1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Puntinate Corte Puntino per un attaccante

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da giova.amb, 1 Apr 2019.

  1. vg.

    vg. Utente Attivo

    La butto cosi....... :
    Victas 102 spessore piu basso possibile
    Moristo Sp spessore piu basso possibile

    In uno dei miei esperimenti ho montato una Victas 102 spessore massimo su uno
    Victas Koji Matsushita Defensive. Il risultato era estremamente feroce ed interessante in fatto di controllo, rotazione e piazzamento della palle.
     
    Ultima modifica: 16 Giu 2021
  2. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    a parabola com'è ? tesa o meno ? per il rovescio intendo
     
  3. Mikk

    Mikk Nuovo Utente

    Nome e Cognome:
    Michele Tuttolomondo
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    Asd ttmazzola
    Penso che il puntino corto non sia il massimo per la parabola se si pensa alla parabola gioca con la liscia
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  4. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    le gomme non sono tutte uguali, una liscia Donic tipo S3 o X3 ha più parabola a parità di telaio rispetto ad una Xiom Vega ad esempio; le stesse spinlord keiler che uso hanno una discreta parabola; poco sopra si diceva di Joola Tango che avesse una buona parabola.
    quante volte ho scritto parabola ? :D
     
  5. vg.

    vg. Utente Attivo

    Montata sul rovescio di Adidas V 1.3 /Andro Ligna Tour la Victas 102 ha una parabola per niente tesa.... anzi direi proprio che ha una parabola proprio buona.
     
    A Tsunami! piace questo elemento.
  6. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    anche se classificati come rigidi o quasi sono telai 5 strati, bisognerebbe provarli su un 7; mi piacerebbe provarla questa Victas
     
  7. takashikon

    takashikon Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Fabio Colombo
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Varese/TT Lugano
    Ciao Giovanni, C10 purtroppo non equivale ad un terza categoria. Spero di vederti presto ai ticinesi. Fabio C.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 16 Giu 2021, Data originale: 16 Giu 2021 ---
    Hai preso in considerazione l'"half anti" cinese? Friendship 804, la usi come una liscia, Ottimo controllo, costa 10 euro e dura molto. La trovi anche su aliexpress
     
  8. Arise

    Arise Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    una spinlord degu va bene un pò per tutto, anche qualche cinese tipo kokutaku 119
     
  9. Puck

    Puck Utente Attivo

    Quoto IN PIENO!
    Per la kokutaku vale specialmente se è la versione con gommapiuma morbida
     
  10. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    .....puntino per un attaccante..
    Ma non è meglio una liscia per un giocatore che predilige attaccare?
    Detto che qui ci sono forumisti ben più esperti di me in fatto di gomme
    (e non ci vuole molto ),io un' idea me la son (prima posta e poi..) fatta.
    Sbagliata di sicuro,ma questo per il momento son solito pensare.
    La liscia,cioè il rivestimento coi puntini rivolti all'interno,
    accompagna meglio la palla,
    prima durante e dopo l'impatto.Perché coinvolge nel piegamento più puntini,anche quelli non immediatamente colpiti dalla pallina,ma pure quelli della zona limitrofa e a catena,seppure in modo minore quelli più distanti e forse, a onda d'urto quasi tutti.Col risultato che lo sfregamento sulla palla risulta più duraturo,quindi Lapalisse(famoso per assumere e ripetere frasi fatte,pensieri scontati e fin troppo evidenti per la loro banale semplicità) direbbe :"Più a lungo risulta il contatto attrezzo/palla,meglio si riesce a indirizzarla e guidarla".Certo se siamo attaccati e l'avversario è più solerte ad assumere l'iniziativa,allora cambia e molti preferiscono privilegiare azioni di controllo con racchette e relative gomme ,spesso puntinate ,senza dimenticare l' antitop,che affossa letteralmente la palla,addomesticandola .Poi e poi ci sarebbero puntinate lunghe,ma torniamo al discorso iniziato.
    Le gomme lisce,con puntini sensibili e pieghevoli,costruiti ad arte per adattarsi come erba che s'inchina,s'abbassa e si modella al primo soffio di vento,quelle gomme lì insomma che hanno anche il pregio di costare molto e molto di più,hanno anche un vizio sottointeso che nessuno dice,semmai si fa intendere che sono adatte solo dalla terza categoria in sù.Ma perchè?e provo a sintetizzarlo.
    Per aumentare l'azione di sfregamento di tali gomme lisce sulla palla, giocoforza uno deve piegarsi su/ad ogni colpo per poi riposizionarsi subito dopo e ripresentarsi pronto all'azione successiva.Un bell'allenamento.
    Vantaggi? Così facendo aumenta il raggio d'azione del braccio racchetta
    attorno al proprio asse, ciòe il tragitto circolare che parte dalla posizione iniziale della racchetta tenuta più bassa,fino a incocciare la palla e "oltre".La differenza sta nell' "oltre",chi sta piegato ha più energia anche nelle gambe da spendere,che si traduce in un movimento più ampio, più completo con più spazio a disposizione in avanti,traiettoria più energica e veloce, cioè kilotoni di maggior sfregamento sulla palla.Ecco allora pure la gomma, che a prima vista ci sembrava smorta e spuntata, diventare una vera bomba,con missili che partono a raffica,grazie a un innesco/sfregamento più prolungato e più deciso.
    Non ce la fai a piegarti?nessuno ti aveva mai avvertito,o preparato alla bisogna?Niente paura gomme alternative per compensare c'è n'è a josa.E per pochi soldi! ti diranno i nostri rivenditori occasionali,
    sempre ben informati di ciò che occorre.Non e' questo che ha fatto la fortuna di tali "commercianti",senza mai entrare nello specifico del gioco che serve per tale gomma/racchetta,
    se non di striscio?Temo che così facendo di attaccanti veri e propri se ne vedranno sempre meno,va beh,mi si dirà:"Va bene pure, no?"
    Si',certo,oppure no?
    ettore
     
  11. Puck

    Puck Utente Attivo

    Ecco l'esempio tipo di intervento per spegnere una discussione il cui oggetto è altro.

    @giova.amb
    I consigli che ti sono stati prima dell'ultimo post rimangono validi.

    P.S. Lo scrive uno che non è un venditore di gomme....
     
    A remy, Jackcerry e vg. piace questo messaggio.
  12. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Un intervento si spegne da solo,se viene a mancare l'interesse,o le argomentazioni necessarie, per continuarlo.Comunque presto detto una gomma quella è,quello è il suo millimetraggio,
    durezza,caratteristiche,colore,costo,poi che altro aggiungere?Spesso ce ne dimentichiamo per chi e per fare cosa,che senza dubbio una gomma difensiva può essere davvero un'arma efficace in mano a un giocatore che ama definirsi approssimativamente "d'attacco".O anche viceversa.E io lì,mi interrogo e continuo a chiedere.Insomma quale giocatore d'attacco?Per fare che?qui il discorso può riaccendersi.Chiaro che ai soliti rivenditori continuare questo dibattere risulta meno attraente,se non fumo negli occhi,che il campionario tenuto sotto il letto quello è e quello devono promuovere, senza sottilizzare e senza farsi troppe domande.Questo modo di fare può migliorare il nostro tennis tavolo?
    ettore
     
  13. ciroci

    ciroci Utente

    Nome e Cognome:
    ciro abd el
    Squadra:
    Tennistavolo Athletic Club A.D.
    Quoto anch'io. Una vita che gioco con puntini. Con la Kokutaku 119 nella versione morbida fai veramente tutto con facilità, con la versione dura ti devi allenare un po' di più perché è meno facile però dai più fastidio. Consiglio in entrami i casi spessore 1,8. E spendi veramente poco.
     
  14. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Quoto anch'io. Una vita che gioco con puntini. Con la Kokutaku 119 nella versione morbida fai veramente tutto con facilità, con la versione dura ti devi allenare un po' di più perché è meno facile però dai più fastidio. Consiglio in entrami i casi spessore 1,8. E spendi veramente poco.
    [/Quote]
    Che messaggio diamo?Un giocatore che legge prima di acquistare una delle due varianti di gomma,verso quale sarà tentato?
    Allora partiamo dalla considerazione che qui c'è una tale offerta di gomme più che abbondante per soddisfare ogni tipo di esigenze,le più svariate e infinite,adatte a tutti e per ogni gioco.E questo va bene.
    Entrando nello specifico delle due gomme Koku...119 nominate, si nota che:
    a)nella versione morbida fai veramente tutto con facilità,
    b)con la versione dura ti devi allenare un po' di più perché è meno facile però dai più fastidio.

    In estrema sintesi è ben delineata la questione,ma chi non è molto addentro nelle cose ,ricordiamo che il Forum si rivolge a tutti, cosa recepisce?prima di scegliere?

    Proviamo a definire quanto detto per la prima gomma in a):"fai veramente tutto con facilità",vuol forse significare che si possono emulare i colpi dei più bravetti o dei campioni,seppur in modo discontinuo e senza tuttavia raggiungere la loro potenza e precisione di tiro?

    Per la versione b),quella con gomma più dura,si dà più fastidio",cioè risulta ,una volta scagliato il tiro, più indigesta e difficile per l'avversario,perchè appunto gli arrivano palle più veloci e malauguratamente per lui,alla fin fine incontrollabili? Con la gomma più dura,questo è possibile,a patto che,si fa notare ,ci si alleni di più e meglio.E il giocatore che usa tale gomma,quella in versione b) più dura,sappia ben piegarsi e raccogliere maggior energia da riversare con un movimento abbassato,maggiormente teso e prolungato sulla palla, per sospingerla in modo secco e con più decisione in avanti.E piegarsi tanto,faticare a ogni colpo,con l'allenamento ferreo cui bisogna sottoporsi,veramente una disciplina,... poi,eseguito il tiro la cosa più indigesta e complessa è quella di riposizionarsi in modo adeguato,perchè se l'avversario ce la prende,è proprio così,più in alto si sale ,più ce la prendono,ce la prendono,ce la prendono come niente fosse,bisogna continuare imperterriti,oppure tentare una conclusione ancor più veloce e precisa.
    Insomma un bel dilemma,che c'interroga :"Noi,dove stiamo?fino a che punto possiamo continuare e divertirci?ci basta il livello raggiunto,oppure vogliamo,possiamo pensare a qualcosa di più e meglio?". Tanto più che ci sono gomme ancor più dure,sensibili e reattive che in mano a...professionisti veri...ma senza aver la pretesa di arrivare fin colà,val la pena di ricordare che il nostro sport dà moltissime soddisfazioni al raggiungimento di tappe intermedie e conseguimento dei miglioramenti attesi nelle varie fasi di gioco, colpi,controllo e saper padroneggiare diverse velocità d'esecuzione, variazione dei servizi,piegamenti e spostamenti,confidenza con i vari tipi d'impatto sulla palla.Una vera disciplina di scuola che continuamente ci motiva,ci sprona, dà sicurezza al nostro muoverci quotidiano dentro e poi anche fuori il parquet di gioco,dandoci ulteriore sicurezza e fiducia in noi stessi.Tutte cose che ottieni,sembra ovvio,sempre a patto che
    "ti devi allenare un po' di più...:"
    A tal riguardo c'era una famosa diva del cinema americano,quello dei telefoni bianchi.Si chiamava Greta Garbo,che ha girato i migliori films della sua epoca,con i migliori attori,registi,ma anche con le parti più difficili e più complesse da memorizzare e poi divinamente interpretare.Era difatti sopranominata :"La divina".Una volta interrogata sui motivi che la portavano a scegliere le parti e i films più difficili,che comportavano spesso un impegno più alto e una dedizione personale più certosina ed estrema, preferendoli a quegli altri più semplici e banali,rispose:"Perchè ho scelto di girare le scene più difficili e laboriose?perchè questo fa bene a me,e mi migliora,....me stessa".
    ettore
     
  15. Max

    Max Utente Noto

    Squadra:
    TT Aquile Azzurre - Milano
    Negli anni ho provato sulla mia pelle, scottandomi, quanto sostenuto dal mio mentore Balleri: di tutte le cose che può dirti prima di giocare il tuo avversario/compagno di allenamento/chiunque sia dall'altra parte del tavolo c'è una sola frase veramente letale: "NON SONO ALLENATO".

    Con gli avversari allenati in modo certosino non ho mai avuto problemi, ci ho vinto e ci ho perso e mi sono sempre divertito. Con chi "non era allenato" non ho mai visto la palla.
     
    A Jackcerry, Tsunami! e emilio68it piace questo messaggio.
  16. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Forse vuoi dire che tu stesso sei,saresti stato, un ottimo sparring partner per quel quel tuo "avversario" così poco allenato fino ad allora,ma che grazie a te lo hai rimesso subito in palla,tanto da
    riuscire a batterti con irrisoria facilità?:( :banana: :hail::D :LOL::eek:
     
  17. Max

    Max Utente Noto

    Squadra:
    TT Aquile Azzurre - Milano
    Guarda Ettore, in effetti di essere un buon sparring in allenamento, forse ancora meglio che come giocatore, me lo hanno detto in tanti, anche delle seconde categorie, fin da quando ero giovane, quindi potrebbe essere vero. Dubito però di essere in grado di mettere in palla qualcuno a quel modo in un tempo così ristretto.

    Secondo il Balleri le motivazioni di quanto sopra possono essere due: o l'avversario, in realtà, è super-allenato ma fa finta di non esserlo per fare colpo e apparire talentato e brillante oppure (e questa secondo me è la più reale) è veramente poco allenato e lo sa, quindi gioca tutto al massimo del rischio in scioltezza assoluta e la scioltezza è tale che... gli entra tutto.
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  18. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    fa il paio con le situazioni che vivevo io nelle corse 'non competitive'; se c'era sentore di arrivare in zona premi (in genere nei primi 15-20), quando scambiavo due chiacchiere in riscaldamento con gli avversari che conoscevo era un continuo lamento del tipo 'sono fermo da due settimane', 'ho il tendine infiammato', 'oggi sono stanchissimo'...ebbene, significava che quella sera potevo dare addio ai sogni di gloria ed accontentarmi di piazzamenti di rincalzo; bastava fare 1-2 di km davanti oppure col gruppo di testa in vista per capire che i giochi erano già finiti :D
     
    A Sartori Giovanni, Max e emilio68it piace questo messaggio.
  19. ciroci

    ciroci Utente

    Nome e Cognome:
    ciro abd el
    Squadra:
    Tennistavolo Athletic Club A.D.
    Che messaggio diamo?Un giocatore che legge prima di acquistare una delle due varianti di gomma,verso quale sarà tentato?
    Allora partiamo dalla considerazione che qui c'è una tale offerta di gomme più che abbondante per soddisfare ogni tipo di esigenze,le più svariate e infinite,adatte a tutti e per ogni gioco.E questo va bene.
    Entrando nello specifico delle due gomme Koku...119 nominate, si nota che:
    a)nella versione morbida fai veramente tutto con facilità,
    b)con la versione dura ti devi allenare un po' di più perché è meno facile però dai più fastidio.

    In estrema sintesi è ben delineata la questione,ma chi non è molto addentro nelle cose ,ricordiamo che il Forum si rivolge a tutti, cosa recepisce?prima di scegliere?

    Proviamo a definire quanto detto per la prima gomma in a):"fai veramente tutto con facilità",vuol forse significare che si possono emulare i colpi dei più bravetti o dei campioni,seppur in modo discontinuo e senza tuttavia raggiungere la loro potenza e precisione di tiro?

    Per la versione b),quella con gomma più dura,si dà più fastidio",cioè risulta ,una volta scagliato il tiro, più indigesta e difficile per l'avversario,perchè appunto gli arrivano palle più veloci e malauguratamente per lui,alla fin fine incontrollabili? Con la gomma più dura,questo è possibile,a patto che,si fa notare ,ci si alleni di più e meglio.E il giocatore che usa tale gomma,quella in versione b) più dura,sappia ben piegarsi e raccogliere maggior energia da riversare con un movimento abbassato,maggiormente teso e prolungato sulla palla, per sospingerla in modo secco e con più decisione in avanti.E piegarsi tanto,faticare a ogni colpo,con l'allenamento ferreo cui bisogna sottoporsi,veramente una disciplina,... poi,eseguito il tiro la cosa più indigesta e complessa è quella di riposizionarsi in modo adeguato,perchè se l'avversario ce la prende,è proprio così,più in alto si sale ,più ce la prendono,ce la prendono,ce la prendono come niente fosse,bisogna continuare imperterriti,oppure tentare una conclusione ancor più veloce e precisa.
    Insomma un bel dilemma,che c'interroga :"Noi,dove stiamo?fino a che punto possiamo continuare e divertirci?ci basta il livello raggiunto,oppure vogliamo,possiamo pensare a qualcosa di più e meglio?". Tanto più che ci sono gomme ancor più dure,sensibili e reattive che in mano a...professionisti veri...ma senza aver la pretesa di arrivare fin colà,val la pena di ricordare che il nostro sport dà moltissime soddisfazioni al raggiungimento di tappe intermedie e conseguimento dei miglioramenti attesi nelle varie fasi di gioco, colpi,controllo e saper padroneggiare diverse velocità d'esecuzione, variazione dei servizi,piegamenti e spostamenti,confidenza con i vari tipi d'impatto sulla palla.Una vera disciplina di scuola che continuamente ci motiva,ci sprona, dà sicurezza al nostro muoverci quotidiano dentro e poi anche fuori il parquet di gioco,dandoci ulteriore sicurezza e fiducia in noi stessi.Tutte cose che ottieni,sembra ovvio,sempre a patto che
    "ti devi allenare un po' di più...:"
    A tal riguardo c'era una famosa diva del cinema americano,quello dei telefoni bianchi.Si chiamava Greta Garbo,che ha girato i migliori films della sua epoca,con i migliori attori,registi,ma anche con le parti più difficili e più complesse da memorizzare e poi divinamente interpretare.Era difatti sopranominata :"La divina".Una volta interrogata sui motivi che la portavano a scegliere le parti e i films più difficili,che comportavano spesso un impegno più alto e una dedizione personale più certosina ed estrema, preferendoli a quegli altri più semplici e banali,rispose:"Perchè ho scelto di girare le scene più difficili e laboriose?perchè questo fa bene a me,e mi migliora,....me stessa".
    ettore[/QUOTE]


    Caro Ettore, non volevo trattare in modo così approfondito la questione. L'hai fatto tu e va benissimo. Mi limitavo a dare un consiglio a un giocatore che sembra incerto se mettere puntini sul rovescio. La gomma che suggerisco costa molto poco ed è a mio giudizio valida per approcciare questa tipologia di materiale anche per chi ha sempre giocato con gomma liscia.
     
    A vg. piace questo elemento.
  20. gianlucamusco

    gianlucamusco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Gianluca Muscò
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    A.S.D T.T. MAZZOLA
    Ciao esprimo un mio parere personale. Se hai problemi di controllo nel rovescio bisogna prima vedere in cosa non hai controllo: hai difficoltà in risposta ai servizi? Non riesci a bloccare bene? Se apri di top vai lungo? Ti scappa il taglio-taglio? Dopo che risponderai a queste domande ti possiamo dare dei consigli mirati o tecnici o di materiali sempre considerando la tua configurazione che hai in firma:

    "Gioco con uno Stiga offensive classic WRB e due Tibhar MX-P (max sul dritto e 1.9 sul rovescio)."

    Ciao :)
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.

Condividi questa Pagina