1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

esistono corsi per diventare istruttori livello base

Discussione in 'Gestire una Società Sportiva' iniziata da anakin, 1 Mag 2011.

Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.
  1. anakin

    anakin Utente

    Ciao a tutti;
    Avendo riaperto da qualche mese una vecchia associazione che molti anni fa aveva anche una squandra di tennis tavolo, sono stare le vecchie glorie a giocare ed ad interessarsi per reclutare un po' di ragazzi;
    Poichè siamo entusuatu dell'iniziativa e abbiamo già raggiunto tra amici piu' o meno bravi(stile oratorio pero') un certo numero ed avendo verifiacto che non si trattava solo di entusiasmmo iniziale ma che almeno sette/ otto di noi erano intenzionati a portare seriamente avanti il progetto, ci siamo organizzati per poter creare una vera e propria scuola; le nostre competenze sono basilari perchè quando giocavamo i colpi li abbiamo imparati sul campo e nei tornei...per cui oggi volendo invece rivolgerci ad un pubblico di ragazzi da iniziare a questo splendido sport ci siamo resi conto che sia dal punto di vista atletico,che didattico occorre essere almeno preparati ad "insegnare". insomma non occorre solo saper fare bene il diritto o il rovescio o il top per poter inseganre ad un ragazzo a stare vicinoa ad un tavolo percio' volevo sapere se esiste un corso base per cominciare ad insegnare ai ragazzi delle scuole elementari e poi medie a giocare,....se occorre questa figura come "allenatore" e come ci si diventa...al di la del fatto che bisogna almeno sper tenere in mano una raccehtta ovviamente..
    grazie a tutti.
     
  2. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    Ogni regione ,credo, ogni anno sportivo ,indice dei corsi di livello base per istruttori.Prova a informarti presso il tuo comitato regionale.Per partecipare bisogna esser tesserati.
     
  3. Giorno

    Giorno Amministratore Staff Member

    Nome e Cognome:
    Li trovi in firma
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    EverPing ASD
    Come diceva Chicco, esistono e sono gestiti dai comitati regionali. di quale regione sei?
     
  4. anakin

    anakin Utente

    Ciao Giorno...
    sono della Campania;tra l'altro il sito "regionale" mi sembra essere gestito maluccio...non è aggiornato ed alcuni link non funzionano.
     
  5. Clipper S.B.

    Clipper S.B. Utente Noto

    Il livello più basso diciamo è quello Tecnico di base...io l'ho ottenuto facendo il corso a Terni e poi a Perugia....

    Per due anni consecutivi devi pagare le tasse come tecnico di base e solo dopo aver maturato due anni come tecnico puoi accedere al corso per allenatori. ciao
     
  6. Clipper S.B.

    Clipper S.B. Utente Noto

    Ti consiglio di farti il corso che ho fatto anche io...eravamo diversi del lazio a fare il corso Direttamente a Terni e Perugia....contatta J. Ippoliti ( allenatore di F. Baciocchi ) persona eccezionale. Se ti serve una mano ne parliamo in privato ti passo tutte le info...il corso mi è costato ( solo il corso ) 50,00 di solito hanno tutti questo importo...poi ne ho approfittato e mi sono portato tutta la famigliola e mi sono fermato 3 giorni in un hotel/pensione diciamo ( vecchio convento diciamo ) pulitissimo ed immerso nel verde....esperienza che rifaro' per un eventuale corso da allenatore.
    Ciao
     
  7. Clipper S.B.

    Clipper S.B. Utente Noto

    ( prima avevo postato male scusate ):azz:
    Ti consiglio di farti il corso che ho fatto anche io...eravamo diversi del lazio a fare il corso Direttamente a Terni e Perugia....contatta J. Ippoliti ( allenatore di F. Baciocchi ) persona eccezionale. Se ti serve una mano ne parliamo in privato ti passo tutte le info...il corso mi è costato ( solo il corso ) 50,00 di solito hanno tutti questo importo...poi ne ho approfittato e mi sono portato tutta la famigliola e mi sono fermato 3 giorni in un hotel/pensione diciamo ( vecchio convento diciamo ) pulitissimo ed immerso nel verde....esperienza che rifaro' per un eventuale corso da allenatore.
    Ciao
     
  8. Chicco

    Chicco superiperappassionato

    Nome e Cognome:
    eric
    Squadra:
    TTBiella
    Visto che se ne è accennato, la validità del tesserino da allenatore è annuale ,e va rinnovata versando 50 € ( in genere quando si paga anche il tesseramento Fitet).
     
  9. Clipper S.B.

    Clipper S.B. Utente Noto

    SI OGNI ANNO LO DEVI RINNOVARE....attenzione se non viene rinnovato non ricordo se per 1 anno o 2 anni, perdi la qualifica di tecnico ....e devi rifare tutto dall'inizio.
     
  10. Clipper S.B.

    Clipper S.B. Utente Noto

    io pago:
    e come dirigente della mia asd;
    e come atleta;
    e come tecnico
    e cosa più importante ogni volta che vado in fitet la relativa entrata, per giocare su di un tavolo il più delle volte scelto da tizio o sempronio....a loro buon cuore.:rotfl:
     
  11. Fiumicello

    Fiumicello Utente Attivo

    Squadra:
    Fiumicello(UDINE)
    Io ne ho fatto uno 2 mesi fa...Il 99% delle cose le sapevo già..
    Tuttavia è stata un'esperienza interessante perchè ho capito che i vertici del tennistavolo italiano si ostinano a spiegare il 'top a braccetto piegato' e considerano il 'top a braccio teso' come un reperto da museo. :)
     
  12. Clipper S.B.

    Clipper S.B. Utente Noto

    Quoto. Considero il top a braccio teso inequivocabilmente
    Lo strumento migliore rispetto al "top di mezzo braccio" diciamo.
    Ovviamente considerazione molto personale.
     
  13. Fiumicello

    Fiumicello Utente Attivo

    Squadra:
    Fiumicello(UDINE)
    Scusate se torno sempre sulla stessa querèlle del braccio teso, ma mi diverte un sacco.
    Cmq gli europei, quando giocano contro gli asiatici, fanno bei punti con grinta, spettacolo, servizio e dedizione....Ma quando si va in un rally di controtop (dove vince chi tira più forte, visto che un controtop - per essere tale - deve avere una forza pari o superiore al top che ti arriva)....fa SEMPRE IL PUNTO L'ASIATICO. Chissà perchè..
     
  14. michelecannone

    michelecannone Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Michele Cannone
    Squadra:
    ASD UDAS
    Perchè? :dati:
     
  15. Offensive

    Offensive Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Feroza
    Squadra:
    Quadrifoglio
    Ci Provo escludendo la rotazione della pallina.
    F= massa x accellerazione
    Acc. Centripeta = v^2/r

    L'accelerazione centripeta è data dalla velocità al quadrato su raggio di curvatura e come raggio potremo inserire il braccio più parte della spalla se il busto ruota su un asso centrale al corpo che pongo nel momento statico.
    Quinci Acc. Centr. = Velocità con cui viaggia il braccio lungo l'arco dal momento in cui comincia a caricare al momento in cui colpisce la pallina.

    Forza impressa alla pallina = Massa del braccio x accellerazione del braccio

    Dipende quindi esclusivamente dalla massa del braccio e dal tipo di accellerazione che ottiene:
    A braccio aperto, penso, a occhio,si può avere un movimento da inzio colpo ovvero il momento in cui comincia a partire il braccio per la spinta del top e il punto in cui tocca la pallina, pari a 60-70 cm circa, col "braccetto" 30-50cm, quindi l'accelerazione del braccio è protratta per meno tempo visto che verso la fine del colpo si aggiunge un'ulteriore spinta, la velocità del braccio aperto è maggiore anche per la spinta naturale del busto che aiuta la rotazione e quindi l'accellerazione è superiore quella a braccio aperto rispetto a quella a "braccetto europeo".
    In fin dei conti diceva un mio vecchio allenatore, fa più male uno schiaffo a mano aperta come la Mamma del marchese del grillo, che come un punguino.
    Lo spiega al Minuto 1:44

    Visualizza: http://www.youtube.com/watch?v=YBW5wnOh4wQ&feature=related
     
  16. anakin

    anakin Utente

    scusa Offensive...sei partito bene e la discussione era interessante....poi non ho piu'capito....se e'come dici tu e'esattamente il contrario perche'a parita'di massa del braccio per avere una forza maggior bisogna avere una accelerazione maggiore a poiche'nella formula della acc centripeta il raggio sta al denominatore ,il rapporto tra accelerazione e raggio e'inverso...cioe'quanto piu'lungo e'il raggio(in questo caso e'il nostro braccio) tanto minore sara'l'accelerazione....in questo caso il top a braccio teso come tu giustamente dici presenta un raggio maggiore del top a braccino...per cui l'accelerazione e'minore e la forza pure.....o no?
     
  17. sacramen

    sacramen Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Riccardo
    Andrebbe vista al contrario... Quello che conta è la velocità d'impatto sulla palla determinata dalla velocità periferica della racchetta (tenendo come "raggio" la distanza mano/spalla). La differenza fra braccio teso e piegato sta proprio in questo, a parità di accelerazione del braccio (che la modifichi solamente con l'allenamento) maggiore è il "raggio" d'azione e maggiore sarà la velocità della racchetta = maggiore potenza e maggiore spin.
    Per contro, aumentando il raggio d'azione si avrà una maggiore inerzia iniziale, per questo il top di solo braccio teso è difficile da fare correttamente (e pure dannoso) perchè necessita del caricamento del corpo come aiuto all'azione. Il top a braccio piegato invece ha una minore inerzia iniziale di conseguenza sarà più facile eseguirlo... Purtroppo si rischia sempre di lasciare indietro movimenti del corpo che, per quanto minimi, possono portare a carenze tecniche e altri piccoli inconvenienti articolari (e qui ci vorrebbe un altro topic a riguardo...).
     
    A nimrounder piace questo elemento.
  18. nimrounder

    nimrounder Utente

    Nome e Cognome:
    Diego Ric.
    Squadra:
    A.S.D. Cral Dipendenti Comune di Roma
    Bisogna aggiungere a tutto quello che si è discusso il fatto che il corpo umano non è approssimabile come un corpo rigido e quindi la nostra struttura scheletrico-muscolare diventa un fattore determinante...Il braccio teso è sconsigliabile per gli europei dato che fisicamente abbiamo una struttura più pesante rispetto agli asiatici e il carico di lavoro che dovrebbero sostenere i nostri tendini sarebbe alquanto pericoloso...ovviamente poi la struttura corporea varia di persona in persona e quindi bisogna valutare per bene ogni singolo caso...
    C'è un modo di dire "la potenza è nulla senza controllo"...tirare a braccio teso fornisce molta potenza e poco controllo...conviene quindi tirare a braccio teso mettendone dentro 1 e sparandone fuori 10? (è una media riferita a giocatori di medio/basso livello...alti livelli è inutile considerarli) :)
     
  19. antonio

    antonio Utente Attivo

     
  20. antonio

    antonio Utente Attivo

    a mio modesto avviso, il problema fondamentale nell'esecuzione del top, specialmente da quello che vedo in giro, è la poca torsione del busto, se non nulla, di tantissimi giocatori. è molto più importante questa componente che quella del braccio teso o corto.
     
Status Discussione:
ATTENZIONE! - L'ultima risposta a questa discussione ha più di 365 giorni!
Valuta se potrebbe aver senso aprire una nuova discussione sull'argomento o se il tuo intervento possa essere utile ad essa.

Condividi questa Pagina