loro voci,ma diamo spazio ai fedeli e ai veri officianti,cioè coloro che giocano e desiderano offrire al grande pubblico una funzione più decorosa e al passo dei tempi,rispetto a quella attuale di casa(tempio) Fitet e lo scopo finale non deve essere la compravendita.
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 29 Mag 2021, Data originale: 29 Mag 2021 ---
    Quando mai un mercato,come questo dove s'incontrano le proposte dei venditori e dei loro possibili acquirenti,interessati al rinnovo delle proprie racchette,si può alimentare e autorigenerarsi,se invece di aprirsi anche alle osservazioni e appunti critici per migliorare,o provarci almeno,si rinchiude e s'avvita su se stesso?
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 29 Mag 2021 ---
    Come dovrebbero finire,scusa?
    Dicelo te.
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 8 Giu 2021 ---
    Non è mai finita....
    Finchè c'è curiosità di sapere e conoscenza,non è mai finita.
    Allora provo a rilanciare:"Cos'è,cosa s'intende per "parabola" di una gomma?Si sente parlare di parabola alta,media o tesa,quando non piatta o quasi.In base a quali valori della gomma o sottogomma stessa?Il legno della racchetta poi influisce realmente,o è solo una sensazione percepita?
    Per il gioco di difesa è meglio non rilanciare palle a parabola troppo alta,anche se....in certi casi,...comunque meglio di no.
    Per il gioco d'attacco la situazione è più variabile e dipendente dal gioco o dal tipo di top praticato.
    Il giocatore di medio livello,oppure quello che impara a fare i primi top sembra preferire una gomma che acceleri la rotazione,cioè i giri della pallina,facilitando l'esecuzione di tale colpo verso l'alto,quello con buona parabola,che così dicono(pare!,)meno faticoso.
    Il giocatore o il tennis tavolo più dinamico ed esigente cercano(pare!) una gomma con parabola più bassa e incisiva nella spinta,con gomma/sottogomma(questa più dura?) in grado di garantire maggior attrito,per accompagnare con maggior decisione il movimento in avanti(più attrito=più contatto palla gomma,quindi possibilità di guidare meglio la traiettoria prima pensata).
    Poi ovviamente ci sono gomme con valori e parabole intermedie,che accontentano un po'tutti,ma fanno aumentare la confusione.
    Questa "Yasaka rakza 7",in fatto di parabola,come si pone?Rispetto ad altre gomme più conosciute e praticate,ma soprattutto si fa preferire per quale gioco?Quale tipo di top?
    Non essendo più a contatto delle ultime novità i fatto di attrezzature pongistiche,non abbiate timore di smentirmi o correggermi,come me ci sono migliaia di profani,non addentro nelle cose,dovremo comunicare anche con quelli,al di là della prima impressione che lascia il tempo che trova.
    ettore
     

Condividi questa Pagina