1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni QUI. Puoi nascondere questa notifica cliccando sulla X a destra. ====>
    Chiudi
  3. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Il solito.. immarcescibile sito Fitet.org !

Discussione in 'Chiacchiere sul Tennis Tavolo' iniziata da eta beta, 14 Giu 2015.

  1. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Sguizz.. di Mondy ce n'è uno solo. ;)

    Nel video fa rovesci "interlocutorii" per preparare il dritto.. ma qualche spadellata si vede.. di tanto in tanto. ;)
     
    A leodavinci piace questo elemento.
  2. rommel

    rommel Bruno Di Folco

    Nome e Cognome:
    Bruno Di Folco
    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Squadra:
    APD Giovanni Castello
    uno "bravo" servirebbe ad altri in quell'ambiente, fidati. :D:D
     
    A eta beta piace questo elemento.
  3. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO

    se per favore posti link video

    Quanto osservato e descritto avviene durante le pause dopo il secondo set.Verso la fine dell'incontro Bobo qualche pallina corta corta sul dritto a Morizono gliela mette,e anche qualche misero punto,ma o è imprecisa,o troppo alta,oppure è rassegnato e lo fa in modo poco convinto,nonostante un dito indice imperioso sbucasse dalle transenne a sinistra,dove stava seduto il nostro coach,ad indicare di proseguire nell'azione .Una tattica poco curata in allenamento,o qualcosa che nella testa del nostro giocatore ancora non è,perchè se l'altro te la prende,dopo nello stretto devi essere "furibondo" ed energico nel ricacciarla prontamente sul tavolo,cosa assai difficile per chi è abituato a saltare solo in spazi piuttosto ampi.Morizono,invece....hai visto la muscolatura delle sue gambe?e l'efficacia dei suoi balzi nei punti topici della partita?
    stima ettore


    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Nov 2017 ---
    qualcuno deve fare qualcosa per il "braccino" di Bobo.
    Provo a farlo io,senza avere nessuna ambizione di insegnare qualcosa al Bobo nazionale,cui faccio i complimenti per l'ottima esibizione complessiva,anche se sfortunata nell'ultimo "gig", espressa in quel di Magdeburgo.
    Allora "braccino" significa poca spinta,poniamo in tal caso di rovescio_Osserviamo la mano sinistra di Morizono ,in attesa di rispondere al servizio,esattamente posizionata a lambire il tavolo.Altri giocatori dello stesso livello ancora,tengono la mano sinistra appoggiata sulla gamba,appena sotto l'anca,comunque abbondantemente sotto il tavolo_Ora nella stessa situazione in partenza,la mano
    sinistra del nostro portacolori italiano dov'è?Alta 10 cm abbondanti sopra il tavolo.Conseguenza l'uno è praticamente pronto per spedire la palla con un gesto che sa di scambio prima dell'apice e utilizzando tutta l'energia della gamba già in tensione,l'altro,il nostro non piegandosi a sufficienza,non riuscirà ad aggredire con veenmenza la pallina con una traiettoria piatta,ma dovrà ricorrere ad un top,abbassandosi ancora,aspettando di più la palla quando scende,con un movimento più arcuato verso l'alto e soprattutto tirandosi su le gambe che giocoforza seguiranno il movimento espresso dalle braccia verso l'alto nell'esecuzione del top...,ma...limitando la spinta in avanti.Proprio un "braccino"......
    stima ettore
     
    A leodavinci piace questo elemento.
  4. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    "Braccino", nell'accezione comune, e in quella che intendo io, è una cosa che sta nella testa. Una cosa che ti viene fuori quando sei 3 set pari.. quando sei 11-10 per te..
     
    A Ragnolo piace questo elemento.
  5. leodavinci

    leodavinci Utente

    Nome e Cognome:
    sergio murra
    Qualifica Tecnico:
    Nessuna Qualifica
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    Empoli
    Straquoto tutto quello che dici, ti vedo kaxx...to....complimenti, in confronto al pompiere sei Einstein.

    Concordo su tutto, verissimo Morizono ha 2 cosce da mediano anni 60, bobo 2 stecchini,
    di cosa stiamo parlando? da 20 anni minimo si allena coi tecnici della faitet ma come fa ad avere 2 gambe così, manco fosse carla fracci.

    Il dito del pompiere che sbuca dalle transenne è parossistico, me sto a sganassà raga.

    mancanza di chiarezza nella tattica, improvvisazione da calimba de launa beach.

    Tra il pompiere e ventura, stiamo messi molto bbbbbeneeee.
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Nov 2017, Data originale: 11 Nov 2017 ---
    Purtroppo:cool::cool::cool:

    Quanto ai rovesci, il più delle volte manco tocca la sfera, ma coome se fa'?
     
  6. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    prima sbracciata,adesso "braccetto"....
    .....esattamente così,scatta qualcosa che ti impedisce di tirar fuori tutto quello hai,il braccio diventa pesante,un macigno,sbagli le cose più semplici,a chi non è capitato?Tanto più verso la fine del set quando i punti si fanno pesanti e ti prende la tremarella,allora giochi senza il corpo,senza piegarti,senza spingere con i piedi,senza ....pensi solo a dove indirizzare e la palla non parte,oppure cerchi di rimediare ad una scarsa preparazione esagerando nei movimenti successivi in modo superfluo,ma tardivo con il braccio o la mano che vanno ciascuno per conto loro e il risultato è quello che è.
    Diventar professionista è anche prendere coscienza di questi limiti,cercare di oliare le giunture arrugginite,aggiustare le angolazioni controproducenti,partire convinti per cercare di allargare il raggio delle proprie azioni,ma servirebbe farlo gradualmente,punto su punto,giocata su giocata per arrivare al top nei momenti cruciali e non partire alla grande per spegnersi un po'alla volta,sintomo di allenamenti ripetuti allo sfinimento,ma confidando troppo negli automatismi provati e riprovati in allenamento,in partita vera però,ai primi campanelli d'allarme che qualcosa non funziona,subentra la paura,la sfiducia,praticamente non giochi più...è il braccino che gioca per te!
    stima ettore
    --- Messaggio Unito Automaticamente, 11 Nov 2017, Data originale: 11 Nov 2017 ---

    ...da 20 anni minimo si allena coi tecnici della faitet ma come fa ad avere 2 gambe così, manco fosse carla fracci.

    semplice: giocare in allenamento dalla cintola in su, ripetute su ripetute,spostamenti leggeri in automatico, veloci,sempre più veloci,il fisico e le gambe si abituano di conseguenza.E' lo sport che abbiamo praticato un po' tutti da una ventina d'anni in Italia e anche più.Ora si gioca in modo diverso,i giapponesi ,ma da un bel po' pure altri e altri ancora non fanno un passo ,nè un saltello in aria in più,se non strettamente necessario,utilizzano il tempo a disposizione più per girare e spingere sul terreno fin quasi a cadere sull'altro piede,ruotando il tronco quasi pancia a terra,con diverso uso e piegamenti accentuati degli arti inferiori ed esprimemendo contemporaneamente maggior peso e chili sulla palla.Gesto reso possibile,forse anche grazie alla pallina più grossa,che in teoria,dovrebbe rimanere più a lungo sul tavolo e quindi non occorre allontanarsi meccanicamente,se non a ragione veduta.
    Un lavoro che sotto il tavolo non si nota,poi vediamo Fan Zhedong,appaiono sulla scena altri tipi di giocatori di nerbo e muscoli tesi come cavi di trasatlantici controvento sotto l'infuriare della" bora" e cominciamo,poco poco,a capire.Einstein faceva altri studi.
    stima ettore
    PS
    certo poi trovi i cinesi doc,quelli che vincono sono completi in tutto,fisico e testa,velocità e potenza.
    sperare in qualche europeo non costa nulla,magari dai e dai siamo vicini alla perfezione di quelli là,
    basta non arrivarci ai trentanni,dopo la potenza viene meno
     
    A nonlacacciodila piace questo elemento.

Condividi questa Pagina