1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Le attività FITeT non devono partire a novembre

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da bvzm71, 23 Ott 2020.

  1. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Su questo credo che sia la maggioranza a pensarla così, tanto è vero che il Governo ha chiuso le discoteche e proibito gli aperitivi serali, nonostante che balli e alcolici diano da mangiare a parecchia gente.

    Sulla differenza tra lavorare, andare a Messa, dal parrucchiere e allenarsi a ping pong (tanto per fare qualche esempio) c'è meno condivisione...
     
  2. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    io la differenza, nell'ordine, tra
    1- lavorare
    2-andare a messa (anche se non sono credente)
    3-andare dal parrucchiere e allenarsi a ping pong
    la vedo
    però se tu dici che c'è meno condivisione allora mi spiego molte cose
     
    A Tsunami! e tOppabuchi piace questo messaggio.
  3. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Ognuno di noi ha una sua personale classifica, ma chi governa deve farne una tenendo conto dell'interesse generale: in uno stato teocratico ad esempio la Messa sarebbe al primo posto.

    Per non girarci tanto intorno e per non far sembrare che stiamo facendoci solo masturbazioni mentali, dato che siamo in un forum di tennistavolo possiamo dire che il fatto che il Governo abbia concesso ai tesserati degli sport non di contatto di continuare ad allenarsi non riguarda nè il buonsenso (principio vago e soggettivo), nè il presunto cinismo di qualcuno o il presunto maggior senso di responsabilità di qualcun altro, che liberamente sceglie di giocare o meno.
     
  4. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    si ma fammi capire
    per te andare a ballare ha la stessa dignità e priorità che andare in ufficio?
    si/no
    astenersi da girigogoli grazie
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  5. Sman

    Sman Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Dipende dalle zone, in alcune si sono svolti diversi tornei estivi, in altre niente, non traiamo conclusioni senza conoscere le altre realtà.
     
    A off-ready piace questo elemento.
  6. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Bellissimo il girigogolo: una parola nuova da aggiungere al mio vocabolario! Per me il lavoro ha priorità assoluta e visto che siamo sul piano delle scelte personali, ho smesso di andare in palestra da un mesetto, quando ho visto che la situazione stava peggiorando. Però come dirigente di una società ho fatto di tutto per consentire agli altri di poter continuare ad allenarsi, nel rispetto delle norme e dei protocolli di sicurezza.

    Qui però non stiamo parlando delle scelte e delle classifiche personali (soggettive), ma del generico richiamo al buonsenso o alla prudenza, concetti vaghi e soggettivi. Per questo è necessario delegare a terzi (comitati scientifici e governo centrale) scelte che ad alcuni possono sembrare liberticide e ad altri imprudenti o addirittura ciniche e nichiliste.
     
  7. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno


    perfetto.
    una sola cosa, le scelte possono essere soggettive e personali fino a che non fanno danni agli altri, si usa dire "La tua libertà finisce dove comincia quella degli altri"

    girigògolo s. m. [prob. rifacimento di ghirigoro, con influenza di giro]. – Capriccioso tratto di penna, di matita, ecc., a linee curve; ghirigoro; parola indecifrabile: la sua firma è tutta un g.; un g., che voleva dire Ambrogio Spinola, chiaro come le sue promesse (Manzoni); lettere maiuscole piene di girigogoli.
    Per estens., g. di parole, discorso imbrogliato, tortuoso, o messo insieme con parole a casaccio.

    Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A
     
    Ultima modifica: 9 Nov 2020
  8. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Principio sacro, ma vago e soggettivo se non viene incardinato a una precisa legge. I negazionisti che rifiutano la mascherina si appellano allo stesso principio e potrebbero tranquillamente infischiarsene della salute altrui, se non ci fosse una legge che li obbliga.

    Per restare al nostro ristretto mondo, c'è chi pensa che allenarsi a ping pong rappresenti un rischio per la salute altrui, mentre altri sono convinti che non allenandosi mettono a rischio la propria salute, altri ancora lamentano che se non possono fare il loro mestiere di istruttori faranno la fame: si tratta di legittimi interessi contrapposti e inconciliabili, che possono essere regolati solo da una legge, che esula dal buon senso e dai principi filosofici, più o meno girigògoleggiati...
     
  9. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Per allenarsi e tenersi in forma non serve giocare a Ping pong, si può fare altro senza problemi.
    “Eh ma io voglio giocare a Ping pong” suona molto come un capriccio.
    Se il problema è la propria salute quindi...abbiamo risolto facilmente.

    Per quanto riguarda gli istruttori mi spiace per loro, ne conosco diversi.
    Cosa dico sempre loro è che si sono scelti un’attività non indispensabile...ed è normale che in tempi di crisi non si lavori.
    È una cosa che va calcolata prima, non quando ormai ci si ritrova nella cacca.
    La colpa, purtroppo, non è di nessuno.

    Dimenticavo: vi anticipo sul “nessun lavoro non è indispensabile perché serve per mantenersi quindi non ci sono lavori superflui”, come tanti staranno pensando.
    Niente di più sbagliato: esistono eccome, ed anche senza Covid patiscono le crisi.

    A decretare che siano superflui non lo dice il titolare, bensì il cliente.
    Perché se non ci sono soldi, tutte le spese superflue vengono eliminate.
    Purtroppo, l’industria dello sport e del divertimento ne fanno parte...che lo si voglia o no.
     
    A VUAAZ e Tsunami! piace questo messaggio.
  10. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    E' un mondo pieno di capricci e capricciosi: pongisti e sportivi vari, ristoratori e baristi, produttori e distributori di armi, sigarette e alcool ecc

    Dietro questi capricci ci sono anche varie scuole di pensiero: proteggi e chiudi tutto per salvare le vite e far ripartire l’economia presto; proteggi solo gli anziani per fare ripartire l’economia prima; non proteggere e accetta di far morire uno strato della popolazione: "a loose-loose" (si perde comunque) e qualsiasi cosa si scelga sarà sbagliata.

    Non è facile fare il politico in questo momento: per fortuna le decisioni le prendono loro e noi possiamo divertirci a sparare sulla Croce Rossa
     
    A eta beta, VUAAZ e tOppabuchi piace questo messaggio.
  11. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    a proposito di lavori superflui, da domani mio figlio che lavora in 4 studi dentistici è a casa*; solo 2 settimane fa ha avuto in un solo giorno 3 pazienti che si sono rivelati in seguito positivi, fortunatamente lui è risultato negativo.
    e non c'è nessun dpcm che li obblighi a chiudere, il buonsenso e la responsabilità dei titolari hanno prevalso su decreti, leggine e scartoffie.
    *e non avrà nessuna indennità dallo stato
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  12. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    ...sperando che il buonsenso e la responsabilità dei titolari comprendano anche la giusta remunerazione del dipendente...
     
  13. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    essendo p.iva nessuna remunerazione, c'è un contratto con percentuale a paziente.
     
  14. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Il che dimostra, tornando ai discorsi precedenti, che il buon senso ha anche un prezzo e che le scelte personali hanno una remunerazione solo se lo Stato ha previsto, con un dpcm, di ristorare alcune categorie rispetto ad altre
     
  15. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    il che non dimostra un *****, perchè se non sai come stanno le cose è inutile che intervieni su ogni argomento, in questo caso a sproposito.
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  16. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Ti ricordo che sei solo il "Moderatore del mercatino", come risulta dal tuo distintivo, quindi non sta a te decidere chi deve intervenire e quando
     
  17. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Gne gne gne...come i bimbi non lo fai?
    Proprio non lo capisci quando la devi piantare lì con le discussioni, quando la maggior parte delle persone cerca di farti capire che stai dicendo cavolate, in modo educato?
    Bisogna dirtelo così.
    E pensare che per un periodo, quando te la prendevi con le gommacce, mi piacevi anche.
    Poi ho capito che sei la classica persona che ti prende per sfinimento, con mille cavilli, pur di avere ragione.
    Questo è un luogo dove ognuno dice la sua...non dove bisogna prevaricare gli altri dialetticamente, magari addirittura godendo del suono della propria voce.
    Mollala lì, se trovi qualcuno come te, vai a giocare, vatti a strappare le vesti davanti ai dirigenti scolastici in un periodo come questo ma, per piacere, non pretendere di avere proseliti.
    Vai e divertiti.
     
    A Tsunami! piace questo elemento.
  18. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Vedo che il "virus del moderatore" è contagioso: oltretutto tu chiacchieri senza neanche avere il distintivo (almeno Tsunami ha l'etichetta "Staff" nel suo nickname...).

    Uno di noi due ha un'idea sbagliata sulle regole di questo forum: ho riletto la policy e non risulta che qualcuno possa dire a un altro quando può intervenire o meno e la "prevaricazione dialettica" di cui tu mi accusi è un concetto nuovo e interessante, quasi un ossimoro. Prevaricare significa abusare di un potere (illecitamente), farlo dialetticamente è un controsenso, perchè la dialettica è un confronto libero, una discussione in cui nessuno può prevaricare gli altri.

    Uno di noi due ha anche un'idea sbagliata sulla funzione di questo forum: tu pensi che uno ci scriva per "godere del suono della sua voce" e addirittura per "fare proseliti". Io penso invece che sia molto più interessante sentire le voci altrui (la mia la sento ogni giorno), anche quelle più strampalate, con il vantaggio di poter cambiare thread rapidamente, come quando si cambia canale TV, senza necessariamente sentire il bisogno di dire agli altri di tacere quando non si condividono le loro idee.

    Non ho bisogno, come fai di tu, di dichiarare di avere dalla propria parte la "maggior parte delle persone", come se tu fossi l'interprete di una non ben definita maggioranza (evidentemente silenziosa). Sono spesso in minoranza in questo forum e la cosa non mi ha mai creato problemi di autostima, spero che lo stesso valga per te, perchè il bisogno di millantare di rappresentare la maggioranza non è un buon segno...
     
  19. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    "La maggior parte delle persone". .
    La "Vox populi" dei tempi che furono...
    Scusate,anche a me,interpretate arbitrariamente il pensiero che in teoria dovrebbe riguardare"La maggior parte delle persone",non dice nulla.
    Solo in riferimento a quei 4 "forumisti" contrari?Basta per suffragare la supposta validità e superiorità di una personalissima presa di posizione,di un 'idea rispetto ad un'altra?
    Senza entrare nel merito effettivo della questione?
    ettore
     
  20. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    L’ultimo post è a conferma di ciò che io affermo.
    Forse ho sbagliato ad usare la parola “prevaricare” e te ne do atto.

    Mettersi ad analizzare puntigliosamente la forma di quel che è scritto e non il contenuto, senza mettersi minimamente in discussione lo trovo ben più strano.

    Siamo sempre lì, tornando a bomba sul discorso Ping pong.
    Tu reputi assolutamente necessario mettersi in pantaloncini in palestra in questo momento, io no.
    Non riesci a capire le priorità (a meno che non siano le tue priorità) ed io, magari essendo limitato come persona, non riesco a comprendere come in un forum non si riesca a ragionare per un bene comune che non sia un tavolo con una retina sopra.
    Ti chiedo scusa, non credo di avere più voglia di parlarne.
    Non ho piacere di discutere con chi non è disposto a discutere, convinto di essere sempre dalla parte della ragione.

    Concludo solo con una piccola nota.
    Io ho scritto nella descrizione “misantro-pong”.
    Va da sè che io abbia in caratterino, un modo di fare talvolta non piacevole, e che possa essere un gran rompi********, se ben stimolato.

    Ebbene, quel distintivo me lo sono messo da solo...in base a quello scrivo, cercando di essere il più possibile obiettivo.
    Magari un po’ *******, ma obiettivo.

    È vero anche che mio nonno, nella sua saggezza contadina mi diceva che “se litighi (o sei in netta minoranza) con uno, quello è uno *******. Poi litighi con un altro...ed anche quello è *******. Ci sta.
    Poi un terzo, stessa storia. Quattro, cinque...dieci, venti.
    Tutti *******? O magari, bello di nonno, lo ******* sei tu?”

    Questo, negli anni...mi ha fatto riflettere.
    Molto.
     
    A NonEsisto, andreco88, AndreaTT e 2 altri utenti piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina