1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni QUI. Puoi nascondere questa notifica cliccando sulla X a destra. ====>
    Chiudi
  3. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Nazionale Giovanile Terni 18/19-02-2017

Discussione in 'Video' iniziata da John Locke QDL, 19 Feb 2017.

  1. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Pochissime fanno tennis tavolo e tantissime ping pong per una serie di motivi e te ne cito alcuni... in primis la Fitet vuole il ping pong ovvero gran numero di tesserati che facciano tanti tornei quinta e che portino tanto denaro, non rompano più di tanto e facciano tanto bene al merchandaising, poi ci sono quelli un pò più avanti con l'età che sono convinti che Waldner sia un loro allievo, sanno tutto, sono allenatori ed allo stesso tempo mettono schifezze varie sulle racchette perchè devono dimostrare di essere forti pur avendo il panzone, (premetto che non ho nulla contro chi pratica fino a cento anni ma nella giusta dimensione) in ultimo ma per importanza la promozione che viene fatta mendicando partecipanti di ogni età per strada dicendo che questo è uno sport.....sport? " vengono a giocare vestiti in ogni modo" economico e che si può fare ad ogni età........già...........chi lo vuol fare seriamente come sport si scontra con questi problemi e quelli economici che poi sono l'altra parte della stessa medaglia
     
    A Ragnolo e emilio68it piace questo messaggio.
  2. emilio68it

    emilio68it Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Ma come fanno in altri paesi? Ad esempio, una mia collega tedesca mi diceva che nelle scuole, la ricreazione era spesa sui tavoli da Ping Pong, immagino che poi, chi voleva poteva (e può) trovare la sua dimensione sportiva nel tennis tavolo. In Francia? come fanno ad avere tanti praticanti?
     
  3. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO

    Aiuto!Non volevo portare il dibattito su questa strada,mettendo di fronte i fautori del ping pong contro quelli del tennis tavolo.La Federazione al momento del tesseramento non guarda in faccia a questi o a quelli,direi proprio a nessuno e ha bisogno per il proprio sostentamento di entrambi.
    E’ altresì evidente,direi logico, che la ricerca di una maggior competitività,selezione e quindi far salire la qualità del gioco praticato si faccia più pressante per un movimento come il nostro,se vuole uscire dal proprio isolamento e anonimato.Deve altresì fare in modo che la ricerca spasmodica della qualità non debba andare a discapito di un ragionevole potenziamento del numero dei nostri praticanti,della promozione graduale in ogni ambito e una politica complessiva di uno sport che accoglie,ingloba,come sta nel nostro DNA e accessibile a tutti.La via che invoca Emilio di far incontrare i due mondi si può ben realizzare a partire dai piccoli principianti,se vengono aiutati ad entrare nel nostro mondo,proponendo all’inizio,colpi e modalità tecniche,in cui la mera forza fisica viene messa in secondo piano,rispetto ad altre abilità,come capacità di spostarsi,allenamento alla precisione,all’uso modulare dei segmenti corporei,rotazione del polso e della racchetta.A che serve la forza del bicipite per fare una semplice battuta sul tavolo?A che serve la vittoria al primissimo Torneo di chi ha più forza nella schiacciata,se non ad allontanare le ragazzine e i giovanissimi con l’apparato muscolare ancora in formazione?Cammin facendo si darà spazio a tutti,però con una consapevolezza maggiore.Quindi proposta di maggior gradualità iniziale,proprio per far aumentare il numero dei nostri giovani e permettere loro di misurarsi con ragazzi di “pari”età e potenzialità.

    Ad Ady:Kalinic,Stipancic,Surbek nel mondo slavo,Karlsson,Scheele… svedese,Fetzner e Rosskop… tedesco forse non sono stati campionissimi,mai hanno vinto il titolo iridato individuale.Eppure colà tutti li conoscono per aver vinto il titolo mondiale nel doppio,anche per le racchette che sono riusciti a vendere con il proprio nome e che tutt’ora si trovano in commercio e producono benefici economici e promozionali.Il fatto di giocare in spazi ristretti può non piacere a chi è abituato diversamente,ma sviluppa delle doti di reattività e di velocità prima impensabili per chi è abituato a muoversi solo in spazi larghi e comodi.Una prerogativa da sola sufficiente per inserire a pieno titolo e in modo permanente le gare di doppio in ogni manifestazione.Che mai l’ITTF s’è sognata di togliere queste gare dal calendario ufficiale.Una ragione ci sarà.
    Mentre in Italia chi vuol favorire,promuovere e organizzare il tennis tavolo,starà ancora pensando:"Che ci sta a fare il doppio?"
    stima ettore[/QUOTE]
     
    A emilio68it piace questo elemento.
  4. adygoro

    adygoro Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Ady Gorodetzky
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    Stet Mugnano

    c'e' una cultura diversa su tutto in francia .. innanzitutto esistono i circoli ... c'e il coinvolgimento di tutti gli enti sulla attività sportiva .. vieni aiutato da comune regione ... ed entri in luoghi sani ...

    L'italia è l'italia ... è il paese dei furbetti ... e i furbetti sono ovunque .. politica, arte, sport, spettacolo ... noi facciamo fare carriera ai politici .. senza che i politici fanno qualcosa di utile per "noi" .. al limite per "me" .. e una volta che sono stato accontentato io .. sti ***** gli altri .. le scuole .. il ping pong etc etc
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 13 Apr 2017 ---
    ettore, l ittf il motivo che nn lo toglie è molto semplice ... allungare il brodo di una competizione internazionale in 5 giorni ... si incassa di piu ... non c'e' nessun investimento da parte di nessuna federazione al mondo su questa gara ... infatti sono molte le coppie formate tra atleti di nazioni differenti ... anche il tennis organizza sempre i doppi .. chissa perche i campioni non ci giocano mai ..
     
    Ultima modifica: 13 Apr 2017
    A emilio68it e nonlacacciodila piace questo messaggio.
  5. enzopacileo

    enzopacileo Utente Noto

    Nome e Cognome:
    vincenzo
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Ettore il problema non è quello che fanno i bambini in palestra perchè non credo che li si faccia fare pesistica a quell'età, un allenatore che abbia seguito dei corsi federali e non si sia autoproclamato tale dovrebbe sapere che gran parte degli esercizi dei bambini sono in modalità ludica e mirati alla conoscenza del corpo da parte degli infanti per poi andare per gli 8/9 anni sempre di più verso le abilità motorie, pertanto gli esercizi al tavolo nella prima fase sono più per far divertire il bambino che per un reale apprendimento di tecnica pongistica.
    Piuttosto le altre fasce di età presenti in quel momento in palestra fanno riscaldamento serio prima di andare al tavolo? I bambini guardano........come può nascere la cultura sportiva se raramente mi capita di vedere qualche atleta che dedichi almeno 10 minuti ad un adeguato riscaldamento? Ecco il ping pong, ecco la fine dello sport.....quando vai in Francia o altrove in Europa vedi che a tutte le età fanno riscaldamento cambiano le modalità per quelli anziani altrimenti tutti a correre a prescindere dall'età....e noi?
     
  6. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 14 Apr 2017 ---
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 15 Apr 2017 ---
    07-04-2017
    Lomellino Vs Carrara
    Baciocchi Vs Jorgic

    Ho visto la loro partita sul video di un altro “thread”,mi sembrava però opportuno inserirla qui,
    dove si parla di nazionale juniores.
    Giovani tutt’e due,praticamente due fra i migliori esponenti juniores continentali,su o giù di lì,
    con minima differenza d’età,dovessero giocare altre 5 partite,chi le vincerà?Stante il fatto che
    continuerò a tifare per l’italiano e M.Carrara non me ne voglia.
    Allora entriamo nel merito:Jorgic,della cui elasticità muscolare nessuno mette in dubbio, con un
    dritto più possente cerca di mettere in soggezione Baciocchi,questi tatticamente ha fatto la partita perfetta,respingendo con il rovescio lungo lungo e ripetutamente nell’angolino mancino dell’altro,forse aiutandosi con un opportuna racchetta.E ciò alla lunga ha pagato,obbligando lo sloveno ad indirizzare le palle sempre ,più o meno nello stesso punto,dove appunto…..E poi Bacio ha giocato bene.
    Prossimamente Jorgic,nonostante la sua giovane età,andrà a monetizzare il suo enorme potenziale pongistico in qualche importante top club europeo,dove potrà perfezionare la sua già performante tecnica.E dove sicuramente gli insegneranno a variare gli angoli,per giunta con diverse velocità d’uscita,soprattutto a partire dalla prima o seconda palla,per evitare di entrare nella ragnatela avversaria.
    E il nostro Bacio che dovrà fare per migliorare ulteriormente?Cercare altre racchette ancor più,o ancor meno “difensive”?,competere colpo su colpo sullo stesso piano fisico con lo sloveno?
    Sicuramente aumentare il proprio potenziale fisico,raggiungere maggior elasticità ed esplosività,per trasmettere ancor più forza e velocità ai propri colpi,non s’improvvisa nel corso di un solo anno,se poi non s’imballano i muscoli.E’ questione di crescita graduale da far compiere in tempi lunghi,lunghi quanto serve,si amplierà così il proprio raggio d’azione,aggiungendo così un plus di fantasia e di imprevedibilità ai propri colpi.Quindi non adattare il proprio gioco alla racchetta,ma viceversa cercare la racchetta che meglio si adatta al proprio gioco.Quello attuale e quello pensato per la propria carriera futura.

    Leggo,di tanto in tanto nei forum dedicati, i vari consigli e interventi per l’uso appropriato di materiale pongistico,racchette e gomme in primis.Più o meno di questo tenore:”Ho,cerco….. una racchetta
    di questo tipo,così e così,qualcuno mi sa spiegare come la devo usare?”Le risposte arrivano in un amen
    e molteplici,da più parti,evidentemente tanti sono gli esperti.Non è questo un modo di essere legati al ping-pong,piuttosto che al tennis tavolo?Anche in ambito nazionale,o nell’immediato sottobosco,
    s’avvertono troppi specialisti e conoscitori di tutti i materiali di questo mondo,che investono più sulla bontà dell’ultimo ritrovato di sottogomma e colla,che sul resto,neanche fosse la sciolina da provare sulla nuova neve.Non è forse questo un modo di far rallentare o allontanare i nostri migliori giovani esponenti dal tennis tavolo di punta?Che ad un certo punto della propria carriera non riescono proprio ad effettuare un top di rovescio,dotato di una minima efficacia?
    auguri a tutti
    ettore
     
    Ultima modifica: 15 Apr 2017

Condividi questa Pagina