1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

inizio campionati dopo covid....no durante covid

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da Chicco, 15 Lug 2020.

  1. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Non la "buttata"No!,direi proprio No!
    La "nuttata" e' quella che deve passare,speriamo "passi" presto.
    ettore
     
  2. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Questo lo definisco "pedagogico" e lo utilizzerei per i negazionisti...
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 17 Ott 2020, Data originale: 17 Ott 2020 ---
    Non hai risposto alla mia domanda: quali sono i dati che il governo nasconde? Cosa ci dovrebbe essere detto chiaramente in faccia? La tua opinione (assurdo sospendere il calcetto all’aperto e tenere aperte le palestre) è rispettabile, ma se permetti preferisco ascoltare l'opinione del Comitato scientifico, filtrato inevitabilmente dal Governo, che deve mediare tra le esigenze della scienza (che ci vorrebbe tutti in clausura, perchè è l'unico mezzo per evitare il contagio) e quelle dell'economia (che va dall'industria al commercio e comprende il calcetto e le palestre).

    La nostra fortuna è non essere uno sport di contatto, per cui se la situazione non peggiorerà troppo, riusciremo a cominciare per poi magari fermarci in caso di lockdown, che stavolta durerà solo 2-3 settimane (fonte Crisanti) e poi si riprenderà con un saliscendi che dipenderà dal numero di contagi.

    Dovrebbe essere chiaro a tutti che si va per tentativi, ma non mi sembra che nel resto del mondo vada granchè meglio, per cui eviterei di buttarla in politica...
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 17 Ott 2020 ---
    Il problema della indisponibilità degli impianti era già presente prima di queste ultime restrizioni (che nel tennistavolo riguardano solo la Campania, in Lombardia per ora si gioca), per cui chi non aveva la palestra non poteva iscriversi ai campionati. Se la chiusura delle palestre avvenisse a campionato iniziato la causa di forza maggiore si applicherebbe automaticamente
     
  3. Mattia30

    Mattia30 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Bisognerebbe guardare gli indici di contagio e le percentuali dei contagiati sui tamponi. Non conta nulla leggere i numeri duri e crudi. Ho ascoltato un ministro narrare una bella storiella: la scuola non è il problema perché porta il 4% dei contagi. Ebbene qual era la media nazionale: il 4.5%, ossia appena superiore. Quello che invoco è una decisione immediata: o ci si ferma ora o mai più. Non si può temporeggiare ulteriormente a mio avviso. I contagiati saliranno (già lo si sa). Spero non vengano usati come “pretesto” per interrompere la stagione tra una o due settimane. Ci sono scenari prevedibili per cui non serve aspettare. Serve una presa di posizione immediata.
     
    A lolloping piace questo elemento.
  4. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Non so quale ministro hai sentito: dopo un mese gli studenti contagiati sono lo 0,08% del totale, mentre per il personale docente la percentuale è dello 0,13% (fonte Miur).

    Gli ultimi dati sui contagi ci dicono che nella scuola sono stati trovati solo il 2,5% di tutti i casi di trasmissione, mentre il 77% avviene in famiglia (fonte "Il fatto quotidiano")
     
  5. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    sembrano cifre irrisorie .... ma come si è detto ci sarebbe da capire quanti tamponi o che tipo di controlli sono stati effettuati(quindi prendo con le molle qualsiasi tipo di cifre. Se una classe va in quarantena (con una buona probabilità di avere diversi asintomatici (frequenti fra in giovani) il virus si trasmette in famiglia comunque .
    la scuola ,ma così tutte le altre attività che causano frequentazione di luoghi comuni e o movimentano le persone potenzialmente sono veicolo di contagio. Se vogliamo dirla in breve :eek: si cambia per davvero modo di vivere la vita di tutti i giorni in funzione di questa realtà (che molti hanno ancora confusa per cattiva informazione) una volta per tutte o si torna a starcene chiusi in una stanza (meglio a casa che...
    in ospedale.) La famosa legge fisica (ad ogni azione corrisponde una reazione etc....) non vale in questo caso perchè le reazioni della gente e dei governi inseguono, invece di anticipare e prevenire.
    Così come la Federazione dovrebbe preparare un bel piano di rilancio per il tt "non di contatto" anche se fatto al chiuso(basta seguire i protocolli e avere un carico virale basso in palestra) per dare una alternativa ai ragazzi che è assurdo non possano avere la possibilità di svagarsi e far un po di movimento per il loro equilibrio psicofisico. Ma da fare subito.....
     
  6. MR92

    MR92 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Una domanda... ma come mai la federazione non ha fatto partire i campionati anche prima di altri sport? Pur non essendo uno sport di contatto e avendo protocolli più “facili” da far rispettare non si è fatto nulla per giocare anzi saremo (se mai inizieremo) forse l’ultimo sport a cominciare l’attività agonistica... qualcuno ha già fatto tornei altri in programma probabilmente (spero di no) saranno sospesi per DPCM
     
  7. demonxsd

    demonxsd Utente Noto


    Probabilmente per indisponibilità palestre del settore non professionistico, e poter partire quasi tutti insieme (pro e non)
     
    A off-ready piace questo elemento.
  8. MR92

    MR92 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Da quel che so e da quello che dice il presidente della mia società, non si è mai parlato di indisponibilità di palestre, anche perchè (mio parere personale) se non erano disponibili 1/2 mesi fa non vedo come possano essere disponibili ora
     
  9. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Azione per il rilancio del Tennis Tavolo di questi tempi .
    Doppio mi.piace.Ma...come farlo?
    Ci dovrebbero essere dei periodi di prova offerti gratuitamente,
    insomma un'azione graduale
    e ben congeniata,molti non lasceranno facilmente la propria
    disciplina sportiva fin qui attuata,che significa rompere con il proprio gruppo amicale,incrinare tradizioni familiari inveterate(di lunga data),orari,impegni di giornata vari,in un momento in cui neppure noi abbiamo certezza delle palestre.Continueremo a raccogliere
    "alla spicciolata",mi sa.
    In primis occorrerebbe fare conoscere davvero il nostro sport, cioè azioni mirate per un pubblico distratto.Una campagna promozionale degna di nome,fatta da professionisti,non solo del ping -pong,ma dell'immagine e poi,dopo,del marketing.Dove sono questi professionisti?
    ettore
     
  10. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    Ettore, come dirigente di asd e come 1° livello Coni non mi permetterei mai di "rubare" atleti ad altri sport solo per meri motivi di situazione contingente, bensi approfittare di far conoscere meglio questo sport dando la possibilità di fare attività. Come aderente al centro CAOS sono convinto che i giovani debbano provare e fare tanti sport per affinare quelle particolari doti motorie specifiche di ognuno . Apertura mentale da inculcare anche nelle famiglie .
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 18 Ott 2020, Data originale: 18 Ott 2020 ---
    Molte delle cose dette ora da Conte mettono a rischio il prosieguo dell 'attività ( anche i tornei già in programma?) sia a livello federale sia a livello palestre (rischio fermo allenamenti) e per di più peggiora la difficoltà della disponibilità di palestre scolastiche visto che la flessibilità nell'organizzazione scolastica porta indubbiamente a considerare orari pomeridiani curricolari.
     
    A lolloping piace questo elemento.
  11. demonxsd

    demonxsd Utente Noto


    Beh pensa se fosse partito ad inizio ottobre come era di solito e ti ritrovavi con lamentele per palestre ecc ecc.

    L'approccio adatto sarebbe stato programmare una partenza a gennaio sapendo che era molto probabile una seconda ondata.. incrementata dalla negligenza della gente.
     
    A Tsunami!, Sartori Giovanni, lolloping e 1 altro utente piace questo messaggio.
  12. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    non sono razzista, ma qui in Sicilia (ci verrei ad abitare subito) la mascherina la porta il 30% delle persone, i turisti quasi tutti a parte una piccola percentuale di stranieri. Se ci fossero più alte percentuali di contagio non so cosa accadrebbe.
     
  13. Jarod64

    Jarod64 Utente

  14. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    I fatti contingenti
    Sono proprio i fatti contingenti,spesso quelli di lunga durata, che possono indirizzare e /o far cambiare opinione in merito ad un'attività sportiva,lasciandone una per sceglierne un altra,facendo andare in auge una a scapito di un'altra,ormai sulla via del tramonto dopo i fasti,o le vette raggiunte in passato.Quanti esempi in negativo vedi la nobile arte della boxe,
    gli sports equestri,le corse ciclistiche su pista,gimcane di go-karts non se ne vedono più come qualche tempo fa tempo fa.Le sofferenze di molti sports in termini di affiliazioni e di scarso attaccamento ci vengono raccontate giornalmente sulla stampa.Come pure vanno registrati esempi positivi di "boom"acclamati e di vere e proprie rinascite per alcuni sports
    che ora vanno per la maggiore,Convid 19 permettendo.
    In mezzo ci stanno i furbi che sanno come maneggiare per sopravvivere.Esempio ieri ho partecipato ad una rievocazione storica,con tanto di armigeri,rulli di tamburo,
    sbandieratori,tende d'accampamento e stands di vario genere allestiti presso il laghetto pesca-sportivo di un paese qui vicino.L'entrata era "gratuita",previo l'obbligo di un cartellino assicurativo del costo di 5 euro per accedere nell'area riservata agli spettacoli sulle rive.Una volta dentro con la tessera assicurativa in mano,leggo chi è l'Ente organizzatore della manifestazione:"Federazione Pescatori D.S.regionali,quindi locali".Da oggi quella A.D.S. e quella Federazione potranno contare su un quattromila tessere e quindi adesioni in più rispetto a ieri,con tutti i benefici che a fine festa,beati loro,ne conseguiranno.E senza concedere la possibilità di pescare alcunchè ai nuovi tesserati.Detto per inciso laghetto,parco e zona fiera erano ben curati,erba tagliata di recente,il tutto ben condotto e organizzato a dovere.Una bella astuta manovra,per dire come le varie Ass.sportive si attrezzano,una ne pensano e 1oo ne fanno per ingrossare le proprie fila e attrarre nuovi adepti.Avremmo da imparare.
    "Apertura mentale da inculcare anche nelle famiglie "
    "Inculcare"?No,questo proprio no!per aprirci e andare incontro
    a famiglie e ad eventuali nuovi interessati al tennis tavolo,dovremmo,dovremo senz'altro cambiare,affinare, renderlo più accativante anche il linguaggio.
    ettore
     
  15. Mattia30

    Mattia30 Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Interessanti questi dati ma mi chiedo: se un ragazzo venisse contagiato a scuola e successivamente contagiasse la famiglia come viene considerato? Per me è un contagio scolastico quello. Etichettarlo come contagio di famiglia svierebbe il problema. Esattamente come in contagio di lavoro trasportato in famiglia andrebbe etichettato in modo diverso. È ovvio che siano alti i contagi familiari ma si dovrebbe scendere più nei particolari, snocciolando le varie questioni.
    Come regione dal punto di vista pongistico , in questi tre weekend abbiamo perso l’occasione di giocare a mio avviso, come invece è avvenuto in Emilia Romagna. Quest’anno, purtroppo, bisogna agire con celerità senza perdersi in inutili giri di parole.
     
    A MR92 e lolloping piace questo messaggio.
  16. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    comunque si allontana sempre più l'inizio . Anche se sono usciti i gironi regionali il prox DPCM ci taglia la possibilità di spostamenti non necessari al di fuori del comune di residenza una specie di mini lockdown . Inoltre sono stati aggiornati i protocolli anche se non ho la possibilità di leggerli,che son più restrittivi immagino....
     
  17. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Urca, hai qualche talpa all'interno del Governo?
     
  18. Tsunami!

    Tsunami! Moderatore mercatino Staff Member

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT tennistavolo Parabiago
    Chiusura anticipata alle 18 di bar, ristoranti e delle altre attività: la proposta del governo

    ''fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessita o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune''
     
  19. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Allego il nuovo protocollo sportivo: niente di nuovo, mi sembra...

    Attendiamo il nuovo DPCM. Se il testo finale consentisse gli spostamenti "per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune'' ci starebbe anche la pratica sportiva agonistica. Speriamo ci sia qualche riga in più di chiarimento
     

    Files Allegati:

  20. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    :rolleyes:
    non sembra previsto anche il blocco delle attività sportive legate al coni. rimangono da superare le limitazioni con adeguate contromisure ma che siano accettabili per chiunque controlli. Mi son rotto di fare tutti i giorni autocertificazioni....inoltre mi immagino già delle trasferte tutti mascherati in due su ogni macchina.... siamo in 5 in squadra under 16....... ci van due accompagnatori ... costi raddoppiati
    E l'accompagnatore è considerato "pubblico"? sta fuori al freddo e al gelo?:LOL:
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 25 Ott 2020, Data originale: 24 Ott 2020 ---
    Rispetto alla bozza di ieri sera letta in anticipo oggi è stata aggiunta la voce "all Aperto" che purtroppo ci frega. quindi a meno di decisioni "strane" è probabile che nulla si faccia a novembre nemmeno allenamenti nonostante protocolli. (assurdo)
     
    A bvzm71, lolloping, Sartori Giovanni e 1 altro utente piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina