1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

elezioni presidente nazionale

Discussione in 'Sezione Nazionale' iniziata da atuttobraccio, 13 Lug 2015.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. Bull Hurley

    Bull Hurley Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Maury
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Giaveno

    alcune mie ("banali") considerazioni valide per chiunque.....

    1) i programmi e i progetti devono essere validi prima per il ping pong e poi per ......... e non, se va bene, viceversa!
    2) i programmi e i progetti se veramente validi vanno ad un certo punto condivisi ed applicati da tutti (indipendentemente da chi li formula...), così che tutti ne giovino....
    (non facciamoli male per paura che ce li copino neh....;))

    intanto vado in spiaggia a giocare a .... sempre a "ping pong" ;), io non so se come sport è più serio, ma di sicuro mi diverto di più! .... e penso che abbia più potenzialità di crescita... anzi prima era già più "cresciuto"....

    buona fortuna
    (ping pong)

    :approved::birra:
     
    Ultima modifica: 10 Ago 2015
    A rico60 e senigallia piace questo messaggio.
  2. rommel

    rommel Bruno Di Folco

    Nome e Cognome:
    Bruno Di Folco
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    APD Giovanni Castello
    Credo che con la dicitura "la Società del Presidente" si possa fare confusione. Molta confusione.
    TTSenigallia ovviamente l'ha ben spiegata nel suo sito e anche in questo Forum ma, visto che il presidente ha una sua Società di riferimento ben definita, si potrebbe pensare che si parli di quella Società. ;) D'altronde la compatibilità del suo incarico societario con quello federale ha più volte suscitato critiche all'interno (per quanto mi riguarda espresse più volte) e all'esterno del consiglio federale e anche attualmente nulla si sta facendo per diversificare le due realtà (..vedi i continui e recenti stages a CastelGoffredo o l'acquisizione di atleti minorenni da parte dello Sterilgarda rientranti nel giro delle nazionali giovanili).
    Forse sarebbe meglio chiamarla la "Federazione delle Nazionali" o la "Società delle Nazionali" per non ingenerare equivoci in coloro che leggono.
    Parere come sempre personale.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  3. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Il dodicennio di Scianni (ammesso che non diventi un ventennio) potrà essere ricordato come l'era delle Società del Presidente, senza timore di essere equivocati. ;)
     
    A senigallia piace questo elemento.
  4. TEMPESTA

    TEMPESTA Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    e del TT Torino ne vogliamo parlare?
     
  5. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Io non so se vanno formati solo i tecnici .. secondo me vanno formati tutti gli ambiti .. vanno formate e informate le asd .. vanno formati i comitati regionali ai quali andrebbe dato un indirizzo per gli obbiettivi nazionali ... e dovrebbero fungere da trai't d'union tra federazione e asd ... non mi fraintendete, ma io continuo a pensare che la formazione dei tecnici non è il problema maggiore in italia di oggi, ossia parametrata ai numeri che abbiamo oggi... ed è forse relativo ad alcune zone d'italia ... e smetterei di parlare di scuola italiana o no .. se per scuola si intende una tipologia di gioco ... erano caratteristiche che si potevano individuare nel tennistavolo di un trentennio fa ...

    Sulla formazione dei tecnici, e degli arbitri poi .. proposi a vari illustrissimi esponenti del consiglio federale l'utilizzo anche di una webtv dedicata .. con corsi on line ... ma possibile che io per fare panchina in serie A, devo poter andare a terni non so quante volte e spendere una barca di soldi? io non voglio fare il tecnico da palestra.. non ho questa ambizione, ne la capacità .. .. andrebbero pertanto anche divisi i ruoli di chi lavora in palestra a chi sta in panchina .. sono 2 ambiti completamente diversi ...

    e sarei, come idea da approfondire, per i tecnici regionali, scelti dallo staf tecnico regionale ...
     
    Ultima modifica: 10 Ago 2015
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Ady, scuola non significa tipologia di gioco ma metodologia di insegnamento, perfezionamento e allenamento.
    Nessuno si sogna di imporre la schiacciata quando è appurato che il topspin/backspin sono alla base del tennistavolo moderno e le tecniche più efficaci allo stato dell'arte. Una scuola italiana può dettare il proprio metodo per arrivare al successo partendo dai tecnici italiani e dal "materiale umano" che hanno a disposizione.

    In Italia non funziona il modello cinese e nemmeno quello dell'Est Europa. Nemmeno siamo come gli svedesi. Per tirare fuori il meglio da un italiano ... italians do it better! A meno che non conosci bene gli italiani come li conosce forse solo Julio Velasco. :)

    Che ci sia bisogno di formare la gente del tennistavolo a 360° gradi (allenatori, dirigenti, arbitri, giocatori) sono assolutamente d'accordo e i metodi devono essere i più moderni e meno dispendiosi per tutti.
     
    Ultima modifica: 10 Ago 2015
    A senigallia piace questo elemento.
  7. rico60

    rico60 gaula

    Nome e Cognome:
    federico bacci
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Sotto la guida di Anna Gargiulo è destinata a fare grandi cose!

    PS di pal in frasca .... ma i presidenti regionali godono di qualche piccolo rimborso ?
     
  8. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    per esserci quello che tu dici eta , ci dovrebbe essere un guru del TT che non abbiamo .... oggi c'e' la mescolanza degli insegnamenti ... in tutte le parti del mondo europeo, asia esclusa forse, degli insegnamenti e delle metodologie ... ma chi vuoi che possa dare delle dritte innovative per un qualcosa che sia "nostro" .... il sistema è piu o meno uguale in tutto il mondo ... sacrificio talento perseveranza e guide all'altezza ... non ci sono altre formule ... dobbiamo aumentare i numeri .. .perche aumentare i numeri significa aumentare le possibilità che cio accada .... se puntassimo sulla formazione dei nostri tecnici esclusivamente .. ci metteremo 30 anni a fare la nostra scuola, nel frattempo andremo a competere con i piccoli stati ... per poi scoprire che in realtà non inventiamo niente ..
     
    A eta beta e Bull Hurley piace questo messaggio.
  9. Bull Hurley

    Bull Hurley Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Maury
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Giaveno
    .....sacrificio talento perseveranza e ...(chi più ne ha più ne metta)... anche delle guide, ossia "guide all'altezza".... :campione:

    ....per poi scoprire che in realtà non inventiamo niente.....

    :approved:
     
  10. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Parliamone. Giusto spendere un minuto lì.
     
    A LO YETI piace questo elemento.
  11. bvzm71

    bvzm71 Difensore Moderno o Attaccante Antico ;-)

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT... Mah! valuto alternative perchè non cambia mai nulla..
    Lato dirigenziale nn dobbiamo inventare nulla...Basta vedere quello che fanno altre federazioni "minori" in Italia che funzionano , le ASD d tali federazioni e avere umiltà d seguire il loro esempio
     
    A Bull Hurley piace questo elemento.
  12. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Eh dai parliamone, se c'è qualcuno che ci gioca o conosce bene la società potrebbe parlarcene: bene o male che sia, siamo in una discussione no?
     
  13. Bull Hurley

    Bull Hurley Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Maury
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Giaveno
    .....sacrificio talento perseveranza e ... umiltà ....
     
    A rico60 piace questo elemento.
  14. senigallia

    senigallia Domenico Ubaldi

    Nome e Cognome:
    Domenico Ubaldi
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Squadra:
    Tennistavolo Senigallia
    Condivido il ragionamento anche se non mi nascondo le difficoltà che un discorso squisitamente "tecnico" può incontrare in un ambiente in gran parte autodidatta in cui si confondono contenuto, metodo e didattica.

    Supponiamo che a seguito di una precisa iniziativa aumentassero i giovani da duemila a ventimila. Palestre pienissime. Chi insegna loro a giocare o correggere il movimento? Gli allenatori. Se tanti anni fa invece della "Società del Presidente" il Consiglio (di l'altro ieri, di ieri e di oggi) ci avesse pensato oggi avremmo più persone che stanno in palestra e probabilmente più giovani a seguirli. Allenatori e non "tecnici di panchina", né esperti in alimentazione, né cultori di schemi. Alle scuole elementari, medie e superiori continuano a spiegare cose sapute e risapute...ma non pergli studenti che in quel momento sono sui banchi!

    "Guide", secondo me hai detto una cosa azzeccatissima. Confondere gli "schemi" con la "tecnica" è micidiale. Spero che siano pochi a ritenere le mamme italiane incapaci di far nascere campioni di tennistavolo. Di tennistavolo, sì, perché negli altri sport ci riescono e bene anche se la concorrenza internazionale è agguerritissima. E' un po' come accade a noi genitori che difronte ad un figlio che va male a scuola lodiamo spesso la sua intelligenza non capita dagli insegnanti.

    Mi associo rinforzando, se possibile, l'affermazione di chiusura.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  15. Bull Hurley

    Bull Hurley Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Maury
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Giaveno
    ammesso e non concesso che:

    tutte le guide (allenatori) siano "all'altezza" (e che quindi non confondano schemi e tecnica) .... e che quindi, siano in grado di tirar fuori il pongista che c'è in ognuno di noi, ma senza uniformarne le caratteristiche peculiari...
    e che siano anche in grado di far nascere il Campione che c'è in qualcuno di noi .......

    queste "mamme italiane" (tutt'altro che sterili...) devono:

    2) essere messe in condizione di "partorire" in santa pace i campioni......

    1) essere messe in condizione di "concepire" molti, moltissimi pongisti......

    :)

    ps. in alcuni casi, la mamma che "concepisce" può anche non essere la stessa che "partorisce" ......
     
    Ultima modifica: 11 Ago 2015
    A senigallia piace questo elemento.
  16. rico60

    rico60 gaula

    Nome e Cognome:
    federico bacci
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Ok , il futuro è roseo.

    il ping pong nazionale ha ed avrá padri attivissimi.

    ... Le mamme dei campioni saranno sempre incinte !
     
    A Bull Hurley piace questo elemento.
  17. Bull Hurley

    Bull Hurley Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Maury
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Giaveno
    :nono: ammesso e NON concesso .....

    e poi a questi padri "attivissimi", non mi sembra interessi procreare.....
     
    Ultima modifica: 11 Ago 2015
  18. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    certo che ci vogliono allenatori ... che vanno formati .. ci mancherebbe ... al pari di tutto l'ambiente ... perche poi questi allenatori vanno anche sostenuti economicamente dovessero dover diventare 1500 per i 20mila di cui parli .... per cui servono anche asd pronte a sostenere un eventuale stravolgimento dei numeri ... e serviranno piu allenatori in ogni palestra probabilmente ... non è facile parlare in termini pratici di tutto .. infatti personalmente non saro' tra quelli che stileranno questo profilo di progetto tecnico ... perche tecnico non sono .. pero sono andato in giro a vedere cosa fanno gli altri .. in italia è fuori ... su quello ho esperienza visiva ... e ritengo di poter dire la mia

    noi tutti poi siamo convinti, io per primo, che effettivamente potremmo farli numeri alti ... ma puo essere anche che si tratta di convinzione, la mia, che nasce dalla passione per questo sport, puo darsi anche che al contrario, fai tutto perbene, ti vendi bene, li prepari bene, ma i numeri salgono di poco, perche è una disciplina che magari all'italiano medio non piace
     
  19. giudik

    giudik Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Giuseppe Di Carlo
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    SPORT 2000 LUCERA
    Credo che i ns problemi siano diversi:
    In primo luogo la difficoltà a usufruire di palestre per le ore che a noi occorrono ( il "ping pong" non porta voti, a differenza di calcio, basket, volley); i genitori sono più propensi a pagare una retta per altri sport; le società sono, quasi sempre, formate da pochi tesserati ( se due dirigenti hanno un diverbio, uno dei due crea una nuova società con 3-4 tesserati); la maggior parte dei dirigenti di società sono padri, parenti o ex giocatori che , nel primo o secondo caso, nel momento che il proprio figlio lascia per diversi motivi, la dirigenza abbandona. Bisogna mettere qualche norma che dia un numero minimo di tesserati, che sia comunque minimo 10-12 atleti, in questo caso la dirigenza è più stimolata ad avere confronti con le pubbliche amministrazioni, con gli sponsor e probabilmente sarà formata da persone" al di fuori" del TT.
     
    A adygoro, MATADOR, senigallia e 1 altro utente piace questo messaggio.
  20. rico60

    rico60 gaula

    Nome e Cognome:
    federico bacci
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Caro Giudik, sembra che una "eventuale" dirigenza formata da persone "al di fuori" del TT non sia cosa poi così gradita, a nessuno.

    Si tratterebbe di persone di alto profilo, grandi sportivi, grande competenza, indiscussa onestà e rettitudine, grande notorietà e visibilità.
    No, non vanno bene.

    Amen :hail:

    Pensare in grande, perlomeno un pò più in grande, non mi pare faccia parte dell'attuale mondo del ping pong.
    le società di 3/4 tesserati vanno un pò bene a molti. Non han pretese e non rompono i ********.
    i giochi si facciano con quelle 30/50, di un certo peso, dove siamo tutti amici/nemici, a seconda di come spira/spirerà il venticello in un tal momento, da secoli.
    ( vale x Scianni ... ma mi è parso di capire non solo x lui).
    Mi sbaglierò ? mah !?

    500/600 società con 100/200 tesserati ?
    100.000 tesserati in FITET ?
    Vogliamo scherzare ?
    Giammai il solo pensarlo di lavorarcisi sopra !!!
    Altre sono le priorità.
    Queste cavolate lasciamole fare ai francesi, inglesi, tedeschi.
    Noi concentriamoci sulla "scuola italiana", le gomme illibate, nuove formule per i campionati ed i tornei ... e, perchè no, sulla lunghezza e colore dei calzini ( un pò di decoro è sempre il miglior biglietto da visita per uno sport che mira ad essere "elitario"). Già lo è visto i numeri.

    Degli "stranieri" in curva nord ?
    Facce nuove ?
    Personaggi che non sanno chi io sia ... o cosa rappresenti la MIA società ?

    ... ma vadano a dar via i ciap !! via via !!!
     
    Ultima modifica: 18 Ago 2015
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina