1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Quarantena: cosa state facendo?

Discussione in 'Chiacchiere su tutto il resto!' iniziata da SilvaM95, 16 Mar 2020.

  1. Ciar

    Ciar Nuovo Utente

    Nome e Cognome:
    Peter Cohan
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    seduto in autoisolamento, ho deciso di imparare a elaborare le foto
     
  2. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    Io non so cosa sia un lockdown.... ma che bello girare in auto per strade deserte senza ciclisti che passano col rosso....mi sembrava di essere un extraterrestre...
     
    A off-ready piace questo elemento.
  3. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    e pensa che i ciclisti sono gli unici che possono uscire dal paese in zona arancio/rossa...in prv di milano comunque c'è ancora parecchio traffico, stamattina alle 7 a 35/40 km/h su provinciale per andare in ufficio
     
  4. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    tra pochi giorni questo thread compirà un anno...
    nel frattempo non ho fatto niente, ma con grande classe
    comunque far niente porta via un sacco di tempo
     
    A Tsunami! e Milocco Ettore piace questo messaggio.
  5. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    ...non ho fatto niente...
    Non è cosa da tutti,solo i nobili,almeno una volta,e gli sfaccendati se lo possono permettere.:rolleyes::LOL: :nerd:
     
    A VUAAZ piace questo elemento.
  6. luca.franzoso

    luca.franzoso Utente

    Nome e Cognome:
    Luca Franzoso
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    ASD Tennis Tavolo Lambrugo Rogeno
    Ho scoperto il JUMP ROPE (salto con la corda). Se fatto con la giusta tecnica e programmazione, risulta veramente allenante e divertente. Anche in fase di lockdown, bastano 2 metri quadrati.. SuperConsigliato.
     
  7. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    e io lo sono per nascita e attitudine
    ciò a parte a suo tempo investii in un fondo che assicura una rendita dignitosa, INPS mi sembra si chiamasse
     
    A eta beta e gm59 piace questo messaggio.
  8. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    ....campa cavallo...!
    ettore
     
  9. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    finchè dura ...
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    @Milocco Ettore , poraccio, ha una pensione misera e deve arrotondare riempiendo di parole i fiumi in secca.
     
  11. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Il fiume in secca...
    Se non riceve acqua dai suoi affluenti,da qualunque parte essa arrivi ..
    Tu conosci la legge fisica sul comportamento dei liquidi nei vasi comunicanti,vero?
    E vorresti che lasciamo il fiume arido e in secca, di propulsione e di idee,come abbiamo visto e constatato in questi anni?Se poi ci si mettono di mezzo i frenatori che vedono solo l'ansa del fiume intero,specializzati nella lamentela,ma di fatto solo abili nel costruire argini,dighe
    e cataste di legna a modo dei castori per far defluire la poca e stantia acqua rimasta nel proprio stagno,ormai più simile a pozzanghera,come a farsi scudo al riparo della propria consunta e logora anti e senza vedere alcunché del gioco vero in partita,ecco fatto il quadro del nostro fiume,
    corrispondente a buona parte del ping pong nostrano.Cos'hanno ancora da temere quei castori che non vedono oltre la prima ansa di fiume, l'acqua da qualsiasia parte e anche copiosa prima o poi arriva...
    tanto poi loro saranno ancora lì ad accatastare legnetto su legnetto.
    L'acqua,le idee,non si fermano.Non così.
    ettore
     
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola

    Visualizza: https://youtu.be/PHKio6Vu3nM
     
  13. Max

    Max Utente Noto

    Squadra:
    TT Aquile Azzurre - Milano
    O Ettore, ma te lo sai che una anti più è consunta e logora e più è bastarda? Ho una Toni Hold nera di metà anni 80, usata sempre, che senza averci fatto nulla a parte giocarci è più liscia di una ABS spennellata d'olio, non ci gioco in campionato perché rischio contemporaneamente abiura, scomunica e scisma di Santa romana chiesa ma ti assicuro che è micidiale.

    Certo che oh, quelli con le anti e le puntinate, quelli che giocano un minimo diverso vi stanno proprio sulle palle eh, a quelli come te e al filosofo del libro che non mi ricordo come si chiama perché l'ho rimosso. Quindi il nostro non sarebbe gioco vero? È una vita che me lo sento dire, e nel 90 per cento dei casi me lo dice chi col mio gioco non ci chiappa nulla, guarda un po'.
     
    A VUAAZ, Chicco, lupo alberto e 1 altro utente piace questo messaggio.
  14. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Chi ci chiappa...
    Non è questo,non è questo il quesito
    di cui si parla,ognuno giochi come vuole e per un periodo (breve,6 mesi non di più)ci sono passato anch'io a giocare con simili gomme,allora ancor poco conosciute in Italia.Il problema era che i ragazzi che mi guardavano fare,a parte i miei iniziali successi personali,non imparavano a giocare.A fare cioè tutti i colpi che con le anti e con il resto dei materiali solo difensivi non sono... o erano possibili,top dritto e rovescio compresi.Dato che mi ero posto il problema di far giocare al meglio,guardando in giro chi fa più risultato,seppur a prezzo di tanta fatica aggiuntiva, cioè muoversi a tutto campo,ma sempre cercando di migliorare, ovunque e in ogni circostanza,ho preferito non badare solo al mio immediato interesse personale,ma di limitato orizzonte e ho deciso così di cambiar gomme,racchetta e prospettiva di gioco troppo rinunciataria.Ho fatto bene,ho fatto male?Io lo so che certuni han preferito lasciare la Società che ho contribuito a fondare per un circolo meno pretenzioso dove poter svolgere attività sportiva senza l'assillo di dover continuamente migliorare,dove con un gioco ripetutamente sempre quello,han proseguito a giocare.Per fortuna son rimasti gli altri ragazzi,
    quelli che han costituito il perno,a portare risultati con varie promozioni e a definire la tipologia della ns.A D.S..Poi se vogliamo nella nostra piccola realtà neppure c'è uno stile unico,grazie al fatto di nuovi arrivi di atleti provenienti da altre Società del territorio, desiderosi di giocare e cimentarsi in Campionati di più alto spessore tecnico/agonistico regionale e per qualche tempo anche nazionale,senza contare che sono ritornati anche alcuni che ci avevano lasciato e che ora han trovato la loro dimensione nei Campionati di più bassa lega quando riprenderanno e fan benissimo quello che han originariamente imparato,soprattutto a difendere.
    E qui secondo me sta il punto.Se vogliamo crescere globalmente come Federazione dobbiamo guardare a chi lo fa meglio di noi,gioca con più tecnica e senza ottusa preclusione verso stili altri e più propositivi,dove la racchetta assume un ruolo meno importante decisivo che da noi.
    Va beh,poi mi si dirà che...
    E senza dimenticare che chi,in futuro avrà successo,anche giocare a livelli nazionali alti, uscirà e lo potrà fare in base a quello che imparerà a osta imparando nelle nostre palestre,o anche semplici officine di lavoro,dove fare iniziale praticantato,in prospettiva.
    O ci disinteressiamo e lasciam fare alle 4 Società che guidano il pongismo italiano e ai soliti 4 noti?
    ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 10 Mar 2021, Data originale: 10 Mar 2021 ---
    Che belle,brave ballerine e soprattutto come muovono bene le anche!.Se imparassero anche i nostri giocatori a fare altrettanto quanti bei top vedremmo ...
    ettore
     
    A AndreaTT piace questo elemento.
  15. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    affinchè la punta della piramide sia molto in alto è necessario che la base sia molto ampia poi la crescita della Federazione sarebbe automatica e conseguenziale; e per base intendo non solo A.S.D. che fanno agonismo ma anche oratori, dopolavori, tavoli nei bar, nelle stazioni balneari, nei garage di amatori e soprattutto NELLE SCUOLE
    ebbene ho l'impressione che un approccio come il tuo ne terrebbe lontani molti di questi, come tu stesso hai ammesso, perchè per "certuni che han preferito lasciare la Società" ce ne saranno pure altri che hanno proprio rinunciato e si son dedicati alla lettura o al badminton, conosco non pochi ragazzi che oggi si dedicherebbero al sollevamento pesi o agli scacchi se gli avessi chiesto di "giocare al meglio, guardando in giro chi fa più risultato, seppur a prezzo di tanta fatica aggiuntiva, cioè muoversi a tutto campo, ma sempre cercando di migliorare"; loro giocano al meglio, al loro meglio magari senza muoversi a tutto campo ma sono comunque migliorati tanto da permettersi delle buone c2/c1 e magari a fronte ci ciascuno di loro e per loro merito ed esempio ci sono un paio di amici, cugini, fidanzate/i, ziii babbi e figli che adesso giocano a tennistavolo come piace a te
     
    Ultima modifica: 10 Mar 2021
    A Max piace questo elemento.
  16. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Va bene.Viva il nostro Sport che lo si può coniugare per tutti e per tutte le tasche.Sempre con gli occhi attenti alle questioni del bilancio e interessi reali di chi lo pratica.Ma abbiam bisogno di guardare in alto e di non fare una corsa al ribasso,che alla fine immiserisce credito e aspettative nostre e di chi impara a conoscere il nostro mondo,cercando di offrire,come vetrina al mondo intero,vicino prossimo o lontano,spettacolo dignitoso,quello che vale la pena di essere guardato o anche ammirato,che io stesso non mi stanco,ne mi stancherò di apprezzare e se possibile condividere ed emulare,giocando.
    Altrimenti quando sentiamo parlare di una Federazione come la nostra che sente il bisogno,desiderosa a vari livelli di progredire e di crescere,come nei quadriennali Programmi olimpici preelettorali, come numero e qualità di risultati a cos'altro si riferisce?A palestre sempre più chiuse,impoverite di gioco e con numeri sempre più incerti e vacillanti di giocatori?
    Sia detto che occorre qualità,alta qualità che valorizzi le potenzialità anche nelle primissime fasi d'approccio e di primo avvicinamento alla pratica sportiva delle giovani leve.Non certo in senso restrittivo,per una sola esclusiva modalità di gioco, ma allargando lo sguardo.E possibilmente non solo negli scantinati o nei sottoscala,m anche fuori dalle nostre palestre,dove poi in giorno andremo,ci si andrà a confrontare e fornire spettacolo, ciò che muove interesse verso la nostra disciplina.
    Non fanno così anche gli altri sport?
    ettore
     
  17. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    io sono abituato a camminare guardando a dove metto i piedi, guardare il cielo è bello e poetico ma si rischia di sbattere in un palo.
    fuor di metafora io ad esempio penso che sia più di effetto per il genitore di un ragazzino potenziale pongista vedere ogni incontro arbitrato da un vero arbitro piuttosto che due atleti che in d1/c2 vanno in improbabili top e controtop
     
    A VUAAZ piace questo elemento.
  18. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Credi veramente che un genitore quando accompagna i figli in palestra,come primo impatto guardi all'arbitro,al tesserino appeso all'occhiello della giacca e alle
    credenziali di comprovata attitudine a svolgere il suo pur importante ruolo?Voglio dire non facciamo una questione di lana caprina, l'imporante è che l'incontro possa svolgersi regolarmente,
    senza intoppi,contando sul contributo di onestà e partecipazione,ma anche di crescita in conoscenza delle regole di entrambi le parti e comunque di tutti i giocatori presenti.Per un genitore " accompagnatore" o anche casuale spettatore disinteressato che entra per la prima volta in un palazzetto dove si gioca a ping pong
    sono altri gli aspetti più interessanti e coinvolgenti,attento soprattutto a ciò che succede sul campo di gara e poi anche fuori e nei dintorni,certo.
    A meno che un genitori non accompagni il proprio figlio in palestra,col chiaro intento di indirizzarlo per diventare a sua volta arbitro o giudice di sedia Servirebbe anche quello, perché no?
    ettore
     
  19. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    io genitore per prima cosa guardai alle caratteristiche della palestra, pulizia, bagni, spogliatoi, docce riscaldamento, poi alla "fama" e qualità del maestro, poi ad esempio ad una cosa se vogliamo formale: tutti erano col loro bravo kimono (parlo di judo) e non ognuno come gli pareva e tutti (sempre forma è ma la forma quasi sempre come ben sai è sostanza) tutti uscendo dal tatami salutavano il maestro con l'inchino rituale.
    E mi piacque, era serietà
    Serietà che non appare se vedi il 90% dei nostri incontri dove ognuno è vestito come meglio crede e l'arbitro è di parte.
    Io gioco anche a biliardo, e anche a livello di campionato UISP (FIBS non ne parliamo) non puoi giocare se non hai pantaloni neri (non jeans) scarpe nere (non da ginnastica) a maglietta uguale per tutti quelli della squadra, meglio se camicia e gilèt
    Serietà
    Quindi si, se fossi un genitore non pongista che accompagna il figlio in palestra a vedere un incontro mi piacerebbe fosse arbitrato da uno in giacca col tesserino appeso all'occhiello anche perchè la qualità del gioco proposto probabilmente mi sfuggirebbe
    probabilmente io vedo la cosa nell'ottica di riempire le palestre, tu nell'ottica, dopo che qualcuno ha riempito le palestre, di produrre giocatori belli da vedere (a me in verità basterebbe vincenti)
     
    Ultima modifica: 10 Mar 2021
    A vg. e T__T-Rex piace questo messaggio.
  20. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    La scelta è davvero tanta....Quale sport privilegiare,praticare?
    Quale va bene per i propri figli?
    Ecco,benissimo.Abbiamo uno sport che si può declinare in mille modi e vestirsi anche in modo personalizzato,secondo possibilità di ciascuno.Poi nel gioco a squadre abbiamo anche la divisa uguale per tutti e per gli incontri più importanti addirittura
    gli arbitri in uniforme ufficiale, giacca scura,distintivo di categoria e pantaloni noisette chiari,anche se, chissà perché, di una o due taglie troppo larghi.E,se guardiamo tutto,sempre sgualciti,che obbrobrio!,ma forniscono un paio di pantaloni per tutta la carriera,sempre e soltanto quelli?Io ho capito fin da subito che non siamo o non rappresentiamo una distinta categoria di fortunati benestanti,dove tutto fila liscio e cui tutto è douto.Altri sono gli sport con sede sociale,bar riservato,bagni e corridoi splendenti e profumati, perché dispongono di personale di servizio, attrezzature nuove di pacca e chi più ne abbia,ne metta.
    I nostri tavoli da gioco lì puoi trovare all'oratorio,nel parco rionale,nel sottoscala di una sala da ballo,come nel retrobottega di un bar-caffe', nel refettorio di un circolo sottoufficiali,sgangherato e ammuffito in cantina,oppure mai utilizzato ancora nel cellophane di un garage.Insomma due racchette saltano fuori,una pallina e si gioca,che si vuole di più,per uno sport come il nostro interclassista e accessibile a tutti? Quale altro sport o anche attività ginnica "libera e spensierata" ti dà la possibilita' di essere praticata in un amen,in una pausa d'ufficio,senza mettersi la tuta e nell'arco di 10 minuti ti rimette in moto tutto l'apparato cardio-circolatorio, compreso
    il benessere da cui ne scaturisce,in ogni luogo,anche quando fuori piove?Adesso e per il futuro?
    Altro è il problema della scelta,quale sport riteniamo più adatto,da fare conoscere e praticare ai nostri figli e conoscenti?
    Lì subentrano altri fattori,vicinanza della palestra,le amicizie,pulizia dei bagni,maestranze intese come numero e qualità dei formatori. Lì siamo carenti,molto carenti rispetto ad altre attività sportive,non riusciamo a coprire e il territorio
    nazionale,gli istruttori a tempo pieno,capaci di rapportarsi con i più giovani,dove li trovi? E' più facile trovare l'insegnante di tango,di recente associato alla Federazione sportiva di ballo e chi è disposto a sostenere gli alti costi dei Corsi d'ingresso,in ambienti ben più consoni e tirati a lucido,per dire!
    Comunque il Tennis Tavolo è lo sport maggiormente rappresentato come Federazione sportiva in quasi tutti Paesi del mondo,continenti freddi o caldissimi,Stati grandi o minuscoli,divertente pratica da condividere in modo amatoriale anche per una sola ora alla settimana,come,per chi la sceglie come attività professionistica(si incomincia a guadagnare per davvero!),spendersi "full-time"e poi provar piacere tutta la vita nel tentativo di migliore quel top,fino a renderlo competitivo.
    Si inizia con i propri amici,
    con poco,anche partendo dal "Fai da te", non occorre molto.Poi ,ovvio, più qualità nel gioco c'è e più spettacolare diventa.
    ettore
     

Condividi questa Pagina