1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Invasione di campo

Discussione in 'Regole e Regolamenti' iniziata da anva, 9 Set 2008.

  1. tOppabuchi

    tOppabuchi misantro-pong

    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Per me è più deprimente leggere questo tuo ultimo messaggio.
    Leggi bene cosa ho scritto: chiedevo spiegazioni in merito ad un disegno senza nemmeno citare il regolamento...bensì ciò che mi è capitato.
    Essere OT mi può andar bene: prendermi della capra a gratis perché non capisci i messaggi e vuoi solo sparare ad alzo zero...non mi piace granché.
    Se mai ci fosse qualcuno che dovrebbe essere demoralizzato...al massimo potrei essere io.
    Ma mi interessa relativamente poco che, alla fine, mi ci faccio una risata sopra.
     
  2. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Chiariamo:

    Sto forzando le cose perché vorrei ci dessimo tutti una scossa da questo torpore accondiscendente.

    Non stavo dando della capra a te, ma a tutto il movimento che accetta supinamente questa situazione di sciatteria.

    A te, facevo notare che non si tratta di lasciare il punto o reclamarlo, anzi, posso capire invece un disorientamento perché in realtà non avresti dovuto cedere il punto, secondo quanto previsto dal regolamento italiano (anche attuale).

    Nel mondo invece le cose sono cambiate dal 2014 su questo punto.

    E' stata la risposta di @Gattoettore a indispettirmi perché per lui conta solo far vedere al suo avversario che aveva vinto il punto , invece di imparare.

    @Renaga , @adygoro , @rommel , @Alberto Vermiglio, @Giorno
     
    A tOppabuchi piace questo elemento.
  3. Renaga

    Renaga magìster

    Nome e Cognome:
    René Agagliate
    Categoria Atleta:
    Non Tesserato
    Non so chi dovrebbe aggiornare il regolamento sul sito. Quando mi capita un caso simile io applico sempre il reg. internazionale, che ritengo abbia maggior valore, anche a costo di fare una colossale figura di :vomito: come dici tu. Anzi, suggerisco di consultare sempre l'handbook in caso di dubbi.
    A proposito di handbook segnalo che c'è la versione 2018. Se vi interessa vi metto il link
     
    Ultima modifica: 11 Apr 2018
    A ggreco, lusio, YnneB e 4 altri utenti piace questo messaggio.
  4. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Secondo me la figura di cacca la faresti in campo internazionale applicando una regola non aggiornata per ignavia o sciatteria dei preposti.

    Invece se in Italia applicassi una norma non valida non faresti bene il tuo lavoro.

    Dire che "il regolamento internazionale" ha più valore non va bene.

    Se ti chiedessi di mostrarmi la norma che mi staresti contestando e tu mi mostrassi l'Handbook in inglese mi appellerei al tribunale dei diritti dell'Uomo :nerd:
    In Italia non sono tenuto a conoscere i regolamenti scritti in una lingua straniera.

    Ci sono molte regole che non sono recepite per svariati motivi, l'arbitro è tenuto ad osservare il regolamento previsto per l'àmbito specifico.

    Il reg. comp. internazionali, per esempio, ha norme che non valgono nelle gare nazionali o regionali.

    Le Laws sono le regole base e universali ma un ente federale deve scrivere se e perché non aggiorna una norma. Altrimenti ammette implicitamente la propria inadeguatezza.
     
    A Ragnolo piace questo elemento.
  5. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro

    Un arbitro internazionale italiano che giudica un regolamento approvato dalla FITET non corretto e che in questo caso, come dice lui stesso, lo disapplica a costo di fare una figura di cacina, mi pare di per sé un'anomalia.
    Mi chiedo allora quale sia il ruolo della FITET e quello dell'associazione degli arbitri?
    Se i due attori più importanti, la federazione e chi DEVE, per istituzione, assicurare la regolarità delle manifestazioni non si parlano, ma ognuno persevera per la sua strada (apparentemente questo leggo dall'intervento che ho riportato), come é possibile che tale sport nelle sue manifestazioni venga percepito come credibile?
    Faccio un'altra domanda:
    e se un arbitro applicasse il regolamento italiano e un altro, nella stessa manifestazione applicasse, quello internazionale? Due pesi e due misure? Chi avrebbe torto e chi ragione?
    Altra domanda:
    come vi ponete innanzi ad un semplice giocatore come me che sapendo di non fare competizioni internazionali leggendo il regolamento internazionale pubblicato sul sito federale trova:
    con tutto quello che ne consegue... e poi in gara in un torneo di V categoria, si trova innanzi a regole che smentiscono il regolamento di gioco pubblicato nel medesimo sito federale?
    Gli dite che il regolamente internazione ha una maggiore valenza di quello nazionale?
    Perché se gli dite questo lo dovreste scrivere e mettervio pure d'accordo con la federazione, la quale invece dà un indirizzo fiorviante.
    Io temo una cosa... molto più grave di questa polemica... che nel nostro sport LA MANO DESTRA NON SA COSA FA LA MANO SINISTRA...
    E scusate se lo dico...
    Così un si va proprio da nessuna parte..
    Detto questo e senza nessuna polemica o intenti di tacciare un arbitro che applica, nella sua intenzione di voler far bene, un regolamento che viene declinato per compretizioni di natura internazionale.
    Non sarebbe più semplice estendere tutte queste regole a tutte le manifestazioni nazionali o ricorrervi SOLO quando la fattispecie che si presenta non fosse contemplata nel lacunoso e mal tradotto regolamento vigente?
    Oppure... cosa ancora più semplice, non sarebbe meglio spendere tre palanche per far tradurre in modo serio da un professionista ogni anno gli handbook ITTF e pubblicarli integrandoli con le modifiche intervenute?
     
    Ultima modifica: 12 Apr 2018
    A YnneB piace questo elemento.
  6. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    :hail:
     
  7. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    E non entro nel merito della questione del cambio racchetta durante la partita...
    Ché di per sé fa ancor più ridere...
     
  8. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    D'accordisdimo sui princìpi cui ti richiami.

    Riguardo i regolamenti internazionali va fatta una distinzione tra Leggi fondamentali (Capitolo 2 dell'Handbook) e Regolamento Competizioni Internazionali (Capitolo 3 dell'Handbook).

    Le Leggi fondamentali (Laws of Table Tennis) sono traslate e tradotte nel Regolamento Tecnico di Gioco; The Rules for International Competition ITTF sono invece riportate nell'omologo Regolamento Competizioni Internazionali FITeT.

    Quindi, mentre le Laws hanno valore universale, purchè tradotte e aggiornate, le norme riguardanti le gare internazionali si applicano solo nel loro àmbito specifico.

    Purtroppo invece, altra stortura italiana, alcune norme del reg.comp.intern. (vedi l'active coaching) sono estese impropriamente senza che siano recepite e integrate nei regolamenti dell'attività di àmbito nazionale.
     
    A Ragnolo piace questo elemento.
  9. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Sì hai ragione... ma quando si mischiano pere con mele... non si hanno due pere o due mele... e mi pare che qua si faccia una cosa del genere... io sbaglierò pure, ma la mia domanda é sempre quella su un altro aspetto importante:
    è consentito o no cambiare racchetta in una manifestazione italiana durante una "PARTITA", definita tale secondo regolamento italiano?
    Per gli arbitri no... per me sì..
    Correggete per favore la mia errata convinzione...
     
    A eta beta piace questo elemento.
  10. Lostboi

    Lostboi Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Andrea B
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Squadra:
    TT Athletic Club - Genova
    Vi ricordate il famoso around the net di FzD..
    Table-Tennis-Point-Japan-compressor-Main.png
     
  11. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Mi sono espresso male nello scrivere il messaggio precedente, andando ad estendere le mie perplessità senza aver fatto le dovute premesse..
    Sorry...

    Ho citato il regolamento per gare internazionali per i fatto che proprio nelle norme più "controverse" a quello ci si rifà, tralasciando quello nazionale e, senza adeguate premesse, si possono generare potenziali, unutili e perniciose polemiche.
    Io capisco che le implicazioni siano complesse e complicate (basta pensare a tutta la fase di controllo racchette), ma se il gioco si é evoluto, é necessario che si debba evolvere anche il regolamento che non può mai essere considerato statico.
    Per questo auspicavo un'integrazione del regolamento nazionale che richiamasse i principi di quello internazionale laddove non siano regolamentate fattispecie che si possono presentare; non é che si possa sempre lasciare tutto alla "prassi" o agli "usi e consuetudini".. perché allora a casa mia vale sempre il cappotto 6-0 o 8-1 (che tempi!!!).
    Poi, ripeto... torno dopo un periodo si letargo di quasi 30 anni... quindi ho un'alta percentuale di sparare minchi@te a nastro...
    Se so di giocare gare nazionali non vado a leggermi il regolamento per gare internazionali...
    Appunto...
     
    A eta beta piace questo elemento.
  12. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Ti rispondo in maniera indiretta:

    Fino a qualche anno fa c'era una postilla sul Regolamento Gare Internazionali atta a segnalare che il testo conteneva parti in grassetto la cui validità era estesa alle gare nazionali , regionali.. condominiali.

    Purtroppo quell'escamotage molto "comodo" ma efficace non è stato reiterato per cui una grande casistica non è più, di fatto, normata.

    Triste è constatare che i federali non pongano rimedio ma pure è triste constatare che i responsabili del Settore Arbitrale non reclamino di essere messi in condizione di avere strumenti affidabili e aggiornati.
     
    Ultima modifica: 12 Apr 2018
    A Ragnolo piace questo elemento.
  13. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Perfetto...
    Quindi se ne è persa memoria dandola per scontata... voglio sperare... e non riproponendola...
    le mie lacune sono tantissime... come vedi...
    Ma ancora non so se posso cambiare racchetta durante una partita...
    Perché un regolamento dice una cosa e un altro l’opposto...
     
  14. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
  15. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Il regolamento di gioco di questo...
    E questa é la definizione di partita


    E questo il regolamento internazionale..

    Posso cambiare racchetta o no?
     
    A ggreco piace questo elemento.
  16. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Non è contemplato nel regolamento tecnico di gioco il motivo per il quale il giocatore cambi la racchetta.

    Ma essendo quel comma susseguente a quello che tratta i danni accidentali ed essendo (per consuetudine più che per estensione da altri regolamenti) vietato il cambio racchetta discrezionale, credo che, in vacatio legis, si debba ritenere abusivo il cambio a discrezione dell'atleta.

    Però, coerentemente, resto d'accordo sul fatto che vada normato tutto ciò che non lo è o che si considera erroneamente come automaticamente ricompreso.

    Io mi sono offerto, perché credo che rivolgersi a professionisti sia oneroso per la nostra piccola federazione.

    Ma chiamarla "piccola" non significa giustificare la carenza di autorevolezza.
     
    Ultima modifica: 12 Apr 2018
    A LO YETI piace questo elemento.
  17. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Tu ne sai troppo Eugenio, e poi non fai bene gli inchini :hail::hail::hail::nono::nono::nono: e quindi......SEI FUORI!!!
     
    A eta beta piace questo elemento.
  18. ggreco

    ggreco Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Giovanni Greco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    ASDTT Arcadia
    Ho avuto tempo fa una discussione con un arbitro su questa cosa il quale si è meravigliato che io gli facessi la domanda, affermando che "non è mai stato consentito cambiare racchetta durante una partita"...
     
  19. Ragnolo

    Ragnolo Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Sempre una risposta è...
    Ma resto convinto che, da quello che leggo, il cambio possa essere fatto...
    Non sono neppure convinto della “tesi” di eta per la quale si parla dopo o prima di rottura di racchetta... perché se effettivamente così fosse, un regolamento scritto da un cercopiteco australe sarebbe molto più chiaro...
    Ma... considerato tutto e per esperienze su altri fronti pongostici, la mia resta e resterà una convinzione personale che mai proverò a proporre durante una gara... accettandondi buon grado il divieto di cambio...
    Lo accetto, ma non ne sono convinto..
     
    A ggreco piace questo elemento.
  20. LO YETI

    LO YETI Utente Noto

    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Ma come non è mai stato consentito? Non è consentito farlo a piacimento..... Solo se "distruggi" la tua; dico "distruggi" proprio perché intendo che non è più usabile....
    Pensate che queste regole noi ce le eravamo studiate nei primi anni "80 quando cominciammo ad usare le prime puntinate lunghe girando la racchetta...Due nere, una Tackiness Chop e dall'altra una Feint, taglio di liscia, taglio di feint, l'avversario la alzava, schiacciata vincente.....:clap.
    Qualcuno addirittura pretendeva di portarsi una racchetta con due lisce e all'occorrenza sostituirla con una double face....liscia-puntinata..... Mamma quante ne abbiamo viste in tutti questi anni di tt....
    Ricordo anche che allora le anti-top non esistevano super-lisce come adesso e il gioco che pagava di più era quello puntinata lunga - liscia dello stesso colore (addirittura in campo Internazionale qualche giocatore batteva il piede per non far sentire il rumore della pallina sulla racchetta.....Sembra quasi una favola ma tant'è....) Le antitop che ricordo: Butterfly Sriver Killer e dopo Super Anti.....
    Please, non datemi del nonno.... Qualcuno ricorda???? :mumble::mumble:
     
    A ggreco e eta beta piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina