1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it
  3. Ricevi 40€ di bonus aprendo un conto BuddyBank a costo ZERO scaricando l’app e inserendo il codice C3B553

    App per Android:QUI
    App per iPhone:QUI

    Per mantenere il conto a 0€ scegliete “non adesso” quando vi propone il conto LOVE

Spiegazione "fisica" dello zigzag...

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da anakin, 10 Nov 2012.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. paolom

    paolom Moderatore Staff Member

    Nome e Cognome:
    Paolo
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Allenarsi a lamentarsi! :teach:
     
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Società di molti iscritti? :D
     
  3. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA
    In teoria ne bastano due :)

    Ma non è quella la questione.... anche se avere tanti tesserati sicuramente aiuta!
    Quello che volevo dire prima è che questo è uno sport difficile, il 99% degli errori che facciamo sono colpa nostra, è inutile, dopo l'errore, guardare la propria racchetta o dire che è colpa dell'avversario.
    Se fai un toppone e io blocco con la LP, ti torna tagliata, punto! Non puoi pensare di voler tirare una cannonata e bucare il tavolo... almeno che non sei preparato a farlo.
    Purtroppo è così, se tu non sei pronto a competere con qualsisi stile di gioco non c'è niente da fare, non si può improvvisare e dare la colpa degli errori agli altri.
     
  4. Bull Hurley

    Bull Hurley Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Maury
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Giaveno

    ah, ah, ah.... condivido Superciuck... bellissimo

    .....ma sei sicuro che sapevi giocare?!

    e poi non si gioca mai solo contro una racchetta... "animata" ......o meglio "indemoniata";)

    ciao

    ps: tornando alla parte tecnica..... nel dubbio tira, e forte...... per i motivi già spiegati da Sacramen: risentirai meno "dell'effetto residuo"
    (lo dico sinceramente......;) )
     
  5. Socks

    Socks Utente

    Quindi la spiegazione del sito che ti ho linkato non e' affatto vera ed e' fuorviante. Grazie mille.

    Non ho capito la frase evidenziata in grassetto.

    Veramente interessante sacramen. Il cervello comanda realmente un rilascio extra di adrenalina per gestire suddetta situazione?
     
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Infatti.. come dicevo.. a volte non sappiamo quanto carico di spin diamo o non diamo alla palla e quindi non sappiamo cosa torna "a specchio" di ciò che abbiamo (o non abbiamo) dato.

    Quello che è certo è che il puntinato.. neanche lui sa quanto ne hai dato o non dato.. ma a lui questo non interessa. :D
     
  7. Socks

    Socks Utente

    Dipende, alcuni quest'idea la hanno, suvvia. :)

    [OT]
    Eta beta, ho scoperto ora che ci incontreremo nella prossima di campionato. :D
    [/OT]
     
  8. sacramen

    sacramen Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Piccolo aneddoto non pongistico:

    Val Gardena, moto, tornante stretto, buca a centro curva, bestemmione, disteso a terra. :tsk:
    Dietro di me avevo un'auto dove all'interno c'era un'infermiera da pronto soccorso (si portava sempre dietro il tesserino) che scese subito dall'auto e corse verso di me. Non per chissà quale motivo, per il semplice fatto che io ero scattato in piedi con una velocità assurda e lei mi ributtò subito a terra... Motivazione (considerato che l'ho prontamente mandata a fanc...)? Quando cadiamo il nostro cervello capisce l'emergenza e rilascia una botta di adrenalina tale da renderci praticamente pronti a tutto, anche oltre i propri limiti fisici. Per quanto possa sembrare assurdo, uno riuscirebbe ad alzarsi in piedi anche con le caviglie rotte... Per non parlare di fratture. Basta guarda i piloti in pista che cadono e si rialzano subito di corsa: capitò proprio a Pedrosa l'ultimo anno nella 250...
    Lei mi vide cadere e secondo la dinamica avrei dovuto rompermi la clavicola, visto che sono caduto sulla spalla (bucando anche il giubbino :azz:). Ovviamente non mi sono rotto nulla per il semplice fatto che le spalle mi escono senza problemi (cosa che lei non riusciva inizialmente a capire) ma le botte c'erano.
    Successivamente mi feci anche il Passo Sella finchè, una volta seduto con la birrozza in mano e rilassatomi, ho cominciato a sentire dolori alla spalla ed alle costole. Questo 1 ora dopo (!!!), nonostante avessi tirato su la moto dalla scarpatina lato strada con alcuni amici...
    Alla fine mi ero stirato i tendini della spalla e avevo 2 microfratture alle costole, robe da non riuscire neanche a respirare... Ho tirato su una moto e fatto 70 km circa senza sentir nulla solo dall'agitazione!!!
     
  9. John Locke QDL

    John Locke QDL Fondatore Gruppo Rinco

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    [​IMG]
     
  10. sacramen

    sacramen Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    :clap.:clap.:clap.

    Ma è una cosa comune a tutti... Se vi lanciano una secchiata d'acqua parti d'istinto per schivarla.
    Ma l'agitazione che si ha subito dopo è data dalla scarica di adrenalina utilizzata dal cervello per farci superare il "pericolo"
     
  11. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    se te la lanciano con una puntinata lunga non sai mai dove/come ti arriva e ti bagni comunque.
     
  12. sacramen

    sacramen Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Infatti la gente se la fa sotto ancora prima di giocare.
     
  13. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Compreso quella particolare tremarella feedback alle gambe che in tutti i trattati scentifici va sotto il nome di "ginocchia giacomo-giacomo" ?

    :nerd:
     
    Ultima modifica: 21 Nov 2012
  14. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    chiedi ad un pilota di F1 se non se la fa sotto se in pista gli mettono terra nelle curve.
    si chiama rally, ed ha un campionato tutto suo a parte.
    in pista, si corre con macchine da pista.
    punto.
     
  15. sacramen

    sacramen Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Permettimi, no.
    In F1 non scendono in pista solo la domenica ma fanno 2 giorni di prove continue per saggiare il tracciato e le reazioni dell'auto. Stessa cosa nelle moto. Ed infatti se c'è troppo sporco in pista (olio, rottami, terra) da creare situazioni di pericolo fermano tutto.
    Nei rally addirittura fanno le ricognizioni e si scrivono gli appunti su come affrontare le varie zone, il tipo di superficie, presenza o meno di ostacoli, buche, fossi, ampiezza e andamento delle curve...
    Infatti qualche tempo fa in Italia c'era la brutta abitudine da parte di qualcuno di buttare terra/ghiaia nei curvoni veloci, tanto per vedere un pò di "spettacolo"... Lì se la sono fatta sotto per il semplice fatto che si trovavano tratti di strada con "ostacoli" non previsti. Purtroppo non erano in un videogioco ed hanno rischiato la vita.

    Nel TT è la stessa identica cosa: puoi controllare la gomma avversaria, farti le dovute annotazioni e decidere la strategia da utilizzare. Nè più nè meno che nei rally. Potresti addirittura chiedere di farti fare dei block per saggiarne l'inversione...
    Solo che qui c'è gente che alla vista di una LP inizia a protestare. Come se un rallysta si lamentasse del fatto che il terreno è troppo sconnesso... Ovvio che se pretendi di prendere le curve come se fossi sull'asfalto (quando in realtà sei sul ghiaione) forse è il caso che cambi stile di guida o cambi sport...
     
    Ultima modifica: 21 Nov 2012
  16. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    non sono io che devo cambiare, io faccio il mio sport.
    quello e' un altra cosa.
    come le racchette in tutta plastica cornilleau, omologhiamo anche quelle allora.
    punto.
     
  17. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    .. scientifici... ;)
     
  18. Sette

    Sette 'zzo guardi?

    Nome e Cognome:
    Omar Biagi
    Squadra:
    TT Forte Dei Marmi 2008
    io propongo di dichiarare la discussione (interessante e chiarificatrice) esaurita a pagina 3.
     
  19. sacramen

    sacramen Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Ah beh, qui sfondi una porta aperta...
    Ho più volte scritto di liberalizzare anche i materiali delle racchette, evitando l'obbligo della quantità di legno minima. Fermo restando le altre caratteristiche di planarità ecc...
    Non vedo per quale motivo il telaio dev'essere fatto di legno e non un monostrato di carbonio o vetroresina o PVC...
     
  20. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    sono d'accordo, non sono in grado di fare piu' di tre interventi , non sopporto le lungaggini.
    tanto ho ragione io.
    punto
    :D
     
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina