1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

La nuova stagione ...

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da rommel, 8 Lug 2013.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Pierluigi, se non hai capito il senso del mio discorso lascia perdere. Colpa mia che ho continuato sul personale.

    Non ho detto che Palmarucci non sia bravo, anzi bravissimo. Volevo dire, addirittura contro il mio stesso argomentare, ma per essere sincero fino in fondo, senza pregiudizio, che Palmarucci non è un UFO (va meglio rispetto a "mostro"?)

    Volevo dire che può ancora perdere una finale NC con un 5a.
    Ma non era quello il punto.

    Il punto è che in una federazione tecnico-sportiva avrebbe dovuto ambire ai gironi di qualificazione all'assoluto.. che i titolini possono gratificare rischiando di saziare la "fame".

    Con a stima che ho di Vincenti, di Catalìn, vuoi che mi metto a discutere il LAVORO?_________________________________

    Riscrivo il mio precedente intervento, a scanso di equivoci fuorvianti:

    @Ady: l'esempio di Palmarucci non mi piace perché è antipatico sostenere una tesi opposta e passare per quelli che toglierebbero, anche solo idealmente, la medaglia ad un bambino. E lo stesso vale per Pinto. O per Manna che è il piú amato dagli italiani (e dalle italiane).

    Il punto è che visto che abbiamo imboccato la strada del CSI, o la seguiamo fino in fondo oppure torniamo ad essere una Federazione Olimpica, quindi tecnico-sportiva a tutti i livelli.

    In una logica ludico-aggregativa vanno bene le nove categorie. In una logica tecnico-sportiva io vado a fare gli italiani partendo dalle qualificazioni e arrivo dove è giusto che arrivi.
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2013
  2. superciuk

    superciuk Si fa Giorno e cala la notte.

    Argomentazione un attimino pretestuosa a parer mio.
    1) Dipende da quale campionato gioca, magari le sconfitte le acquisisce lo stesso senza doversi impegnare allo scopo;
    2) Dipende se il risultato di squadra è già acquisito (promozione o salvezza);
    3) Dipende da quale spirito di lealtà sportiva gli viene insegnato.


    Perdere è facile ma vincere non è mai certo:
    - magari l'aria condizionata provoca una bella caccarella nella giornata clou :goccia:;
    - magari trova un UFO più UFO di lui (con queste regole tutto è possibile :cool:;))

    Non la vedo una strada percorribile a cuor leggero.

    "Et inclinato capite emisit spiritum.";)

    A questo punto sarebbe molto più sensato sia da un punto di vista formale che sostanziale.
    Oppure anzichè chiamarli "C.I" chiamiamoli "scampagnata in luogo di villeggiatura", raccogliamo le iscrizione ed alla chiusura estraiamo a sorte il giorno in cui ci tocca giocare. Come capita capita.


    Forse non ho capito bene il senso che volevi dare ma io credo che se ad un "bambino" gli spieghi che è troppo bravo per giocare in una certa categoria non si mette a piangere, anzi magari è orgoglioso.
    Questi sono più problemi da adulti o da dirigenti il cui significato sportivo dell'evento passa in subordine rispetto ad altre necessità.
    Avesse vinto l'altro (non ricordo più il nome... ma purtroppo è il destino del primo dei perdenti :tsk:) che mi sembra era attorno alla posizione 1400 il discorso, per me, non sarebbe cambiato di una virgola.
    Lui se non era un ufo era un marziano. ;)

    ps: a scanso di equivoci preciso che:
    - non faccio parte della categoria dei 5°
    - non ho alcuna possibilità di vincere la mia categoria anche in assenza di ufo
    - non sono dirigente, allenatore, genitore di qualche potenziale vincitore al quale sono state tarpate le ali.
     
  3. manteman

    manteman Utente Noto

    Categoria Atleta:
    2a Cat.
    BRAVO BRAVO BRAVO!!!!!!!!!!!
    Da secoli dico che bisogna tirar fuori sti soldi come riconoscimento economico ai tornei!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Che si andassero a vedere i tornei che si fanno in UK!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
    Guardassero le prove che si fanno durante l'anno e il gran prix finale con soldi per i primi di ogni categoria!!!!!!!!
    Sono anche questi i metodi di crescita per un movimento! non solo i VIP e l'aereonautica che aiuta 3-4persone!
    Son veterano, son stanco di dire ste cose...
     
    A eta beta piace questo elemento.
  4. seguso

    seguso utente morboso

    Nome e Cognome:
    maurizio colucci
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    pescara b2
    Correggetemi se sbaglio: lo scopo per cui si fanno delle categorie è evitare che qualcuno incontri una persona troppo forte per lui.

    Detto in altro modo: le categorie devono essere tali che, prendendo a caso due giocatori all'interno della stessa categoria, la partita è sempre combattuta. Cioè, anche il primo di una categoria se la deve giocare con l'ultimo di quella categoria.

    Altrimenti a che servono le categorie? Facciamo combattere i pesi massimi coi pesi piuma, che problema c'è? Sbattiamo tutti in un solo tabellone e via. Le categorie, quindi, servono a rendere tutte le partite equilibrate. E non ad altro.

    Ora, se si accetta questa premessa, mi pare evidente che, se uno parte 5000 e a fine stagione è diventato 800, non deve poter partecipare ai quinta categoria. Altrimenti viene meno la proprietà di cui sopra (cioè che l'ultimo della sua categoria deve potersela giocare con lui). Altrimenti si annulla lo scopo stesso di avere delle categorie. O no?
     
  5. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Sono veramente sconfortato.

    Mi sarebbe piaciuto che si fosse cólto il senso "alto" del discorso che volevo fare, invece, anche per colpa mia che ho indugiato sugli esempi si mette tutto sul personale.

    Cerco di spiegarmi un'ultima volta:

    La Fitet non è il CSI. Il CSI ha uno spirito ludico-aggregativo.

    La Fitet ha uno scopo e una missione diversa.

    I titolini di 5a, 4a, 3a categoria, sono un rischio per la crescita tecnico-sportiva che la Fitet deve perseguire da statuto.

    Un bravo ragazzino deve avere il suo giusto riconoscimento nella possibilità di conquistarsi un posto nel girone dell'Assoluto Open, e diventare campione italiano quando avrà battuto Bobocica.

    I titoletti 5a, 4a.. sono consequenziali alla logica dei voti plurimi, quelli che arrivano alle Società dai successi dei loro atleti, non consequenziali ad una logica tecnico-sportiva.

    In una logica tecnico-sportiva si giustifica la bambina che incontra la Rantseva (aridaje col personale) , invece siamo tutti a fischiare il furto di caramelle.

    Pechè sono "caramelle" ma facciamo finta di non vederlo.. o ce lo siamo dimenticati che non siamo lì per quello.

    Ma dove vogliamo andare? Nel mondo? In Europa?
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2013
    A butterfly95 e ZZTOP piace questo messaggio.
  6. Sette

    Sette 'zzo guardi?

    Nome e Cognome:
    Omar Biagi
    Squadra:
    TT Forte Dei Marmi 2008
    Vabè, insomma.. Ci sono state delle modifiche sostanziali, forse non sono sufficienti, forse sono solo parziali, magari saranno anche sbagliate, ma mettiamole alla prova e vediamo come funzionano, poi magari ci sarà modo di intervenire l'anno prossimo in base alle indicazioni di questa stagione che è già alle porte.
     
    A filiberto50 e eta beta piace questo messaggio.
  7. seguso

    seguso utente morboso

    Nome e Cognome:
    maurizio colucci
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    pescara b2
    Ma Long quando vince un torneo internazionale vince 20.000 dollari. Mi chiedo in UK quanto vincono i primi delle varie categorie?
     
  8. Lostboi

    Lostboi Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Andrea B
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club - Genova

    La proprietà di cui sopra, verrebbe meno, comunque, salvo avere 10-12 categorie. Perchè, anche utilizzando gli ultimi ranking di maggio, il numero 601 disintegra il numero 1900 così come il numero 2001 (fortunello..fortunello..), disintegra il numero 4500...
    Quindi la situazione di ottimo, non esiste e si tratta di decidere a chi dare la possibilità di prendersi la coppetta di ciascuna categoria.
    Io sono più propenso a tenere le categorie di settembre o al massimo a fare un cambio a Gennaio ("i passaggi di metà stagione"). Fare modifiche a Giugno, vuol dire mandare per esempio, il ragazzino che si è fatto un culo tanto, per vincere i C.I 4c, a farsi massacrare nei terza, solo perchè magari è salito in classifica negli ultimi posti dei terza.
    Idem, per il "Palmarucci". Se a settembre era Quinta ed si è impegnato tanto, che ci vogliamo fare? Facciamo la gara al ribasso, in cui il Titolo Italiano, lo assegnamo ai più "mediocri" che non sono saliti in classifica?
     
  9. cunni

    cunni Utente Noto

    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Nelle vostre teorie UFO sottovalutate il problema del metodo di calcolo punti classifiche, infatti esistono UFO che giocano e non hanno mai smesso, ma magari militano solo in campionati regionali C2 senza perdere mai una partita e si ritrovano cmq sempre con una classifica non superiore alla 500/600, però magari son stati 100/120.
    E vi assicuro che ci sono ci sono!!!!
     
  10. ZZTOP

    ZZTOP fanzz

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    IL CAMPIONE ITALIANO è SOLAMENTE UNO !!
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 10 Lug 2013 ---
    :D
    STRAQUOTO LE 10 -12 CATEGORIE
    CHE IN POCHI HANNO PERCEPITO MA SI INSISTE O CON LA TAVOLOZZA DEI COLORI O CON STE 5 CATEGORIE DEL MENGA : SEGNO DI MANCANZA DI VOLONTA' E MANCANZA DI VISIONE DEL MERCATO PONG !!

    TI CONTESTO UN POCHETTINO LA SECONDA PARTE DEL DISCORSO....SPESSO A VOLTE ...NON è COSI' ABISSALE IL GAP TRA UN 600 E ALCUNI 2000.... PIU' PROBABILE LA VERSIONE 1900...4500...MA 600...2000....MA....MA...


    CHISSA' LO CHIEDO SEMPRE , MA SIAMO ITALIENI IN UN ITALOICO PAESE....
    CHISSA' Perché NON VENGONO ANALIZZATE LE CATEGORIE DELLE NAZIONI PONG PIU' EVOLUTE? ...

    NOI pasta e fagioli !!

    GLI ALTRI UN INTELLIGENTE BUFFET CHE TI PORTA DAL welkom dish AL CAFFè PASSANDO PER MOLTE PORTATE !!

    ”Noi siamo quello che mangiamo”.

    e per piacere non tiriamo in ballo i montepremi....

    i tornei dei pigs & dogs son sempre in overbooking !

    E STA BARACCA STA IN PIEDI PER I PIG&DOGS !!
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2013
  11. superciuk

    superciuk Si fa Giorno e cala la notte.

    Gli esempi servono per esplicitare una determinata situazione.
    Quest'anno l'esempio è caduto sul bravissimo ragazzino.
    L'anno scorso mi sembra fosse Tentoni (che udite udite era pure straniero ;)).
    A rimini c'era un noto utente del forum tal Delli Carri.

    Nessuno (io no di certo) vuole colpevolizzare l'atleta.
    Fra l'altro nei casi specifici dire che "è troppo bravo" non mi sembra equivalga a dargli una pedata nel cu.lo.
    Si tratta di dare significato alle parole.
    Si tratta di dare valore (il corretto valore) ad una determinata categoria.
    Altrimenti stiamo giocando a qualcosa di diverso che non ha nulla a che vedere con una valutazione tecnica.

    Nell'estremità dell'esempio concordo con Seguso.
    Chiaro che il primo e l'ultimo hanno pochino da spartire, così è dappertutto. Anche in F1 c'è chi arriva primo e chi finisce doppiato ma non fanno correre una "500".

    Se riesco :D:azz: questo è il mio ultimo intervento, quel che mi sentivo di dire l'ho detto e non ho una mission da compiere.
     
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    ZZ, sia chiaro, i tornei sono un'altra cosa dal discorso che faccio io. La Fitet può anche coltivare l'amatoriale, non dico questo. E' bello che si abbiano tante categorie da soddisfare tutti.. anzi di più.

    Diverso il discorso per i Campionati Italiani.

    Vorrei fosse chiaro.

    Posso sbagliarmi, prendetela per una catsata e non state neanche a commentarmela, ma temo che i titoletti possano diventare un boomerang se qualche ragazzo dovesse accontentarsi di vincerne qualcuno.. portarsi a casa uno scudetto e una maglietta tricolore da postare su facebook e vivacchiare di rendita con le ragazzine e con gli amici ;)
    Gira e rigira siamo caduti tutti nella trappola del "titolo italiano" .

    Se ci sono 5 "titoli" ce ne possono stare N (enne)... fino al Titolo di Campione Italiano Ennesima Categoria.
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2013
  13. bampao

    bampao Utente

    Nome e Cognome:
    PAOLO BARISONE
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    ASD GSTT San Salvatore
    Io concordo pienamente con manteman . Io ho inziato a tennistavolo tardi a 16 anni e ho giocato a bocce dai 6 anni ai 15 anni che è un sport minore niente a che vedere con calcio, basket ... . Già neglia anni 80 a bocce ma non solo in serie A in tutte le serie se andavi avanti nelle gare i primi otto prendevano un premio in denaro (ovviamente per il primo e il secondo era buono e poi diminuiva ... ) o medaglie d'oro ... Non capisco perchè nel tennistavolo non debba essere così ... Non dico che uno debba lucrare ma perchè uno che vince o arriva quasi in fondo ad un torneo deve vincere una piccola coppetta ... MA ANCHE IO QUEST'ANNO COME MANTE PASSO VETERANO E FORSE HO IDEE OBSOLETE o forse devo riprendere a giocare a bocce perchè a tennistavolo sono troppo scarso ...
     
  14. superciuk

    superciuk Si fa Giorno e cala la notte.

    Prendila sul ridere ;) ma il tuo intervento mi ha fatto pensare a:

    (Asterix e il paiolo, p.45).
    (Dopo aver ascoltato a lungo Asterix discutere)

    Ob.:«Qualcuno potrebbe spiegarlo anche a me allora?»,
    Ast.:«Tu occupati degli altri!»,
    Ob.:«Va bene! Ma tu dopo mi spiegherai, eh?», «Spero che Asterix me lo spieghi. In genere vorrei sapere perché combattiamo».

    Scusate ho già mancato... :azz::D
     
    A musicalle piace questo elemento.
  15. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Ricordo che mio papà portava a casa delle belle medagliette in oro 750. I premi sono necessari, soprattutto quando si entra nella fascia semi/pro.

    Temo che le medaglie in oro o i premi in denaro abbiano delle limitazioni da Statuto del Coni per gli sports dilettantistici. Forse i premi in natura sono possibili, con convenzioni ad hoc coi distributori di mateiale.. per esempio.

    Un buono spesa del valore di tot. euro.. non una maglia extralarge per un bambino. :)
     
  16. Lostboi

    Lostboi Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Andrea B
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club - Genova

    Se ritenete inutile o anche ingiusto, il titolo Italiano di categoria "N", non vi è motivo, per affannarsi ad eliminare gli "UFO" o far scalare di categoria a maggio i giovinetti più promettenti.
    Io credo che se invece è giusto che uno sport amatoriale assegni diversi gradi di titoli, allora sia necessario, che un giocatore possa impostare la stagione, per raggiungere certi traguardi, senza che le carte gli vengano cambiate in corsa.
    Il ragazzino, che a Settembre è 2150 della classifica, credo si faccia il mazzo, perchè tra i suoi obbiettivi, c'è anche quello di vincere il titolo della categoria a lui assegnata.
    Dirgli che le categorie non servono a nulla, perchè lui deve puntare al titolo assoluto tra 10 anni.. credo non sia stimolante.

    Io vedo2 strade:
    1)Eliminiamo i C.I di categoria e facciamo solo il campione assoluto
    2)Conserviamo le categorie, ma a sto punto, non possiamo cambiare a maggio per eliminare tutti quelli che si sono sbattuti di più per far vincere quelli che hanno combinato poco...

    Tutti qui.
     
  17. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Da un punto di vista del merito, ho già scritto più e più volte, che è giusto sancire con la vittoria in una categoria nella quale hai lottato fino a quel momento. E su questo sono stato parecchio in dubbio, perché in Regione il Campionato Regionale se lo potevano contendere quelli rimasti e non i migliori.

    Io parto però da una logica che non deve fermarsi al piccolo alloro. I giovani in crescita hanno i titoli giovanili.

    Gli amatori possono benissimo fare il torneo di qualificazione nazionale (sul posto) insieme ai giovani in crescita. Gli amatori vincono il prosciutto e si accontentano.. i giovani bravini che vanno avanti dovrebbero trovare nell'ammissione all'Assoluto, nella possibilità di incontrare Bobocica nel girone, il Premio.

    Invece ci preoccupiamo che Bobocica non li asfalti!

    Ti chiedo: se ci fosse l'obbligo di una sola categoria agli italiani (cosa che contrasta con la logica del mucchio che interessa a Fitetour) e tu fossi il coach di un ragazzino bravino che è salito 700 ma che ad inizio anno era 5a, gli faresti fare i C.I. 5a o i C.I. 4a?
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2013
    A senigallia piace questo elemento.
  18. ZZTOP

    ZZTOP fanzz

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    :)
    tranqi beta era un Pourparler ... tra me e me passando da un post di lostboi :D

    penso ti sia chiaro da mo che non amo e non condivido questo italoico o itelieno modo di fare le cose.... a livello europeo hanno tutti una sfilza di gradini nel ranking , e come sai a me dei VIPS nn me ne frega na pippa ,
    questo è il mio passatempo ,il mio sport diciamo cosi' .... ;)

    ma il movimento è della base e la base ....

    la base MERITA di piu' !!

    perché la base , ovvero i 4ta e i 5ta attuali non si tesserano CSI ?

    lasciateli li loro e le loro scatole coi pastelli colorati !!
    lasciateli li loro e i loro tornei fatti alla C a ZZ o...

    lasciateli li....

    poi vediamo se non si svegliano !!
     
    Ultima modifica: 10 Lug 2013
    A senigallia e eta beta piace questo messaggio.
  19. TiborKlampar

    TiborKlampar Rabarama's fan Staff Member

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Condivido in toto ma farei una precisazione...
    In una logica tecnico-sportiva, si giustifica la bambina in crescita esponenziale, come livello tecnico, che incontra la Rantseva.. Ma, come dici tu, nell'Assoluto, mai nel 5a ctg (o 4a, cambia niente).
     
    A eta beta piace questo elemento.
  20. Sette

    Sette 'zzo guardi?

    Nome e Cognome:
    Omar Biagi
    Squadra:
    TT Forte Dei Marmi 2008
    Scusate, ma non è che si debbano abolire i titoli di campione italiano di categoria.. anzi.
    Per dire.. in Toscana quest'anno c'è stata l'edizione dei campionati regionali di categoria dopo secoli che non venivano disputati e io l'ho trovata un'ottima iniziativa. La "coppetta" (coppetta un par di palle, io non so che darei per vincere anche solo quella regionale 5a), credo serva da stimolo per tutti, sia per quelli (pochi) che possono aspirare a diventare campione italiano assoluto, sia per tutti quelli che invece possono aspirare a diventare campioni di 3a ma mai di 2a, sia a quelli non ce la faranno mai a fare niente di serio, ma magari potranno arrivare in fondo a un italiano 5a e trarne un po' di soddisfazione.
    Resta inteso che IL campione italiano è uno e solo uno, su questo non ci piove.
    Io non ci vedo niente di inadatto a una federazione olimpica e credo sia un giusto compromesso per mantenere un buon numero di iscritti, senza perdere in credibilità.

    Il nodo vero sta nel decidere qual è il requisito per la partecipazione a questi tornei:

    - si vuole premiare l'atleta in crescita, tipo il solito Palmarucci (gli verrà un acufene, poverino)? E allora il sistema attuale va benissimo.
    - si vuole rendere il campionato di categoria più equilibrato e mandare ogni atleta al "suo" posto? E allora bisogna far valere l'ultima classifica, che poi sarebbe anche una sorta di qualificazione su base stagionale, se vogliamo.

    Però questa è una scelta politica. Non ce n'è una giusta e una sbagliata, secondo me..

    Infine, credo che il problema dello squilibrio fra il primo e l'ultimo di una categoria (o di una fascia, non cambia niente) sia fisiologico e normale e ci saranno sempre i 3a bassi, i 4a alti etc..
    Forse questo squilibrio si avverte più pesantemente in basso, dove in effetti una 6a categoria (o fascia) potrebbe essere utile.
     
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina