1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Dio è cattivo?

Discussione in 'Chiacchiere su tutto il resto!' iniziata da Giando, 4 Giu 2008.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. lilo68

    lilo68 Utente

    Nome e Cognome:
    Fernando Stefanelli
    Squadra:
    CASARANO
    io ci aggiungerei ...che ci si può anche aggiungere un po di ironia...
    in fondo siamo tutti abbastanza maturi da capire che anche quando si scherza lo si fa solo per sdrammatizzare e non per offendere!!! (vedi dvd)
    ;););)

    buon week sunnie
    buon week a tutti
    :):):)
     
  2. stoccolma

    stoccolma Utente

    buon weekend anche a te...:)

    Comunque grazie a due amici del forum..dopo i miei interventi in questo topic e in quello sulla droga mi sono guadagnato un duplice appellativo: prete e talebano:D:D
     
  3. sunnie

    sunnie ...OgniTanto...

    Nome e Cognome:
    Susanna
    :D:D

    Stoccolma io dico questo:
    hai esclusivamente spiegato con le tue idee, il tuo credere, sicuramente anche con il tuo studio, quello che tu ritieni giusto.

    Hai soprattutto saputo argomentare due discussioni i cui contenuti non sono sicuramente facili da trattare. Ognuno di noi può esprimere ciò che pensa con educazione, così come domandare è lecito e rispondere è cortesia.

    E' chiaramente risaputo che sul piano teologico, ideologico e del credere non tutti possiamo pensarla allo stesso modo, però confrontarsi è stato, a mio modesto parere, interessante.
    Anche avere delle idee e una fede così radicate in te stesso, Stoccolma, non ritengo siano una negatività, ma anzi è da apprezzare quanto tu sia convinto in ciò che credi, consideri, ritieni, supponi e presumi.

    Se si crede molto in noi stessi e nelle nostre convinzioni, quello che poi possono dire e/o pensare gli altri, in fondo, è pur sempre relativo però è giusto comunque dar peso ad ogni parere anche a quello non propriamente condiviso, perché ognuno di noi ha sempre e solo da imparare, anche da quelle argomentazioni ed idee che possiamo a volte pensare siano errori degli altri.
    E non solo s'impara dagli errori degli altri ma soprattutto dai nostri di errori. A volte ci si può sbagliare, ricredere, cambiare parere. D'altronde siamo umani e non perfetti e sai bene sicuramente che non si finisce mai. Cosa? Di apprendere non si finisce mai!

    Buona domenica Stoccolma, ciao:)
     
  4. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA
    Ragazzi, ero rimasto un po' indietro ed ho dovuto leggere 6 pagine di discussione... adesso visto che l'argomento mi interessa butto lì anche la mia.

    la domanda mi nasce spontanea:

    1) Giando..... ma tu credi in Dio oppure no!
    Se credi.... la risposta al tuo quesito si chiama Libero Arbitrio etc..... come ha spiegato più volte Stoccolma.
    Se non credi.... non hai il diritto di pensare che sia Dio ad essere cattivo ..... in quanto tu non ci credi.:D

    Certe cose, anche essendo cattolico, non me le riesco a spiegare nemmeno io, anche perchè(ed è un gran difetto) non siamo bravi e preparati ad affrontare certi discorsi e quando veniamo punzecchiati su certe cose ci troviamo in imbarazzo perchè poco abbituati ad affrontare certi discorsi.

    Per quanto riguarda il discorso delle ingiustizie e della impossibilità di capire la logica Divina una persona che crede se lo spiega guardano alla propria esistenza come un cammino complesso, difficile e pieno di ostacoli e tentazioni. Bisogna avere la forza di vedere le cose in modo globale e non valutare i singoli eventi positivi o negativi che accadono quotidianamente.
     
  5. Marco_Bertini

    Marco_Bertini Nuovo Utente

    Squadra:
    Dopolavoro Ferroviario Viareggio
    gran bella discussione... sarei curioso di sentire il parere di giando al riguardo :)
    quoto al 100% il pensiero di Mago premettendo che anche io sono ateo...
     
  6. Giando

    Giando Sognatore

    Nome e Cognome:
    Giando
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    ASD NEPTUNUS - TENNIS TAVOLO PINARELLA DI CERVIA
    Rieccomi, ho finalmente risolto i problemi di connessione:)
    Bhè, devo ammettare che mi riesce a fatica credere in Dio, sia crederlo come persona che ci guarda dall'alto, sia crederlo come natura ecc.
    L'unica definizione che personalmente mi viene da associare a Dio è "Sistema casuale".
    La gente poi si stufa di pregare senza risultati, e questo lo capirebbero anche i sassi.
    Voglio farvi un esempio:

    Facciamo finta che io costruisca un Robot a forma di essere umano, e lo programmi casualmente (chissà perchè proprio casualmete, non era meglio programmarlo solo per fare del bene?:confused:), cioè l'ho creato io e lo metto in libertà.
    Bene, quando questo robot si mette e stuprare, oppure ad ammazzare, o a esportare organi da gente "semi-sana" per scopo di lucro :)hoi:), di chi sarebbe la responsabilità?
    Ovviamente completamente mia, in quei casi sono io l'assassino e lo stupratore, perchè non ho impedito che il mio robot commettesse quelle azioni.
    Bhè, il mio punto di vista?
    Penso che Dio corrisponda al "creatore del robot".
     
  7. mencozzi

    mencozzi Utente

    Nome e Cognome:
    gianfranco
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    T.T.Tifernum
    Io ho conosciuto persone profondamente credenti e costoro non si pongono le domande che generalmente assillano noi comuni mortali(mi ci metto anch'io) poco o per nulla credenti.
    In essi c'è pace,armonia,fervore e costanza nel seguire la luce di Dio e qualsiasi avversità o situazione favorevole non viene giudicata ma accettata ed accolta benevolmente,come volere divino.
    Hanno interiorizzato il loro Dio e lo esternano in questo modo trasmettendo pace e serenità.
    Questo secondo me è l'aspetto più sconvolgente che dovrebbe farci riflettere in silenzio.
     
  8. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA

    Avevano cercato di difenderti...... facendo passare la tua domanda per "non offenziva" nei confronti di chi crede in Dio........ penso che dopo questo tuo messaggio chiarificatore non sei più difendibile..... purtroppo!!!:(:(
     
  9. Giando

    Giando Sognatore

    Nome e Cognome:
    Giando
    Categoria Atleta:
    3a Cat.
    Squadra:
    ASD NEPTUNUS - TENNIS TAVOLO PINARELLA DI CERVIA
    gspix ma cosa stai dicendo?
    Io non ho bisogno di essere difeso da nessuno.
    Dato che qualcuno mi ha accusato di essere sparito appositamente dopo aver aperto la discussione, per chissà quali motivi, lasciando parlare gli altri, non sapendo che avevo semplicemente problemi di connessione, ho subito provveduto a far capire che non è così, scrivendo, come da richiesta di qualcuno, la mio opinione e il mio punto di vista, ponendo termini sicuramente non offensivi per nessuno.
     
  10. lucioping

    lucioping Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Squadra:
    non gioco
    Si hai toccato un punto interessante, chi ha il dono della fede è molto fortunato, felice della sua scelta, in armonia con se stesso e col mondo, ma chi non ha questo dono che fa?
     
  11. Rorschach

    Rorschach Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Chi non ha il dono della fede è un uomo fortunato.
     
  12. mencozzi

    mencozzi Utente

    Nome e Cognome:
    gianfranco
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    T.T.Tifernum
    Purtroppo è in conflitto perenne con sè stesso poichè qualsiasi domanda si pone non riesce a trovare una ragione che lo possa confortare e dunque cerca intelligentemente altre strade che fungono da semplice palliativo o surrogato,quali per esempio la politica,la filosofia,la lettura,lo sport ect...ma i più deboli o sfiduciati si lasciano più facilmente sedurre dalla droga,dai fumi dell'alcol fino a diventare assassini per un pugno di euri.
    Costoro,abbandonati da tutti,relegati ai margini della società,lontani dalla fede,sono condannati ad una vita di perdizione e non avendo più nulla da perdere,commettono i delitti più svariati contro la persona.
    Per questo ai loro occhi la vita in generale non ha più il benchè minimo valore.
    E la mancanza di fede in senso lato fa loro perdere non solo la bussola ma anche l'intelletto.
     
  13. gspix

    gspix Utente Noto

    Squadra:
    A.S.D. ASTRA
    Dal tuo punti di vista sicuramente no!!... Ma devi anche rispettare i punti di vista degli altri..... secondo il mio, quello che hai scritto è "leggermente" offensivo.

    Quello che invece non riesco a spiegarimi è il perchè della tua domanda!
    Se non ci credi .... e pensi che sia solo un "Sistema casuale" perchè hai bisogno di sapere la verità su di lui????
     
  14. tspbamboo

    tspbamboo W la PIZDA

    Nome e Cognome:
    Tsp e Bamboo
    Squadra:
    Toro
    Ed allora se Dio è responsabile delle cazz.ate che dici, perchè continua a permettere che tu le dica....:tsk:
     
  15. bvzm71

    bvzm71 Difensore Moderno o Attaccante Antico ;-)

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT... Mah! valuto alternative perchè non cambia mai nulla..
    classico esmpio di "libero arbitrio" .... :rotfl: :D

    e' come le 10 piaghe d'Egitto ... va accettato (sopportato ?!?! :azz: :rolleyes:)
     
  16. lucioping

    lucioping Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Squadra:
    non gioco
    in effetti vivere secondo il modello cattolico è una sicurezza e le persone che vivono questo modello sono felici in una alta percentuale (penso); però se non hai la fede e non ti senti di vivere una vita cattolica, devi cercare altri modelli che la società ti offre (probabilmente molto più nascosti e sarebbe interessante capire quali modelli ci sono).

    però non è che uno che vive secondo un altro modello perde l'intelletto, o commette omicidi, semplicemente fa un'altra strada; i cattivi ci sono ovunque indipendentemente dal titolo che si danno.
     
  17. tspbamboo

    tspbamboo W la PIZDA

    Nome e Cognome:
    Tsp e Bamboo
    Squadra:
    Toro
    Questo è innegabile.
     
  18. mencozzi

    mencozzi Utente

    Nome e Cognome:
    gianfranco
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    T.T.Tifernum

    Quelli che non credono o completamente atei li ho semplicemente divisi in due categorie: quelli forti e quelli invece deboli o fragili.
    Questi ultimi sono più vulnerabili degli altri e dunque più soggetti, per i motivi più variegati,a commettere gesti insani.
    Si tratta di individui senza lavoro,senza un punto di riferimento,letteralmente allo sbando che trovano riparo nella droga,nell'alcol eternamente in lotta per sopravvivere quotidianamente.
    Mi dici come può un essere umano sopportare una simile condizione degradante e non perdere di conseguenza la testa?
    Sono questi gli individui da aiutare,i derelitti e che la società civile e prima ancora la chiesa stessa dovrebbe accogliere nel suo seno per impedire che facciano male non solo a sè stessi ma anche agli altri.
    Aiutarli a ritrovare la via maestra! è questo il vero miracolo che la Chiesa deve perseguire.
    A trarne beneficio sarebbe la chiesa stessa contribuendo ad ingingantire la Sua immagine e Fede.
    In breve La società civile non è in grado di assolvere a questo compito in quanto priva di valori solidi per creare una società solida.
    Quindi tutto collassa come un castello di sabbia.
     
  19. lucioping

    lucioping Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Squadra:
    non gioco
    hehehe non ti sembra di farla un po' troppo tragica e di parte?

    comunque il lavoro della chiesa per i bisognosi è davvero da ammirare, ma se uno non ha la fede non credo gli venga
     
  20. mencozzi

    mencozzi Utente

    Nome e Cognome:
    gianfranco
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    T.T.Tifernum

    Io non faccio un ragionamento di parte visto che mi classifico tra le persone che non credono cerco semplicemente di guardare con occhio obiettivo la realtà.
    E purtroppo da qualsiasi angolazione tu la voglia guardare questa è la dura realtà:senza fede e senza amore verso il prossimo,il nostro cammino è in salita e pieno di ostacoli.
     
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina