1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

semi play off negro squalificato !!

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da adygoro, 17 Mag 2015.

  1. nonlacacciodila

    nonlacacciodila Utente Noto

    Vedi Byron Moreno ve lo ricordate?
     
  2. TiborKlampar

    TiborKlampar Rabarama's fan Staff Member

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    G.S. Regaldi Novara
    Infatti non si contesta affatto il diritto di agire come desidera, all'arbitro. Io contesto una mancanza di equilibrio e serenità di giudizio allo stesso. Ma globalmente nella valutazione degli episodi, mica soltanto nella decisione riguardante Negro. Ammonizioni "ad cazzum", servizi chiamati una tantum... Quasi a voler per forza procurarsi la scena.
     
    A Jackcerry, eta beta e andras piace questo messaggio.
  3. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Si chiama mania di protagonismo, capita ai giocatori mancati
     
    A tritticorenale piace questo elemento.
  4. cucciolo

    cucciolo Utente Attivo

    Concordo con il suo scritto perché ho sempre pensato che l'arbitro ha la facoltà di prendere la decisione in merito alla gomma e alla racchetta in tutte le sue parti perché il tutto si trova nel regolamento tecnico di gioco. Per il resto (ho visto l'incontro sul video sopra inserito) si forse l'arbitro poteva anche avvisare prima con una ammonizione verbale e poi passare al giallo . Non ho capito il secondo giallo al giocatore del Marcozzi perché si rivolge ad uno del pubblico ,si è giustificato che era un giallo differente (non mi ricordo come l'ha chiamato) ma onestamente ho sempre saputo che un giallo durante il gioco concorre per il penality point.Quello per il pugno chiuso del giocatore del Marcozzi il primo giallo può essere giusto,ma quello alla fine dopo la vittoria lo trovo esagerato e questo è una ammonizione da scrivere a referto
     
  5. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Non è proprio così semplice.

    La famosa "insindacabilità dell'arbitro nelle cosiddette questioni di fatto" non copre il controllo racchette. Il controllo racchette è strumentale, forse solo il colore è soggettivo, anche se ci sono specifiche sull'opacità ben codificate in Leaflet T4. E comunque, un rosa o un arancione non saranno proprio il "rosso vivo" richiesto ma sfido chiunque a confonderli col nero dell'altra gomma, che poi è ciò che conti veramente!

    Le "questioni di fatto" si determinano dal servizio fino alla fine del punto, niente a che vedere con le racchette.

    Ci sono poi le "questioni tecniche" e le "questioni organizzative" : se vogliamo ricomprendere il controllo racchette tra le questioni tecniche, dobbiamo però sapere che queste possono essere oggetto di reclamo. E un reclamo legittimo, può costituire elemento per aprire un'indagine del Giudice Sportivo.

    Fantasia. Leggenda metropolitana.

    Portami i passaggi del Reg. Tec. di Gioco dove compaia ciò che dici.

    I regolamenti invece dicono questo :

    Schermata_2018-11-08-08-28-02-343.jpeg Schermata_2018-11-08-08-29-07-467.jpeg
     
    Ultima modifica: 8 Nov 2018
    A LO YETI piace questo elemento.
  6. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Da approfondire!!!
     
  7. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Si va avanti per sentito dire.. quando basterebbe invece consultare i regolamenti ; non impararli a memoria o leggerli ogni sera prima di coricarsi.. ma semplicemente consultarli alla bisogna.
     
    A LO YETI piace questo elemento.
  8. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Concordo!
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 8 Nov 2018, Data originale: 8 Nov 2018 ---
    Comunque nel video si vede benissimo che l'arbitro concede a Negro di pulire la seconda racchetta (contestata per aloni), ma poi subito ci ripensa e va a toglierla di mano a Negro:muro:
    Avrà pensato "poi se la pulisce mi tocca farlo giocare" :specchio:
    Ma dai ma per piacere in quale sport al mondo se l'attrezzo è ipoteticamente "sporco" non viene permessa la pulizia.
    Allora se la racchetta di Oyebode fosse stata bagnata dal sudore non poteva essere asciugata?!?
    Per me c'è stato un evidente abuso di potere
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  9. cucciolo

    cucciolo Utente Attivo

    chi decide sulle questioni tecniche ? Il Giudice Arbitro e la sua decisione è inappellabile anche quando ci sono gli strumenti decide sempre il Giudice Arbitro e il verbale lo firma lui
     
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Sbagli ancora, perché l'inappellabilità è riferita al punteggio.

    Una questione tecnica prima della partita, sul materiale, deve attenersi al disciplinare del controllo racchette.

    Non c'è scritto da nessuna parte che il giudice arbitro può decidere sul materiale in base ad un suo pregiudizio.
     
    A Cecio, Ragnolo, Facini e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  11. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Non gliela famo... il regolamento: questo sconosciuto...
     
    A eta beta piace questo elemento.
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    A proposito di chi dice : "rigore è quando arbitro fischia" faccio presente che la VAR è stata introdotta proprio per dirimere situazioni temporali che, altrimenti, non potevano essere verificabili a posteriori trattandosi di episodi.

    Un controllo sul materiale invece deve essere oggettivo, con riscontri oggettivi.

    La planarità ok, e si deve controllare, foss'anche solo col righello per la rete.

    Ma come si può contestare un "quasi rosso" se quella gomma è originariamente arancione, anche nel campione omologato? E gli aloni, sono macchie di sostanze aggiunte o solo di umidità residua?

    Un controllo successivo deve essere sempre concesso, altrimenti siamo nel campo dell'arbitrio, non dell'arbitraggio.

    Oppure viene usato a proprio uso e consumo.

    Nel regolamento tecnico di gioco esisteva un comma che prevedeva il ritiro della racchetta sospetta e il successivo invio ad un laboratorio.

    Ora quel comma non c'è sono più ma nulla è cambiato nelle regole fondanti. Se fosse diversamente sarebbero dovute essere abrogate anche le norme che sovrintendevano a quel comma espunto dal regolamento.
    E invece nulla è cambiato, segno che l'inappellabità è una fantasia.

    Infatti, se l'inappellabilità (su questo tipo di fatti) avesse sempre operato, perché inserire quel comma?

    Il fatto che non ci sia più non dice nulla circa il fatto che fosse o meno supportato da principi fondamentali, se non quello del diritto di ognuno di avere un equo processo, sempre valido.

    Ma dove è scritto che si possa verificare questa situazione? :

    "Con quella racchetta non giochi!"

    "Perché?"

    "Perché no!"

    :azz:

    La partita si gioca ugualmente, sub judice, e se viene stabilito oggettivamente che il materiale era contraffatto si riforma il risultato. Semplice.
     
    Ultima modifica: 9 Nov 2018
    A Ragnolo e VUAAZ piace questo messaggio.
  13. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Basterebbe, come era fino a non molti anni fa, non permettere di cambiare la racchetta, ma squalificare il giocatore. Ecco che planaritá e quant'altro sarebbero controllati dai proprietari della racchetta. In caso di contestazioni sigilli il tutto e mandi in laboratorio.
    La gomma rosa o arancione per me non va acquistata per definizione....se vuoi giocare secondo le regole...e se non vuoi dare all'arbitro un (valido e banale) motivo per attaccarti. Semplice mi pare
     
    A LO YETI piace questo elemento.
  14. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    Basterebbe che i materiali fossero costruiti in modo da rendere difficile la contraffazione.
    SE omologo piume e top indiins e faccio il sotto della piuma impermeabile il booster o altro come lo applico.....se metto un minimo di attrito per tutti ee scriv sulla gomma il suo coefficente d attrito in fase di test e do uno strumento di misura all' arbitro tanti giochi scuse ecc sono finite .....
     
    A ggreco e eta beta piace questo messaggio.
  15. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Se esistesse ancora un laboratorio ad hoc….. A quanto pare non esiste più……
    Ciao Ric!;)
     
    A andras piace questo elemento.
  16. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    E l omologazione come la fanno?
     
  17. Casta

    Casta L'ex presidente!!

    Nome e Cognome:
    Maurizio Castagno
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD - G.S. G.Regaldi Novara
    Il laboratorio non è mai esistito, è solo stato messo sul regolamento, anni fa, ma, all'atto pratico, non c'è mai stato.
     
    A eta beta, cunni e LO YETI piace questo messaggio.
  18. ggg

    ggg Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Giovanni
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Ho sentito Casini commentare l'evento pacatamente, forse l'arbitro aveva ragione e la prima racchetta non rispettava la planarità mentre la seconda aveva parti di colori diversi anche per quelli del Lomellino. C'è stato un ricorso?
     
  19. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Parlava in televisone, cosa avrebbe dovuto dire? Penso proprio che se avesse potuto dire quello che voleva, l'audio sarebbe sato coperto da taaaanti beeep!!! :grev::grev:
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  20. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    La dirigenza del Lomellino presente non mi sembra proprio che la pensi come tu scrivi, li ho sentiti personalmente.
    Per fare un ricorso ci vuole prima una presa di posizione formale della federazione che ancora non si è vista
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 9 Nov 2018, Data originale: 9 Nov 2018 ---
    Tra l'altro l'arbitro ha detto che il controllo con il misurino dell'arbitro che misura la convessità e la concavità ed era ok...ma a livello visivo secondo lui c'erano dei piccoli grumi di colla sotto
     

Condividi questa Pagina