1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Lombardia Mini Swaytling con doppio

Discussione in 'Sezione Regionale' iniziata da cunni, 24 Giu 2019.

  1. Francesko

    Francesko Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Francesco
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Trezzano
    Avercele? ... vieni da noi che siamo 70 tesserati... e poi mi dici se il tema delle riserve che vogliono giocare, se no perdi iscritti in palestra e metti a rischio anche le casse della società e la vita stessa della società, non è un problema.

    Ovvio che nelle realtà piccole questo problema non ci sia e non lo si pensi nemmeno, cosi come il "posto fisso da titolare" in squadra non sia mai un problema, perchè si è solo in 3 a giocare... in realtà più grandi per fare un esempio reale... magari ti trovi ben 5 atleti in una d1 tutti forti che vorrebbero giocarle tutte... e c'è bisogno di molta buona volontà e di molta attenzione se non si vuole mandare tutto a p...e!
     
    A tritticorenale piace questo elemento.
  2. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    Che fa il pari alle società che schierano in D2 o D3 per i primi incontri qualche giocatore di D1 e c2 che nel frattempo non sono schierati con le loro squadre di appartenenza. Troppo cavilli rischiano di fare diventare il regolamento come quello di formula 1,contorto e complicato
     
    A emilio68it piace questo elemento.
  3. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Altra cosa italica...che in gironi a 8 squadre spesso diventa determinante ai fini della salvezza...e sempre a scapito delle società meno ricche.
    Basterebbe vincolare gli atleti al campionato in cui sono schierati nel loro primo incontro. Costa troppa fatica??
     
    A Tsunami! piace questo elemento.
  4. Sim1

    Sim1 Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Basterebbe che uno più forte non possa sostituire uno più scarso
    Quindi se uno inizia in D1 o rimane lì oppure può sostituire in un campionato superiore un giocatore con classifica migliore. Bloccare non è giusto perché spesso servono riserve dai campionati inferiori oppure giovani che iniziano in un campionato più facile e poi salgono.
     
  5. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    Beh ma è già così
     
  6. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Servono riserve se fai le squadre in funzione di questa regola, che ti permette per esempio di tenere uno forte in D1 che salva la squadra disputando 2/3 del campionato, per poi passarlo in C2 e salvare anche l'altra, con il risultato che i campionati falsati sono due. Con buona pace delle altre squadre...
    Regole da furbi in un mondo di furbi.
    Se questa possibilità non ci fosse, come dovrebbe essere in in mondo normale dove è serenamente accettato il principio della meritocrazia, ogni squadra metterebbe in campo una rosa di giocatori consona e congrua per quel campionato. E poi si gioca, consapevoli delle forze in campo.
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2019
    A Sartori Giovanni, Tsunami!, remy e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  7. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Confronti con gli altri sport...
    Gli altri sport, pur con le difficoltà comuni di reperire giovani e rimpinguare a sufficienza le varie squadre impiegate in Campionato, hanno il vantaggio di proporsi principalmente come Sport di squadra e come tali, anche se non tutti lo sono, hanno impostato buona parte dell' (attr)azione didattica e d'avviamento allo sport come attività di gruppo, meglio ancora se numeroso e coeso fin da subito, con alta probabilità, in ultima istanza, di raccolta sufficiente per rimpolpare le fila delle loro future squadre. E a tale, importante compito dispongono di personale preparato, qualificato e, laddove c'è riscontro positivo, direi altamente motivato. Magari anche pagato (questo succede dopo,specialmente quando il gruppo è sufficientemente ampio e in grado di pagare palestra e istruttore!).
    Per quanto si evince, guardando un po'in giro e ascoltando quello che si dice....
    -a partire da come vengono impostate le lezioni degli attuali Corsi di formazione, assai carenti alla voce :"Bisogni formativi e psicologici nell'età evolutiva scolare e prescolare";
    -dalla durata ed effettiva preparazione degli stessi Corsi di formazione,
    ancora alla ricerca di un percorso consolidato, per abilitare nuove forze in grado di condurre le attività introduttive alla pratica del ping-pong, che punti alla promozione della socialità all'interno del gruppo stesso (impossibile se si dà per scontato, che quel gruppo oltre i 3-4,...5? elementi mai veramente si formerà);
    -da quanti, una volta usciti da tali "mini-corsi", si sentono veramente pronti alla "chiamata" e in grado effettivamente di esercitare e mettere in pratica nella propria palestra quanto "imparato"nell'arco di un paio di stringati Week- end, contando anche gli abbandoni, dopo la primissima,non esaltante, esperienza;
    - dal "battage pubblicitario" e dall'organizzazione- spazi e tempi- che ci si dà nelle palestre in cui si fa' (ancora) quel minimo di attività propedeutica d'avvio alla pratica del tennis tavolo;
    -dalla ridotta disponibilità di quelle residue Società che riescono a mettere in campo Istruttori capaci di garantire un lavoro di base motivante,cioè un minimo piacevole e gratificante per il gruppo di giovani che si va formando, che lasci il segno o almeno il buon gusto di continuare anche dopo il primissimo torneo;
    - dalla percentuale poi di inserimenti effettivi di nuovi adepti,fatta la tara di tutti i tentativi, Ping pong Kids e vari Giochi misti alternativi effettuati con le più disparate racchette;......
    appare fin troppo evidente che......
    il nostro modo di fare,basato sulla convinzione che il tennis- tavolo sia e rimanga uno sport sempre uguale, cioè prioritariamente individualistico e come tale vada pari-pari veicolato e propagandato nell'immaginario pubblico- collettivo,come peraltro s'è sempre fatto stante la seccatura avvertita in molti anche qui presenti per le partite di Campionato o l'avversione per i doppi, considerati perditempo, invece essi stessi simbolo primario del provare, esperimentare e giocare assieme, aspirazione massima di e per ogni ragazzo/a,
    ....il tennis tavolo sia di conseguenza così poco attrativo per il mondo giovanile in genere,che si vede meglio supportato e protetto se agisce all'interno di un gruppo di coetanei, o di pari grado con cui comunicare e misurarsi.Pur sempre preferibile,al posto della lezione apicale dell'adulto che sa "e adesso t'insegno io" con il giovane dotato di "disumana" pazienza-ubbidienza nel fare e ripetere a comando"così e colì",senza capire a fondo il perchè.Che per lui non è il fine ultimo la conquista della medaglia,ma lo star bene nello stesso momento che gioca,relazionarsi e sentirsi valorizzato appieno,secondo capacità in formazione e in itinere, dai e assieme ai propri compagni.
    Allora sorge spontanea una domanda:"Cosa aspettiamo ancora per adeguarci e proporre soluzioni alternative,che vadano incontro alle richieste e alle mutate situazioni socio-ambientali di giovani e famiglie,soprattutto giovanissimi che pure ci sono?"
    Se trovano braccia aperte e professionalità altrove, perchè dovrebbero venire da noi?
    ettore
     
    A Ric Grig piace questo elemento.
  8. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Grande Ettore!! E qui stiamo ancora a discutere che la mini S. svilisce il gioco, che si gioca meno...che i due tavoli obbligatori sono una catastrofe....E intanto il basket, il rugby, il volley, ma anche la zumba, hip-hop...vanno nelle scuole elementari e poi riempiono le palestre dei paesi, spesso, molto spesso senza fare agonismo, così non ci senza problemi di formazione, nessuno diventa campione ma soprattutto nessuno si sente escluso. E noi montiamo il nostro unico tavolo nella grande palestra...
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  9. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    "alternative", parolina magica, ma poi, in mezzo a tante parole nessuno che sappia fare '' o' miracolo" .

    Sappiamo tutti che i giovani vogliono stare tra loro, anche facendo sport, e soprattutto le ragazze.. e sei un bravo dirigente (o allenatore) se riesci a creare un gruppo.

    Ma il tennistavolo è molto tecnico, molti lasciano alla prima difficoltà. E guai a parlare di semplificare (omogeneizzare.. uniformare) i materiali perché si solleva la pletora di amatori storti che vuole la gomma dedicata fatta su misura per le sue lacune.

    Ma dove vogliamo andare?
     
    A Li ning, ttsermide, Milocco Ettore e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Qui non si tratta di fare il "miracolo".Più semplicemente di prendere consapevolezza,a partire dalla base,che è necessario cambiar rotta,cioè non aspettare,più o meno immobili,che i giovani vengano a noi,ma noi muoverci,al pari delle altre Associazioni sportive, verso i giovani,i giovani di oggi.E come tale sarà necessario,gioco-forza attrezzarci per la nuova sfida.
    Purtroppo ci portiamo appresso un peccato originale,maturato nelle sfere dei vari istituti professionali di Educazione fisica,ma ben presente un po'ovunque..Ovvero tu sei valente,verrai riconosciuto come coach,quindi possibilità di far carriera, se riesci a creare il campione.Prima di parlare, ti chiedono:"Quale campione hai formato?Chi hai allenato?Ah,allora stai zitto!"E quanti ne abbiamo visti,di allenatori così? Quanto hanno fatto il bene e promosso o dato slancio vero al nostro movimento?Di fatto,bloccandolo nei numeri e anche in qualità. Quindi si prende uno,due già troppo,meglio uno solo di giovane, lo si allena fintantochè non porta a casa la medaglia e il titolo di.....
    Chiediamoci,può funzionare ancora questo modo di porci davanti all'opinione pubblica?Come han fatto,stan facendo le altre Associazioni sportive?Non è questo il vero "blocco" al nostro movimento?Che ne sarà,degli altri,trascurati fin da subito?Cosa penseranno?
    Perchè arriviamo da buoni ultimi ,anzi molti sono già rassegnati a veder invecchiare l'andirivieni in palestra,senza poter fare nulla per cambiare davvero?
    Una proposta?Pare che funzioni meglio dove le Società vicine(3...4?), invece di esaltare il campanilismo del singolo paese,si aiutano a vicenda nel trovare(non è facile,visto anche la poca cura che ci mette la Federazione nel creare un pool di Tecnici sensibilizzati e all'uopo abilitati) e proporre uno scambio di Tecnici-istruttori giovanili,che abbiano a cuore la crescita globale del nostro movimento e concentrino le loro attenzioni laddove le situazioni ambientali sono più favorevoli,spazi,orari,sensibilizzazione del territorio.C'è da lavorare molto,il terreno spesso ancora vergine è da dissodare,meglio può fare un lavoro "d'equipe",che uno da solo.
    Allora per cominciare,perchè la nostra Federazione non favorisce la carriera di chi si occupa veramente e fa esperienza a partire dai giovani(occorre un pelino di entusiasmo e pazienza in più) e poi in base a capacità e bontà del lavoro portato a termine, lo si fa accedere ai gradini più alti?
    Non si dica,sconsolati,che non si può far nulla.E ritorniamo a pensare alle palline.
    ettore
     
    A Ric Grig piace questo elemento.
  11. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Poche parole :

    1) spettacolarità
    2) divertimento senza troppo sbattimento
    3) semplicità delle regole
    4) semplicità dei materiali
    5) visibilità per gli sponsor
    6) presenza nelle scuole elementari

    1), 2), 3) e 4) sono strettamente legate.

    5) è conseguente

    6) è indipendente dalle altre ma altrettanto fondamentale per pensare di far tornare il tt in Italia a livelli paragonabili al passato.
     
    Ultima modifica: 12 Lug 2019
    A emilio68it piace questo elemento.
  12. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Concordo, ma sono punti che andrebbero sviluppati prima dalla ITTF e poi, a cascata da tutti gli organismi nazionali. La strada intrapresa non mi sembra proprio quella….
     
    A eta beta piace questo elemento.
  13. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Resta ad ogni modo importante quello che riusciamo a fare noi in Italia,qui nel nostro Paese.Gli altri,che ne escono un pochettino meglio di quanto facciamo noi,che stanno ad aspettare?Aspettano sempre gli altri che dicano? E se nessuno dice niente?Intanto...
    ettore
     
  14. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Giusto Emilio, è proprio così. Invece qualche Pindaro.. (o altro greco famoso) pensa che autarchicamente possiamo far risorgere il ping pong in Italia come fossero i tempi di Mao Tse Tung e della famosa "Diplomazia".

    Nemmeno in Cina il ping pong è più lo sport nazionale, presi come sono ad abbracciare tutto ciò che è occidentale, nel bene e nel male.
     
    Ultima modifica: 12 Lug 2019
    A emilio68it piace questo elemento.
  15. Diego Armando

    Diego Armando Utente Attivo

    Ormai siamo andati fuori tema proprio.
    Comunque non direi che i problemi siano la spettacolarità (gli estranei che vedono una partita restano spesso colpiti) e la complicatezza delle regole (nel tennistavolo non si sono regole difficili rispetto a molti altri sport). Il problema è che da noi non è considerato uno sport nella mente delle persone, come invece lo è negli altri stati. Per noi è di vitale importanza aumentare i tesserati, pochissimi e sempre meno, cercando efficaci metodi per promuovere il nostro sport. Poi tutto il resto verrà di conseguenza..
     
    A Jackcerry piace questo elemento.
  16. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Purtroppo devo sempre spiegarmi meglio perché scrivo male.

    1) spettacolarità : forse ti riferisci agli scambi in top e controtop? Bello vedere un muretto? Una risposta sbagliata per un servizio coperto?
    In tv il tt non è ripreso in modo che un estraneo capisca.

    2) regole : togliere il net su servizio. Servizi solo di rovescio. Forse aiuterebbe.

    Regole più semplici, materiali più semplici e più uniformi.. (puntinate solo con piuma, minimo attrito per tutte le gomme).
     
  17. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Per noi è di vitale importanza aumentare i tesserati, pochissimi e sempre meno, ....
    Concordo su tutto e ritorniamo a bomba su quanto espresso dai forumisti nelle ultime lettere,da cui derivano i nostri problemi,comuni peraltro in molte palestre.Cercasi adesso soluzioni.
    ettore
     
    A Diego Armando piace questo elemento.
  18. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Ot
     
    A eta beta e Tsunami! piace questo messaggio.
  19. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 13 Lug 2019, Data originale: 13 Lug 2019 ---
    Nero su bianco,la lettera risulta ancor più chiara e leggibile:approved:
    "Spett.Assessore di......
    Ogg.:Richiesta di allestimento di un paio di tavoli da tennis tavolo in marmo da lasciare all'aperto nel parco cittadino,oppure nel sottotetto della palestra comunale"
    Con la presente vogliamo sensibilizzare l'Amministrazione comunale sulla possibilità e utilità di praticare all'aria aperta e senza vincoli il ping pong a qualunque ora, soprattutto in modo sano e scevro da pericoli per tutti, in special modo per persone con limitata mobilità.A tal fine, osservato che chi vuol muoversi all'aria aperta ha a disposizione gratuitamente e liberamente campi di calcio,campetti di cemento, bocciodromi,percorsi ginnici di ogni tipo e piste ciclabili a sufficienza per lo svago e lo sport dilettantistico, chiediamo gentilmente di valutare la costruzione delle attrezzature in oggetto,che non risultano essere presenti ancora in questo Comune.Da parte della/e Società richiedente/i non verrà a mancare l'impegno di mantenere puliti tali luoghi e di provvedere allo sfalcio e al diserbo al fine di consentire un' attività libera e senza impedimenti tutto l'anno.
    Distinti saluti
    Segue firma rappresentante legale dell' ASD
     
    A VUAAZ e eta beta piace questo messaggio.
  20. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Come si può vedere nei video degli anni '70-'80-'90 .. il ping pong aveva grande popolarità, dagli oratori dei salesiani sono nate molte società sportive.. era tutto un fiorire di Auxilium, Libertas ecc.. ma pure le società laiche come Virtus, Uisp o Arci..

    ... se non era "golden era" quella.

    P.S. : ottima iniziativa quella dei tavoli outdoor.
     
    A VUAAZ piace questo elemento.

Condividi questa Pagina