1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Risultati e Commenti li xiang, tan jing, le thi hong........

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da sergiomuniti, 23 Ott 2017.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. neutro

    neutro Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Le posso assicurare che i figli degli stranieri non fanno gli errori grammatici che fanno i genitori. 'E semplice, l'italiano per loro è la madre lingua. Non servono i corsi, visto che vanno a scuola.

    Dopo, un errore di questo tipo (che loro non lo fanno comunque) sicuramente non è cosi grave. Ci sono tanti esempi di giocatori di cittadinanza diversa che giocano insieme con grande successo.

    Alla fine, lei sa molto bene che non parliamo di Ma Long o Timo Boll.

    Ho avuto un bel scambio di messagi con tritticorenale, e a causa di un strafalcione (grazie per la lezione), lei diventa abbastanza ironico, e non vedo il motivo.
     
  2. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Capisco il vostro punto di vista, ma non sono completamente d'accordo. Vedere la Germania vincere una medaglia alle olimpiadi con la squadra femminile, anche se composta da cinesi germanizzate, ha sicuramente portato immagine e considerazione nel paese.
    Da che mondo è mondo gli sport minori fanno ricorso agli atleti italianizzati, non ci vedo nulla di male, e, nel nostro caso si recupererebbe un pochino di immagine nel mondo dell'informazione che non guasterebbe.
    I discorsi di italianità che avete fatto non li commento, perché una punta di razzismo la vedo. Se uno è stato italianizzato per interesse, capisco il non immedesimarsi in lui (o lei), ma se è nato qui è italiano, che abbia la pelle scura o gli occhi a mandorla, spero siate d'accordo.
     
    A Sartori Giovanni piace questo elemento.
  3. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO

    "Ho avuto un bel scambio di messagi"

    Qui tutti noi abbiamo bellissimi scambi di messaggi,che è sempre un bello scambio o uno scambio bello che dir si voglia,facciamo anche,spesso,più di uno strafalcione.L'importante è farsi capire.e nel gioco del doppio,di cui io sono un estimatore,l'intesa verbale e non verbale diventa essenziale ai fini del risultato finale,al di là della tecnica messa in campo.Almeno nelle competizioni internazionali,è così.
    stima ettore
     
  4. neutro

    neutro Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Da parte mia, non c'era nessuna punta di razzismo. tritticorenale ha scritto la frase "se uno è cinese geneticamente". Potevo rispondere a lui chiamandolo razzista (alla fine forse ha sbagliato modo di esprimersi), però ho fatto un esempio per dare il mio punto di vista.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 26 Ott 2017, Data originale: 26 Ott 2017 ---
    Può essere, visto che la chimica fra i giocatori di un doppio o anche di una squadra è essenziale. Però ripeto, che nell'esempio che ho portato, parliamo di ragazzi (o ragazze ...) che sono nati qua, crescono qua, vanno a scuola qua, frequentano con ragazzi "italiani" ...
     
    Ultima modifica: 26 Ott 2017
  5. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    @tritticorenale chi vince il campionato, l'anno successivo non paga iscrizione ai campionati .. in qualsiasi campionato è cosi ... per cui nel caso in questione è come se vincesse 1600,00 euro ... detto che il discorso su Loan è da dementi, ma non mi meraviglia chi lo pone, io preferirei un italia con 10mila Loan in piu e un demente in meno . Di lui il paese certamente non ha bisogno. come neanche la sua famiglia e la collettività in genere

    "usare" invece gli stranieri per le nazionali, naturalizzandoli innaturalmente ha un difetto enorme, anche perche la squadra (che per me sport di squadra non lo sarà mai con queste formule) è formata da soli 3 elementi, al contrario degli sport che prevedono piu atleti come calcio, basket, volley etc. Otterrai anche risultati, ma ad un genitore dai la sensazione che non è uno sport per gli italiani, come di fatto da noi è . Io piu che naturalizzare i giocatori, naturalizzerei tecnici, ma soprattutto dirigenti ... senza dei tecnici stranieri il nostro tt sarebbe ancora piu povero di quanto non è, e in italia si sente la quasi totale assenza di dirigenze valide e non solo nel tt
     
    Ultima modifica: 26 Ott 2017
    A tritticorenale, neutro, LO YETI e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Quoto in toto la seconda parte, quella dei tecnici (immagino già che mi attirerò le ire dei tecnici Italiani, immagino già anche i nomi qui sul forum...)
    Secondo me andare a vincere qualche medaglietta con atleti cinesi o comunque stranieri, del tutto, nati vissuti all'estero è una caxxata.... poi siamo tutti liberi di pensarla diversamente...
     
    A Milocco Ettore piace questo elemento.
  7. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Sì,son d'accordo.Attenzione comunque che i due terzi naturalizzati di una rappresentativa nazionale di tennis tavolo su tre elementi,corrisponde in una squadra di calcio nazionale a 7-8 giocatori di provenienza estera.Lì si pone un problema d'identità e d'immedesimazione nei sostenitori.Tutto è possibile,solo in Cina nel ping-pong hanno tanti di quei giocatori/trici,tutti fortissimi,sufficienti da soddisfare al 100% la richiesta e riempire così tutte le Nazionali europee.Potremmo lasciar giocare loro.
    Quanti casi di forzature abbiamo visto nei diversi sports,prima si convoca in Nazionale e poi si va a ricercare la via più breve per una nazionalizzazione forzata,matrimoni dell'ultima ora che non stanno in piedi neanche un minuto,ricerca di bisnonni dal nome italiano improbabile,di cui nessuno sa nulla,adozioni dopo i 20 anni,passaporti falsi e altri "escamotages"o vie di fuga di cui l'inventiva italiana è fervida e ricca.Col risultato finale di rinunciare alla crescita sistematica e progressiva,magari a passo lento,dei nostri migliori talenti per cercare la via più spedita alla ricerca del successo immediato.Che non arriva,perchè ormai così fan tutti e vincerà sempre chi mette sul piatto della bilancia il peso dei propri ori.
    In verità qualche segnale in controtendenza si comincia ad intravvedere,soprattutto da quelle nazioni meno abbienti,che per raccogliere risultati devono programmare e ben costruire con quello che c'è in casa.
    Vedo nel pugilato,finchè combattevano nostri rappresentanti,tutti fortissimi che poi andavano anche all'estero a monetizzare le loro esibizioni,il mondo della boxe andava per la maggiore seguitissimo, amato
    ed osannato.Adesso trovare un nome italiano fra i pugili che salgono sul ring professionistico è come scovare un ago nel pagliaio.La nobile arte non vive un gran momento....diciamo così.
    stima ettore
     
  8. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Ok ,ma il fatto che in questi anni il calcio abbia bisogno di oriundi e naturalizzati per schierare una formazione "valida" è il segno della decadenza del calcio italiano. Uno sport "minore" deve ragionare diversamente, mixare naturalizzati e italiani per fare i risultati che servono a "far parlare", poi sfruttare il momento non per interessi di casta, ma per diffondere lo sport.
     
  9. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    poi sfruttare il momento non per interessi di casta, ma per diffondere lo sport.
    Appunto Boll e Samsonov farebbero bene al caso nostro,sono già avanti in età,farebbero crescere meglio col loro esempio i nostri virgulti e fra due anni smettono.L'ideale.E subito dopo facciamo debuttare le nostre giovani speranze,gli juniores,ormai si spera, pronti per i palcoscenici maggiori.
    Potremmo già pensare a qualche escamotages,o trucco per dare ai due fuoriclasse la carta d'identità italiana.
    Ma vedo già un problema. Una volta qui quelli non si accontentano,poi vogliono e possono tranquillamente giocare per altri quindici anni,come minimo.Ritardando ancora una volta il ricambio necessario.
    stima ettore
     
  10. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Per prendere due pezzi da 90 come Samsonov e Boll ci vanno un sacco di quattrini.... Hai mai visto un bilancio Fitet? E l'hai mai visto dopo che è stato spolpato di soldi e favori fatti agli amici, agli amici degli amici etc etc :hail::hail::king:..... Non rimane nulla..... Per prendere quei due a giocare in Italia la Fitet dvrebbe avere il bilancio del calcio! :D
     
  11. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Affare fatto! La Grecia ha naturalizzato Calìn Creanga e lui ha pure cambiato nome.

    Noi avremo Vladimiro Sansonovi e Timoteo Bolli !
     
  12. neox3

    neox3 bloccatore pazzo!

    Nome e Cognome:
    Luca Diodoro
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ANTONIANA TENNIS TAVOLO PESCARA
    Perfetto amico Emilio.....ma siamo sicuri che un thiago motta sia tanto più valido di un bravo centrocampista del nostro campionato? Purtroppo a volte si tende a credere che "l'esotico" sia più bello o funzionale....magari però non vediamo quanto ci sia di meglio ad un palmo di mano da noi...
     
    A emilio68it piace questo elemento.
  13. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Certo! Anni fa da presidente mi sono trovato nella situazione di dover rinunciare ad uno straniero perché non ci garantiva le vittorie che ci eravamo prefissati ed a malincuore sono stato costretto a non rinnovargli il contratto a favore di un Italiano che tra l'altro ci costava anche meno! Per la cronaca l'anno successivo non ha fatto il 100% di vittorie nemmeno nella serie inferiore....
    Comunque posso garantire che quei 3-4 stranieri che abbiamo avuto a giocare da noi sono sempre stati pagati e sistemati in appartamenti idonei, avevano inoltre la possibilità di fare lezioni a loro piacimento e gestendosi da soli.... (Ci tengo a sottolineare questa ultima precisazione perché ho saputo di ragazzi stranieri sistemati a dormire in sottoscala o negli spogliatoi di putride palestrine di periferia o sfruttati ad insegnare tt da presidenti che riuscivano così a rifarsi dei soldi che gli davano)...... Credo che anche qui sul forum ci siano decine di utenti che sono a conoscenza di queste porcherie.....
     
  14. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    :LOL:
     
  15. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Ettore, perché ridi? La proposta è tua.
     
  16. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    :LOL::LOL::confused:
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 28 Ott 2017, Data originale: 27 Ott 2017 ---
    Otterrai anche risultati, ma ad un genitore dai la sensazione che non è uno sport per gli italiani, come di fatto da noi è . Io piu che naturalizzare i giocatori, naturalizzerei tecnici, ma soprattutto dirigenti ... senza dei tecnici stranieri il nostro tt sarebbe ancora piu povero di quanto non è.

    Si può dire più semplicemente che il nostro staff di allenatori e,ci metterei in buona parte anche i formatori di Tecnici dalla Base in su ,non conoscono a sufficienza il tennis tavolo internazionale,senza alcuna apertura verso il nuovo che avanza,accontentandosi semplicemente di gestire , pescare e rimestare quello che dà e offre il nostro piccolo stagno,piccolo piccolo e soprattutto chiuso,se paragonato all'enorme flusso
    e ricambio di salutare acqua degli Oceani,ovvero di una moderna tipologia di gioco,così necessaria per reggere negli unici Tornei ITTF che davvero contano,se si vuol garantire una proficua carriera a chi la vuol intraprendere e poi monetizzarla?
    Chiaro poi cerchiamo di rimediare con la fantasia,gli "escamotages"e la creatività di cui siamo capaci e lo Yeti ne ha data ampia testimonianza,per provare nel nostro piccolo a lanciare e mantenere il più in alto possibile il tennis tavolo di casa nostra.E poi?Che possono far di più i nostri pur ammirevoli dirigenti?
    Il massimo che si possa offrire,in cambio dell'impegno encomiabile profuso, pare sia quell'unico posto a tempo indeterminato,messo in bando da qualche nicchia delle Forze Armate e neanche per tutti.Mi sembra davvero un imbuto strozzato, ad un'entrata sola,che occlude tutto il sistema.
    E chi dovrebbe interessarsi per dare a quegli atleti il giusto palcoscenico,trovare il partner commerciale all'altezza, cointeressato a stimolare il nostro movimento,con il necessario coinvolgimento dei media e di qualche importante rete televisiva,che non può essere la mezz'ora di intervista a raccontarci quant'è simpatica la compagna con cui gioco, le difficoltà della prossima partita e la promessa d'impegno,gli appetiti e le speranze per il prosieguo del Campionato.Io,e penso molti altri,si fermano davanti al video per mezz'ora o anche di più ,se attratti dal gioco,possibilmente un bel gioco e con una minima dose di spettacolarità.E se questo latita....
    Sicuro si può far meglio,spettacolarizzare di più,ma poi?
    Per uscirne occorre creare subito un Pool di esperti in relazioni, commercio e pubblicità internazionale in grado di accalappiare una "Liebherr" italiana,non necessariamente gru e montacarichi, che abbia davvero l'interesse a promuovere e quindi organizzare periodicamente le giuste manifestazioni sportive e valorizzare i nostri pongisti di punta.
    I prossimi Mondiali juniores a Riva del Garda sono un 'ottima cosa,ma se rimarrà una manifestazione isolata,cui bisognerà aspettare altri 20-30 o più anni per organizzare qualcosa di simile,nessuna ditta commerciale avrà interesse a collaborare con noi.E gli aiuti finanziari fluiranno verso altri sports più intraprendenti..Non più spettacolari del nostro.
    stima ettore
     
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina