1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

gomme lisce OX

Discussione in 'Regole e Regolamenti' iniziata da Alastra, 10 Ott 2022.

  1. vg.

    vg. Utente Noto

    Oies
     
    A eta beta piace questo elemento.
  2. vg.

    vg. Utente Noto

    E' la spugna cacchissima spugna di Decathlon che fa diventare il "complesso" racchetta praticamente una antispin morta. Tolta la spugna quel poco di gomma del topsheet si rianima.
    Per tutto il resto e per tutte le prove che ho fatto ho visto linearità di risultati, nessuna contraddizione.

    - la spugna funziona come una molla (e ci sono molle lentittime, lente, medie, veloci, velocissime)

    - il topsheet deve fare atrito sulla palla, e ci sono 2 vie:
    - 1 aumenti la superfice di contatto con la palla per fare questo la palla entra nella spugna.
    - 2 aumenti il coefficente di atrito del topsheet.

    Sia nel caso 1 che nel caso 2 la spugna sotto è messa con densità e reattività coerenti con il risultato che si vuole ottenere ossia : una gomma veloce, che generi tanto spin e che abbia controllo.

    Ho anche fatto una prova con la presina dell'Ikea in silicone.
    Velocità ok..... basta colpire "piatto"
    Spin ..... basta colpire con inclinazione di 45° (+ -) qualcosa esce
    Controllo...... zero, meglio andare a mangiare carrube:D
     

    Files Allegati:

    Ultima modifica: 24 Ott 2022
    A ggreco piace questo elemento.
  3. Fulvio Cenci

    Fulvio Cenci Utente

    Nome e Cognome:
    Fulvio Cenci
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TTS Salsomaggiore
    è lunedì ho mal di testa e tendo a straparlare, perdonatemi...

    Sbaglio o l'analisi dell'evento in interesse è macchiata dal limitato numero di campioni sperimentali di supporti testati e da un troppo elevato numero di variabili?
    VG ha sottolineato , ritengo giustamente, che la racchetta da lui analizzata aveva quel comportamento.
    Vista l'enormità di materiali in commercio, la possibile diversità sulla forza di presa sull'impugnatura, le discrete diversità fisiologie della mano in gioco (una con più carne e una con meno carne) credo non sia troppo azzardato poter dire che un comportamento osservato su 1, 5, 15, 50 telai necessiterebbe di uniformare più fattori prima di poter dire qualcosa di diverso rispetto a quanto ha detto VG;
    "nel mio caso si comporta in questo modo..."

    Riguardo al discorso del possibile maggiore spin generato da una gomma liscia montata OX, in balistica terminale osserviamo fenomeni parecchio strani che potrebbero assomigliare a quelli dell'impatto della pallina sulla racchetta.
    Ipotesi, la gomma in oggetto è generalmente montata e pensata per lavorare con una piuma, le sue caratteristiche di deformazione o di resistenza a deformazione sono ben modificare dal comportamento di assorbimento e rilascio della piuma. Togliendo il fattore assorbimento dell'urto e deformazione della superficie di contatto non è ipotizzabile che la pressione specifica gomma pallina aumentino al punto da poter rimarcare una differenza? Senza poter confrontare le tracce di contatto del prima e del dopo che certezza abbiamo relativamente all'effettivo aumento di superficie di contatto generato dalla piuma? Se fossero i puntini interni a garantire la stra grande maggioranza di questo aumento di traccia?
     
    A off-ready e vg. piace questo messaggio.
  4. vg.

    vg. Utente Noto

    Hola Fulvio, in effetti i miei esperimenti valgono per quello che è il limitatissimo range di elementi campionati (cazzaiola, ora che mi leggo sembra proprio che parli uno che conosce l'argomento :D:D:D)

    Pero' ho analizzato anche tantissimi campioni di Forst Kronen :D:D:D
     
    A Sartori Giovanni piace questo elemento.
  5. ricsco

    ricsco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Pierino Mazzetto C
    Hola Fulvio, in effetti i miei esperimenti valgono per quello che è il limitatissimo range di elementi campionati (cazzaiola, ora che mi leggo sembra proprio che parli uno che conosce l'argomento :D:D:D)
    R: Appunto, pochi elementi, solito vizio di estrapolare da poche prove...

    Pero' ho analizzato anche tantissimi campioni di Forst Kronen :D:D:D
    R: Oltre un certo limite questi buonissimi e validissimi campioni annebbiano lo sperimentatore e aumentano l'errore sui risultati (Principio di indeterminazione Forst Kronen :rotfl:)

    (Avevo promesso di uscire, ma @vg. merita sempre la mia attenzione!)
    Ma non abbiamo niente di meglio da fare di stare su questo FORUM a sproloquiare? Uffa!:p
     
  6. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA
    Continuo a pensare che questa discussione, seppur interessante, abbia un vizio di fondo:
    - Una racchetta del Decathlon da 2,50/5,00/10,00/30,00€ non può essere considerata come attrezzo su cui fare delle considerazioni in un contesto di "Tennistavolo Agonistico" di scarso/medio/alto livello.

    Questo non perchè voglia in qualche modo discriminare le racchette del dechatlon ma perchè parliamo di attrezzi completamente differenti da utilizzare in contesti completamente differenti.

    Le gomme (ITTF) che, nelle loro mille combinazioni possibili, passano dalle cinesi da 4€ alle più costose Butterfly da 80€ a pezzo, sono costruite per dare Velocità/Effetto/Controllo insieme (nello stesso colpo), e sono assemblate con combinazioni di spugne/topsheet/spessori studiati per rendere al massimo nello stile di gioco per cui sono state prodotte.

    Per esempio:
    - Se sei un attaccante: guarda un video dei cinesi, quelli bravi.. fanno bei top e controtop da 3 metri di distanza dal tavolo, pensi che sarebbe possibile farlo senza le gomme spessore MAXXXXL che trovi nei siti specializzati nella categoria "OFF+"? ... magari si, ma la qualità della palla che arriverà dall'altro lato non sarà mai "ottimale" (bilanciamento spin/speed/control) e dopo 3 controtop puoi andare dal fisiatra a farti curare la spalla..
    - Sei un difensore: guardati un video delle difensore dell'est, quelle brave... fanno mille chop da 3 metri dal tavolo per poi tirare un top arrotatissimo e con discreta velocità per chiudere il punto... pensi sia possibile farlo senza gomme specifiche per quel tipo di gioco... magari si, ma come al punto precedente per far passare il top dall'altro lato del tavolo, con una gomma da 1.5mm, da quella distanza, ci vuole Braccio di Ferro
    - Sei un bloccatore: ci sono giocatori che hanno costruito la loro carriera sull'abilità di appoggiarsi sullo speed e spin dell'avversario per farlo sfruttano combinazioni gomme/telaio che pur essendo molto veloci grazie a, piume morbide da un lato o durissime dall'altro, gli permettono di appoggiarsi sui colpi avversari piazzando la palla veloce e profonda fino a mandare fuori giri l'avversario. Puoi farlo anche con la gomma del decathlol ma il tuo block ritornerà dall'altro lato a 2 all'ora ed è molto probabile che ti prendano a pallate.

    Detto questo, le gomme (ITTF) sono costruite per esprimere un tipo di gioco che è fatto di questo: top, controtop, servizi carichi di effetto e veloci, palleggi corti o profondi, chop, schiacciate, etc.. e sono fatte in modo che facciano bene una di queste cose e discretamente tutte le altre.

    Per valutare come si comportino e quale sia meglio o peggio bisogna provarle nei contesti di gioco di cui sopra, una prova statica con pallina che cade da 20cm non può dare un risultato valido perchè le forze in gioco sono completamente diverse .. è un po' come quando gonfio la ruota anteriore della MTB a 1.5 atm, sull'asfalto sembra andare benissimo ma, nello sterrato, alla prima buca taglio la camera d'aria.
     
    A eta beta, ggreco, neutro e 3 altri utenti piace questo messaggio.
  7. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Assa fa a Maronn.......ovvero finalmente un approccio normale alla discussione, visto che fior di scienziati lavorano sulle gomme, addentrarsi eccessivamente diventa a mio avviso poco utile per chi legge
     
    A gspix piace questo elemento.
  8. Fulvio Cenci

    Fulvio Cenci Utente

    Nome e Cognome:
    Fulvio Cenci
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TTS Salsomaggiore
    Esattamente!!! e anche una standardizzazione del risultato è difficile per le diversità fisiologiche dei giocatori che indurranno comportamenti vibratori diversi del telaio.
     
  9. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    io con lisce veloci 0x non ho fatto prove perchè mi sono detto: se nessuno le usa ci sarà un motivo
    prove ne ho fatte invece in quantità industriale con le lp e la conclusione è che
    - a legno sono più veloci che su normali spugne
    - su spugne normali sono più veloci che su spugne studiate per rallentare, come direbbe monsieur de la Palice.
    per lo spin
    - più la palla affonda in qualcosa, maggiore è lo spin che "sente", che per una lp non è un pregio (a parte i chopper), io avverto la differenza anche tra un legno duro e uno morbido
    ed ero giunto alla convinzione che ciò valesse anche per le lisce, magari alla prima occasione provo, ovviamente non deassemblando materiale improponibile.
    tanto per non lasciare ad altri il monopolio di far tesoro solo della propria esperienza
     
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Non le usa nessuno perché non sono omologabili secondo gli standards ITTF.

    Anche perché non sono sicuro che i puntini srarebbero attaccati a lungo, anche col biadesivo, col rischio di avere zone scollate random.
     
  11. lupo alberto

    lupo alberto a tempo a tempo, chi sà sà e chi un sà su' danno

    se fossero vantaggiose qualcuno, ovviamente riprovevole, scorretto e "crocefisso in sala mensa! "cit.Fantozzi., potrebbe giocare su legno (balsa o altro) o su sughero con solo la parte esterna e in vista, di spugna
    oppure inzuppare una spugna di colla (anche vinavil) fino a renderla dura (escluderei buffe pasticche azzurre)
    ma io non ho mai avuto sentore di simili lacchezzi
    io credo che se avessero un perchè, così come sono uscite gpiume rallentanti, sarebbero uscite anche gpiume dure simil-legno
    cmq proverò

    con l'attack magari si, e ulteriormente induriresti
     
    Ultima modifica: 25 Ott 2022
    A eta beta piace questo elemento.
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Liscia OX e sughero : doppia infrazione. :D
     
    A lupo alberto piace questo elemento.
  13. Sartori Giovanni

    Sartori Giovanni seguace gruppo rinco

    Nome e Cognome:
    Giovanni Sartori
    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Squadra:
    Leoniana Vicenza
    grazie a tutti voi fancazzisti della racchetta per avere risvegliato in me quella sana voglia di sperimentare nuove cavolate da provare in palestra..domani sera faccio questa prova e vi saprò dire:cool::cool::cool::cool::birra::birra::birra::birra::birra::birra::birra::birra::birra:
     
    A Fulvio Cenci piace questo elemento.
  14. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Ricordo altresì che la velocità, come la potenza, "è nulla senza controllo" (cit.).
    Ho giocato in un bowling con delle racchette durissime con sughero: la pallina schizzava incontrollabile a meno di non toccare appena la palla eseguendo un palleggio.
    Quindi sì: su legno i rivestimenti sono più veloci, ma inservibili a meno che non siano gommosi (LP, MP e SP). Le lisce si potrebbero anche usare, ma non c'è alcun vantaggio se non c'è una piuma sotto che aggiunga un effetto fionda.
    Posso concordare sul fatto che se uno gioca al tavolo di scambio e block magari uno spessore più sottile aiuta (cfr. Massimo Sueri, 2a degli anni 70 che usava Sriver sottili 1.3 mm dritto e rovescio).
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 28 Ott 2022, Data originale: 28 Ott 2022 ---
    P.S.: ho utilizzato in carriera di recente una media con piuma 1.2 ed un'altra con piuma 1.8.
    L'effetto catapulta o fionda che si ottiene con la piuma più spessa consente accelerazioni ben maggiori, perché l'energia che il giocatore trasmette alla pallina è maggiore se la stessa è accompagnata grazie all'azione della gommapiuma.
    Paragonare la situazione in cui la pallina colpisce la racchetta ferma con quella in cui invece una pallina viene colpita dalla racchetta guidata da un atleta mi sembra totalmente errato.
     
    A eta beta, vg., VUAAZ e 1 altro utente piace questo messaggio.
  15. Fulvio Cenci

    Fulvio Cenci Utente

    Nome e Cognome:
    Fulvio Cenci
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TTS Salsomaggiore
    In effetti non dovrebbe essere diverso in senso assoluto a parità di velocità per la parte di reazione della gomma ma DOVREBBE divergere per la parte di azione del telaio, che essendo sottoposto ad accelerazione e flessione DOVREBBE conferire un minimo effetto in più alla palla. Ma anche li... la tecnica di esecuzione del colpo fa differenza o meglio, il genere di colpo. Un'arrotata non risente del fattore telaio come può farlo un altro genere di scambio(tralasciando il fattore peso e relativa velocità di esecuzione).
    Non trovate?

    A mio avviso l'analisi delle gomme dovrebbe essere compiuta con le stesse montate su elementi statici e anaelastici, tipo un cristallo da 8m. La palla dovrebbe essere lanciata da un robot per stabilizzare le velocità e le reazioni dovrebbero essere misurate in funzione degli angoli d'impatto. Non so se i robot possano anche conferire spin alle palle nel qualcaso le reazioni si potrebbero misurare con e senza spin.
    Questo per azzerare le sensazioni personali e le diversità dei supporti o dei modi d'impugnare i telai.

    Di sicuro i produttori avranno protocolli di prova che sarebbe molto interessante conoscere.
     
  16. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Ti prego...
    La palla dovrebbe essere lanciata da un robot...questo per azzerare le sensazioni personali...(/Quote...)
    Ti prego Fulvio, non metterti anche tu adesso, così detto e fatto,dove sta la poesia,una volta ridimensionato coinvolgimento e aspettative personali di ciascuno di noi?
    ettore
     
  17. Fulvio Cenci

    Fulvio Cenci Utente

    Nome e Cognome:
    Fulvio Cenci
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TTS Salsomaggiore
    Non si voglia mai togliere il coinvolgimento, ma sono abituato a lavorare per eseguire valutazioni che certifichino un risultato certo con meno variabili possibili in gioco.
    Una volta descritto il risultato è l'uomo a preferire una o l'altra soluzione in funzione comunque delle sue caratteristiche. Se noti infatti ho elencato le variabili fisiologiche tra quelle influenti da eliminare per una valutazione cruda...
     
    A eta beta e ricsco piace questo messaggio.
  18. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    Valutazione " cruda'....
    "Cruda", eh?A noi in Italia ci piace "condita",partendo dalle aspettative personali e di gioco,commisurate sempre nell'ambito esperienziale di ciascuno di noi,palestra,negozio o garage di casa con tavolino in formica annesso... Epperò come si può fare senza,di fronte a un offerta così strabordante e in continua evoluzione?Se ci togli anche questa piccola soddisfazione....intendo dire che l'evoluzione (o involuzione) del gioco va di pari passo con l'andamento,dicasi
    compravendita,del mercato di racchette e annessi materiali pongistici,che ognuno nel proprio ambito cerca di sospingere.Senza dimenticare di interrogarsi sulla qualità (evoluzione)del buon gioco,spero.
    ettore
     
  19. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Ma no, si sta solo TRASCURANDO l'effetto catapulta, l'immagazzinamento elastico di energia che poi viene restituita: possiamo spiegare come con un colpo di braccio si può indurre la punta di una frusta ad infrangere il muro del suono? Possiamo spiegare perché le catapulte sono state costruite in un certo modo, poco prima che inventassero i cannoni? La poesia o teorie meccaniche astruse non c'entrano nulla... una pallina che colpisce una racchetta ferma ed una racchetta adeguatamente movimentata che colpisce una pallina sono due fenomeni DIVERSI.
     
    A off-ready, eta beta, Sartori Giovanni e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  20. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Finchè gli si da' corda...
     

Condividi questa Pagina