1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

"Falsa positività" al Bat Tester : ritirateli tutti, con tante scuse!

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da eta beta, 20 Set 2018.

  1. rotex

    rotex arrotiamo!!!

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Non è così semplice...... alcuni (i più esperti) fanno miscele tra colla e crema incollando per punti. Se l'arbitro non poggia la mano sulla gomma e non imprime una discreta forza la gomma non si muove. Operazione che nessun arbitro fa (che io sappia).
     
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Non è vero. È emblematico il caso di Sara Meozzi, fermata perché la sua Raystorm non passava il test.

    La ragazza era sgomenta, mi scrisse, mi spiegò tutto. Io conosco Sara, giocava a San Giustino di cui conosco presidente e giocatori. Sono arcisicuro che la sua puntinata corta fosse solo leggermente indurita dal tempo (ma le gomme omologate non hanno data di scadenza).

    Il bat tester è nato per arginare il fenomeno del taroccamento, chiunque dica che Sara ha taroccato la gomma deve assumersi la responsabilità di affermarlo. Come dicevo l'attrito non è testato nei racket control ma solo in sede di omologa.

    Ben venga che ITTF introduca il friction test nel controllo racchette con uno strumento affidabile sia per il controllore che per il controllato.

    Guerre di religione anche no, grazie.
     
  3. off-ready

    off-ready Utente Noto

    Nome e Cognome:
    pier offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Il tema è interessante, anche se forse fuori tema e un po' datato, per cui ho fatto qualche ricerca. Qui c'è un bel trattato, scritto nel lontano 2008 dall'esperto "Giando il sognatore" della società ASD NEPTUNUS - TENNIS TAVOLO PINARELLA DI CERVIA, in cui al comma 3 si segnala che per rilevare l'uso di crema bisogna "tenere la racchetta in mano orizzontale, con la puntinata rivolta verso il basso; si vedrà così la gobba e/o, se si utilizzano le creme per le mani, basta comunque passare un dito sulla gomma, e questa si increspa facilmente come il mare nel golfo di Trieste"
     
  4. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Questo post risponde all'ultimo di @off-ready , prima dell'intervento di @rotex.

    Gradirei che @off-ready mi rispondesse in merito, grazie, perché non si può impedire di giocare anche un solo giocatore innocente.
     
  5. off-ready

    off-ready Utente Noto

    Nome e Cognome:
    pier offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Ok, siamo tornati a pagina 1 e adesso sappiamo che l'atleta che ha dato origine a questo thread è Sara Meozzi che, come abbiamo visto nelle 6 pagine precedenti, non è stata giudicata da nessuno come taroccatrice, ma solo improvvida utilizzatrice di puntino corto indurito e vetrificato dal tempo, per cui è normale che non le sia stato consentito di usarlo (il che è stato per lei una fortuna, perchè giocare con una puntinata corta vetrificata sarebbe stata un'improba impresa).
    Non aggiungo altri argomenti a quelli condivisi nelle 6 pagine precedenti con @FabioS e altri, però vorrei ricordare la disavventura occorsa nel 2015 alla correttissima Serenella Alippi (storica aderente alla campagna "Io gioco pulito"), che ai campionati italiani veterani venne squalificata in semifinale perchè il nasometro rilevò la presenza di VOC, dovuto all'uso di un pulitore che l'incauta Serenella conservava (e purtroppo utilizzava) da tempo immemore. Serenella non fece proteste vittimistiche e accettò "socraticamente" il giudizio arbitrale, dispiacendosi della sua ingenuità (chi è causa del suo mal pianga sè stesso). Nessuno la giudicò taroccatrice, nè vittima dell'inquisizione e tutti vissero felici e contenti...
     
    A tOppabuchi, ggreco, luca.franzoso e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Inaudito!

    Stai mettendo sullo stesso piano i voc (involontari o meno ma pur sempre presenti nel pulitore di vecchia generazione) con una gomma regolarmente in LARC, non taroccata in alcun modo. Avrebbe anche lei dovuto "piangere del suo stesso male" ? Avrebbe dovuto sentirsi ingenua? Era costernata per non aver potuto giocare con la gomma con la quale si era allenata solo perché uno strumento atto a scovare i taroccatori le bocciava la racchetta ??

    Fino a pochi mesi fa il limite di COF 0.5 era un valore di omologazione per gomme nuove. Questo dobbiamo mettercelo bene in testa. Se da oggi ITTF dice che non sono ammesse in sede di racket control le gomme low friction, dica al popolo dei puntinati con quale strumento intende eseguire i controlli.

    Sappi che anche una Sriver vecchia diventa una antispin ma nessuno può cassarla, mentre chi ci gioca contro lo capisce solo a sue spese.

    Io non posso più discutere su questi piani dialettici perché parliamo lingue troppo diverse.

    Questo articolo 16 stampatevelo bene in mente, tu, @andras, @ggreco, @luca.franzoso e tutti quelli che vogliono salire con te sul carro della Santa Inquisizione :

    Schermata_2019-08-13-18-56-28-631.jpeg

    "Al fine di contrastare il fenomeno.. uno strumento .. collaudato dal Dipartimento ecc... atto a rilevare con certezza l'attrito della pallina sui rivestimenti puntinati.. "

    Quale pallina? Il disco d'acciaio ? Ping pong o hockey su ghiaccio??

    Questo elenco invece per chi pensa che il coefficiente d'attrito sia una caratteristica intrinseca di un materiale :

    Schermata_2019-08-13-19-08-51-052.jpeg
     
    Ultima modifica: 13 Ago 2019
  7. Loffo

    Loffo Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    6a Cat.
    Ma questa ragazza non aveva una seconda racchetta?
     
    A ggreco piace questo elemento.
  8. off-ready

    off-ready Utente Noto

    Nome e Cognome:
    pier offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Ho semplicemente messo sullo stesso piano la buona fede di Sara Meozzi e di Serenella Alippi. La prima aveva una gomma omologata ma irregolare (come le varie puntinate trattate in malafede, regolarmente omologate), la seconda si è dimenticata che il suo vecchio pulitore conteneva VOC, per cui il nasometro (che come il Bat tester non fa differenza tra buona e malafede) ha segnalato un'irregolarità.
    Anche Meozzi avrebbe dovuto "piangere del suo stesso male" e sentirsi, se non ingenua, sicuramente ignorante in materia regolamentare. Sono dispiaciuto per la sconosciuta Meozzi come per l'amica Alippi, che non ha potuto giocarsi il titolo italiano per una sciocchezza.

    Sono anche dispiaciuto che l'ITTF, dopo aver finalmente formalizzato la necessità del controllo dell'attrito da parte degli arbitri, non abbia definito uno strumento di controllo. Ho più volte segnalato il problema, suggerendo l'uso del Bat tester, ma evidentemente hanno delegato agli arbitri il compito di giudicare, considerandolo così semplice da non richiedere uno strumento oggettivo, lasciando alle Federazioni nazionali ampia autonomia (che in Italia fortunatamente ci siamo presi utilizzando il Bat tester).
    Puntinate a parte, resteremo in balia della (scarsa) competenza tecnica della classe arbitrale e della loro (ancor più scarsa) voglia di grattarsi rogne. Gli arbitri (ne ho avuto la conferma agli europei veterani di Budapest), salvo rari e ammirevoli esempi, non si sono mai presi la responsabilità di cassare gomme trattate e sriver del secolo scorso (si, anche loro sono irregolari quando con il tempo si vetrificano...), contribuendo così al dilagante malcostume.

    Mi rendo conto che in effetti le nostre lingue sono diverse: io non mi sognerei mai di definire "Inquisitori" quelli che hanno un'opinione diversa dalla mia, anche se i loro argomenti servono a taroccatori e spacciatori per insultare, sabotare e ridicolizzare chi si batte per ripristinare la legalità in questo ambiente.
     
  9. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Se ce l'aveva era uguale all'altra perché usava Raystorm Butterfly, puntino corto con piuma, era stata fuori un anno per infortunio e quindi non aveva usato la racchetta a lungo stivandola nel fodero. Probabile una normale idrolisi della gomma non utilizzata e tenuta al chiuso. Succede anche alle scarpe da montagna.

    Tu come ti saresti sentito al suo posto, sapendo di non aver trattato la gomma (un puntino corto con piuma) in alcun modo? E magari la sua avversaria aveva una liscia della seconda guerra mondiale ma ancora omologata?? Nessuna gomma dopo qualche mese ha lo stesso attrito della stessa gomma da nuova. E il coecfficiente d'attrito minimo era solo un dato di omologazione del prodotto da immettere sul mercato.

    Si diceva con certezza che il bat tester è talmente sicuro che non ci sarebbero stati "falsi positivi" ; ebbene, abbiamo il primo (conosciuto).

    Al buon @off-ready replico soltanto che condannare sulla base della cultura del sospetto, affidandosi a prove costruite con strumenti scorretti è da tribunale dell'Inquisizione.

    Aspetto anch'io con ansia che l'ITTF adotti il bat tester col pesino d'acciaio, magari accompagnato dal certificato dell' Arch. Silvio Magni. :D :rotfl: :LOL:
     
    Ultima modifica: 13 Ago 2019
  10. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    Invece fare giocare chi bara è cosa buona e giusta ...poi se lo fa anni anzi decenni cosa vuoi che sia ...... Basta stare zitti e nascondersi dietro la frase.....se ci sai giocare vinci comunque..... E qualcuno si chiede ancora xchè il tt non è preso sul serio ....ma chissà perché
     
    A tOppabuchi e Loffo piace questo messaggio.
  11. Ric Grig

    Ric Grig Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Griggio best ranking 124
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    ASD MORTISE DUEMILA
    Come mi capitò in A1 Veterani, concentramento a Pescara, credo nel 2006 o 2007, quando feci intervenire il giudice arbitro a partita iniziata contro G. Barbieri (allora si poteva...) che aveva la nivea o simile sotto la puntinata...con conseguente squalifica.
    Grandissima figura...
     
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Barbieri l'attuale vice-presidente federale ? :eek:

    No. Io sono per il gioco pulito. Ma se per combattere i taroccatori bisogna taroccare i regolamenti e usare giocattoli senza senso, allora non ci sto.

    Ittf sta pensando a spettrometri (cromatografi) per individuare i boosters . Con questi strumenti si possono individuare tutti gli agenti estranei alla gomma originaria, senza colpevolizzare gli innocenti.

    Schermata_2019-08-13-23-06-19-851.jpeg
     
  13. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
    Aspettiamo da solo qualche decina di anni ......
     
  14. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    In un anno una gomma non si altera a quei livelli. Ho ripreso con due gomme lisce tenute ferme dal 2002 al 2011. Una delle due può capitare, l'altra doveva essere regolare, a meno di conservarla all'aperto. Stessa cosa per le scarpe, le mie Asics Tiger che ho usato fino a questa stagione erano state acquistate a fine anni novanta, un piccolo stock di tre paia, sono state conservate nella loro scatola, in cantina, per lunghi anni, quando ho iniziato ad usarle nel 2015 erano in perfetto stato.
     
  15. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    La gomma si altera di più a chiuderla in un posto piuttosto che usarla e tenerla all'aria. Succede agli scarponi da montagna usati poco e tirati fuori dopo diverso tempo.

    Schermata_2019-08-13-23-59-25-945.jpeg


    Ho fatto male a fare il nome della ragazza. Vi prego di non avanzare dubbi sulla sua correttezza.

    Schermata_2019-08-13-23-52-21-665.jpeg
     
    Ultima modifica: 14 Ago 2019
  16. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    La risposta è: normalmente no, ma nessuno può verificare come metti via una racchetta, magari c'era della polvere grassa sopra che nel tempo ha seccato la gomma. In ogni caso non poteva essere in buono stato se il peso d'acciaio è scivolato sopra.
     
  17. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Schermata_2019-08-13-23-59-25-945.jpeg

    Secondo te secca prima un lago o una pozzanghera? La sommità di un puntino o un intero topsheet di gomma liscia?

    E cosa ci fa un peso d'acciaio sulla gomma se l'attrito è richiesto tra pallina di plastica e gomma?

    Schermata_2019-08-11-09-59-18-889.jpeg


    È difficile capire che il test è falsato da materiali incongrui?
     
    Ultima modifica: 14 Ago 2019
  18. FabioS

    FabioS Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Fabio
    Per la miseria....rientro nel forum dopo un po' di tempo e mi ritrovo citato come non mai!!...:D;)

    Ho dato uno sguardo fugace ai nuovi interventi e con un po' di difficoltà, visto che questo argomento era stato affrontato un po' di tempo fa, aggiungo solo poche parole rispetto a quello che ho già scritto nelle pagine precedenti...

    Partiamo dall'assunto che il Bat Tester è un dispositivo sicuramente perfettibile ma, allo stato, è l'unico in grado di restituire un dato sul taroccamento delle gomme!...
    Che non sia facile costruirne (o semplicemente pensarne o progettarne) un altro in grado di fornire responsi con grado di precisione elevatissimo, lo dimostra il fatto che neanche i detrattori di questo dispositivo sono in grado di proporre un'alternativa dal punto di vista tecnico!
    Cioè, in altre parole, si limitano a dire che il Bat Tester non va bene perché ...bla....bla...., ma di fatto non lo dimostrano in modo formale e con tutti i crismi dell'ufficialità e della "probatorietà", e non propongono neanche una alternativa di provata e testata efficacia!...
    Questo attrezzo, a mio modesto parere, è comunque un inizio per debellare una piaga di cui sono vittime tanti giocatori onesti e, soprattutto, restituisce un dato che va al di là della precisione numerica sul coefficiente d'attrito dei vari materiali ecc.
    Quello che voglio dire è che comunque, allo stato, è il metodo che restituisce il risultato più vicino a quello teorico almeno dal punto di vista qualitativo.
    Cosa che, ai fini dell'individuazione di una truffa, è già sufficiente....almeno nel nostro caso!
    Per utilizzare una metafora spicciola, è come se per individuare il buco in una camera d'aria io utilizzassi solo l'udito e non la vista.
    Non riuscirei a sapere dove ma saprei certamente che c'è il buco....e quello a me basta per sapere che presto avrò la gomma a terra!
    Visto che l'abbiamo scomodata spesso, va detto che molte volte, per spiegare analiticamente i fenomeni Fisici, si parte da considerazioni tipo "premesso che...", "ipotizzato che....", "assunto che....", oppure si fanno delle assimilazioni....
    Non è un reato e non è neanche un atteggiamento superficiale o poco serio!
    Qui si sta facendo forse la stessa cosa, ed aggiungo pure per necessità...
    Se andiamo infondo, qui non si sta discutendo di come graduare la "pena" o la "sanzione" in base a "quanto" ho taroccato la mia gomma.
    A noi interessa stabilire se è taroccata o no....e questo dato può essere restituito anche da un modello di verifica più "prossimo" possibile a quello teorico....
    Il tempo e lo studio specifico, poi, consentiranno forse un giorno di avvicinarsi ulteriormente a quest'ultimo!...

    Parere personale, s'intende!...:);)
     
    A Ric Grig, off-ready e luca.franzoso piace questo messaggio.
  19. ggreco

    ggreco Arrotatore di dritto, picchiatore di rovescio.

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    CUS Torino
    Qui si parla della sommità di PIU' puntini, almeno quelli interessati dal test.
    Tu ti attacchi alla differenza di attrito tra plastica e acciaio, e mi fai l'esempio dello scarpone?!?
    Io ti posso dire quello che ho constatato: se una gomma la conservi al chiuso ma pulita, può durare almeno un decennio. Se fosse capitato a me l'avrei presa molto male, però mi sarei accorto se fosse diventata scivolosa per indurimento, non fosse altro che sarebbe stato proibitivo giocarci, e avrei obtorto collo preso provvedimenti. Sulla correttezza della persona nessuno credo abbia avanzato dubbi.
     
  20. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    La sommità di un puntino è isolata dai suoi simili, come una distesa di pozzanghere che non formano una palude continua.

    Assolutamente una superficie discontinua puntinata si disidrata prima di una superficie continua.

    Riesco a farmi comprendere?

    Di uno scarpone si deteriora per idrolisi, fino allo sbriciolamento, l'intersuola in EVA .

    Mi sembra che quel materiale sia più simile alla gomma sintetica che non l'acciaio. Sbaglio?

    Sto parlando con persona competente? Altrimenti ciao.

    Non è così. Ho dato suggerimenti per fare del bat tester uno strumento più affidabile di quanto non sia ora, eccome! Anche se per investigare la vera alterazione volontaria servono strumenti idonei.

    Forse non conosci la differenza tra attrito gomma/plastica e tra gomma/acciaio.

    E forse non sai nemmeno che basterebbe rivestire di plastica la superficie di contatto del peso campione (è ininfluente se ciò aumenti la sua massa) per avere un giocattolo un pelo più aderente alla norma richiesta.


    Visualizza: https://youtu.be/FWh-enOdXM4
     

Condividi questa Pagina