1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Assistenza tecnica di un atleta da parte dell'allenatore

Discussione in 'Regole e Regolamenti' iniziata da paologh72, 8 Nov 2022.

  1. bvzm71

    bvzm71 Old style, but looking to the future

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club Genova
    Non giudico la regola ...dico solo che in tantissimi sport active coaching c'è, c'è sempre stato e non viene mai messo in discussione (volley, basket, calcio, formula 1, moto GP ... :-D )
     
    A vg. e eta beta piace questo messaggio.
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Se non si eccede ci può stare. Non mi piace il "telecomando" sui piccoli.

    Negli sport di squadra è diverso.
     
    A filiberto50 e Milocco Ettore piace questo messaggio.
  3. bvzm71

    bvzm71 Old style, but looking to the future

    Qualifica Tecnico:
    Tecnico di Base FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club Genova
    Per mia esperienza, è più incisivo negli sport di squadra...
     
    A eta beta piace questo elemento.
  4. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    O meglio...il rimbambimento dei piccoli....
     
    A ggreco e eta beta piace questo messaggio.
  5. TechLab

    TechLab Utente Noto

    Nome e Cognome:
    S.C.
    Squadra:
    ASD Sparta 480 a.C.
    Ciò che trovo piu' odioso dell'active coaching è il fatto che spesso alcuni coach non parlino direttamente al proprio atleta per dare consigli tecnici e tattici ma utilizzino la libertà concessa nell'active coaching per intromettersi deliberatamente e volutamente nell'incontro cercando di fare pressione sull'avversario o addirittura offenderlo in modo indiretto....va bene chiamare servizi, indicare dove indirizzare la palla, aprire non aprire ecc.... ma è veramente odioso quando si sentono cose del tipo
    "dai per favore stai concentrato, basta buttarla di la, tanto non ritorna!"
    "ma sei cretino a tirare sempre sul suo diritto che è l'unica cosa che sa fare!"
    "per favore palleggiala quella palla, palleggiala tanto non la aprirà mai, ne di diritto ne di rovescio...non lo sa fare, te lo ha mai fatto????"
    l'ultima perla molto recente "Ma che fai, dai mettigliela sul diritto, sul diritto hai capito....tanto il diritto non lo sa fare, non è proprio capace!!!!"

    Lo stesso è quando si utilizza il tono della voce per fare la stessa cosa di cui sopra: si può battere le mani e dire "Bravo" in 1000 modi ma quando lo si urla a squarciagola nelle orecchie del bambino avversario che è li a tre metri a me si chiude la vena. La pacatezza e moderazione del linguaggio e del tono usato dovrebbero sempre essere la regola per chi sta in panca, anche solo per buona educazione, ma troppo spesso non è così.
    Queste sono situazioni che dovrebbero essere sanzionate senza se e senza ma secondo me, invece anche a Terni passano del tutto inosservate dagli arbitri federali.

    Inoltre, in generale, anche la circolare Fitet sull'applicazione dell'active coaching è poco conosciuta e applicata (anche a Terni). A parte questioni interpretative sui singoli punti e episodi che possono anche essere opinabili, sulle situazioni che sono palesemente indicate come non conformi spesso non si interviene. Mi è capitato diverse volte di far notare all'arbitro (federale) che non era intervenuto quando il collega in panchina finito l'adattamento o riscaldamento era intervenuto dicendo cose tipo "Dai forza partiamo, batti tagliato lungo e poi apri, subito" o "Via, barcone lungo e pronto a tirare se torna!!!" mentre tra la fine dell'adattamento e l'inizio del gioco NON si può intervenire dando consigli.
     
    A ggreco, Fulvio Cenci, Sartori Giovanni e 5 altri utenti piace questo messaggio.
  6. VUAAZ

    VUAAZ Utente Attivo

    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Ho messo un "Mi piace" ma aggiungo esplicitamente che sottoscrivo pienamente, parola per parola.
     
    A vg. e eta beta piace questo messaggio.
  7. Fulvio Cenci

    Fulvio Cenci Utente

    Nome e Cognome:
    Fulvio Cenci
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TTS Salsomaggiore
    io sono nuovo del tavolo ma se sentissi una cosa simile in un torneo o in campionato non so come finirebbe. Ricordo da bambino(8-12) insulti simili alle partite di pallanuoto e un mio compagno in fine partita non voleva più uscire dagli spogliatoi.... e non giocò mai più.
    ...mi correggo, so per certo che finirebbe male.
     
    A enzopacileo e VUAAZ piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina