1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Timo Boll ci mostra come incolla le sue gomme.

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da Tuot, 2 Set 2020.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. Sman

    Sman Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Ma perché dite che ha messo poca colla, a me non sembra proprio!
    Se il video è sincero alla fine incolla come la maggioranza degli amatori anche se fino a ieri molti scenziati professavano teorie diverse.
     
    A demonxsd e off-ready piace questo messaggio.
  2. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    E' la conferma della differenza tra la tecnica (chi volesse approfondire il concetto qui trova un testo autorevole) e le opinioni degli apprendisti stregoni che spacciano per verità assolute teorie "miracolose", che vanno dall'incollaggio istantaneo alla stagionatura per giorni e giorni...
     
  3. curl t.

    curl t. Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    tt lugo
    Ma per incollare due gomme con la colla ad acqua non ci sono molti metodi come invece si faceva con la colla fresca. La colla ad acqua non altera la piuma.

    quello che ovviamente non possono far vedere li e’ cosa han fatto alla piuma in fabbrica prima.
    Poi che non tutti i giocatori siano boll e’ cosa certa per cui non tutti ricevono gomme gia’ bombate, lo stesso maze ha postato una foto con due dignics incurvate dal booster. Ad alti livelli i giocatori con sponsor o boosterizzano o hanno gomme gia’ trattate dalla fabbrica.

    Un esempio lampante e’ la tibhar mxp, addirittura la versione commerciale ha il booster incorporato, basta sentire l’odore appena scartate.
     
  4. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Esistono due brevetti sul mercato delle gomme pretensionate (che non significa boosterizzate): quello di Butterfly si chiama "Tension", mentre quello di ESN (che produce gomme per i più importanti marchi internazionali) si chiama Tensor. Questi brevetti, al contrario delle gomme di fabbricazione cinese (boosterizzate artigianalmente dopo la fabbricazione), NON prevedono l'uso di oli, in quanto il processo produttivo è basato sull'utilizzo di sali inorganici.
     
  5. Tuot

    Tuot Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Andrea Cherubini
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Qualche risposta di Timo alle domande nei commenti del video:
    1) dice che non passa Più la lacca sul piatto perché Ha notato che le caratteristiche della racchetta cambiano troppo.
    2) ha cominciato a numerare dalla 7 perché le vecchie racchette continuano a rimanere nel suo arsenale. Se non gli piaccio e le nuove può tornare alle vecchie.
    3) il peso delle gomme è diverso tra FH e BH perché le gomme sul dritto sono più dure.
    4) il peso dei telai è 90gr
    5) due passate di colla sulla gomma La rendono più “sticky”
    6) usa la dignics 09 sul rovescio per avere più controllo sul gioco passivo.
    7) taglia la gomma lasciando un mm perché sente di avere un maggior effetto catapulta.
     
    A caph e off-ready piace questo messaggio.
  6. citta74

    citta74 Utente Attivo

    Mi pare tu stia facendolo una battaglia contro i mulini a vento..... Il booster è ormai una norma consolidata da anni e con l evolversi delle nuove gommapiume sempre più dure sarà sempre più comune! Non sono ipotesi o congetture ma REALTÀ... PRO player purtroppo non ne conosco ma a livello italiano (senza fare nomi per questione di di privacy) no visto con i miei occhi un paio di giocatori neri primi 10 che ne fanno un uso come prassi abituale!.... Lascio da parte giudizi morali ecc ma QUESTA È LA RELATA PUNTO É BASTA
     
    A andras piace questo elemento.
  7. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Mi permetto di andare oltre il punto e basta, aggiungendo qualche virgola...

    La battaglia la stanno facendo da qualche anno i firmatari della campagna "Io gioco pulito" (circa 500 atleti e oltre 50 società) e da qualche mese anche l'ITTF, con un notevole investimento (ITTF contro il booster per combattere il taroccamento - Tennis Tavolo).

    I giudizi morali non c'entrano niente: come specifica la responsabile dei materiali ITTF, Claudia Herweg, l'uso del booster non è una norma, bensì una consuetudine illegale.

    E' noto a tutti che la stragrande maggioranza dei primi 100 giocatori italiani (nessuno dei quali, non a caso, ha firmato per il gioco pulito) boosterizza. Il fatto che si tratti di un fenomeno diffuso non significa che sia lecito: anche il taroccamento delle puntinate era diffuso, ma il Bat tester lo ha di fatto cancellato
     
  8. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    Il punto è sempre il solito se si vuole che di giochi con gomme non "manipolate" in un modo qualsiasi l ittf deve fare produrre materiali difficilmente se non impossibili da modificare.
    Il resto è un pagliativo.
    Il problema è come vengono costruite le gomme ma dato che la spiegazione e sempre economica probabilmente si fa tanto a parole ma di fatto a chi decide fa comodo così .
     
  9. MarcAnt01

    MarcAnt01 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    GASP Moncalieri
    A livelli professionistici con tutti i controlli che fanno il booster dubito lo usi qualcuno, i cinesi di solito hanno gomme con booster integrato nella gommapiuma.
     
  10. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    E' solo un problema di metodi di controllo: nel ciclismo, prima che trovassero il metodo giusto per individuare l'EPO, Armstrong e soci hanno imperversato. Con il gascromatografo che ho citato nell'articolo ITTF, usato nel torneo ITTF Challenge Croatia Open, svolto a Zagabria prima del lock down, hanno trovato circa il 30% di gomme boosterizzate.

    Se i cinesi avessero il booster integrato nella gommapiuma, non si spiegherebbe perchè noti pongisti e allenatori cinesi in Italia boosterizzano manualmente le proprie gomme e quelle dei loro allievi.
     
  11. MarcAnt01

    MarcAnt01 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    GASP Moncalieri
    Secondo me gomme con booster integrato vengono date ai cinesi direttamente dai produttori, ecco perché in Italia viene applicato dopo, però resto comunque d'accordo sul fatto che sia un fenomeno grave e da estirpare.
     
  12. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Sul tema esistono molte "leggende metropolitane" e ci sono molti "cuggini" e amici dei "cuggini" che millantano di conoscere i segreti più reconditi dei materiali usati dai professionisti: in realtà l'unica certezza sono i brevetti Butterfly e ESN, regolarmente depositati, che non prevedono l'uso di oli paraffinati (booster), facilmente identificabili da un gascromatografo.

    Conoscendo come funziona il processo produttivo di una resina, dubito che un produttore, anche cinese, si metta a fare un ciclo industriale specifico per produrre solo qualche centinaia di gomme per i professionisti. Dato che, almeno per ora, i cinesi non sono riusciti a trovare un processo senza violare i brevetti esistenti, è molto più probabile (ed economicamente efficiente) boosterizzare manualmente e professionalmente le gomme non pretensionate.
    Questo spiegherebbe anche perchè pongisti e allenatori cinesi in Italia (che hanno costanti contatti con i loro omologhi in patria e quindi potrebbero procurarsi le gomme "special", se esistessero) boosterizzano manualmente (con grande maestria e con prodotti di importazione) le proprie gomme e quelle dei loro allievi.
     
    A MarcAnt01 piace questo elemento.
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina