1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni QUI. Puoi nascondere questa notifica cliccando sulla X a destra. ====>
    Chiudi
  3. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Telai Yasaka Sweden Extra

Discussione in 'Consigli & Test sui Materiali' iniziata da skevros, 22 Lug 2014.

  1. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Libertas Montefiascone
  2. paolom

    paolom Moderatore Staff Member

    Nome e Cognome:
    Paolo
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    E' passato un po' di tempo da quando hai aperto la discussione, ma iniziarne una nuova mi pare inutile... La faccio un po' lunga.
    Intanto premetto che con il signor Yasaka non ho mai avuto particolari frequentazioni, vuoi perché tendenzialmente preferisco telai leggeri (e non mi pare ne producano), vuoi perché li ho sempre trovati esteticamente brutti, vuoi perché se sono svedesi e hanno un nome orientale qualcosa non torna e comunque io ho le mie fisse. Quei 2 o 3 telai che avevo provato non mi erano dispiaciuti, ma nemmeno mi avevano colpito particolarmente: soprattutto per il peso. E poi erano brutti :LOL:! Fatte queste premesse scientifiche, il mio avvicinamento è dipeso dall'aver visto uno Swedwn in foto e in mano a un giocatore che conosco, che ha una discreta esperienza in materia di telai e che me ne aveva parlato bene ("non è male..."). Il tempo di fare qualche ricerca e ordinarlo, che lui lo aveva già cambiato con un Nittaku (va beh, capita...). Ad ogni modo anche le recensioni in rete erano tutte piuttosto positive e il prezzo piuttosto invitante, allineato con quello di molti telai cinesi. E come certi telai cinesi, con prezzi che variano anche di 15€ da un rivenditore all'altro. Ormai è un dato certo che prezzo e qualità non coincidono. Come pure il confezionamento: per me un telaio in un involucro in plastica trasparente, tipo Avalox, fa tanto supermercato, ma è vero che l'abito non fa il monaco e che comunque la confezione solitamente raggiunge il bidone della spazzatura dopo poco.
    Apertura prima ispezione e prime delusioni: in generale il legno dell'impugnatura e del bordo del piatto è abbastanza ruvido e poco rifinito, con gli spigoli un po' troppo accentuati; anche il colore del manico non sembra dato con quell'attenzione che un prodotto artigianale potrebbe/dovrebbe avere. Il telaio è molto bello (de gustibus) e forse questo ha creato molte aspettative. Dal momento che si parla comunque di un prodotto di basso prezzo, per quanto piuttosto fotogenico: fare troppo i pretenziosi è sbagliato. Qualche minuto di carta vetrata e tutto diventa come dovrebbe (secondo me). Avevo chiesto al rivenditore un telaio possibilmente con un peso inferiore agli 80 g., se possibile; si vede che non lo era: 84 g., come da indicazione del produttore; però la ripartizione del peso lo fa sentire più leggero (o è la bilancia cinese...). Qui si vede che la produzione segue altre regole: il controllo c'è, ma si bada ad altro.
    Solito trattamento col flatting e si incolla. Gomme medie: Joola energy e coppa X2. Le primissime impressioni sono di un telaio che sembra relativamente rigido, duretto e vibra appena: non male. Per essere un all+ sembra abbastanza veloce. Insomma, buone sensazioni.
    Le sorprese sono arrivate nella prova "su strada": tanta roba. Un telaio molto equilibrato con un controllo sicuramente da all+, ma una velocità superiore che permette di non stare solo attaccati al tavolo (complici le gomme?). Buona potenza (certo non esasperata). Blocco molto divertente e preciso. Tutto facile, perdona qualche imprecisione. Fatto provare in palestra anche ad alcuni "passanti" qualificati , anche loro hanno confermato l'impressione positiva.
    La sensazione è che si tratti di un telaio di fascia media, uno dei tanti che con altro nome costerebbero il doppio. E poi è bello!:rotfl:
     
    Ultima modifica: 14 Apr 2017
    A skevros piace questo elemento.
  3. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Libertas Montefiascone
    generalmente il peso è dagli 86 grammi in sù....
    troppi,
     
  4. paolom

    paolom Moderatore Staff Member

    Nome e Cognome:
    Paolo
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Sul peso ho davvero un dubbio... Una bilancia diceva 84, l'altra era più ottimista e andava da 80 a 82 a seconda del momento. Comunque il peso della racchetta completa è lo stesso del Septear, ma con un bilanciamento che lo fa percepire più leggero.
    Per essere un tutto legno senza balsa direi che va bene, complice un'impugnatura confortevole (concava) né troppo grossa, né troppo fine. Anche il fatto che il peso ufficiale non sia lontano da quello richiesto mi fa pensare a un processo produttivo attento: non credo che il rivenditore avesse solo quello.
    Credo che la versione Classic, comunque più leggera, sia altrettanto interessante.
    La vera preoccupazione era per il tocco, essendo descritto con legni duri all'esterno, mentre prediligo un legno tenero. Invece anche su quel fronte ha superato le mie perplessità. E' un telaio da provare.
    Altro fatto curioso: in giro per il mondo lo si trovi da circa € 25 e € 45. Forse la Yasaka non ha ovunque la medesima reputazione (o penetrazione di mercato). Comunque anche sui prezzi di altri materiali ci sono differenze difficilmente spiegabili, e non c'è bisogno di andare lontano per comprarlo.
     
  5. geomtore

    geomtore Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    G.S.T.T. Alghero A.S.D.
    Io sono entrato oggi in possesso di uno Sweden Extra e di un Extra 7 e mi hanno colpito, devo dire.
    Lo Sweden è decisamente accattivante esteticamente grazie all'accoppiata dei colori della bandiera svedese sui listelli del manico ma, soprattutto, è solido e di buona fattura.
    Appena possibile lo metteremo alla prova.
     
  6. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Libertas Montefiascone
    lo Sweden extra è made in Tranas.
     
  7. geomtore

    geomtore Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    G.S.T.T. Alghero A.S.D.
    Tranas Sweden, dovrebbe
     
  8. paolom

    paolom Moderatore Staff Member

    Nome e Cognome:
    Paolo
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Perché non dovrebbe? E a peso come siamo?
     
  9. geomtore

    geomtore Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    G.S.T.T. Alghero A.S.D.
    Lo ho in ufficio, martedì ti dico anche il peso.
    Semplicemente non ha il classico bollino Tranas Sweden o una scritta riferibile.
    Confermo però, è bello!
    Ai Regionali te lo porto e lo vedi.
    Impugnatura dritta.
     
  10. geomtore

    geomtore Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    G.S.T.T. Alghero A.S.D.
    Pesati.
    Sweden Extra 83 gr. su bilancia da cucina.
    Extra 7 82 gr. su bilancia da cucina.
     

    Files Allegati:

  11. skevros

    skevros Utente Attivo

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT Libertas Montefiascone
    Non male...
     
  12. geomtore

    geomtore Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    G.S.T.T. Alghero A.S.D.
    si
     

Condividi questa Pagina