1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

"Falsa positività" al Bat Tester : ritirateli tutti, con tante scuse!

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da eta beta, 20 Set 2018.

  1. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Per par condicio e visto che hai un background tecnico (e una grande pazienza dialettica) dai un'occhiata a questo articolo e a questo documento, in cui ho cercato di rispondere ai dubbi tecnici e regolamentari sul Bat tester.
    Se poi vuoi vedere dove arriva la fantasia dei taroccatori puoi guardare questo video

    Visualizza: https://www.youtube.com/watch?v=GVq6a4WnNm4&feature=em-upload_owner
    .
    Infine qui puoi trovare un esempio di commercializzazione di gomme taroccate, vendute da Zeropong, il cui titolare è Marzia Bucchi, membro del Consiglio federale Fitet (giusto per capire in che palude ci muoviamo...).
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019, Data originale: 11 Ago 2019 ---
    Finalmente sulla boosterizzazione si muove qualcosa! Nella campagna "Io gioco pulito" avevo scritto nel lontano 2016 che "...sulla base di prove effettuate su gomme boosterizzate, l’analisi di laboratorio effettuata con uno spettrofotometro IR e con gascromatografo, consente di individuare, senza alcun margine di errore, le sostanze impiegate, che rimangono sulla gomma anche per diversi mesi". Avevo anche segnalato un'iniziativa della Federazione giapponese, ma evidentemente ITTF non si era resa ancora conto della gravità della situazione. Ho scritto a ITTF per proporre un limite di attrito minimo per le gomme lisce (come quello già esistente per le puntinate), in modo da far sparire le antitop trattate con Calzanetto e olio di silicone
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    In realtà nessun giocatore beccato con una gomma irregolare (per incuria o per dolo) va "in galera": gli si dà la possibilità di cambiare la racchetta e se anche quella è irregolare gli si dà una pacca sulla spalla e lo si manda a casa, nonostante ci siano gli elementi per giudicare la condotta antisportiva (che comporterebbe 6 mesi di squalifica). Nell'antidoping (per incuria o per dolo ) le sanzioni sono un po' più pesanti ed è grazie a questo che l'aria è cambiata nel mondo dello sport
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    Per la precisione io ho sempre detto e scritto che dopo aver provato con il Bat tester centinaia di gomme puntinate vecchie e nuove non ho mai avuto "falsi positivi".
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    In realtà @eta beta, essendo un vero tecnico, avrebbe voluto far "certificare" le sue rispettabili ipotesi, ma per fare le cose seriamente ci sarebbero volute alcune migliaia di euro, che evidentemente non è riuscito a raccogliere tra i suoi "sostenitori". Qualche soldino (e un'infinità di tempo) lo hanno invece speso i sostenitori del Bat tester, che hanno commissionato al Politecnico di Milano un piccolo studio per capire se lo strumento potesse essere adatto allo scopo, lo hanno progettato e costruito. Tenendo conto delle vendite dello strumento (credo non più di 100 pezzi, al costo di meno di 100 euro/cad) si può capire bene che chi ha lavorato su questo progetto lo ha fatto solo per sete di giustizia (e non potendone più di essere presi in giro da truffatori di ogni risma).
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    Avevo già risposto al parere tecnico dell’ingegnere (anonimo forse perchè si vergognava di mettere la sua firma sul documento), segnalando che non aveva mai provato lo strumento, come tanti altri che pontificano sul tema. Il Bat tester è stato utilizzato centinaia di volte senza contestazioni sulla sua efficacia, perchè la differenza tra gomme regolari e trattate è abissale, a prova di errore e di manipolazione, nonostante i tentativi dei taroccatori "creativi". Abbiamo usato il Bat tester con variazioni di umidità dal 50 al 100% e con temperature da 0 a 45°C: la differenza tra gomme trattate e gomme regolari è abissale (i pavimenti citati dall’anonimo ingegnere sono un po’ diversi dalle gomme puntinate, ma non trattandosi di pongista la lacuna è giustificabile). Le dotte disquisizioni dell'igno luminare non tengono conto del fatto che il Bat tester NON è uno strumento di misurazione, ma di comparazione, quindi segnala quando una gomma è nettamente oltre il limite. L’ingegnere perde infine tutta la sua professionalità nelle conclusioni, in cui cambia completamente stile e rigore scientifico, “scivolando” sui video in cui taroccatori professionali truccano il Bat tester mettendo sul peso campione un adesivo liquido o un olio lubrificante. Naturalmente si possono falsare i risultati dello strumento, più o meno la stessa cosa che si può fare al casinò con una roulette, magnetizzando o smagnetizzando la pallina per far uscire il numero desiderato. Al casinò metterebbero in galera il taroccatore, mentre nel nostro meraviglioso sport c’è la possibilità che il taroccatore venga premiato per la sua genialità. Il Bat tester evidentemente non piace all'anonimo ingegnere, ma qualcuno gli ha spiegato che l'unica alternativa "scientifica" finora impiegata è stata la pallina strisciata sulla gomma dall’arbitro?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    Il lupo perde il pelo... Playoff truccati? No, grazie... (...al Bat tester) - Tennis Tavolo
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    Se vogliamo fare un sondaggio sul tema, io uso una puntinata lunga sul dritto da più di 40 anni e uno dei motivi per cui ho lanciato la campagna "Io gioco pulito" è che mi ero stufato di essere confuso con i taroccatori...
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    A @eta beta forse è sfuggito quello che avevo scritto un anno fa sulla presunta falsificazione del documento Fitet. Nell'articolo "LA FITET TAROCCA I FILES?" scrivevo: "L’ultima prova di pregiudizio politico arriva dall’analisi commissionata dal Comitato lombardo a un esperto informatico, per dimostrare che il file “Certificato d’idoneità del Bat tester” (che doveva sancire l’efficacia dello strumento prima di inserirlo nel Regolamento nel luglio 2017) è stato creato solo nel febbraio 2018 e non nel maggio 2017: in pratica la Fitet avrebbe taroccato il file. Ovviamente la Federazione ha il dovere di rispondere formalmente a questa grave accusa, ma intanto segnalo allo Sherlock Holmes informatico che ha fatto l’analisi del file con Exiftool, che il software consente di verificare quando è stato fatto il file jpg, ma il testo originale potrebbe essere stato scritto in word molto tempo prima e poi trasformato in jpg per la pubblicazione sul sito Fitet. Com’è noto, non ha senso parlare di data di creazione assoluta di un file, indipendente dal file-system che lo contiene. Se si crea un file e lo si invia a un altro pc, per il ricevente la data di creazione è quella in cui il file è “comparso” sul suo pc.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019 ---
    Concordo ed è quello che ho chiesto a ITTF, non avendo alcuna risposta...
     

    Files Allegati:

    A FabioS e VUAAZ piace questo messaggio.
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Direi basta così. Il bat tester non può essere uno strumento attendibile per il semplice motivo che compara acciaio e gomma mentre ITTF chiede un coefficiente d'attrito di 0.5 tra gomma e plastica.

    Acciaio.. plastica, abbiamo capito la differenza ? Formalmente, tecnicamente, legalmente (cioè in termini di Giustizia Sportiva) un attrezzo che ignori le elementari basi fisiche (anche se basato su un principio valido come il piano inclinato) non è accettabile. Punto.

    La presunta certificazione del Politecnico si basa su un malinteso perché il professore ha fatto alcuni test dinamometrici secondo le norme ASTM che sono diverse da quelle richieste da ITTF. Questi dati, insieme all'indicazione di massima di come costruire il bat tester soono stati maldestramente accreditati come un "collaudo" che invece non c'è mai stato (per stessa ammissione dell'Università).

    Bene hai fatto ad allegare la relazione del Politecnico : se @FabioS è veramente un tecnico capirà che quello non è un certificato di collaudo e che non si menziona mai il COF 0.5 tra pallina di plastica e gomma (come richiesto da ITTF per il minimum friction for pimples out).

    Fate un bat tester GIUSTO e sarò un vostro sostenitore.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Ago 2019, Data originale: 11 Ago 2019 ---
    A parte il fatto che quella nota non dice nulla di nuovo : è chiaro che se è stato posto un limite di attrito, le cosiddette "gomme a basso attrito" non siano autotizzate. Mi sembra del tutto pleonastico. Come fare questo controllo in sede di racket control non è dato sapere.

    In ogni caso il mio post è del 2018 mentre la nota ITTF è del luglio 2019.
     
    Ultima modifica: 11 Ago 2019
  3. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Ho approfittato delle vacanze per bilanciare le informazioni lacunose espresse in questo thread, visto che hanno partecipato alla discussione pongisti con opinioni non ideologiche, che non hanno partecipato ai dibattiti precedenti. La nota ITTF risponde a una richiesta che avevo fatto oltre un anno fa (anche a livello internazionale la burocrazia è piuttosto lenta...), chiarendo che il limite di attrito non vale solo in sede di omologazione, ma deve anche essere controllato dagli arbitri. Il fatto per me era scontato, perchè non ha senso fissare un limite se poi nessuno lo verifica, ma tu più volte hai contestato questa evidenza, appigliandoti a un cavillo formale.
    La nota ITTF lascia totale discrezionalità agli arbitri, visto che non cita nessun strumento per effettuare il controllo, per cui in assenza di Bat tester torneremmo all'anarchia precedente, in cui 2 arbitri su 100 si assumevano la responsabilità di giudicare l'irregolarità delle gomme, mentre tutti gli altri hanno lasciato libero pascolo a taroccatori di ogni risma.
    Per quanto riguarda l'aspetto tecnico-scientifico sono d'accordo con te: basta così!. Come ha ben evidenziato @FabioS, per contestare lo strumento che la FITET ha adottato è necessario "...validare le contro deduzioni, non urlare nel forum ad ogni piè sospinto...dando un carattere di UFFICIALITA', AUTOREVOLEZZA e PROBATORIETA' alle prove tecniche"...
     
  4. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Ciao Pier.

    Mi spieghi quale sarebbe il cavillo formale che avrei avanzato perché da parametro di omologazione non si possa passare ad un controllo strumentale? E di cosa avrei negato l'evidenza? Questa mi è proprio nuova.

    Mi sembra che tu stia taroccando le mie parole. :)

    Ho sempre scritto che uno strumento serio sarebbe auspicabile per contrastare il taroccamento delle gomme. Ti ricordo che io appoggio la tua campagna sul Gioco Pulito. Questo non significa approvare strumenti non garantisti e millantare certificazioni (come ha invece fatto la nostra federazione).

    Non serve nessuna contro-deduzione : la Fitet ha scritto il falso riguardo il collaudo da parte del PoliMi, l'attrito tra pallina di plastica e gomma non si può fare come se fosse tra acciaio e gomma per il semplice motivo che il coefficiente d'attrito è un numero riferito ad un materiale a contatto con un altro materiale (cambi uno dei due materiali e cambia tutto) . Serve una contro-deduzione per affermare una cosa che sa qualsiasi studente delle scuole medie superiori ad indirizzo tecnico ?

    Io, personalmente, non mi metto a fare ricorsi e mai ho pensato di raccogliere fondi per farne. Ho invece chiesto al produttore del bat tester di valutare una modifica al peso campione, lui mi ha risposto di fare un bat tester migliore.

    Per me potete pure, voi e la Fitet, continuare su questa strada, fate approvare il bat tester pure dall'ITTF, a me premeva solo informare.

    All'ITTF evidentemente interessa fare i ponzio pilato, sanciscono che le gomme non devono essere alterate , nè chimicamente nè fisicamente, e poi accettano lo scollaggio del topsheet e la sostituzione della gommapiuma :D

    Ora scrivono che le gomme a basso attrito non sono ammesse ma non dicono come l'arbitro possa riconoscere una gomma a basso attrito in sede di controllo racchette. :azz: :D

    Ricordo che il Racket Control ITTF è regolato da norme e strumenti precisi.
     
  5. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Hai sempre sostenuto, anche in questo thread, che "...il minimo attrito è un valore testato in sede di omologazione e nessuno dei protocolli Racket Control infatti prevede un minum friction control...".
    A me sembra un argomento cavilloso, perchè era evidente anche prima della recente nota ITTF che se una gomma deve avere un livello minimo di attrito sia necessario un controllo arbitrale, anche se non sta scritto in nessun protocollo. Per me questo è un fatto evidente, ma non farò una formale analisi contro deduttiva per validare il mio punto di vista;)
    Tu hai ampiamente dimostrato il fatto scientifico per cui l'attrito tra pallina di plastica e gomma non è lo stesso di quello tra acciaio e gomma, ma ti sei sempre rifiutato di ammettere che le prove sperimentali hanno dimostrato una correlazione tra i tempi di caduta del peso metallico lungo un piano inclinato (mantenuto ad un'angolazione costante, grazie a un indicatore che mantiene lo strumento in bolla) e il coefficiente di attrito cinetico. In sostanza, nonostante i materiali siano diversi il risultato non cambia (o se cambia, cosa che nessuno ha verificato sperimentalmente, la differenza sarebbe talmente minima da non inficiare il risultato). Capisco che sarebbe scientificamente interessante misurare in laboratorio l'eventuale differenza, ma evidentemente il tema non è così appassionante da investirci tempo e denaro.
    Ammetto che il Bat tester possa apparire uno strumento scientificamente grossolano (e infatti non è uno strumento di misura), ma la sua efficacia pratica è talmente evidente che si può evitare di spaccare il capello, almeno fino a quando eventuali falsi positivi (mai visti finora) lo possano mettere in discussione
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 12 Ago 2019, Data originale: 12 Ago 2019 ---
    All'ITTF evidentemente interessa fare i ponzio pilato, sanciscono che le gomme non devono essere alterate , nè chimicamente nè fisicamente, e poi accettano lo scollaggio del topsheet e la sostituzione della gommapiuma :D
    [/QUOTE]
    Questa per me è una grossa bufala. Il rispettabile parere di un funzionario ITTF (Emese Barsai ) vale tanto quanto quello esattamente opposto del funzionario Fitet Quarantelli, che il 02.02.2016, a nome del Gruppo di lavoro costituito dal Consiglio federale Fitet, si espresse chiaramente contro la legittimità del cambio della gommapiuma, parere condiviso dal Consiglio Regionale lombardo (presieduto da D’Ambrosio, vice Cicchitti), che in una nota scriveva testualmente "...Tutti i Consiglieri Regionali, ritenendo di interpretare una comune idea diffusa in tutto il mondo del tennistavolo, condividono totalmente il contenuto riportato nell'articolo moralizzatore di Quarantelli (articolo apparso sul sito Nazionale della FITET il 02.02.2016).
    Tutto ciò ovviamente succedeva prima che Maccabiani entrasse nel Consiglio regionale lombardo...
     
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Rispondevo a @Renaga e dicevo che in assenza di un protocollo Racket Control riguardo il minimo attrito, l'arbitro può solo investigare voc, spessori e planarità. Se da oggi può detectare anche il minimo attrito l'ITTF deve dotare gli arbitri di uno strumento idoneo.

    Guarda che "testato in sede di omologazione" significa soltanto che vengono utilizzati strumenti come il tribometro che difficilmente possono essere miniaturizzati, tanto da essere trasportati ai tornei.

    Ci mancherebbe pure che io sia contrario ad uno strumento serio e portatile al tempo stesso ! Ma non scherziamo!

    Il bat tester è di fatto uno strumento che si basa su un peso campione che inizia la sua corsa in condizioni di attrito statico. Volendo accettare questa "anomalia" di base, bastava mettere una pallina attaccata ad una carrucolina zavorrata e farla scorrere sulla gomma e avevi uno srrumento povero ma più aderente alla norma ITTF (che non è la norma ASTN 1894 utilizzata dal PoliMi).

    Abbiamo oggi il bat tester? Ok, rivestite di abs il piano del peso campione, fate cancellare le bugie dal regolamento ed eta beta farà un post sponsorizzato su facebook per pubblicizzarlo.
     
    Ultima modifica: 12 Ago 2019
  7. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Ammesso che qualcuno abbia il tempo e la voglia di farlo, per modificare lo strumento e il regolamento ci vorrebbero anni (ce ne sono voluti un paio solo per convincere la dirigenza Fitet). Ho aspettato per anni uno strumento serio e portatile, ma mi sarei accontentato anche di una carrucolina zavorrata: nessuno ha mosso un dito, lasciando che imperversassero indisturbati i peggiori taroccatori. Benedetto quindi il vituperato e grossolano Bat tester e imperitura riconoscenza ai volenterosi che lo hanno ideato e realizzato:banana:
     
    A andras piace questo elemento.
  8. elius

    elius Utente Noto

    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Domanda da un non addetto ai lavori. Perchè è cosi complicato rivestire in ABS quel pesetto di controllo?
     
    A eta beta piace questo elemento.
  9. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Puoi chiedere a Giordano Covini (pongista del TT Nerviano, email sinthesi@sinthesieng.it) ideatore, costruttore e finanziatore, insieme a Giuseppe Pagano (3T, www.3ttt.it/) dello strumento, ai quali accendo un cero ogni volta che vedo entrare in campo Guerrini e Tessari.
    Posso dirti il mio punto di vista, dopo 4 anni passati a sostenere l'uso del Bat tester in ogni sede istituzionale, facendo estenuanti discussioni con critici in buona fede che hanno spaccato in quattro ogni pelo, contestando finte perizie scritte da ingegneri mascherati, prendendomi pernacchie e insulti da orde di taroccatori e sabotatori inviperiti e di spacciatori a cui toglievo il pane, ridicolizzato grazie a documenti federali (di cui non ero responsabile) in cui si traduceva "puntini" con "brufoli"...
    Dopo aver provato centinaia di gomme ho la certezza che lo strumento sia efficace e quindi lascio ad altri l'onore e l'onere di dimostrare il contrario, spendendo un centesimo del tempo e del denaro che ho speso io.
    Non rivelerò neanche sotto tortura se ho fatto prove rivestendo in ABS o altri materiali plastici il pesetto di controllo, perchè credo nel principio della responsabilità individuale e per anni ho atteso che qualcuno facesse un piccolo sforzo per combattere un fenomeno vergognoso, che nel tennis tavolo viene considerata una marachella e infatti trattiamo i taroccatori come amici un po' furbetti, ma in fondo simpatici...
    Sono anche certo che se il pesino fosse stato in ABS, qualcuno avrebbe obbiettato (non senza fondamenti scientifici) che la plastica si deforma, subisce l'effetto dell'umidità, della temperatura, delle gabbie di Faraday e delle fasi lunari...
     
    A tOppabuchi, ttsermide, eta beta e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  10. IgnoPong

    IgnoPong Utente

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    grazieeeeeee:):clap.
     
  11. alefbetain

    alefbetain Utente

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Sbaglio o il sito di Pagano è fpsport?
     
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Tutte scuse. Dal momento che il peso non conta perché che la forza da considerare è quella parallela al piano inclinato. Aggiungere il disco in plastica non altera la legge che sovrintende al fenomeno dell'attrito. Quindi non servirebbe fare altri collaudi (visto che non ci sono mai stati) e il regolamento va comunque cambiato perché riporta certificazioni esterne alla Fitet, non corrispondenti al vero.

    Schermata_2019-08-12-18-44-28-156.jpeg Schermata_2019-08-12-18-44-44-731.jpeg Schermata_2019-08-12-18-45-03-928.jpeg

    Nessun collaudo, nessun test d'attrito radente tra gomma e plastica come richiesto dal limite imposto da ITTF.

    Invece abbiamo una correlazione tra prove dinamometriche secondo lo standard ASTM 1894 e i test sul piano inclinato con peso campione in ACCIAIO, non conformi al dettato.
     
    Ultima modifica: 12 Ago 2019
  13. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Urca, è vero :muro: http://www.tennistavolo-fp.com/
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 12 Ago 2019, Data originale: 12 Ago 2019 ---
    Il Bat Tester, omologato dalla Fitet, non ha bisogno di certificazioni o collaudi dal Politecnico. Per i dizionari e per la gente comune (non credo che in Fitet ci siano ingegneri) il collaudo è "la verifica sperimentale di una macchina, diretta ad accertare se è idonea all’uso cui è destinata". Le verifiche effettuate dai dirigenti federali dimostrano la totale idoneità dello strumento. Per un tecnico invece, il collaudo prevede anche la verifica di conformità a norme tecniche o requisiti contrattuali, per cui chiunque è libero di dimostrare tecnicamente, se ci riesce, che lo strumento non è idoneo.
    Il Bat tester non è un veicolo o uno strumento metrico, che richiedono un numero di omologazione a norma di legge. Questa interpretazione farebbe molto comodo ai taroccatori, ma la Treccani definisce l'omologazione "l'atto con cui un'autorità o un organo competente omologa, cioè riconosce legittimo e valido qualche atto o fatto, dopo averne verificato la conformità a determinate leggi, disposizioni, ecc”. Esattamente quello che ha fatto la Fitet, che lo ha inserito nel Regolamento individuale generale 2017-18 (Articolo 10, comma8), dopo aver verificato che lo strumento funziona (sono stati fatti centinaia di test), per cui ogni certificazione o ulteriore documento è formalmente e sostanzialmente del tutto inutile. Il Bat tester riporta il logo Fitet e il numero di serie e questo è più che sufficiente (il misurino della rete, ad esempio, non ha neanche il numero di serie).
     
  14. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Ciò significa che se il COF tra gomma e plastica fosse diverso dal COF tra gomma e acciaio (e lo è intrinsecamente) allora i risultati del test sul medesimo piano inclinato di 45º gradi sarebbero diversi e quindi generare falsi colpevoli oppure falsi innocenti.
    E allora perché buttare al vento tutto ciò per una sciocca testardaggine?
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 12 Ago 2019, Data originale: 12 Ago 2019 ---
    Sta di fatto che invece i regolamenti parlino di collaudo fatto dal Politecnico di Milano.

    Successivamente è uscito quello stucchevole certificato Fitet.

    Ebbene, la Fitet ha certificato uno strumento concettualmente sbagliato e quindi non utilizzabile per impedire ad un giocatore di giocare. Se fossi un giocatore puntinato e venissi bloccato dal bat tester avrei fior di argomenti cui appellarmi.

    Invece agisco solo in nome di una giustizia giusta contro una inquisizione che usa strumenti scorretti in quanto non conformi.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 12 Ago 2019 ---
    Capisci che nel tuo ragionamento è come se ci fosse scritto : "siccome il bat tester ha trovato positive al test le gomme di persone sospettate allora lo strumento è corretto".

    Mammamia!
     
  15. andras

    andras Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo Belli
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    T.T. MONDOVI'
  16. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Potresti prendere in considerazione il fatto che ciò che per te è "sciocca testardaggine" per altri è "scelta di principio"...

    Il regolamento parla impropriamente di collaudo fatto dal Politecnico di Milano. L'errore è solo formale.

    Se un giocatore venisse bloccato dal Bat tester potrebbe tranquillamente appellarsi, visto che siamo tutti soggetti a un sistema di regole e non all'inquisizione: guarda caso però nessuno ci ha mai provato... tutti conosciamo i nomi dei taroccatori che per anni si sono apertamente vantati della loro furbizia e nessuno di loro si è proclamato innocente, facendo buon viso a cattiva sorte.

    La traduzione dei miei ragionamenti è soggetta a copyright e quindi non ammessa. La sintesi è la seguente: "siccome il Bat tester ha sempre valutato correttamente le gomme e nessuno ha mai potuto dimostrare il contrario, lo strumento è corretto". Ho testato personalmente centinaia di gomme diverse in vari tornei regionali e nazionali (i giocatori venivano a provare spontaneamente lo strumento e alcuni hanno candidamente dichiarato il nome dello spacciatore e il prezzo pagato). Le gomme regolari (anche vecchie e sporche), non scivolano neanche dopo 1 minuto, quelle trattate scivolano in un secondo.

    E’ davvero singolare che si spacchi il capello su certificazioni e omologazioni di un banale strumento che ha dimostrato di funzionare perfettamente, in uno sport in cui il 90% dei giocatori di prima e seconda categoria (e buona parte dei terza) usa booster illegali sulle gomme lisce, mentre vari apprendisti stregoni spalmano Calzanetto e olio di silicone sulle antitop: per i taroccatori puntinati la pacchia è finita e il resto sono solo piacevoli (per qualcuno) o noiose (per la maggior parte) chiacchiere dialettiche
     
    A Ric Grig, VUAAZ, andras e 1 altro utente piace questo messaggio.
  17. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Capiamoci : "sciocca testardaggine" è solo riferito al fatto di non aver voluto accettare il consiglio di adeguare il bat tester ai veri valori richiesti dall'ITTF invece di continuare ad affermare che il bat tester era conforme al COF di 0.5 tra pallina di plastica e gomma come dettato dall'ITTF.

    La telefonata che feci a Covini risala agli albori del bat tester.

    Non mi si può dire che non sono alto 2 metri se mi si misura l'altezza con la bilancia.

    Io la smetterei di dire che il bat tester funziona perché ha fermato i soliti sospetti. Questa logica perversa e pericolosa non ti fa onore.

    Questo thread è nato proprio perché nelle maglie del bat tester sono finite gomme regolari che erano solo diventate vecchie. Nessuna alterazione chimico/fisica operata dal giocatore. Immagino già la tua osservazione e quindi ti dico che la mia presunzione d'innocenza fa il paio con la tua presunzione di colpevolezza. Solo un test serio può decretare innocenti e colpevoli.
     
    Ultima modifica: 13 Ago 2019
  18. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Proviamo a chiuderla così, in modo da tornare ai bagni e alle passeggiate corroboranti: il Bat tester è più probante della pallina strisciata sulla gomma, l'unico metodo utilizzato dai rari arbitri che in passato si sono posti il problema. Per me è più che sufficiente.

    E' evidente che abbiamo un diverso concetto di onore, per cui non mi permetto di considerare disonorevole la tua battaglia garantista in uno sport in cui centinaia di giocatori usano, indisturbati, booster illegali e oli di siliconici: la considero anacronistica, ma la rispetto, anche se oggettivamente diventa uno strumento utile a taroccatori e spacciatori di ogni risma, che hanno un personale concetto di onore.

    Sono onorato di aver contribuito a introdurre il Bat tester non perchè è conforme al COF di 0.5 tra pallina di plastica e gomma come dettato dall'ITTF: lascio volentieri ai tecnici e ai legulei l'onore e l'onere di dimostrarne la validità. Ne sono fiero perchè ha fermato i taroccatori puntinati (ben noti a tutti e non sospetti), senza produrre una sola vittima innocente (il caso che hai sollevato all'inizio di questo thread non fa testo, come hanno ampiamente dimostrato @FabioS e altri, di cui condivido totalmente il pensiero).
     
    A FabioS, Ric Grig, Loffo e 1 altro utente piace questo messaggio.
  19. rotex

    rotex arrotiamo!!!

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Agli ultimi play/off di c2 in sicilia hanno controllato con il bat test tutte le puntinate sia corte che lunghe, tutte negative.....peccato che la maggioranza degli arbitri non sanno che le puntinate a legno possono essere inco/scollate con creme varie rendendole ben peggiori di una vetrificata.
     
  20. off-ready

    off-ready Meglio un sedere gelato che un gelato nel sedere

    Nome e Cognome:
    Pier Offredi
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Aquile Azzurre
    Per individuare l'incollatura "a Nivea" non c'è bisogno di uno strumento di controllo, la gomma si muove appena la tocchi...
     
    A Ric Grig piace questo elemento.

Condividi questa Pagina